martedì 5 settembre 2017

La Brioche 4 e quattr'8

E sì, tanto per dire una frase fatta... ''a volte ritornano''.
Sono mancata moltissimo dal mio blog, la maggior parte dei miei lettori sa perché.
Per gli altri be', diciamo che i corsi di panificazione che abbiamo tenuto con Adriano Continisio dal 2010 al 2015 in giro per l'Italia, mi hanno dato veramente tante soddisfazione, ma nemmeno il tempo di respirare.
Poi nel 2016 è nata PanB, la nostra creatura nei pressi di Milano. Adriano ha creato, appunto, un nuovo prodotto, che viene impastato da lui tutti i giorni in Lab e ''cuoce sotto i tuoi occhi''
Mentre io mi occupo della scelta degli ingredienti, quindi del menù e tanto altro.

Anche in questo progetto, in cui credo molto, un fast food o meglio fast good come ama definirlo Paolo Barichella che ha curato il nostro design, ho messo l'anima, come in tutto ciò che mi piace fare.



Foto gentilmente concesse da Rosa Rutigliano

Ma non ho dimenticato la mia passione, i lievitati e la cucina in genere ma, soprattutto, il gruppo su FB creato nel 2013. A sostegno di tutte quelle persone che amano impastare come me.
E oggi, che ho qualche minuto di più, dopo trasferimenti, viaggi, ecc. sento il bisogno di impastare di nuovo.
E di condividere nel blog anche quanto sta accadendo nel gruppo.
Qualche giorno fa, finalmente in ferie, ho pensato che fosse assolutamente necessario creare qualcosa alla portata di tutti
Un lievitato facile, ma di qualità, gestibile però per tutte quelle persone che hanno poco tempo da dedicare.
Ecco, penso che questo sia il mio progetto futuro: pubblicare ricette fattibili da tutti e in non troppo tempo, e sì anche con la macchina del pane, perché no?
Ed è nata così la brioche 4 e quattr'8! Così come mi è piaciuto chiamarla perché non richiede più di 4 o 5 ore per realizzarla.
Sul gruppo è stato un tripudio, oramai sono giorni e giorni che si pubblica solo questa.
Per cui sono felice di condividerla qui.
Le foto non sono mie (per queste non sono riuscita a trovare il tempo), e me le ha gentilmente concesse Rosa Rutigliano. Trovo che nelle sue foto traspaia la sua anima.
Si percepisce la cura, la passione con la quale lavora, e infatti trovo la sua brioche perfetta.

Grazie Ros!


Foto gentilmente concesse da Rosa Rutigliano                                           

LA BRIOCHE 4 E QUATTR'OTTO
Ingredienti per 1065 gr di impasto

- 550 farina w330 o caputo rossa w280 (io ho usato la caputo)
In alternativa farina di forza tra W280 e W330
- 2 uova GRANDI (ma se ne usano solo 100 gr x l'impasto)
- 200 gr latte
- 100 gr di burro di cui 50 gr fuso con raschiatura di vaniglia
- 8 gr sale
- 80 gr zucchero
- 25 gr ldb (se ne vuoi usare 12 gr raddoppia i tempi di lievitazione, tranne l'ultima che va controllata)
- poca panna o latte per la spennellatura

Procedimento
- Scalda sul fuoco o al microonde il latte col baccello raschiato e 50 gr di burro con la raschiatura della vaniglia.
- Prepara il resto degli ingredienti.
- Batti 2 uova e prelevane 100 gr. Il resto conservalo in frigo per la spennellatura finale.
-Inserisci nella mdp o nella ciotola dell'impastatrice il latte tiepido (ATTENZIONE CHE NON SIA CALDO!) e le uova sbattute dove avrai aggiunto lo zucchero. 
- Sbriciola il lievito.
- Fai partire il programma impasto o accendi l'impastatrice e mescola non oltre 3 o 4 secondi.
- Quindi, SUBITO, aggiungi tutta la farina un po' alla volta ma senza soste.
- Impasta con la foglia o nella mdp fino a quando l'impasto inizia a legare, poi aggiungi il sale.
- Poi il burro spatolato un fiocco alla volta di seguito, infine il burro fuso un cucchiaino alla volta ma sempre di seguito.
- Termina il programma impasto o incorda con la foglia.
- Arrotonda e fai riposare 20'.
- Poi fai le pieghe di forza, le 2 di Adriano, QUESTE e fai riposare ancora 20'.
- Forma le brioche, sono preferibili pezzature grandi.
- Fai delle sfere ben tese che porrai negli stampi unti o imburrati.
Stampo da plumcake 20x10 cm circa 400 gr di impasto
Stampo da plumcake 25x10 circa 550-600 gr di impasto
Stampo da plumcake 30x10 circa 900 gr di impasto
- Fai lievitare fino al raddoppio, da 1,30 a 2 ore circa.
- Inforna a 165° per le pezzature da 400-450 gr. Cottura 25-30'.

- Inforna a 160°per le pezzature da 550-600 gr. Cottura 35-38'

- Inforna a 155° per le pezzature da 900-950 gr. Cottura 50-60'
Buon lavoro!
Se hai tante domande, se hai bisogno di sostegno durante la lavorazione o per la scelta degli ingredienti, ti aspettiamo nel GRUPPO su FB!
Puoi iscriverti qui

SHARE:

47 commenti

  1. Evvaaaiii!!! Bentornata Paoletta ❤❤❤

    RispondiElimina
  2. Prima volta che commento nel tuo blog è sono felice sia per questa ricetta che ti ha riportato tra noi. Ricetta fantastica e come hai scritto alla portata di tutti.
    Gio'
    Grazie Paoletta ��

    RispondiElimina
  3. Che splendide parole e foto!!! Sempre e comunque al top🔝🔝🔝🔝 grazie mille. RICETTA PERFETTA BONTÀ INDESCRIVIBILE da Lorella

    RispondiElimina
  4. Evviva!!!! che bello venire qui e trovare un aggiornamento.. (anche se la mia 448 è già a piano per sabato e sto studiando su FB) :) Grazie Paoletta!

    RispondiElimina
  5. evviva. ....sei tornata alla grande!!
    un abbraccione. ..
    rosanna la salandra

    RispondiElimina
  6. Welcome back, c'era bisogno di Paoletta, anche se in fondo non sei mai andata via!❤️ Comunque per inciso ricetta perfetta, adatta a tutti, e amata da tutti, anche dal mio cucciolo di 13 mesi! Prox volta ci mettiamo anche il cioccolato, ma tagliato al coltello, mica le gocce!��. Michela

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. che bello leggerti qui Paoletta!!
    grazie infinite per tutte le tue meravigliose ricette e tutta la passione che ci doni sempre.
    un bacio

    RispondiElimina
  9. evviva. ..sei tornata finalmente!
    un grande abbraccio ❤❤❤❤❤

    rosanna la salandra

    RispondiElimina
  10. E'bello seguirti nuovamente qui!

    RispondiElimina
  11. Magnifico rileggerti proverò anche questa e non vedo l'ora ben tornata e grazie per la tua passione

    RispondiElimina
  12. Hai rigenerato il nostro gruppo Paoletta... mancavi a tutte noi, e con il tuo rientro hai dato nuovo entusiasmo e nuova linfa al gruppo!!! Siete sempre nei nostri ❤️❤️❤️❤️❤️❤️❤️❤️

    RispondiElimina
  13. come se il tempo si fosse fermato...solo un continuo di ciò che avevi lasciato in sospeso!
    Letizia ( marjlet o Sogni di Zucchero...chiamami come te pare :D)

    RispondiElimina
  14. Eccoti qua, finalmente! Proprio nei giorni precedenti al tuo sondaggio sul gruppo dove si capiva chiaramente che il ritorno era "imminente", mi chiedevo se e quando saresti tornata; anche perché ogni volta che andavo sul mio, vedevo nella blogroll che non c'erano aggiornamenti ed ero in qualche maniera triste, in quanto sei stata una grandissima fonte d'ispirazione e su queste pagine prima e sul gruppo poi, ho imparato davvero tanto. Grazie della splendida condivisione e bentornata!!

    RispondiElimina
  15. Bentornata Paoletta! E che ritorno, ho provato la 4 e quattr'8 ed è meravigliosa. Ad maiora!

    RispondiElimina
  16. Che piacere risentirti!!! Brioche da provare sicuramente... vista la fonte. Non ho capito bene la formatura: treccia o palline?
    Con l'occasione ho appreso anche del vostro mitico pane e subito ho proposto la mia adesione al gruppo. Mi accettate?

    RispondiElimina
  17. Bentornata :D come ai vecchi tempi ...un abbraccio grande

    RispondiElimina
  18. Evviva!!! Sei tornata alla grande!!! Ci mancava una nuova ricetta sul blog... E con una treccia spettacolare...

    RispondiElimina
  19. Evviva!!! Sei tornata alla grande!!! Ci mancava una nuova ricetta sul blog... Grazie

    RispondiElimina
  20. Brava Paoletta! Io ti seguo di là ma ammetto di sfogliare spesso il tuo blog per le ricette! Bentornata!!! Barbara Sogos

    RispondiElimina
  21. È la prima volta che commento nel tuo blog e devo dire che sono felicissima di aver avuto questa opportunità.. ultimamente il caldo ci aveva un po' sfibrati e il gruppo era in "andamento lento", poi arrivi tu, la padrona di casa, la nostra maestra e ci risvegli tutti dal torpore con questa meravigliosa ricetta bomba!.. Grazie Paoletta ❤
    Matilde Bagnoli

    RispondiElimina
  22. Che bello ritrovarti,è un vero piacere,non mi sembra vero,grazie

    RispondiElimina
  23. È bello leggere un tuo nuovo post

    RispondiElimina
  24. E' proprio bello rileggerti e ritrovarti anche nel blog!!!! Tu e Adriano mi avete contagiato la passione per i lievitati e mai dimenticherò il primo corso fatto con voi! Prima o poi vengo a trovarvi da pan b!

    RispondiElimina
  25. Brava Paoletta! La proverò senza dubbio; mi sembra strepitosa! Io come te ho un forte desiderio di riattivare il canale del blog! Mi manca tantissimo ma il tempo è tiranno e i social c'è lo rubano sempre più. Credo però che il blog sia e resti sempre un po' come la nostra casa, dove accogliamo chi vuole venirci a trovare ma dove possiamo fare ciò che desideriamo. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  26. Grazie a tutti, siete davvero carini :-)

    RispondiElimina
  27. solo grazie,piccola grande donna grazie per essere tornata ,Elisabetta

    RispondiElimina
  28. seeeee, vabbe'... per tutti noi che dobbiamo essere presi per la manina e guidati come bimbi, la spennellatura viene fatta dopo la lievitazione finale e prima del passaggio in forno, giusto? e comunque, benritornata, Paoletta! :)

    RispondiElimina
  29. Paoletta bellaaaa!!! Che gioia ritrovarti di nuovo anche qui!!! Un bacio grande!!

    RispondiElimina
  30. Grazie mille per il ritorno!!!

    RispondiElimina
  31. Bentornata e grazie mille per la nuova ricetta, già testata e semplicemente perfetta :)

    RispondiElimina
  32. Bellissima! Non vedo l'ora di trovare il tempo di provare a farla. Ti farò sapere cosa ho combinato...
    Grazie e bentornata!
    Tiziana

    RispondiElimina
  33. Grazieee....bella ricetta già fatta e amata da tutti....

    RispondiElimina
  34. Grazie mille per il ritorno.Saluto from Canada.

    RispondiElimina
  35. Fantastica Paoletta !!!! Una domanda: le pieghe sono quelle del tipo 1 a portafoglio poi girate e ripiegate o quelle del tipo 2 di rafforzo? Il link alla famosa spiegazione delle pieghe le comprende tutt' e due. Ti seguo sempre su FB ma adesso che hai ripreso il blog sono molto più contento. Saluti da Rimini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, sono quelle di rinforzo!

      Elimina
    2. Oltre che bravisisma sei sempre anche molto gentile. Grazie.

      Elimina
  36. Salve Paoletta, bentornata! Che piacere trovare un nuovo post sul tuo blog, un importante riferimento per me! Una domandina: per Caputo rossa intendi proprio quella che uso per la verace a 24 ore, nel sacco da 25 Kg? Grazie.

    RispondiElimina
  37. ciao carissima Paoletta, volendo fare questa bellissima ricetta con il licoli, come lo sostituisco e come vario i tempi?

    RispondiElimina

BLOGGER TEMPLATE CREATED BY pipdig