lunedì 27 febbraio 2012

Pasta fritta con lattuga: schon-zai-go-son (di Primavera)

Ha un’origine  lontana nel tempo, risale ai tempi dell’università, primi anni ’70, quando facevano capolino a Milano i primi ristoranti cinesi, ma trovare gli ingredienti di quella cucina era un’impresa!
Vicino all’Università Statale, in piazza Santo Stefano  c’era il negozio di granaglie di Mario Bigatti che regalava ai clienti dei fogli  rosa con delle ricette stampate. 
Eccone una:


A scrivere non sono io, ma Primavera, la nostra amica che ospita i corsi a Milano. 
Non so se mai, qui da me, troverò i che-fen di riso per preparare questo piatto. Di sicuro so che, quando l'ho assaggiato da lei, ho desiderato rifarlo, o comunque di assaggiarlo una seconda volta.
E' bravissima con la cucina orientale, da lei abbiamo assaggiato piatti della cucina cinese o giapponese, deliziosi. 
Ed ha un gusto e una grazia nella preparazione, da far invidia ai migliori chef... grazie Primavera :)


pasta fritta con lattuga: schon-zai-go-son (preparato da Primavera)
Ingredienti:
150 gr pollo, 150 gr maiale, 2 fegatini di pollo, 1 cipolla, 4 funghi cinesi, 100 gr piselli cotti, 3 foglie di lattuga a testa (quelle esterne più grandi, ma integre), olio per friggere, che-fen di riso (spaghetti)

Per marinare: 1 cucchiaio salsa di soia, 1 tuorlo, 1/2 cucchiaino di maizena, 1/2 cucchiaino di zucchero, 1/2 cucchiaino di sale.

Per la velatura del sugo: 1 cucchiaio salsa di soia, 1 cucchiaio di acqua, 1 cucchiaio di maizena, 1 cucchiaio di olio di sesamo o thain, 1 cucchiaino di sale, pepe.

Procedimento:
1) tagliare a pezzi minuti il pollo, il fegato e la carne di maiale. Unire gli ingredienti della marinatura, poi mescolare e far riposare 15 minuti.
2) Versare in una tazza gli ingredienti della velatura e mescolare.
3) tritare cipolla e funghi ammollati.
4) friggere i che-fen (pochi alla volta, diventano bianchi e croccanti e aumentano molto di volume)
5) Rosolare nel wock in 3 cucchiai di olio la carne della marinatura, appena dorata toglierla e nello stesso tegame insaporire cipolla, funghi e piselli, poi aggiungere la carne rosolata. Amalgamare e aggiungere la velatura . Servire caldo: ogni commensale prende una foglia di lattuga, appoggia qualche filo di che-fen fritto, un cucchiaio di carne, arrotola come un involtino e mangia con le mani.



43 commenti:

  1. Adorabile cucina!!!!
    Buon inizio settimana cara!!!

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia! ma non è che Primavera organizza degustazioni di piatti orientali? verrei volentieri! :)

    Un bacio a tutti voi!
    Elisa

    RispondiElimina
  3. L'ho conosciuta Primavera ai corsi di Milano!! che bello ritrovarti con un piatto "strano" per il tuo blog!! Lo devo fare...così se riesco a venire al corso di marzo, vi dico com'è venuto! baci, Franci

    RispondiElimina
  4. La cucina orientale è tra le mie preferite, mi piacerebbe assaggiare questo piatto e fare anche un corso.

    RispondiElimina
  5. Uhmmm, molto interessante! Andrò alla ricerca del Che-fen per realizzare questo piatto!
    Grazie mille Primavera :))

    RispondiElimina
  6. bentornata!! M'incuriosisce la ricetta di... Primavera!!!
    elisa

    RispondiElimina
  7. Che cucina deliziosa, la devo profare, non avevo mai pensato a questo `piatto

    RispondiElimina
  8. Me encantan este tipo de platos, te ha quedado ideal.

    besos

    RispondiElimina
  9. Che buooona questa pasta! L'ho mangiata simile venerdì scorso, grazie per averla condivisa qui!

    RispondiElimina
  10. bella ricetta da provare! e presentazione perfetto stile minimal!
    abbracci

    RispondiElimina
  11. Ma spettacolo!!!!!!!!!! Bellissima idea, e per chi non trova tutti gli ingredienti, può sempre riadattarla con quello che gli pare più simile... di sicuro una roba appetitosissima!!!

    RispondiElimina
  12. Non l'ho mai provato ma sicuramente trattasi di un piatto eccellente dal punto di vista nutrizionale! Buono quel mix di carne sui chen-fen! Io, piuttosto che la foglia di lattuga, utilizzerei del radicchio rosso, a creare un contrasto gustativo e cromatico e per spezzare con il verde dei piselli.

    RispondiElimina
  13. ciao, bellissima la foto che invita all'assaggio di questo piatto sicuramente delizioso che proverò a emulare nella mia cucina

    vi aggiungo nei link del mio blog neonato

    continuate così

    RispondiElimina
  14. Ciao Paoletta, ma che bello sapere che food blogger come te propone talvolta qualche ricetta dell'estremo oriente :)
    Io la priverò di sicuro !
    Vaty

    RispondiElimina
  15. io adoro la cucina orientale,e questa ricettina ha un aspetto che mi ispira un sacco!!!Anna

    RispondiElimina
  16. Mai mangiato questo piatto... le foto sono stupende!!!

    RispondiElimina
  17. Adoro la cucina orientale e questa ricetta la proverò sicuramente!

    RispondiElimina
  18. Questa ricettina è fantastica! Da provare! Mi stuzzica parecchio! Sai che ho rifatto i tuoi bomboloni da sballo???? Semplicemente divini! Riempiti tra l'altro con la tua meravigliosa crema pasticcera alla panna! Fantastica!!!!!

    RispondiElimina
  19. che meraviglia questa ricetta! E' proprio da fare!!! Bentornata Paoletta, anche se a scrivere non sei stata tu! :)
    Smack!

    RispondiElimina
  20. Fantastica ricetta ! bravissima e buona settimana :) ciaoooo

    RispondiElimina
  21. Che belle ricette che ho trovato su questo blog, ti seguo e spero di imparare almeno qualcosina!

    RispondiElimina
  22. Ho provato qs ricetta. Buonissima! Tuttavia nn sono riuscita a trovare gli spaghetti di riso giusti. Qlcn sa dirmi dove poterli trovare?

    RispondiElimina
  23. estiva.. fresca. stuzzicante! ottima ricetta davvero

    RispondiElimina
  24. Pasta fritta con lattuga... I have no idea what it means, but sounds fantastic and looks delicious :) All the best!

    RispondiElimina
  25. Ti abbiamo nominato per il Versatile Blog Award. Qui trovi ogni informazione.
    http://leragazze.wordpress.com/2012/03/10/siamo-versatili/
    Il Blog delle Ragazze

    RispondiElimina
  26. Per Marta:
    gli spaghetti di riso si trovano nei supermercati (all'Esselinga, ad esempio) nella zona dei cibi etnici , oppure nei negozi etnici.

    Primavera

    RispondiElimina
  27. Che meraviglia, la prima volta che la vedo, sicuramente da provare

    RispondiElimina
  28. Grazie Primavera, proverò a vedere se all'Esselunga riesco a trovarlo, perchè qui da noi nn ci sono negozi etnici.

    RispondiElimina
  29. Devo provarci...mi piace un sacco questa ricetta!

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  30. Che ricetta originale!
    Davvero un'idea del tutto nuova e da provare!
    Ah, complimentissimi, ho letto su Open Kitchen Magazine che il tuo è tra i migliori blog!
    Menzione meritatissima, un abbraccio, Alice.

    RispondiElimina
  31. Bellissime ricette, bellisimo blog, bellissimo tutto. Mi unisco ai tuoi sostenitori.

    RispondiElimina
  32. Guarda Paoletta, seu davvero mitica con queste ricette, sempre diverse, interessanti e ricche di tradizione. Ti devo proprio dire che sei la mia ispirazione maggiore.
    Un abbraccio da Sydney!

    RispondiElimina
  33. Che meraviglia.. Complimenti per foto e ricette!!

    A proposito di ricette - ma anche di figli - vi segnalo un'iniziativa interessante, rivolta ai ragazzi, ma anche a genitori ed insegnanti, come strumento di aggregazione e confronto. Si tratta di Cibolando, progetto di educazione alimentare dove i ragazzi possono imparare a mangiare sano divertendosi.
    Ecco il link al progetto: http://www.cibolando.it/come-partecipare/sbs-scl/
    Buona giornata :)

    RispondiElimina
  34. complimenti x il blog ..le ricette..la passione! kissà se un giorno parteciperò a un vostro corso... bacioni marya

    RispondiElimina
  35. Una sciccheria di piatto..complimenti!
    Laura

    RispondiElimina
  36. Grazie a tutti voi per i vostri commenti, vi auguro una Pasqua serena !
    A presto

    RispondiElimina
  37. Ma che foto meravigliose, sembrano quadri... sembra di poter mangiare i tuoi piatti (anche se, ahimè, non si può!)
    Usi qualche sw particolare?

    RispondiElimina
  38. che bontà!!! mi ricordano tanto gli appetizer di PF Chang's, ma devono essere ancora più squisiti con gli spaghetti fritti!

    volevo farti i complimenti per il blog, l'ho scoperto da poco per caso ma ho già sbirciato altre tue ricette, tutte bellissime! brava! mi sono anche aggiunta ai lettori fissi :)
    da pochissimo ne ho uno anch'io, passa a visitarlo se ti va!
    a presto,
    Michela

    RispondiElimina