mercoledì 1 giugno 2011

Il taboulè di Pascale

Quando ho chiesto a Pascale cosa avrebbe preparato per il pranzo del corso, mi ha risposto: il mio taboulè, è così buono che, ogni volta che lo propongo, tutti me ne chiedono la ricetta.


E così è stato... durante il pranzo di pausa, al corso di pizza in teglia e croissant, alla Tenuta San Marcello, nelle marche, più di una persona le ha chiesto come lo preparava.
Era così bello a vedersi, oltre che buonissimo, che non ho potuto fare a meno di fotografarlo, e, ovviamente di chiederle di scrivermi la ricetta.
Il Taboulé di Pascale

Ingredienti:
1/2kg di semola di couscous
5 o 6 pomodori succosi, profumati, gustosi taglia media
2 cetrioli maturi
1 piccola cipolla
1 mazzo di menta
3 o 4 limoni succosi
Olio d’oliva
Sale

Preparazione:
- Versare la semola in una insalatiera capiente almeno 2 volte la quantità di semola
- Sminuzzare i pomodori i piccolissimi cubetti, versandole man mano nell’insalatiera, girando bene.
- Spelare i cetrioli e ripetere la stessa operazione.
- Idem per la cipolla che praticamente non si deve sentire.
- Girare sempre.
- Aggiungere la menta tagliata finissima
- Versare il succo dei 3 limoni e girare.
- Lasciare per 4 ore nel frigo: la semola si gonfierà con il succo dei limoni e delle verdure, cuocendosi.
- Prima di servire, aggiungere olio + sale a piacimento, e “regolare” con altri limoni se necessario.

Questa specie di insalata è freschissima ed accompagna divinamente le carne al barbecue!



64 commenti:

  1. Adoro il taboulè, per cui questa ricetta la proverò prestissimo, deve essere delizioso!!!
    Poi il cous cous cotto direttamente nel limone non l'avevo mai visto!

    RispondiElimina
  2. anche io adoro il taboulè e questo è molto invitante :-)

    RispondiElimina
  3. meraviglioso. ma possiamo omettere il cetriolo? non per le cose che si dicono ora ma per la mia allergia...

    RispondiElimina
  4. davvero bella come ricetta e interessante il procedimento! me lo terrò presente ;)

    RispondiElimina
  5. io il taboulè non l'ho mai mangiato, ma adoro il couscous,perciò lo devo assolutamente provare!Che meraviglia anche questo posto....Milano sarà bella eh, ma vuoi mettere fare il corso in un posto cosi?!?! baci Paola, ciao Franci

    RispondiElimina
  6. che bella questa ricetta! segnata!

    RispondiElimina
  7. Ho sempre trovato il cous cous, ma la semola di cous cous non l'ho mai vista..cos'è? andrebbe bene anche il semplice cous cous?

    RispondiElimina
  8. sono ignorante come una caproetta lo ammetto, quindi le domande qui di seguito non ti devono scnadalizzare :))). La semola di cui parli è diversa dal cous cous che normalmente compro e sbollento per condirlo? Si cuoce davvero in frigo con questi liquidi? E infine lo so che ormai non puoi più misurarlo, però se ti ricapita di fare di nuovo questa ricetta potresti quantificare il succo di limone necessario? Lo so, lo so sono una scema! un bacio e grazie per le risposte :)))

    RispondiElimina
  9. Adoro il taboulè, l'ho scoperto in Francia e da allora appena posso lo rifaccio.
    La ricetta che proponi è favolosa ^__^, non sapevo che il cous cous potesse essere cotto solo grazie al succo di limoni. Appena posso la provo ;)!
    Ciao :D!

    RispondiElimina
  10. mmmhh, che buono il taboulé, mi fa impazzire. non mi era mai venuto in mente di cuocerlo nel succo di limone. da provare assollutamente. ovvero appena smetterà di piovere e la temperatura raggiungerà di nuovo i 20°C:)

    RispondiElimina
  11. Molto bella e fresca...da fare non appena il tempo si rimetterà in sesto..

    RispondiElimina
  12. me me sono innamorata solo leggendo la ricetta!!!!

    lo provero' !!

    ciao

    RispondiElimina
  13. Mi piace :) L'idea che la semola si gonfi con il solo succo di limone è troppo figosa :D

    RispondiElimina
  14. Non ho mai mangiato un taboulè e devo assolutamente rimediare..questa ricetta potrebbe essere la volta buona! Vorrei proporre una cosa e mi scuso da subito se sfrutto questo commento per parlarne ma penso sia un'idea carina e spero possa interessare te e qualcun'altro. Ho appena inaugurato un'iniziativa nel mio blog per parlare di foodphotography ed utilizzarlo anche come forum per chiedere ed avere consigli fotografici. Se qualcuno ha argomenti da proporre o domande da fare ... basta commentare chiedendo! Tu non hai affatto bisogno di consigli ma magari potresti darne o partecipare a qualche eventuale discussione se la cosa ti interessa....sono così pochi i siti web dove trovare qualcosa riguardo la foodphotography e quei pochi che si trovano non sono italiani! Un caro saluto

    RispondiElimina
  15. Era da tanto che cercavo questa ricetta! Grazie

    RispondiElimina
  16. ciao Paoletta bellissimo piatto ..ho fatto anche la crostata di Pascale ...con la farina integrale....ora faccio sempre questa....MA SIETE STATI DI NUOVO QU^ VICINO A CASA MIA E NON LO SAPEVO..????? avrei partecipato ai corsi, non sai quanto mi dispiace...e mi avrebbe fatto piacere conoscerti personalmente....quanto dovrò ancora aspettare...un abbraccio grande!!!!!

    RispondiElimina
  17. Sandra Firenze01 giugno 2011 21:47

    Ok, questa è quella che mia figlia chiama "la panzanella col couscous" e che preparo spesso in estate, ma sempre cuocendo, prima, il couscous. Ma davvero basta il succo del limone? In effetti, il succo di 4 limoni succosi è tanta roba: non è che viene troppo aspro?
    Baci Sandra

    RispondiElimina
  18. il cous cous mi piace tanto ma non l'avevo mai preparato cosi',anzi' pensavo l'acqua fosse necessaria per la cottura. sembra molto invitante, la proverò al più presto.Buona festa!

    RispondiElimina
  19. Beh, avendolo assaggiato posso dire che è davvero SQUISITO!
    Paolé, grazie per la ricetta perchè quando Pascale spiegava come farlo mi ero un po' persa (forse causa anche vino meraviglioso della tenuta... ;-) ).

    Spero ti sia ripresa dalla faticata e pronta per il tuo nuovo corso :-)
    a presto darling
    marti xx

    RispondiElimina
  20. Sandra Firenze02 giugno 2011 09:34

    Ehm, sono ancora io....riflettevo su cous-cous e taboulè e mi chiedevo se la differenza non sia proprio nel fatto che il couscous va cotto e il taboulè, invece, no.
    Ho scoperto l'acqua calda? ;-)

    RispondiElimina
  21. Anch'io l'ho fatto così qualche volta ed è veramente buonissimo!!
    Baci
    Stefy

    RispondiElimina
  22. Adoro il taboulé di mio...e d'estate lo faccio spesso! La "mia" ricetta è similissima, ma utilizzo i pomodori pachino e basilico al posto della menta.
    Però questa la provo subitissimo, deve essere ancora più fresca e gustosa!

    RispondiElimina
  23. Fantastico,complimenti,Lisa.

    RispondiElimina
  24. sembra buonissimo e poi pereftto per il gran caldo, visto che non necessita cottura. lo proverò sicuramente a fare

    RispondiElimina
  25. semplice ma bello a vedersi, fresco e perfetto come contorno!
    annoto anchìio la ricetta :)
    buon we!

    RispondiElimina
  26. già addocchiata su flickr, non mi resta che provarla :)

    RispondiElimina
  27. Lo faccio da una vita e ti posso dire che se ci metti i peperoni crudi tagliati piccolissimi (di tutti e tre i colori) avrai un couscous da favola.
    P.S. aggiungi anche un goccino d'acqua e diluiscici dello zafferano,sarà ancor più bello.Quanto prima posterò la mia ricetta.

    RispondiElimina
  28. Che brava, un giorno proverò anch'io a preparare il cuos cous, mi incuriosisce! Complimentissimi per il tuo blog, è fantastico, le foto poi bellissime!

    RispondiElimina
  29. il couscous e' tra le mie pietanze preferite... provero' senz'altro la tua ricetta, proprio bellissima.

    RispondiElimina
  30. Grazie Paola per aver condiviso questa ricetta, finalmente ho imparato da poco a preparare il cous cous e ho appena provato questa, pero' per la prima volta ho preferito condire il tutto con metà brodo e metà limone, vediamo se ci piace ;-)

    RispondiElimina
  31. variante: mettere il burghul sul fondo della ciotola e sopra tutte le verdure a dadini + poi in frigo. Le verdure rilasciano la loro acqua e questa idrata il burghul (che e' gia' cotto e necessita solamente di essere idradato). olio, limone e pepe della giamaica alla fine
    ciao stefano
    ps: in teoria, il tabule' libanese consiste di pochissimo bulgur e tanto tanto pomodori+cipolla+erbe.. ma e' anche vero che ogni famiglia ha la sua versione..

    RispondiElimina
  32. Bello e buonissimo!!! Pascal è stata una maestra a prepararlo, giuro che il suo è stato delizioso! Paolè, lo sai che da quando sono tornata dal corso ho ancora il forno rotto e non posso sperimentare ciò che ho imparato?? ARGH!!!!

    RispondiElimina
  33. frasca!!!... per l'estate che incombe!

    :-)

    RispondiElimina
  34. Spuntino di mezzanotte!? =)
    Buona notte

    Francesca di SingerFood & Chiccherie

    http://singerfood.blogspot.com

    RispondiElimina
  35. Ciao mia musa ispiratrice! Ho fatto la tua pizza senza impasto! Fai un salto sul mio blog quando hai due minuti! Spero ti faccia piacere! Un bacione Paolè

    RispondiElimina
  36. epperò è uguale a una vecchia ricetta di Sigrid, ma proprio uguale ;-)
    fa nulla?
    la trovi qui
    bacino
    R.

    RispondiElimina
  37. Non ho mai provato il couscous, ma con questa ricetta semplice e sfiziosa mi hai invogliata, la proverò sicuramente. Grazie, un saluto affettuoso
    M.G.

    RispondiElimina
  38. Ciao,il tuo blog è meraviglioso, le tue foto e le tue ricette impeccabili..Ho visto che a volte avete organizzato dei corsi, come si può fare per essere sempre aggiornati? in particolare in Toscana!
    Ciao e grazie!
    TEresa

    RispondiElimina
  39. Da provare vista la stagione che ci aspetta!
    Ho provato le tue fette biscottate MERAVIGLIOSE sono mesi che ne sforno in quantità industriali... ho provato anche altre versioni cereali,integrali tutte buone grazie mille! Nella ricetta ti ho linkato!

    http://ilcucchiaiodoro.blog.tiscali.it/2011/06/09/fette-biscottate/

    RispondiElimina
  40. Ciao,
    ti invito a partecipare al mio primo contest:
    http://bouquetdifantasia.blogspot.com/2011/06/cena-lume-di-lampadina-il-mio-primo.html

    Ti aspetto.
    un Sorriso...

    RispondiElimina
  41. quanto è buono il taboulé
    complimenti

    RispondiElimina
  42. fatto ma era parecchio acido, forse ci ho messo troppi limoni ciao giulia

    RispondiElimina
  43. Stesso problema di giulia. Ho utilizzato il succo di tre limoni ma risulta molto aspro. ciao, rosella

    RispondiElimina
  44. Ciao Paoletta questa ricetta la voglio provare quanto prima perchè mi da subito l'idea di estate.
    Ho bisogno del tuo aiuto, per stasera vorrei fare la pizza senza impasto per una teglia da 32x36 devo usare la dose intera con 400gr di farina o metà dose con 200gr di farina?
    Grazie per l'aiuto
    Chiara

    RispondiElimina
  45. COMPLIMENTI PER IL TUO SUPER BLOG !!!
    mi chiamo Nicoletta e sto aprendo un B&B in una piccola vallata del Ticino in Svizzera.
    Le tue ricette di pani, croissants, pane brioche ecc. ecc. mi serviranno sicuramente !!!
    Grazie per l'impegno con cui ti occupi del tuo blog. Impressionante!!
    Nicoletta de www.sarailcalicanto.blogspot.com

    RispondiElimina
  46. Ecco una cosa che mi piace tanto mangiare! Pero' io preferisco fare un misto menta e prezzemolo (non solo menta) e magari usare i cipollotti invece della cipolla, o non usarli per niente, e se sono proprio senza verdura (adesso i pomodori non sono in stagione in Nuova Zelanda, e neppure i cetrioli) riesco a farlo anche solo con limone, prezzemolo e menta (che ho in giardino), un goccio d'olio e un pizzico di sale e ne mangerei a palate!

    Bello il tuo blog!

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  47. Ciao Anice&Cannella!
    Complimenti di vero cuore per il tuo blog, che seguo con piacere e fiducia da molto tempo.
    Ne approfitto per inserire questo tuo piccolo tesoro di cucina tra i miei blog preferiti, e spero che un giorno avremo modo di fare conoscenza.
    Alla prossima ricetta!

    RispondiElimina
  48. Da provare, mi sembra fatta apposta x questo caldo!
    ...dimenticavo, ho problemi con i feed, ricevo quelli dei commenti e niente dal blog. E' normale? Fatemi sapere. Ciao, Anna

    RispondiElimina
  49. provato, perchè come S.Tommaso non avrei mai creduto senza farlo! ebbene, si è cotto! splendida ricetta, ha accompagnato il mio barbecue di domenica con molto apprezzamento!

    RispondiElimina
  50. Queste varianti di cous-cous mi fanno letteralmente impazzire

    RispondiElimina
  51. Anche io lo faccio spesso ma con l'aggiunta di peperoni...! Se devo essere sincero la ricetta l'ho vista in tv!!

    RispondiElimina
  52. me encanto la receta y te felicito!
    muy buena, que lastima que no seais los que hacen las recetas del planificador de menu de carritus.com.
    Un saludo.

    RispondiElimina
  53. è davvero stupendo con questi colori....mi ispira un sacco...assolutamente da provare!!=)

    RispondiElimina
  54. mi sto cimentando in questi giorni con il cous cous, è piaciuto a tutti ! questa ricettina mi intriga molto, soprattutto perchè è fresca, e poi la cottura col limone... da provare assolutamente.
    P.s. cosa differenzia il taboulè dal cous cous, visto che la semola èla stessa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! L'ho scoperto anch'io da poco, su una rivista di cucina molto seria!
      Il cous cous è un impasto di semola e acqua, lavorato per ore fino a diventare "a pallini".
      Il bourgul, che è la base del taboulé, è grano duro spezzato.
      Il primo è tipico del nord africa, il secondo del medio oriente!

      Ciaoo
      p.s.: sto per provare la ricetta!!

      Elimina
  55. Ciao,
    ho appena aperto un blog, se ti va vieni a darci un occhiata :)))
    http://ursswithlove.blogspot.com/

    RispondiElimina
  56. @jane, se sei allergica mi pare tu sia costretta ;-)

    @Franci, mi riuscisse di trovare a Milano un posto così... sarebbe un sogno :)

    @Federica, credo di sì.

    @Patty, se mandi una mail in cui richiedi di essere avvisata, magari alla fine ci si conosce :)

    @Sandra, quando l'ho assaggiato anche io ho pensato alla nostra panzanella ;-)
    no, non viene aspro! almeno nessuno di quelli che lo hanno assaggiato lo ha trovato aspro.

    @Martina, anche il vino non era male, no no ;-)

    @anna, aggiustato il forno?? :)
    baci

    @kiara, mi fa piacere sì! vengo a vedere...

    @R. che vuoi che ti dica... Sigrid parla di variante magrebina, non parla di taboulè di famiglia. perchè la stessa variante non dovrebbe conoscerla anche Pascale, che tra l'altro è francese?

    @giulia, e quanti limoni hai messo scusa?

    @rosella, non so che dirti, erano grandi?
    eppure questa ricetta l'hanno provata e assaggiata in molti, credo dipenda dalla grandezza o dalla maturazione del limone.

    @chiara, io uso 2 teglie tonde di 33cm. di diametro.

    @viki, spero di risolvere questo problema :(

    @roberto, anche in tv conosceranno sta variante di taboulè. per me è di pascale perchè è lei che me lo ha fatto assaggiare...


    un bacio a tutti e perdonate il ritardo :)

    RispondiElimina
  57. Fantastico!!!! Proprio oggi per pranzo ho preparato anch'io un tabulè con del couscous di mais, Paoletta. Strepitoso!

    RispondiElimina
  58. Grande ricetta una vera delizia, abbracci.

    RispondiElimina
  59. @Laura, lo hai postato?
    un bacio :)

    @Rosita, grazie!

    RispondiElimina
  60. vi invito a partecpare al mio contest per vincere una caraffa filtrante http://www.prezzemolino.com/2011/08/il-primo-contest-di-prezzemolinocom.html

    RispondiElimina
  61. nice post dear blogger

    RispondiElimina