giovedì 15 aprile 2010

Panbrioche soffice del mattino

Sono due o tre giorni che cerco di scrivere questo post, senza successo, ed infatti ho mancato l'appuntamento di mercoledì ;-)
Capitano dei periodi che pare non basti la giornata, che la vorresti di 48 ore... diciamo che questo mese gli impegni si susseguono, speriamo che il tempo impiegato a dei bei progetti porti buoni frutti.

Panbrioche del mattino

Essì che questo panbrioche del mattino, soffice, leggero e profumato, non vedevo l'ora di farvelo vedere :)
Soffice perché ben idratato, profumato perché il riposo in frigo ne accentua gli aromi e la conservabilità, leggero perché rispetto alle brioche degli ultimi post, questa o questa, questo panbrioche del mattino ha una carica di burro e uova assolutamente minore, e non per questo è meno saporito, anzi! Va bene per chi è a dieta, e non vuole rinunciare ad una piccola, (piccola, eh? sempre di brioche si tratta) fetta di dolce...
A casa è durato appena tre giorni, e al terzo era ancora talmente soffice che bisognava spalmare le fette con molta delicatezza, altrimenti si rompevano sotto il peso della marmellata o cioccolata.

Oggi scrivo poco, velocemente la ricetta, ma non senza i particolari necessari per la sua buona riuscita (provatela ne vale la pena) ... e scappo, sarò a Firenze per lavoro tutto il giorno!


PANBRIOCHE DEL MATTINO

Ingredienti:
315 gr. di farina (50% manitoba e 50% di farina 00 setacciate)
75 gr. di burro morbido
75 gr. di zucchero semolato
1 uovo
1 tuorlo
75 gr. di latte intero
75 gr. di acqua
5 gr. di sale
7,5 gr. di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di miele
aromi: scorza di un'arancia grattugiata, 1 cucchiaino di vaniglia home made o i semini di una bacca
1 albume per la spennellatura finale
zucchero a granella

Procedimento:
Preparare un lievitino con 75 gr. di acqua, dove si sarà fatto sciogliere il miele e il lievito, e 75 gr. di farina.
Dopo circa 40', quando sarà bello gonfio, ma non avrà ancora ceduto, rovesciarlo nella planetaria insieme ad un cucchiaio di farina, ed avviare la macchia con il gancio a foglia, a bassa velocità.
Aggiungere 1 tuorlo, far amalgamare e unire 25 gr di zucchero. Ad assorbimento, aggiungere poca farina.
Unire l'uovo poi il restante zucchero. A questo punto proseguire alternando latte e farina. Aggiungere il sale e far incordare bene l'impasto, aumentando la velocità.
Ad impasto incordato unire gli aromi, poi, pian piano, il burro a pezzetti.
Impastare a velocità più sostenuta fino a che l'impasto sarà liscio, lucido e se si prende in mano, teso come una corda che non si spezzi, finire gli ultimi 5' con il gancio ad uncino.
Farne una palla, porla in un contenitore ermetico, tenere 40' a temperatura ambiente e riporre in frigo, 6° per circa 8 ore.
Tirar fuori dal frigo, lasciare 30' a temperatura ambiente, dopodiché rovesciare l'impasto sulla spianatoia infarinata, e fare le pieghe 2. Lasciare 20' coperto con pellicola.
Imburrare bene uno stampo della capienza di 2,5 lt., formare una palla e porla nello stampo. Attendere che arrivi ad 1 dito dal bordo, spennellare con l'albume, spolverare di zucchero a granella ed infornare a 180°/190° (dipende dal forno) per circa 45'. Fare la prova stecchi al centro del panbrioche.
Si conserva benissimo 3 giorni se avvolto bene con pellicola.


108 commenti:

  1. Paoletta, splendida come ogni tua ricetta...
    Ciao, Castagna

    RispondiElimina
  2. ciao Paoletta,
    ad averlo saputo che venivi a Firenze.....acc!vabbè, sarà per la prossima volta.questo panbrioche deve essere buonissimo.io sto facendone uno abbastanza discreto con la macchina per il pane, ma lo proverò sicuramente.
    un bacione,
    Cristiana

    RispondiElimina
  3. oh mamma ma ci stai deliziando con tutte queste brioche...che bellooooooooooo io le adorooooooooo...
    appena cosi proverò...uffi ma cosi non so piu quela provare...vabbè vedremo...intanto però tu la mi fugassa ancora non l'hai vista ;( ti mandai l'e-email...) vabbè dai so che sei impegnata ^__^
    a presto e bn lavoro

    RispondiElimina
  4. @castagna grazie :))

    @cristiana, figurati, me ne starò dentro ad uno shoow-room fino a che non abbiamo fatto, poi di corsa a casa :((
    vabbè, il lavoro è lavoro ;-)

    RispondiElimina
  5. Bello paoletta ,ormai i lievitati ti vogliono bene!dalle tue mani escono delle meraviglie.Adesso ho un blogghino ino-ino linkandoti direttamente posso mettere qualche tua ricetta?.Mi manca solo una macchina fotografica discreta,la passione ,quella c'è sempre stata!un bacio!!

    RispondiElimina
  6. Dev'essere proprio sofficissimo e profumatissimo! Devo provarlo!!

    RispondiElimina
  7. chissà com'è ceh non mi stupisco che sia durato solo tre giorni!

    RispondiElimina
  8. Bellissima ricetta, non vedo l'ora di provare a farla!!!

    RispondiElimina
  9. Dalla foto pare essere soffice come una nuvola!
    E' proprio la ricetta che fa per me, e quindi spero di avere il tempo di provare a farlo.
    Se non aggiungo la granella di zucchero di copertura non è un problema, vero?
    In famiglia non è molto apprezzata ;)

    Nadia - ALTE FORCHETTE -

    RispondiElimina
  10. Mi sa che abbiamo qualcosa in comune: la mancanza di tempo!!! Devo fare milioni di cose ma quando??? Se avro' tempo provero' la tua ricetta!!!

    RispondiElimina
  11. Salvata e copiata immediatamente questa ricetta!!!! Questo panbrioche s'ha da fare assolutamente!!!
    Buon lavoro,
    Ornella

    RispondiElimina
  12. Esta receta va a mi recetario rapidamente, me encantan los brioches para tomar con un buen vaso de leche. Gracias y un saludo

    RispondiElimina
  13. Anche io ultimamente ho bisogno di 48 ore.... mi viene quasi il dubbio di non essere in grado di organizzarmi.... beh, mi consolerò con questi oan brioche che mi sembra buonissimo. Bello è bello!! Un abbraccio e a presto (io me ne vado al Salone del mobile)

    RispondiElimina
  14. Attendevo con ansia un nuovo post con un panbrioche! Questa me la salvo e me la faccio a novembre! :) Che adesso...e chi ha il tempo?!?!?!?

    RispondiElimina
  15. Proverei a farla oggi stesso, se avessi una planetaria.. uff!

    RispondiElimina
  16. Il panbrioche soffice mi piace molto e devo essere sincere sono anche attratto dal minor tenore di grassi!
    Una domanda: Se l'impasto fosse lavorato solo con il gancio perchè la foglia non riesco proprio a rimediarla? ;)
    Preparazione ottima in ogni caso, ad averlo ogni mattina a disposizione! ;P

    RispondiElimina
  17. Bella e buona come tutti i tuoi capolavori, la proverò sicuramente nei prossimi giorni poi ti farò sapere. Scusami ti dispiace se posto nel mio blog la foto delle mie girandole alla crema con la brioche Suisse che ho fatto l'altro giorno, naturalemente per la ricetta faccio il collegamento al tuo blog, io non ho cambiato una virgola e sono venute perfette! Meglio che quelle di pasticceria.
    Salutoni

    RispondiElimina
  18. muoio dalla voglia di provare a fare il panbrioche,ma nn avendo la planetaria rimango sempre con l'acquolina in bocca .qualcuno mi suggerisce come fare?

    RispondiElimina
  19. @nitte, mi voglio bene quando io voglio bene a loro, la cosa è reciproca ;-)
    a volte, vedessi che spatasci :((
    certo che puoi, bacio!

    @nadia va bene lo stesso, casomai spolveri a fine cottura con lo zucchero a velo, oppure spennelli con uno sciroppo di zucchero come è spiegato nei maritozzi prima versione!

    @gambetto, prova, non so se ce la fa il gancio a incordare gli impasti molli, ma ho forti dubbi :)

    RispondiElimina
  20. non c'è nessuno a darmi la dritta?

    RispondiElimina
  21. ma il gancio a foglia è come quello a K del kenwood???

    RispondiElimina
  22. Ehhh, questa te la rubo subito subito!!!! ottima, bravissima

    RispondiElimina
  23. facciamo colazione con questo domenica 2 maggio?;-))
    sereme

    RispondiElimina
  24. Un panbrioche davvero invitante!! Ma che mo devo fa pure questo???!!! :)
    Brava come sempre!

    RispondiElimina
  25. Un panbrioche davvero invitante!! Ma che mo devo fa pure questo???!!! :)
    Brava come sempre!

    RispondiElimina
  26. Che meraviglia Paola!
    Davvero bellissima, e apparentemente anche abbastanza semplice (ecco le ultime parole famose!)
    Tenterò di farla nei prossimi giorni, per il fratellino che farebbe colazione anche a pranzo! E' il mio assaggiatore di fiducia!

    Un bacione

    RispondiElimina
  27. Ad averlo saputo mi sarei precipitata, scherziamo conoscere il mio mito Paoletta!!!
    La prossima volta avvertici
    Buon Lavoro Ily
    Ahhh dimenticavo è arrivata la ka e questo sarà una buona ricetta per provarla, sicuramente come tutte le altre tue ricette sarà di una riuscita eccezionale.

    RispondiElimina
  28. Sembra buonissimo,
    e` visto che l'estate si avvicina ben vengano le ricette con pochi grassi!
    Ilaria

    RispondiElimina
  29. eh si sembra davvero troppo buona e soffice e il minor tenore di grassi è sicuramente una motivazione in più, se mai ce ne fosse bisogno, a provarlo per la colazione del fine settimana, non sembra un 'lievitato complicato', come li chiamo io, quindi potrei anche riuscirci!
    ti farò sapere!
    un abbraccio
    dida

    RispondiElimina
  30. questo lo faccio, eccome se lo faccio, poi è anche "dietetico" ;))
    bacioni
    paola c.

    RispondiElimina
  31. Io seguo il tuo consiglio e la provo....ho già stampato la ricetta!

    RispondiElimina
  32. Ciao paoletta!
    posso sapere quando fai le pieghe di tipo 2 se metti sopra /sotto la palla? ossia se le piegature rimangono rivolte verso il basso? grazie!

    RispondiElimina
  33. ultimamente quando entro nel tuo blog ho l'antivirus che suona...boh!! complimenti per essere fra le finaliste e un applauso per questa briosciona, con 75 di burro anche mio marito se la puo' permettere!!

    RispondiElimina
  34. si può fare con il lievito madre?E quanto ne dovrei mettere?

    RispondiElimina
  35. Suave y esponjosa, una delicia.

    Besitoss

    RispondiElimina
  36. Bellissima ricetta come sempre del resto, è da provare assolutamente. Ma si mantiene veramente morbida per 3 giorni?

    RispondiElimina
  37. Paoletta, sono buonissime e mi invogliano..per me c'è sempre troppo burro, ma credo che verranno fatte ed io ne assaggierò un pezzettino. Brava buona idea,deny

    RispondiElimina
  38. si vede proprio che è morbidissimo!! a casa mia, per farlo durare 3 giorni, lo dovrei mettere in cassaforte!

    RispondiElimina
  39. guarda questo davvero finisce in cima alla lista delle ricette da provare, visto il regime di dieta. ottimo, grazie!!

    RispondiElimina
  40. Ma che splendore. E poi l'estratto di vaniglia fatto in casa? Devo provare assolutamente...

    RispondiElimina
  41. Uno spettacolo! La ricetta è talmente invitante e ben raccontata (come tutte quelle del tuo blog...) che è un delitto non provarci.
    Grazie e complimenti davvero
    simona

    RispondiElimina
  42. Immagino che sia da profani... però io l'impastatrice non ce l'ho e per fare tutte queste ricette buonissime uso lo sbattitore elettrico con le fruste per impastare... a me pare che vengano benissimo!

    p.s. Paoletta, che sei un mito te lo dico ogni volta che ti scrivo: sei un mito!!

    RispondiElimina
  43. Bellissima anche questa..ovviamente da provare...!!

    ciao Morena

    RispondiElimina
  44. Buonissima ricetta... da provare!!

    RispondiElimina
  45. Brava paoletta nessuno ti batte , buona questo panbrioche!

    RispondiElimina
  46. Ciao Paoletta...bello pure questo....la colazione (come avrai capito ) a me piace farla bene e...tu mi tenti brioche dopo brioche..e và a finire che le fraccio quasi tutte (oramai me ne mancano poche)...stavolta resisto ...ho appena fatto le altre !
    Grazie, per me ogni tuo post è una gioia, per gli occhi e per il palato .
    Baci Lucy ;)

    RispondiElimina
  47. Ma tu hai proprio le mani d'oro!!!Com'è bello questo Pan Brioche!!!

    RispondiElimina
  48. Looks like a very nice and soft cake. Thanks for sharing your baking secrets.

    RispondiElimina
  49. @anonimo, prova con i ganci del frullino!

    @silvietta sì :)

    @sere, se il 2 si fa colazione insieme, va bene qualunque cosa :))

    @Laura, noooooo ;-)

    @Dida, ma dai e ci riesci sì!! :))

    @paola :)))

    @anonimo, sì, perfetto, le pieghe stanno sotto!

    @dauly, boooo!
    grazie:)

    @antonella, c'è un poolish liquido, non saprei, forse meglio di no!

    @valeria, beata te, allora dai :))
    qui, invece, non si sa mai quanti siamo e a che ora !

    @alemiele, grazie, sei troppo gentile!
    prova con lo sbattitore, ma le fruste quelle a uncino :)

    @Lucy, a volte penso che val la pena posare ricette anche solo per la soddisfazione che danno le amiche come te :))

    RispondiElimina
  50. a TUTTI gli altri, un abbraccio grande e buonanotte :))

    RispondiElimina
  51. E' delizioso, mi sembra di sentirne il profumo. Complimenti sei bravissima! :)

    RispondiElimina
  52. Ciao Paoletta, certo che con questo panbrioche tutte noi ci alzeremo più volentieri al mattino. Da foodblogger piccola piccola (intendo come importanza... non come età... quella è già avanzata) mi viene dal cuore dire che sei la "regina dei lievitati". Un grazie sincero per le tue idee che sono sempre una tentazione alla quale ben volentieri cedo. Bacioni!

    RispondiElimina
  53. Grazie...anche per me tu sei un'amica....buona giornata Lucy :))

    RispondiElimina
  54. Ciao Paoletta,
    ottimo questo panbrioche! Ti chiederei di dare un'occhiata al mio http://ilpostodellebriciole.blogspot.com/2010/04/et-voila-le-pain-brioche.html e dirmi che ne pensi.
    La ricetta è di un amico francese e io lo trovo buono ma qualche consiglio dall'esperta di sicuro non può guastare!
    Buona giornata,
    Paola

    RispondiElimina
  55. Ok, allora vada per lo sciroppo allo zucchero! Grazie del consiglio.

    Nadia - ALTE FORCHETTE -

    RispondiElimina
  56. ahhhh.... mi piacciono proprio queste tue ricette per nulla complicate e pro-dieta!!!
    Io termino il mio ciclo di dieta proprio il prossimo martedì con l'ultimo controllo.... ma siccome mi dovrò comunque trattenere per non rovinare il grosso lavoro che ho fatto, proverò di sicuro questo bon bon...
    p.s.: i tuoi panini all'olio realizzati in settimana sono stati "spazzolati" in 2 giorni... erano veramente buonissimi! Grazie

    RispondiElimina
  57. Ciao, si può fare questa brioche con la mdp?

    RispondiElimina
  58. ciao,Paoletta!!questo panbrioche buca lo schermo....è veramente una gioia,gia' solo guardarlo..figuriamoci mangiarlo....provero'..anche se non ho impastatrice...complimenti ancora!!buon weekend^;^

    RispondiElimina
  59. copiata subito, con le tue ricette di lievitati dolci ho imparato tante cose e arricchito il mio ricettario.
    allora, se ho ben capito, il riposo in frigorifero fa si che l'impasto sprigioni più profumi e si conservi più a lungo! che bello ho imparato ancora una cosa, GRAZIE

    RispondiElimina
  60. Paoletta in bocca al lupo per i tuoi progetti! Fammi leggere per bene questa ricetta, oggi ho voglia di preparare qualche cosa ma ancora non ho deciso cosa... Bacio

    RispondiElimina
  61. Ogni volta che passo per il tuo blog e vedo questi lievitati, soffici, colmi di crema, spennellati d zucchero a granella, mi verrebbe voglia di correre in cucina e prepararne uno (e la scelta sarebbe ardua!). Purtroppo anche per me il tempo in questo periodo è pochissimo...

    RispondiElimina
  62. Stamattina l'ho infornata.......l'avevo messa in uno stampo di carta da panettone da 1 kg, mi sembrava grande ma la brioches è lievitata tantissimo, alla fine sembrava proprio un panettone, è veramente sofficissima e profuma di arancia..me ne sono mangiata un quarto a colazione, il resto la sta finendo marito e figlia come dopocena:-)))

    RispondiElimina
  63. ...Bene, visto che nessuno mi rispondeva, ho rischiato e l'ho fatta nella macchina del pane! Ho messo tutti i liquidi tiepidi già mischiati, poi le farine, lo zucchero, il miele e un cucchiaino di lievito secco. Alcune gocce di aroma di arancia in fialetta e mezza bustina di vanillina che tengo sempre in casa x emergenza. Premetto che gli aromi indusriali non mi piacciono, però quando hai fretta o non hai gli ingredienti sono molto utili. Beh, è venuto un ottimo pan brioche soffice e delicato che si sposa benissimo con la marmellata. Lo so che per voi esperte di cucina è una bestemmia quello che ho fatto, e immagino che il risultato finale non avrà niente a che fare col vostro, ma io sono una principiante, non ho una planetaria, e alcuni procedimenti nemmeno li capisco....avevo voglia di una brioche x la mattina e l'ho fatta ieri sera in 20 minuti. Mi spiegate secondo voi la differenza di risultato tra la mdp e un pan brioche atto in modo tradizionale, con tutti quei procedimenti lunghi? grazie! :)

    RispondiElimina
  64. ciao Paoletta sono Paolo, cercavo una ricettina simile al Pan brioscè del Mul. bia., hai presente i famosi pani del M.? C'è mia figlia che ne impazzisce, però siamo un po stufi di additivi e quantaltro. Questa ricetta potrebbe andar bene se gli do forma tipo nello stampo da plumcake? Se no hai un tipo di ricettiva sotto mano, ho già provato il tuo pan bauletto allo yogurth buonissimo ma cercavo qualcosa di simile alla ricetta di quel pan brioscè. Mi aiuti? I complimenti anche dalla mia signora. Paolo

    RispondiElimina
  65. @Tina, troppo gentile grazie :)

    @paola, manca il sale, e forse lo zucchero molto... non ho capito come vanno posizionate le fette, e lo stampo quant'è grande??
    per far prima conviene misurare quanta acqua contiene, come sul Talismano ;-)

    @Maria, dimmi se li pubblichi, verrò a vederli volentieri :)

    @laura, deciso?? :))

    @dony, nooooooooooooooo!!
    dopo cena non si può ;-)

    @Fiorella, scusami, mi era sfuggito il tuo messaggio! be' la mdp non incorda come la planetaria, ma a dirti la verità l'ho usata fino a un anno o un anno e mezzo fa (i tempi li ricordassi mai ;-) ) e il suo lavoro lo fa!
    l'impasto com'era, liquido, o comunque a fine impasto riuscivi a gestirlo??
    il risultato con la planetaria è un poco più leggero perchè incorpora molta aria, inoltre riesce a incordare impasti molto idratati.
    hai una foto ??
    un abbraccio grande :))

    @Paolo, lo sai che il pan brioche del mb, mai assaggiato??
    in ogni caso questo provalo, così ti togli il dubbio, tanto buono, è buono ;-)
    per lo stampo va bene qualsiasi forma, misuralo in lt!
    mi fai sapere??

    RispondiElimina
  66. grazie a TUTTI gli altri!
    un bacio :))

    RispondiElimina
  67. Paoletta ma di che ti scusi? Mi vergogno di postare le mie cavolate sul tuo meraviglioso BLOG...ma a volte mi innervosisco perchè non ho tutti i vostri strumenti x creare quelle meraviglie!!! Cmq all'inizio ho aiutato la mdp col cucchiaio di legno e pensavo...mah chissà che mi esce!...invece poi girava una palletta morbida e liscia, che ha lievitato anche molto bene dirò. cmq ho letto come fai l'essenza di vaniglia,...mi impegnerò!!! devo cercare prima le stecche in erboristeria, speriamo! Un bacione ciaoooo

    RispondiElimina
  68. ieri mattina ho infornato iltuo favoloso panbrioche,pensa che oggi è gia finito,inutile dirti che era buonissimo.Le tue ricette sono una garanzia e il tuo blog è molto bello e interessante,lo guardo tutti i giorni.Tisaluto,un bacio affettuoso,ciao

    RispondiElimina
  69. L'unico problemma io trovo sempre con i piatti cosi è quello che divantano aridi rapidamente. Mi fido di te quando dici che questo panbrioche è ben idrato, forse è sempre la colpa mia perchè ho solo uno coinquilino e non mangiamo tanto di mattina. Io lo proverò con un po di panna montata e un marocchino... non vedo l'ora.

    RispondiElimina
  70. Very nice cake. It looks tastefully prepared.

    RispondiElimina
  71. ... come facevo a resistere??
    oggi apro il blog e vedo sia la brioche nanterre che questa qua... dilaniata dal dubbio punto ad occhi chiusi il dito su questa, poi la faccio con la mdp, la planetaria non l'ho. ahh... e con il lievito di birra in polvere, quando scopro che il mio ultimo cubotto in frigo scade tra tre gg... e io, uhmmmm, nn mi fido!
    risultato, cotto in uno stampo da plum cake? sofficissimo... ultraleggero. sembra un cuscino di piume... non ho resistito fino a domattina, ne ho assaggiato una fetta ora: che buono paoletta!! grazie mille... questa tua ricetta è una favola:))

    RispondiElimina
  72. @fiorella, non ti vergognare, MAI :))
    un bacio grande!

    @anna, grazie, sono felice che ti ia piaciuto!
    :))

    @Joe, sta sicura che dura almeno 3 gg, dopo non lo so perchè è finito! ;-)

    @Des, thank you!

    @lareggia, grazie e davvero brava ad averlo fatto con la mdp!
    fammi sapere se lo posterai nel blog :)

    RispondiElimina
  73. Il sale c'è (un pizzico) e mangiandolo non si sente troppo la mancanza di zucchero...hai provato a farlo? Se così fosse, ne sarei onorata!!
    Lo stampo è uno stampo a cerniera con base per ciambella e misura 23cm di diametro (in litri dipende da quale base si usa). Per quel che riguarda le fette, vengono posizionate nello stampo una accanto all'altra ma non a ricreare il rotolo, sono appoggiate "con la girella" che si vede, come se invece del rotolo si dovesse creare una torre...è difficile spiegarlo in effetti ;)
    Dimmi che tu, maga del lievato, hai capito e sai anche rispiegarmelo meglio!!!

    RispondiElimina
  74. @paola, no non lo ho provato, anche se ti dirò, mi stuzzica ;-)
    per la formatura ho capito, evviva :))
    il sale, se posso permettermi, è poco. serve non solo al sapore in un lievitato.
    ora non potrò farla, maggio sarò spesso in giro, ma ci proverò appena possibile.
    le misure le aggiungi nella ricetta?? altrimenti non ricorderò mai che stanno qui :(
    un bacio

    RispondiElimina
  75. paoletta...
    ci sono ricascata! l'ho rifatto anche oggi: è appena uscito dal forno e ne abbiamo già sbranato due fette!! figurati domattina...

    ho una domanda da farti... può succedere che l'abbinamento lievito di birra in polvere+miele (nel mio caso, di lavanda) sprigioni poi in lievitazione degli aromi di zuccheri quasi "avariati"? quasi aciduli, come di lievito madre in via di decomposizione... non so spiegartelo meglio, ma ho fatto mesi fa una ricetta di panini al latticello (sempre l. di birra in polvere+miele di lavanda... ora l'ho finito, tranquilli tutti!!) e l'odore era più o meno quello.
    si è ripresentato, mitigato, col primo esperimento di questo panbrioche di cui ci siamo scritte qke gg fa: e nel tentativo di capirci di più, stamattina ho preparato il tutto con lo zucchero al posto del miele. magari che quest'ultimo abbia dato, nel mio caso, una sferzata troppo energica al lievitivo iniziale? ... dici che possa succedere così? mah. se hai qualche opinione in merito... please illuminami:)!

    RispondiElimina
  76. molto tecnico questo post, mi piace il tuo nuovo stile, non rinnegare le lungaggini del passato però eh? ci mancherebbero troppo! =)

    RispondiElimina
  77. Ciao, Paoletta. Entro per dirti che ho provato questo panbrioche che è davvero buonissimo e scopro con immenso piacere(naturalmente ti ho votato anch'io) che sei stata meritatamente premiata da Squisito. Complimenti, sono molto felice per te, ci vediamo sabato a Napoli, non vedo l'ora. Un bacio, Annalisa

    RispondiElimina
  78. @reggiadeigatti, arrivo tardi, ora l'avrai finito quel miele, di certo se l'abbinamento ti ha dato lo stesso problema con i panini sarà quello, ma non saprei dirti perchè :)

    cavoli, ehehe poi sono partita, altro che lungaggini, vi ho abbandonato ;-(

    @annalisa che nostalgia, il mio primo corso :))
    un bacio

    RispondiElimina
  79. Non ci credo!sono riuscita a farlo,e' buonissimo e' dir poco giusto un cucchiaio di zucchero in piu'lo metterei.La prossima volta vorrei rifarlo con le gocce di ciocco secondo te quando devo aggiungerle all'impasto?Super super complimenti sei veramente brava.

    RispondiElimina
  80. dopo lunghe riflessioni ho finalmente (da ieri) anche io un'impastatrice e l'ho inaugurata con questa ricetta... stamattina ho sfornato una brioche PROFUMATISSIMA e morbida morbida... l'ho associata alla tua crema pasticciera... che meraviglia! grazie mille!!!

    RispondiElimina
  81. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  82. Ciao a tutte. Questa ricetta mi ha incantata... Vorrei tanto tanto provarla. Il guaio è che io non posseggo un'impastatrice! E così indispensabile? Posso farne a meno? Se sì, come? Chiunque possa soddisfare questa mia curioisità è pregato di farlo! Grazie <3

    RispondiElimina
  83. Ciao Paoletta ho provato a fare questo dolce non ne avevo mai provati di questo genere comunque son rimasta delusa perché nonostante il sapore sia buono e sia anche venuto morbido, non si è gonfiato molto anzi poco e niente non ha neanche ricoperto il fondo dello stampo e non capisco cosa possa aver sbagliato... Può dipendere dal fatto che il latte fosse parzialmente scremato o dal fatto che abbia usato solo farina 00?

    RispondiElimina
  84. Buongiorno, volevo ringraziarti per questa ricetta, mi è venuta benissimo e non ne hanno lasciato una briciola, contrariamente a quanto avviene per altre cose che preparo.
    L'unica cosa che mi ha confuso è stata questa:
    I 75 GR DI FARINA PER IL LIEVITINO DEVO LEVARLI DAI 315 GR TOTALI DELL'ELENCO INGREDIENTI?
    Grazie ancora, un abbraccio virtuale.
    Daniela Concas

    RispondiElimina
  85. @anika, arrivo in ritardo, perdonami... aggiungile alla fine, fredde di freezer e fai fare qualche giro alla macchina giusto il tempo di distribuirle, altrimenti rovinano l'impasto.

    @valentina, grazie a te :)

    @montgomery, non è facile da fare a mano se non si conosce la tecnica, prova...

    @day, se hai usato la farina sbagliata il problema è quello, sicuramente non ha assorbito i liquidi, l'impasto non ha incordato e questo ne ha compromesso lo sviluppo.

    @Daniela, sì i 75 gr sono presi dal totale. mi fa piacere ti sia piaciuta, un abbraccio anche a te :)

    RispondiElimina
  86. Difficile scegliere una ricetta sotto la quale lasciare un commento, perchè sono una meglio dell'altra! Io creo gioielli, sono però dell'idea che anche il creare in cucina sia una vera e propri arte. Complimenti!

    RispondiElimina
  87. Ciao!...sono entrata per la prima volta nel tuo blog e devo dire che è stupendo!!!mmm... e questo sembra buonissimo!!! Lo proverò nel WE!!!
    Buona giornata
    Valentina

    RispondiElimina
  88. ciao!vorrei sapere se si può fare questa brioche anche senza planetaria,impastatrice,etc....io ho solo un battitore con le fruste di due tipi!!!xò questa ricetta mi piace troppo e voglio mangiare questa brioche al + presto;)aspetto suggerimenti.grazie. complimenti x il blog

    RispondiElimina
  89. vorrei provare a fare questa delizia, ma con LM... qualcuno ha la conversione? grasssie

    RispondiElimina
  90. Grazie mille per questa meravigliosa ricetta... non l'ho seguita alla lettera poiché ho usato parte di essa e parte della bioche Nanterre. ho duplicato gli ingredienti, così con la metà della pasta ho inserito dell'uvetta. La prima infornata è andata benissimo, per quella con l'uvetta ve lo farò sapere. GRAZIE e ancora GRAZIE

    RispondiElimina
  91. Mi sono appena regalata una planetaria e, per cominciare, ho voluto cimentarmi con questa ricetta. Non riponevo tante speranze nella sua buona riuscita, causa mia inesperienza,...e invece, seguendo diligentemente tutti i passaggi, è venuto fuori un dolce sofficissimo che non è sopravvissuto 24h!! Ce lo siamo sbafato tutto in quattro e quattr'otto! Grazie mille per aver condiviso questa bontà!

    Lorella

    RispondiElimina
  92. @Roberta, è un impasto abbastanza molle, non è facile... prova :)

    @Lidia, ti consiglio di farla col solo lievito di birra...

    @Monica, come era quella con l'uvetta?

    @Lorella, brava! soprattutto perchè l'impasto è molle e tu la prima volta che usi la planetaria?

    RispondiElimina
  93. Esatto: era la prima volta. Adesso, poco alla volta mi sto cimentando con altre ricette...Sono diventata Paoletta-Adriano dipendente!
    Aggiungici che ho una passione sfrenata, oltre che per la cucina, anche per la fotografia:immagina la mia contentezza nell'aver trovato il tuo sito!!
    Complimenti per la tua bravura in entrambi i campi!

    RispondiElimina
  94. Dimenticavo di firmare!
    Il messaggio precedente era il mio!

    Lorella

    RispondiElimina
  95. Ciao! Ho letto ora questa meravigliosa ricetta, ma ho un enorme problema.. Non ho ne la planetaria, ne il frullatore coi ganci!! Posso lavorare l'impasto a mano? In caso, avresti qualche consiglio da darmi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho già fatta 3 volte impastando a mano. E' un pò faticoso ma riesce benissimo.
      Oggi vorei provare anche a metterci uvetta e canditi. Che ne pensate?
      Agostino

      Elimina
  96. @Lorella :))

    @Melissa, prova a lavorarlo in ciotola per incordare.

    RispondiElimina
  97. Ciao, complimenti per il blog stupendo e la ricetta!
    Una domanda, dato che non ho stampi ma solo l'anello per torte di diametro regolabile, secondo te a quanto dovrei metterlo? 24 cm vanno bene? Pressappoco l'ultima lievitazione quanto dovrebbe durare (quando dici che deve arrivare a 1 dito dal bordo)? Grazie, Roberta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao roberta, lo stampo deve contenere 2,5 lt. di acqua, prova a misurarlo :-)

      Elimina
  98. in queste vacanze natalizie ho fatto parecchi pan brioche ed è piaciuti a tutti quelli a cui l'ho fatto assaggiare.è buonissimo grazie per la ricetta
    lucia

    RispondiElimina
  99. Paoletta, il risultato finale è veramente ottimo .... Grazie per questa splendida ricetta !!!
    Ma vorrei sapere .....
    Ne conosci anche una versione salata ( tipo focaccia alta super morbida ) ???
    Come credi potrei variare la ricetta per ottenerla salata ??
    Grazie Mille !!!!!
    Mirko

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mirko, andrebbe ribilanciata completamente! prova a fare il panbrioche all'olio e mettilo in uno stampo ;-)

      Elimina
    2. Grazie del suggerimento Paoletta, ci provo e ti faccio sapere ... grazie !!!

      Elimina
  100. Cosa vedono i miei occhi. Meraviglia!!! Ti seguo con immenso piacere

    RispondiElimina
  101. Ché bontà adoro el pane y pensò di cavarmela mille grazie complimenti per el blog

    RispondiElimina
  102. io li preparo spesso e li cospargo di Nocciolata di Rigoni di asiago.
    fantasticiiii

    RispondiElimina
  103. Ciao, sono da un po' seguo il tuo blog e mi piace molto. Questo fine settimana ho fatto questa ricetta (Pan Briosche del mattino) e ho avuto qualche problema. Ti anticipo che io non ho la planetaria, ma ho usato il Bimby per impastare. Dopo aver fatto il lievitino, ho aspettato che si gonfiasse e ho aggiunto, seguendo il tuo ordine tutti gli ingredienti. Ma l'immpasto è venuto quasi liquido. Era molto molle. L'ho messo in frigo, ma dopo le 8 ore non era cresciuto e l'ho tenuto fuori per tutta la notte. E devo dire la verità la mattina era gonfissimo, era cresciuto tantissimo. Con molta difficoltà l'ho messo sulla spianatoia infarinata e con le mani piene di farina ho cercato di fare le pieghe, ma era molto molto morbido. Dopodichè ho deciso di metterlo in uno stampo da babà (con le pareti molto alte), lo stampo era da 2,5 l e ho dovuto aspettare altre 7-8 ore che crescesse e l'ho cotto. Il sapore è molto buono, è morbido, solo che sembra un babà, ha la stessa consistenza. non mi sembra una briosche. Inoltre si sente molto il burro. Come mai? Grazie mille
    Veronica

    RispondiElimina