mercoledì 17 marzo 2010

Le ricette di Antonia: Fusilli con gamberi e porcini

- Posso entrare nella vostra compagnia? Mi dai la ricetta di questi fusilli?? -
Così ha detto il papà di Tinuccia, quando lei gli ha raccontato del menù preparato da Antonia per il mio compleanno a Napoli!
- Papà, non appena Paoletta pubblica - ha risposto lei.
- Eh, sì, mo che pubblica so' morto!!

Fusilli gamberi e porcini


E io, che non voglio uomini morti sulla mia coscienza, non perdo tempo a pubblicare la ricetta di questo primo piatto, semplice, ma chevvelodicoaffà?? squisito!! Sarà che preparato con le dovute accortezze e raffinatezze di cucina, ne risulta qualcosa di assolutamente fantastico!

Be', Antonia la conoscete già, grande cuoca, napoletana verace, ricette infallibili, tanto che nel mio blog un' intera etichetta è dedicata interamente a lei, "Le ricette di Antonia".
E questa, e di certo non l'ultima, andrà ad aggiungersi ad una prossima e golosa lista ;-)


Fusilli con funghi porcini e gamberi

Ingredienti:
350 gr. di porcini (ho usato quelli interi surgelati)
1 kg. di gamberi freschissimi
7/8 pomodorini datterini di pachino
650 gr. di fusilli freschi
olio evo q.b.
prezzemolo, aglio, sale e pepe

Procedimento:
  1. La prima cosa da fare è pulire i gamberi e tenere da parte gusci e teste poi preparare questo fondo e tenerlo da parte (l'ho preparato la sera precedente).
  2. Tenete da parte una decina di gamberi interi per guarnire.

Per il fondo:
Per questo fondo di cottura (da utilizzare come rinforzante per i sughi a base di crostacei), si utilizzano scarti di crostacei: a meno che - quindi - non vi troviate a doverne pulire una discreta quantità, meglio mettervi d'accordo con il vostro pescivendolo di fiducia affinchè ve ne tenga da parte un po'.
E' una preparazione alquanto laboriosa, meglio quindi prepararne una buona quantità e surgelarla in quadrotti nelle vaschette per il ghiaccio, in modo da averne di pronta al bisogno.
Procedimento:
Si mettono gli scarti di crostacei in un tegame senza manici e si passano in forno già caldo per dieci-venti minuti circa. Quando appaiono ben secchi e tostati, si estraggono e si aggiunge un filo di olio e uno scalogno tagliato a lamelle sottili. Si passa quindi il tegame sul fuoco e si soffrigge brevemente il tutto, facendo insaporire bene. A questo punto, si bagna con un bicchierino di brandy e si fiammeggia: stando attenti, cioè, a tenersi BEN LONTANI dal tegame si avvicina al contenuto di questo (non appena versato il liquore) un fiammifero acceso in modo da far sprigionare una bella fiammata).
Non appena calata la fiamma, aggiungere un po' di acqua, un po' di sale, e cuocere per almeno mezz'ora (fin quando, cioè) il brodino non si sia ben ristretto. Togliere quindi dal fuoco e filtrare bene.

  1. Fate scongelare appena i funghi, giusto per poterli tagliare a pezzi non troppo piccoli.
  2. In una larga padella fate imbiondire l'aglio in un bel fondo d'olio e cuocete i funghi a fiamma vivace per circa 10' a padella scoperta, in modo che i funghi non rilascino troppa acqua e non diventino mollicci e spegnete.
  3. In un'altra padella scaldate l'olio sempre a fiamma vivace e fate cuocere i gamberi giusto 2 o 3 minuti e uniteli ai funghi.
  4. Nella stessa padella dei gamberi senza pulirla versate un giro d'olio con uno spicchio d'aglio schiacciato e mettete i pomodorini tagliati a metà dalla parte del taglio, fateli soffriggere scuotendo un po' la padella.
  5. Quando iniziano ad appassire spegnete e versateli nella padella con i funghi e gamberi.
  6. Lessate la pasta e intanto fate amalgamare tutti gli ingredienti a fiamma moderata e aggiungete una tazzina scarsa di fondo di gamberi.
  7. Scolate la pasta versatela nella padella, aggiustate di sale e pepe,aggiungete il prezzemolo tritato mischiate bene e spegnete.


28 commenti:

  1. Buon giorno Paoletta! come è andata la mini-vacanza nella mia Basilicata???
    Io scenderò per le vacanze di Pasqua!
    Anche io faccio questo piatto in questo modo...e lo trovo semplicemente fantastico!
    Ti auguro una buona giornata!

    RispondiElimina
  2. io Antonia non la conosco, ma già la adoro!

    RispondiElimina
  3. Sto avendo un certo languarino a guardare la foto della tua pasta...
    I porcini con il pesce (connubio mari e monti) è un must!

    RispondiElimina
  4. Che bel piatto per festeggiare il tuo compleanno! Dovrò provarlo una sera quando sarò sola, il mio compagno è allergico a funghi e gamberi... ma come si fa?!

    RispondiElimina
  5. Che buoni!!E la foto è davvero stupenda!li mangi davvero con gli occhi! Li proverò presto. un grande bacio

    RispondiElimina
  6. Proprio buoni!! Complimenti, un piatto che parla già dalla splendida foto !

    RispondiElimina
  7. Certo che Antonia ti ha fatto proprio un bel regalino per il tuo compleanno. Anche io vorrei avere dei regalini cosi :)

    RispondiElimina
  8. Ciao, non l'ho mai provata ma questa è l'occasione adatta!!! un bacio

    RispondiElimina
  9. Qualche porcino ce l'ho in freezer, mi mancano i gamberi ma tra un pò inauguro la stagione del pesce fresco a Ostia Lido dal mio pescivendolo di fiducia (soprannominato Bulgari per i prezzi) e provo la ricetta di antonia. Che foto invitante!!

    RispondiElimina
  10. che bontà, molto stile mare e monti! ho voglia di estate! complimentissimi a tutti ;)

    RispondiElimina
  11. La tua cucina regala sempre dei piatti eccezionali.. e questo è uno dei miei preferiti, non posso che appuntarmi tutti i tuoi segreti!!

    RispondiElimina
  12. il fondo di questa ricetta io lo chiamo bisque ed è davvero un ottimo alleato nelle preparazioni di pesce...per il resto:ottimo piatto
    bacibaci

    RispondiElimina
  13. Excelente receta. Dan ganas de coger un tenedor y liarse a comer. Un saludo

    RispondiElimina
  14. Fichissimi! Mi piacciono un sacco... Complimenti!

    RispondiElimina
  15. non sò se commentare la foto o la ricetta...... per una volta ha vinto la ricetta, ma in foto resti sempre la maestra!!!!!
    Besos

    RispondiElimina
  16. Sinceramente non ho mai pensato di gamberi e porcini in un piato :) Dalla foto sembra buonissimo!

    RispondiElimina
  17. Che fame e che voglia di cucinare... :-)

    RispondiElimina
  18. SI, in effetti, il fondo è un po' lungo da preparare, ma con un po' di organizzazione ce la posso fare...
    Stasera ci siamo fatti un risotto con l'acqua fuoriuscita dalle cozze di ieri sera e non riassorbita in cottura... è una specie di fondo pure quello?

    baci e buonanotte!

    RispondiElimina
  19. Complimenti per il piatto, molto appetitoso! Paoletta, secondo te può riuscire bene anche l'abbinamento con la pasta secca?

    RispondiElimina
  20. Porcini e gamberi insieme? :-\

    RispondiElimina
  21. eccomi, sono tornata :)

    @marjlou, vacanza meravigliosa, ci sei al matera facefood??

    @alem, figurati io :))

    @Elisa, già mare e monti, così la chiamo io !!

    @gloria, a tutti e due?? °_°

    @elenuccia, davvero, un gran bel regalo :)

    @anna, grazie !! vero, fatto e messo in freezer credo risolva parecchie preparazioni, anche dell'ultimo momento ;-)

    @Egle, prova, è ottima!

    @Gaia, com'era?? :)

    @mafaldina, secondo me sì, starebbe bene anche con delle tagliatelle, non per forza fresche, ma pure due penne, perchè no??

    @Cibo, sì, eccome ;-)


    a TUTTI gli altri, un bacio grande e grazie :)

    RispondiElimina
  22. Ciao Paoletta, l'ho fatta oggi....ma quanto è buuuuonaaaa.Ci ho messo i maccheroncini al pettine (pasta all'uovo marchio c.).Abbiamo mangiato solo quella ma non ti dico che piattone :)))))
    Baci Lucy

    RispondiElimina
  23. Ciao Paoletta.
    Finalmente ho aperto un Blog tutto sulla pasticceria (anche se per ora mi serve per riepilogare quello che ho già fatto qua e là). Ho postato la ricetta della Bavarese ai mirtilli e ho preso la foto della fetta. Naturalmente ho citato la fonte, il link e osannato all'estremo chi l'ha fatta ehehehe.
    Non ti spiace vero?
    Baci
    Simone

    RispondiElimina
  24. il risotto è venuto bene. forse un po' troppo saporito, per i nostri gusti, nonostante non avessi aggiunto sale e anzi, in cottura, avessi aggiunto acqua calda...
    Incredibile, come cose che generalmente buttiamo (l'acqua delle cozze, nel mio caso) possano essere invece utilizzate e gli si possa dare nuova vita!
    un bacio

    RispondiElimina
  25. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  26. ciao, non sono un'amante del mare-monti. ma stavolta potrei proprio fare un'eccezione! brava!

    RispondiElimina
  27. @Lucy, sei un portento :))

    @Simone, certo che no! ;-)

    @Gaia, eh l'acqua delle cozze è un po' salata... forse meglio quella delle vongole?

    @alveolo, ho avvisato, dice che conoscono il problema, ma non riescono a risolverlo!
    p.s. perchè hai cancellato il messaggio?? mi spiace aver risposto con ritardo, ma ho un miliardo di cose da fare :(((

    @am, prova ;-)

    RispondiElimina
  28. Whats up! I just want to give an enormous thumbs up for the nice information you’ve gotten here on this post. I might be coming again to your blog for extra soon.

    RispondiElimina