venerdì 22 gennaio 2010

Croissant - Atto II

I croissant, quelli francesi, li avevo sperimentati, e già postati. Penso che oramai, se non tutti, la maggiorparte di chi legge questo blog, li avrà già visti, come anche i cornetti sfogliati del bar! Perché allora un altro post sui croissant? Già, perché... bella domanda!

croissant atto II

Be', intanto, perché i croissants francesi hanno poco zucchero, niente uova e nessun aromi, insomma come li chiamano loro, croissants au beurre. Di cosa sa, infatti, il croissant francese? Solo di burro!
Diciamo che in Italia, invece, siamo abituati ai nostri cornetti più profumati e vagamente aromatici. Insomma ci piace percepire aromi, odori, piuttosto che sapori burrosi.

Ecco, a proposito di burro: a volte, nella mia prima ricetta, ho letto sanno troppo di burro, e se ne mettessi meno?
Be', la risposta è che dipende dal tipo di burro, e anche da una sfogliatura bene eseguita.
E, come dice il mio Maestro, una buona sfogliatura si ottiene col burro al 25% o 30% sul peso dell'impasto.
Ma allora, quelli del bar perché non sanno di burro??
Perché usano la margarina, quella sfoglia! Ma io la margarina non la voglio usare, e allora dopo aver provato con un paio di marche di burro, (una si sentiva appena, l'altra un po' di più) ho trovato un burro bavarese, questo. All'Eurospin, non lo conoscevo, solo 1 euro, sarà una ciofega?
edit: pare si trovi anche nei Dico discount.
Be', capita spesso di essere prevenuti verso prodotti poco costosi, eppure, nei croissant fatti con questo burro, marca Jäger il sapore del burro, non prevaleva assolutamente sul resto, anzi, rimaneva un lieve sentore ma che si amalgamava perfettamente col resto dei profumi.
Non convinta - i preconcetti sono duri a morire - soprattutto per via del costo, chiedo sempre lui, e gli chiedo se il fatto che non si sentisse, come pure non si sente la margarina, era un pregio o un difetto. Mi risponde: è un ottimo burro!
Perfetto, mi basta per andarne a fare scorta, ne ho presi 2 kg!

Insomma, amo sperimentare e non considero mai finita una qualunque ricetta, e le ricette hanno sempre un racconto, una storia, che per me è infinita, un lungo percorso... (pazientate, e se ce la fate, leggete ;-) )
croissant profumati

Le conclusioni sono che dei cornetti del bar mi piace il profumo, ma del croissant francese adoro la leggerezza, e non si tratta solo di variare gli ingredienti, togliere, aggiungere, ma anche di cambiare i procedimenti.

E, forse, annoierò qualcuno con la terza ricetta del croissant?! pace!... questo spazio l'ho aperto per condividere le mie esperienze, i miei pensieri in cucina, e quello che ne esce alla fine sta qui, che sia una piccola scoperta, un'elaborazione tutta mia, o semplicemente una ricetta scovata altrove e riproposta.

Per cui questa del croissant profumato, sarà l'ultima stesura? Boh, per un po' di tempo può darsi di sì, poi spero di no, perché io se non penso mi annoio.

E, non vi dico provateli, è scontato, so che lo farete, vi dico soltanto che a casa ne sono andati pazzi, io stessa non riuscivo a smettere di mangiarne, nemmeno il giorno dopo, quando incredibilmente, sono ancora più buoni, sempre morbidi, crosticina croccante, e coi sapori ben assestati.


CROISSANT PROFUMATI
Importante prima di iniziare: impostare la temperatura del frigo tra i 4° / 6°

Ingredienti:
275 gr di manitoba
275 gr di 00
15 gr di lievito di birra fresco
10 gr di sale
90 gr di zucchero
1 tuorlo
170 gr di acqua
115/125 gr di latte
30 gr di burro

Aromi:
1 buccia d'arancia grattugiata (o limone)
1 cucchiaio di rhum
1 cucchiaino estratto di vaniglia home-made (o la raschiatura di un baccello)

Inoltre:
290 gr di burro per i "giri"
1 uovo per la spennellatura finale

Procedimento:
Preparare un poolish con 170 gr di acqua dove si sarà fatto sciogliere il lievito e 150 gr di farina presa dal totale, mescolando quanto basta per amalgamare. Coprire con pellicola e far riposare 1 ora.
Versare il poolish nella planetaria insieme a 2 o 3 cucchiai di farina, e impastare con il gancio K o foglia. Aggiungere il tuorlo, far assorbire e unire metà dello zucchero. Ad assorbimento incorporare ancora poca farina, far assorbire, unire l'altra metà dello zucchero e impastare bene.
Continuare con latte e farina fino ad esaurimento, aggiungere il sale e impastare bene fino a che l'impasto sarà liscio ed elastico. Aggiungere gli aromi, il burro poco alla volta e incordare, finendo col gancio a uncino. Se si fa a mano, ci vorranno almeno 20/25 minuti.
Porre in una ciotola, coprire con pellicola e mettere in frigo per 1 ora.
Circa 10 minuti prima di tirar fuori l'impasto, prendere il burro, porlo tra due fogli di carta forno e aiutandosi col mattarello battendo, portarlo ad un rettangolo di 26x20 cm. E' importante che il burro, durante la manipolazione, mantenga la consistenza della plastilina, del pongo.
A questo punto tirar fuori l'impasto e col mattarello, stenderlo in un rettangolo di 38x22 cm.
  1. Prendere il burro e posizionarlo sul rettangolo di impasto, deve occupare i 2/3 inferiori di questo, facendo bene attenzione a lasciare 1 cm. libero di lato.
  2. Piegare sul burro la parte superiore dell'impasto.
  3. Sovrapporre ora su questa, la parte di impasto coperta dal burro.

    Porre in frigo il panetto ottenuto per 10 minuti.
    Tirarlo fuori dal frigo e posizionare il "pacchetto" davanti a voi, avendo cura che la parte aperta sia alla vostra destra.

  4. Picchiettare ora col mattarello il panetto in modo da distribuire il burro in modo uniforme, e, al tempo stesso stenderlo in un rettangolo che abbia il lato corto davanti a voi, ad uno spessore di circa 7/8 mm.
  5. Piegare verso il centro prima il lembo inferiore della sfoglia.
  6. Poi quello superiore.
  7. Girare il panetto di 90° sempre con il lato aperto alla vostra destra. Coprirlo con pellicola e metterlo su un vassoio in frigo per 40 minuti.
  8. Abbiamo fatto la 1° piega.
Tirar fuori dal frigo e fare altre 2 pieghe seguendo i passaggi dal 4 al 7.
Alla 3° ed ultima piega, porre ancora in frigo per 40 minuti.

  1. Tirar fuori il pacchetto dal frigo e stenderlo in un rettangolo lungo e stretto, alto 7 mm. Questa volta lavorarlo solo nel senso della lunghezza.
  2. Tagliare dei triangoli isosceli con un coltello ben affilato che abbiano una base di 9 cm. e un'altezza di 15 cm. circa.
  3. Praticare un taglio di 1 cm e 1/2 circa al centro della base.
  4. Formare i croissant tirando leggermente e delicatamente con le mani, più lungo è il triangolo più giri si riescono a fare e più bello viene esteticamente. Si inizia ad avvolgere strettino, partendo dalla base verso la punta e allargando il taglio.
  5. La punta si fa in modo di farla capitare sulla parte anteriore e sotto il cornetto, altrimenti in lievitazione o in cottura si solleva.
    Dopo aver arrotolato, curvare leggermente le punte laterali verso di voi.

A questo punto abbiamo due strade:

  • Posizionare i croissant su una leccarda coperta da carta forno, coprirli con pellicola e attendere il raddoppio, circa 2 ore e 45 minuti a 20°.
    Pennellare poi di uovo sbattuto, spolverare di zucchero e infornare a 220° statico per 5 minuti. Poi abbassare la temperatura del forno a 190°e proseguire fino a cottura completa, circa 9 minuti, fino a che saranno di un bel biondo scuro.
    Oppure a 200° ventilato per 5 minuti per poi proseguire a 180°fino a doratura completa.

  • Disporli su un vassoio, metterli in freezer e, non appena congelati, trasferli in un sacchetto per alimenti. Quando si vorranno cuocere, basterà tirarli fuori 6 ore prima, e proseguire come sopra.
Spolverare di zucchero a velo!


CON IL LIEVITO MADRE
E' possibile sostituire il lievito di birra con 250 gr di lievito naturale da sciogliere precedentemente nell'acqua e latte.
In questo caso va allungato il tempo di riposo del pastello da 1 ora a 2 ore e ad 1 ora e mezza il riposo tra una piega e l'altra in frigo.
Far lievitare i croissant già formati fino al raddoppio dei pezzi, il tempo dipende dalla forza del lievito madre e dalle temperature esterne.


262 commenti:

  1. insoamma, mi fai venir voglia di comprare una planetaria!
    solo che sono così inesperta!
    faresti mica un po' di consigli sulle planetarie? ;)

    RispondiElimina
  2. un post, volevo scrivere, non un po'...

    RispondiElimina
  3. Bellissimi!!!! Stavolta credo tu abbia davvero superato te stessa!!! Favoloso sia l'interno che l'esterno...preciso preciso...è proprio LUI!!!
    Hai ragione per quanto riguarda la margarina sfoglia, io qualche anno fa li facevo proprio così, ma non mi hanno mai soddisfatto appieno...forse era la ricetta che non era perfetta...o proprio la margarina che usavo sì, ma senza completa convinzione...non so, fatto sta che li ho fatti un paio di volte e poi ho lasciato perdere per rifarli un giorno o l'altro con il burro!
    Per il momento non li provo altrimenti la dieta fa a farsi friggere, ma appena va meglio, li faccio sicuramente!
    Bravissima, davvero bravissima!!!! :-D
    Ti mando un bacione
    Ago :-*

    RispondiElimina
  4. @tytania, questi si fanno benissimo impastando a mano ;-)
    non hai scuse, ehehehe :))

    @Ago, tu che sei così brava, questi te li consiglio davvero, provali, credimi sono qualcosa di unico, e non mi accontento facilmente lo sai :)

    RispondiElimina
  5. sei una forza della natura! ieri ho fato i bomboloni e la tua crema ti farei vedere le facce dei miei ospiti inutile dire che tutti hanno voluto le tue ricette.
    io le ricette dei croissant le ho provate tute non mi resta che dire non c'è due senza tre e il quarto----?
    premetto che non ho la planetaria e faccio tutto a mano ma quando faccio i giri la pasta tende a ritirarsi torna indietro ed anche quando taglio i triangolini si ritirano perchè in cosa sbaglio??
    grazie mille e complimenti

    RispondiElimina
  6. Penso che questa sia la perfezione, oltre non si può andare...o ci stupirai con un terzo atto??!!Bravissima,Roby

    RispondiElimina
  7. Ciao Paoletta,
    bellissimo post...croissant spettacolari!
    Credo che se tu mettessi altre 10 variazioni sui croissants non mi stancherei di leggerli. Grazie Paoletta.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. ovvio che non è l'ultima Paoletta, ma noi lo sappiamo e aspettiamo curiosi...
    Nessun pregiudizio verso le marche discount, se una cosa è buona è buona anche senza la pubblicità...

    RispondiElimina
  9. A proposito, io non te l'ho mai detto ma Babbo Natale ha portato lei, la Rotex... Per ora l'ho usata solo per frolla e sablé ma so che è un uso indegno, dimmi: da cosa comincio?
    Ce l'hai un lievitato integrale da consigliarmi o è troppo difficile?
    Io adoro i pani integrali, quando stavo a Vienna ne scovavo certi con i semi dentro, o le verdure a fiammifero... (!)

    RispondiElimina
  10. La cosa che mi più mi piace di questo post, la voglia di guardare anche oltre un proprio risultato già acclarato 'Urbi et Orbi' ottimo. Questo pizzico di voglia di migliorare/rsi è uno dei motivi per cui seguo il blog. Certo la proprietaria non è esente da difettucci ehehehe come li abbiamo tutti ma se anche questi cornetti le fossero venuti male, se anche non li preparerò mai così bene...però la lettura di chi si mette in gioco non solo è doverosa ma anche piacevole :) Vero Paoletta che ce li postavi anche se non erano perfetti?!
    Un saluto affettuoso e complimenti :))

    RispondiElimina
  11. Ecco hai esaurdito i miei desideri, un cornetto a metà tra i tuoi due precedentemente postati!

    Per aromatizzare, prova arancia e limone grattugiati, qui a casa l'adorano!

    Io ieri ho fatto quelli francesi , ottimo sapore ma la sfogliatura....lasciamo perdere và!

    Brava Paoletta e grazie di tutto!

    P.S:Quel burro lo uso da un paio d'anni e vado li a prendere solo quello la feta (provala è buona) ed i sacchi per l pattumiera! Ciao Angela.

    RispondiElimina
  12. Your picture instructions are so helpful, they definitely pulled me through my first croissant-baking experience!

    RispondiElimina
  13. ho perso il conto delle tue ricette provate.. tra te e adriano è una rovina ;-)
    ho solo un piccolo dubbio: le farine che usi quali sono? manitoba e 00 del super? qualche marca in particolare? scusa per la domanda ma sono ancora inesperta su queste cose, imparerò a riconoscere anche queste, ma ho ancora bisogno di qualche guida ;-)
    ho già fatto questi cornetti.. ottimi vuoti, con 3 dita di nutella ;-) , con una crema di ricotta e gocce di cioccolato (quella avanzata dopo aver fatto anche i cannoli siciliani per intenderci) , con bresaola e ricotta donato a chi non ama proprio il dolce! sono super e non vedo l'ora di provare anche questi!
    un abbraccio!
    michela

    RispondiElimina
  14. Semplicemente divini................

    RispondiElimina
  15. @ily, te segui questa, dettagliatamente, senza perdere un'acca!
    compresa la temperatura del frigo (importante!) e vedrai che va tutto liscio ;-)

    @roby, boh? può darsi :)
    intanto questi sono i migliori mai fatti, per ora...

    @cavoli, no nessun lievitato integrale, da adriano hai provato?
    aspè, forse da tina, sì, le girandole del concorso, devono essere ottime :)

    @gambetto, uhmm mica lo so se li avrei postati ;-)
    però dai, se non fossero stati ancora meglio degli altri, non aveva senso ti pare?
    piuttosto ho fatto tempo fa un pane stupendo, bellissimo, vado ad assaggiare una quasi ciofega, una rabbia che non ti dico :((
    ecco, lo posterei per avere consigli, capire cos'ho sbagliato, questo sì!

    @angy, arancia a e limone mai provati insieme, ma arancia e vaniglia l'adoro!
    per la sfogliatura è il burro, credimi, leggi bene le istruzioni di questa, soprattutto la prima importante ;-)
    p.s. feta già provata ed approvata!

    @michela, qui ho adoperato manitoba lo conte e 00 coop, sono quelle che uso sempre.
    quali cornetti hai fatto, i francesi??

    grazie a TUTTI!!

    RispondiElimina
  16. okay...lo so che sono controcorrente ma...i tuoi croissants (atto I) sono stati per me amore a prima vista proprio per la mancanza di aromi(purtroppo ho dovuto interrompere la relazione a causa di 2 chiletti in più)
    proverò sicuramente anche questi, visto che la famiglia ha espresso qualche dubbio per la mancanza di sapore (?????!!!) (a parte quello del burro, ovviamente).

    Buona giornata, Laura

    RispondiElimina
  17. Paole', ciooosai che sto pensando, si? Non hai capito? ...be', sarà una sorpresa per i tuoi lettori.... sssshhhhhh ;-)

    Ziopiero

    RispondiElimina
  18. Pie'
    che hai in mente? te fai il bloggo pure te??

    Paole,
    chettelodicoaffa'?

    bacioni

    RispondiElimina
  19. Paoletta come si chiama il discuont dove trovi il burro, io compro al lidl il burro tedesco, ma la marcha è diversa da quello tuo?
    Grazie e complimenti!

    RispondiElimina
  20. Ciao Paoletta...per quanto mi riguarda...non mi stuferò mai di vedere i tuoi cornetti, anche perchè io sono proprio la tipa che sogna di realizzare QUESTO prodotto da un sacco, ma in realtà non ci ho ancora provato...un po' per timore di sbagliare, un po' per pigrizia...non lo so, fattostà che vedere i tuoi mi incanta proprio!
    Giuro che li faccio a breve, ormai non resisto più.
    Un bacione!

    RispondiElimina
  21. @Laura, i francesi sono ultra :))
    diciamo che questi seguono la scia...
    un bacio

    @Pieeeeeeeeeeeeeee!!
    no un lo so che stai a pensa', quando fai così me fai paura ahahhahah!!

    ragazzi, tremateeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee, ahahahaha :))

    @gaietta, smack !

    RispondiElimina
  22. @maddy, ho dimenticato di scriverlo?? dopo aggiungo, grazie!
    è l'eurospin :)

    @Ylenia, prova, vedi che non è difficilissimo, stampa la ricetta, te la metti accanto e vai ;-)

    RispondiElimina
  23. Altra meraviglia ... resto ammirata! :)

    Terry

    RispondiElimina
  24. Ciao Paoletta, anch'io proverò a rifarli con questo tipo di burro che consigli adesso, ho provato con un altro tipo tempo fa e sapevano tantissimo di burro, ma erano di un buonooo!!
    Un bacio e grazie per tutti i consigli che dai a noi tutte! ;))

    RispondiElimina
  25. Paola tu sei grande per tutto tutto ma...quando posti brioches e cornetti e mi fai sentire che, anche io, cuoca per casa, posso provare e farcela...io ti vorrei sposare. anzi no, meglio di no, che dopo vedo solo i difetti. il burro tedesco a un euro o poco meno io lo compro alla lidl secondo me si chiama solo burro tedesco ma è ottimo. come lo zucchero, prodotto nello stesso stabilimento eridania, marcato saddam e con un costo di 63 cent.
    il cornetto del bar spesso mi lasciava sul palato un allappamento che non riuscivo a mandare via. al passato perchè ho smesso di acquistarli. o mi certificano gli ingredienti o non compro. ahhhh bhè! ancora grazie? sempre sempre

    RispondiElimina
  26. non mi sono firmata, scusa. buonagiornata a tutti, anche a ziopiero, silvia

    RispondiElimina
  27. tu sei una vera tentazione!!!
    anche se.....io ADORO i croissant francesi, proprio perchè non aromatizzati! potrà sembrare un'eresia, ma a colazione, con una fetta di prosciutto crudo in mezzo, sono divini!!! :-)
    Devi sapere che io avevo un rapporto conflittuale con i croissant: era una delle prime cose provate quando iniziai a cucinare, e naturalmente, inesperta com'ero, vennero una ciofeca! dopo 5 anni in cui non avevo più avuto il coraggio di tentare, la scorsa estate, dopo aver letto la tua ricetta, mi sono decisa e....magia!!! erano venuti una meraviglia!!
    ora, non so se proverò questi, ma di sicuro mi toccherà riprovare i francesi con questo burro!
    hanno aperto un eurospin vicino casa mia da poco!! non posso non approfittarne!
    Ciao Ciao e grazie MARA

    RispondiElimina
  28. E no...ho resistito finora, ma adesso basta....li faccio!!! Mi sono letta e riletta la ricetta, prometto che li faccio quanto prima e ti faccio sapere. Avrei una domanda pero'... dici di inserire il tuorlo e META' dello zucchero, ma mi sfugge quando va inserita l'altra meta' dello zucchero.... help!!!
    Complimentissimi per il blog, bellissimo e le ricette sono favolose!
    Ciao
    Paola

    RispondiElimina
  29. Forse leggo male io ma quando si deve aggiungere l'altra metà dello zucchero?
    Grazie.

    Roberto

    RispondiElimina
  30. incredibili!
    io sto provando a fare le mie prime brioscine senza glutine, ma a vedere questa meraviglia quasi quasi butto via tutto.
    che classe!

    ammirata sono.

    RispondiElimina
  31. @Laura, questi in effetti cambiano anche nella lavorazione, oltre che per gli aromi. poi se si preferiscono i francesi, perchè è vero quel che hai detto te, pure con una bella fetta di cotto (come dice @MAETTA) stanno bene, ma senza zucchero a velo sopra ;-) ... eh, insomma ben venga!
    quel che mi ha sorpresa è stato anche questo burro, provalo nei francesi, anche solo così, per testarne la differenza, io ne sono rimasta entusiasta!

    @silvia, ahahhahaha!! :))
    devo rifare al più presto un giretto al lidl, anche lì ci sono prodotti niente male, lo hai mai provato il cioccolato fondente? mo non ricordo la provenienza, ma io l'ho trovato molto buono, anche se, per carità, non è che poi me ne intenda molto :)

    @maetta, fammi sapere allora :))
    smack!

    @roberto, piccolina, GRAZIE!!
    per fortuna c'è sempre qualcuno attento, chè io 3 volte ho riletto :((
    corretto ora!!

    @gaia pensi non verrebbero??
    un bacio

    RispondiElimina
  32. Ciao Paoletta, magnifici pure questi! Io ho già fatto (da tempo) quelli francesi e quelli del bar (sono così buoni entrambi che li alterno)...posso non provare pure questi? Aspetta solo che finisca le scorte degli altri che ho nel freezer (me ne posso concedere solo 1 a settimana :((((( purtroppo). L'estratto di vaniglia l'ho già preparato, adesso devo solo aspettare i 3 mesi, non vedo l'ora di usarlo! Grazie. Baci Lucy

    RispondiElimina
  33. non lo so se mi metterei mai a farli (sono pigraaaaaa), ma le tue spiegazioni sono davvero perfette, io non ho mai fatto la sfoglia, ma con tutte le tue foto sembra impossibile sbagliare

    RispondiElimina
  34. I croissants non stancano mai, per cui continua a proporci tutte le tue versioni....;)

    RispondiElimina
  35. Grazie, adoro i croissants, mi toccherà provare anche questi, vorrà dire che mi sacrificherò ;P

    RispondiElimina
  36. Ma tu sei un mostro! accidenti tutto quello che fai è stupendo, sempre preciso ed esposto magnificamente...uffi adesso voglio la planetariaaaa!!

    RispondiElimina
  37. Sei un mito! hai sempre voglia di provare e migliorare, per me sei già perfetta! naturalmente ho già provato i tuoi croissant del bar ed erano favolosi, stavo proprio pensando che era tempo di rifarli quando esci con questa ricetta...la proverò a breve.
    Ciao da Francesca

    RispondiElimina
  38. Ciao
    mi piace molto il tuo blog, sto mettendo su un blog di esperienze di viaggi in Italia. Che ne diresti di scrivere un post sul perchè gli italiani e gli stranieri dovrebbero visitare il luogo in cui vivi?
    Puoi anche dare consigli su alloggi, case vacanze, hotel, ecc
    fammi sapere, magari sul mio blog perchè sto contattando diversi blogger. Ovviamente ci sarà un link al tuo blog con il tuo nome ;-)

    Grazie

    RispondiElimina
  39. ah dimenticavo...magari potresti scrivere qialcosa sui posti dove si mangia meglio, cosa bisogna assolutamente mangiare...

    RispondiElimina
  40. e se invece ti dico che io adoro i croissant francesi che "non sanno di niente".
    Ecco, andrò controcorrente e questo week end preparo la tua prima ricetta.
    Come al solito, racconterò i miei casini.

    RispondiElimina
  41. Ciao Paoletta! Sono Maria Elena.... Attendevo queste news con ansia! Oggi pomeriggio proverò subito questa ricetta! Che a occhio preferisco alla precedente anche per via che c'è u uovo solo e mi da l'impressione che l'impasto alla fine risulti piu leggero... meno mattone. Provare assolutamente, si si!
    Per quanto riguarda il burro concordo perfettamente e te lo avevo gia detto nel post dei croissant francesi... Quello che ho trovato migliore è il burro economicissimo a carta gialla che vendono alla coop qui a Modena, quello col simbolo dell'euro sopra di nessuna marca... Si chiama Burro e basta! ehhe! E' buonissimo ma temo che venga prodotto e venduto solo nelle coop della mia zona.... Comunque oggi li faccio e domani ti so dire!!!! Un bacio galattico e se non ci fossi tu Paoletta bisognerebbe inventarti!

    RispondiElimina
  42. Oggi sono entrata nel tuo blog apposta per rileggere come fare i croissant ... che voglia!

    RispondiElimina
  43. Anche io sono sempre alla ricerca del burro perfetto. Vincendo le tue stesse perplessità mi ero attestata su un burro francese, prezzo discount anche se lo vendevano al Conad. Ma ora è sparito e sono al colmo della disperazione.
    Dove vendono il "tuo" Jager??????? Lo voglio provare. Se ci vengono bene i croissant allora deve essere fantastico.

    RispondiElimina
  44. Paola! il fondente al 72%! solo quello compro. fantastico da fondere. risultati garantiti. proprio come te.

    RispondiElimina
  45. @Alem, io li amo tutti e due, quelli francesi (che non rinnego mo per questi, ci mancherebbe) e pure questi, perchè sono profumati e saporiti!
    insomma, 'na disgrazia visto che mi piace tutto ;-)

    @Maria Elena, c'è solo 1 tuorlo eh??
    ah il burro non avevo capito, quello con l'euro?? mai provato, c'è scritta la provenienza, centrale, qualcosa??

    @Palmirilla, eurospin!

    @Silvia, quellooooooooooooooo :))
    non ricordo la provenienza, ma ce n'è una schiera tutti con una percentuale diversa, e sono ottimi, mi fa piacere che tuo confermi :))

    RispondiElimina
  46. ciao paoletta, sono sempre michela ^_^
    si ho fatto proprio quelli francesi, 2 infornate a distanza di due giorni: la prima era una mezza dose di prova, la seconda volta una dose intera.. che non è durata molto direi.. ho provato anche a congelarne un paio già da cotti e mia madre ha detto che era buono ugualmente una volta scongelato (io non ho potuto assaggiare perchè non c'ero)
    una ricetta fantastica.. stavo proprio pensando di rifarli e tak!arrivi tu con questa nuova versione.. ovviamente non la lascio scappare!
    avevo fatto anche le foto.. se riesco le carico da qualche parte e ti mando il link.
    baci.
    Michela

    RispondiElimina
  47. paoletta, ma mi metti in crisi quando inizi a usare paroloni come "incordatura" ecc. se non ho capito male la planetaria esegue tutte le operazioni giuste nel modo giusto (io per "incordare" andrei a prendere una corda, per esempio...)

    cavoli a merenda, ma la rotex è una planetaria?

    RispondiElimina
  48. Che buoni!!!!
    bellissime anche le foto, complimenti!

    RispondiElimina
  49. Avevo già deciso di fare i miei primi croissant questo weekend, e avevo già deciso di venire a pescare la ricetta da te, ma adesso che ne posti un'altra mi metti quasi in difficoltà, mannaggiattè :-))) Vabbè senti, ho ancora il pomeriggio di oggi per pensare, domattina mi metto al lavoro, domenica mattina li assaggio.. poi ti so dire! Fammi l'in bocca al lupo!!!...

    RispondiElimina
  50. @michela, posta su flickr (l'account fino ad un tot di foto mensili è gratuito) o su imageshack, poi ci metti il link qui :))

    @tytania, te impasta una quindicina / venti minuti, ed è ok!

    @Vicky, in bocca al lupoooooooooooooooooooooo!!


    oh, ma sapete che su fb c'è già chi s'è messo al lavoro??? :)))

    RispondiElimina
  51. Io ho appena fatto il polish... tra 15 minuti è pronto :)

    Maria Elena

    RispondiElimina
  52. detto fatto! ero registrata dal 2008 e non l'ho mai usato ;-) era ora!!
    http://www.flickr.com/photos/28441460@N03/
    vediamo se funziona.. anche perchè nel riquadro commenti non funziona il copia e incolla! l'ho scritto pezzettino per pezzettino ;-)
    le foto fanno pena me ne rendo conto ma un conto è cucinare, l'altro è fotografare!!!!

    RispondiElimina
  53. Annoiare? Direi proprio di no! E poi il bello delle cose è sapere di non essere arrivati mai, ma di dover ripartire, con qualcosa in più ad ogni viaggio! E se stavolta ripartiamo con questi cornetti, beh, direi proprio che sarà un viaggio fantastico!

    RispondiElimina
  54. Cara Paooletta anch'io quandi li ho fatti sapevano un pò troppo di burro ed ho usato quello della Coop, ma adesso dal mio fornitore di dolci ho comprato il burro che usano i pasticcieri, non ancora provato,ma ti farò sapere al più presto.Vorrei un tuo consiglio, dovrei comprare un impastatrice,ma sono molto confusa tra una Kenwood,il Bimby o altro ancora,tu cosa mi consiglieresti, gentilmente mi lasceresti un messaggio nella mai bacheca di fb.Grazie infinite.

    RispondiElimina
  55. Paoletta stò facendo i tuoi croissant ed ho seguito i tuoi consigli in effetti l'impasto non torna indietro la sfogliatura per ora è perfetta non mi era mai venuta così sono mooolto contena!!!poi ti farò sapere come sono venuti...

    RispondiElimina
  56. Ciao Paoletta!
    Potrei stare un bel pò a raccontarti di quanto ti trovo eccezionale e che a volte un pò mi deprimo perchè così brava nn sarò mai..Tute le sere nn vedo l'ora di vedere se hai scritto e fotografato qualcosa di nuovo..
    Vorrei tanto comprare un impastatrice.Ho guardato un pò cosa c'è in giro.Un mondo..Tu hai il ken;ma ci sono molti modelli,e la potenza quale va bene?
    Puoi darmi un paio di dritte su che caratteristiche mediamente possono andar bene?
    Comunque sei la meglio!
    Chiara

    RispondiElimina
  57. Paoletta volevo chiederti se posso impastare i croissant con il bimby. Grazie per le tue splendide ricette. Elena

    RispondiElimina
  58. Ciao Fabri! Ho scritto...nn ci posso credere ..era da mesi che volevo farlo..sei il mio guru Paolé!!
    Chiara

    RispondiElimina
  59. senza parole....da te c'è sempre da imparare...buon week-end

    RispondiElimina
  60. sfornati!!!sono una piuma.....magari la prossima volta calcolo meglio i tempi:0)))

    RispondiElimina
  61. Sono senz'altro i migliori...e che profumo...
    Paola sei grande

    RispondiElimina
  62. E' un sacco di tempo che desidero fare i tuoi croissant ma ho un terrore pazzesco per questa ricetta che non riesco a spiegarmi, forse perché l'ho caricata troppo di aspettative.
    Poi verso quelli francesi c'è il mio rapporto ostile con il burro che un po' mi ha frenato, però mi son detto che sono un cuoco pasticcione a metà se non mi cimento su questo lievitato. Così la scorsa settimana ho perso mezz'ora al reparto frigo a passare in rassegna i vari burri diversi. Mi sono sbellicato dalle risate quando ho letto il burro che hai segnalato, perché è lo stesso che ho scelto io, e non per il costo (un panetto da 250 gr è a € 1.35) ma perché è bavarese, e ho sempre saputo che da quella zona arrivano ottimi burri.
    Mi spaventano un po' i tempi ma farò in modo di riempire le pause di riposo in frigo con altre ricette veloci. Incrocio le dita.

    RispondiElimina
  63. Paoletta, fatti sono fatt, e ora riposano in freezer. Giusto una domanda (stupida) le 6 ore di riposo fuori dal freezer sono già comprensive delle 2 e passa li lievitazione, o dvono riposare ancora dopo le 6 ore di scongelamento? Fammi sapere, grazieeee!

    RispondiElimina
  64. Sono stupendiiiiiiiiii....
    complimenti..
    io rimango sempre incantato... soprattutto dalle foto...
    Grande...
    Matteo

    RispondiElimina
  65. il mio primo tentativo di brioche gluten free è miseramente fallito: non ne hanno voluto sapere di lievitare. ma sono testarda, e ci sto riprovando. e mentre aspetto che l'impasto dia segni di vita, mi studio le tue pieghe...

    RispondiElimina
  66. ti ho trovata x caso e guarda "caso" ho trovato quello che cercavo da tempo in rete: "come fotografere i cibi"!!!!! fantastici i tuoi consigli, che comunque credo non riusciranno a far di me una food photographer! complimenti per le foto e le ricette!

    RispondiElimina
  67. Just perfect. Complimenti :)
    And thank you for the step-by-step instruction!

    RispondiElimina
  68. @Maria Elena, com'è andata?? :)

    @Micky, visti, complimentissimi!! la foto li rende in tutto il suo splendore, tranquilla :))

    @fantasia, il bimby non è proprio un'impastatrice, o meglio, ci puoi anche impastare non credo che incordi però! anche se certi impasti non ne hanno bisogno.
    io ho una clatronics/boman non è il meglio, il ken lo è, invece!

    @ily :))
    aspetto il resoconto finale!

    @Chiarian, grazie :)
    il non ho il ken, come dicevo sopra il ken è un'impastatrice ottima, ma io ho il clatronics!
    'nsomma na ciofeghina, ma il suo lavoro lo fa ;-)
    in attesa di meglio...

    @Elena, penso di sì :)

    @ily, che ore hai fatto?? ;-)

    @Vicky, quando li tiri fuori dal freezer scongelano e, nel frattempo, lievitano... quindi sono sufficienti :)
    tienili a non oltre 20°
    un abbraccio :)

    @Asa, nemmeno io x il costo, quello l'ho guardato dopo ;-)
    il mio stupore è stato dopo averne provato il risultato, ancor più dopo la conferma del Maestro, oggi mi chiedo come è possibile, ma tant'è !!


    a TUTTI, grazie :))

    RispondiElimina
  69. E' da un pò che che ci penso cara Paoletta, ogni volta che li posti è una goduria solo il vederli, ma poi leggendo la preparazione ogni volta ci ripenso e mi scoraggio!
    Però mi attirano troppo...magari ci ripenso domani, stasera sono troppo stanca sarà per questo che mi sembrano un'impresa titanica ( o lo sono??).

    ps: l'eurospin a Chianciano c'è??Oppure si deve andare a quello di Magione?

    RispondiElimina
  70. Infatti li avevo sui 27/28 e alla fine il burro era troppo morbido, colava già. Adesso provo un'altra cosa.. invece di 6 ore a 20° li terrò in frigo (scomparto a 6° per una decina di ore... al massimo se non sono cresciuti, un'oretta fuori dal frigo domattina intanto che mi decido ad andare al lavoro.. vedremo cosa salta fuori!! Intanto sono soddisfatta della prova di stamattina. Se vuoi passare dal mio blog sarebbeun onore, e intanto vedi il risultato! Buona settimana!!

    RispondiElimina
  71. sono venuti na favola chi li ha mangiati ha detto che erano più buoni di quelli del bar, purtroppo ho calcolato male i tempi e li ho infornati alle 11.40, la prossima volta parto prima anche xchè non ho l'impastatrice ed ho perso molto tempo per impastare a mano!!
    Grazie di condividere queste splendide ricette con noi

    RispondiElimina
  72. Detto fatto...li ho preparati ieri! Ieri sera ne ho addentatao uno appena sfornato...gnam! Ma stamattina a colazione erano ancora meglio!
    Devo solo fare i conti col mio forno, mi sono venuti un po' "coloriti", ma giusto un zic. Ottimi, grande ricetta.
    Posso mettere un link alla tua ricetta nel mio blog?
    Buonissima giornata
    Paola

    RispondiElimina
  73. buongiorno Paoletta,
    complimenti per questa ricetta che vorrei proprio provare! tono però ad annoiarti con qualche domanda sull'impastatrice...mi è finalmente arrivata, uguale alla tua, ma sto avendo qualche problemino. Ieri ho provato a fare l'impasto della pizza, usando entrambi i ganci, quello a foglia e quello a gancio,ma l'impasto si è irrimediabilmente attaccato al gancio,che così non riusciva ad impastarlo...come si fa ad evitarlo? Non tutti gli impasti sono morbidi, quindi come si fa con quelli più sodi? Non sono poi riuscita a montare due uova, perchè la frusta non ci arrivava...ho letto da qualche parte che ci va messo uno spessore, ma dove esattamente? Inoltre leggo che te consigli nelle tue ricette di lavorare a lungo, mentre sul libretto delle istruzioni (miserino, tra l'altro) c'è scritto di non tenerla in funzione più di 5 minuti, allora?
    Torno a scusarmi per queste domande, ma vorrei davvero provare a fare le tue ricette con successo.
    Grazie mille,
    Cristiana

    RispondiElimina
  74. @Milla, non sono una passeggiata, soprattutto per l'impegno, ma si può fare. l'eurospin c'è anche a montepulciano.

    @Vicky, eh purtroppo a 28° il burro comincia a "sudare" ;-)
    quelli passati in frigo poi a temperatura ambiente sono venuti meglio?? sono passata dal tuo blog, ma non ho capito quali dici ti siano venuti meglio e quanto tempo li hai tenuti fuori dopo il frigo :)

    @ily, grazie a te :)

    @paola, certo! poi passo a vederli :)

    @Cristiana, per gli impasti sodi devi usare il gancio ad uncino, se si attaccava al gancio era troppo sodo, che impasto usi?? per quelli molli invece l'altro, a forma di foglia o K mo non ricordo come si chiama!
    il problema che dici è facilmente risolvibile con una modifica che trovi passo passo ben spiegata in rete, mi pare cookaround, io ho messo dei gommini/feltrini sotto la ciotola, e mi arrangio così!
    nelle istruzioni ora non ricordo, ma io impasto sempre 20/25 minuti in tutto, magari fermandola un minuto verso la metà dell'impastamento.
    per es. impasto i primi 10 minuti a vel. 3 poi fermo un paio di minuti e continuo a vel. 4. questo parlando di impasti "pesanti" tipo brioche, ecc.
    per la pizza va bene a vel. 2 poi a vel. 3.
    fammi sapere :)

    RispondiElimina
  75. Paoletta, grazie a te la mia Chiarina mi ha fatto i croissant piu buoni che ho mai mangiato :-)
    fabrizio

    RispondiElimina
  76. Grazie Paoletta, ti ho mandato il link su FB, lo riporto anche qui:
    http://lacucinapiccolina.blogspot.com/2010/01/croissant-anchio.html

    Se vorrai lasciare un commento mi fara' piacerissimo!!!
    Buona giornata a tutti
    Paola

    RispondiElimina
  77. li ho provati a fare (con le mie farine), erano buoni, morbidi, profumati... ma non sfogliati. non ho capito dove ho sbagliato.
    infatti non li ho fotografati.

    in effetti ho pure usato il LM, quindi forse pretendevo troppo dalla vita.

    la prox volta ci provo con il lievito di birra.

    ti aggiornerò (capisco che te ne possa fregare il giusto, ma visto che sei stata tu l'ispiratrice...)

    RispondiElimina
  78. @Fabrizio, e li hai mangiati tutti te, vero?? ehehehe ci scommetterei, guarda ;-)

    @piccolina, visti e commentati, pure condivisi su fb, bellissimi :)

    @gaia, no no fammi sapere, m'interessa eccome!
    ora, comunque, visto che già sulle farine devi cambiare, non puoi provare col lievito di birra?? chè già credo sia difficile senza glutine, ma appunto, le farine senza glutine, lievitano?? te lo chiedo perchè io proprio non me ne intendo, ma a naso direi di no, possibile??

    RispondiElimina
  79. Paolè, fatti!! buonissimi, mio padre li ha definiti "celestiali"! talmente celestiali che non sono riusciti a stare un secondo dietro l'obbiettivo! poco male, ne avrò un'altra quindicina in freezer... grandissima, continua a sperimentare, io ti seguo!!

    RispondiElimina
  80. @Valeria, ah be' ne hai fatta scorta allora ;-)
    me li fai vedere quando scongeli, verooo??
    bacio grande

    RispondiElimina
  81. Ciao Paoletta. Vorrei farti vedere come mi sono venuti i cornetti.... Anche se non assomigliano molto ai tuoi... :(
    Purtroppo avevo fretta e le bimbe entrambe ammalate e non ho seguito molto bene quello che stavo facendo, compresa la cottura, infatti sono bruciacchiati ! Inoltre non avevo arance e limoni in casa, solo della terribile vanillina, quindi il sapore è quello che è... ma almeno si sono sfogliati! La prossima volta lavorerò sul sapore e aroma :)

    Le foto sono pessime, ma non so usare la macchina fotografica :PPP

    Maria Elena

    aiuto non riesco a inserire il link alle foto!

    RispondiElimina
  82. Oh! Ecco ce l'ho fatta!!!
    http://img59.imageshack.us/img59/6940/bimbeecroissant284.jpg

    http://img59.imageshack.us/img59/9513/bimbeecroissant275.jpg

    Qui li ho tagliati a meta e farciti con confettura di albicocche:
    http://img99.imageshack.us/img99/1162/bimbeecroissant314.jpg

    Maria Elena

    RispondiElimina
  83. ciao paoletta! è la prima volta che scrivo. Ma sai che io conosco quel burro da diversi anni e in effetti viene tutto fantastico. Al discount sotto casa ce l'hanno sempre, ma quando mettono le offerte me ne faccio delle scorte. Oltre che per i lievitate va molto bene anche per la frolla, non si scioglie, è come se rimanesse "plastico". Comunque oltre agli elogi al burro volevo fare uno sviolinamento a te. Sei veramente molto brava!!!!!

    RispondiElimina
  84. li avevo già visti, ma non avevo ancora commentato....ma quanto sono belli questi croissant?...e pure "boni", saranno!...ora stò a dieta, ma prima o poi li provo.
    ciao Paoletta e complimenti, sei sempre bravissima!!! :-) Mary (amica di FB...quella dei ricciarelli)

    RispondiElimina
  85. @Maria Elena, oppsss, sono in ritardo, sai che mi pareva di averti già risposto?? ah, la testa!!
    viste le foto, la sfogliatura sai cosa???















    è me-ra-vi-glio-saaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!
    complimenti davvero :))


    @anonimo, grazie :))
    ora allora lo provo con la frolla, e se tanto mi da tanto... ;-)
    io lo guardavo sempre e era il prezzo che mi lasciava diffidente, meno male che alla fine ho ceduto, ahahahaha!!
    come ti chiami??

    @mary, se ti vengono belli la decima parte di come ti vennero i ricciarelli.... :))))

    RispondiElimina
  86. fatti , presto li postero' sul mio blog "gourmettando ", finalmente la giusta consistenza dei cornetti , morbidissimi ma con la crosticina, forse me li aspetavo solo un po' piu dolci, ma è gusto personale ! complimenti!!!!

    RispondiElimina
  87. @gabriele, puoi aumentare fino a 100 gr ma non di più. cmq si possono anche spolverare di zucchero semolato dopo la spennellatura di uovo!
    mi avvisi quando posti?? li voglio vedere :)))

    RispondiElimina
  88. http://gourmettando.blogspot.com/2010/02/croissants-di-paola-anice-cannella.html

    eccoli qui, presto mettero' altre foto , la spolveratura con lo zucchero sull'uovo risolve la mia voglia di dolce, sono perfetti !!!

    RispondiElimina
  89. @gabriele, visti, ne mangerei uno mo mo ;-)

    RispondiElimina
  90. Ciao Paoletta, li ho appena sfornati....e li abbiamo pure assaggiati! Secondo noi sono i più buoni.....soffici soffici ed allo stesso tempo gustosi.Grazie....bellissima ricetta e bravissima come al solito tu!Continua pure a sperimentare....noi poi proviamo senza stufarci ;))))))

    RispondiElimina
  91. Ciao Paoletta, con questa ricetta volevo provare a fare i cornetti integrali al miele. La farina integrale si mette al 50%? Che ne pensi? Grazie Annamaria

    RispondiElimina
  92. @Annamaria, non uso mai farina integrale, non saprei, e comunque molto dipende dal tipo, se è molto integrale ne va usata poca, boh!
    prova con 200 gr per iniziare, poi casomai riprovi con la metà :)
    mi fai sapere?

    @Lucy, grazie, sempre carinissima, mi fa piacere che vi siano piaciuti :)

    RispondiElimina
  93. cara paoletta,ti devo ringraziare di tutto cuore perché grazie alle tue ricette anche una pasticciona come me (anzi una "pasticciotta", questo era il mio nick fino a poco tempo fa ;-)riesce a sentirsi brava in cucina, ma proprio brava brava! dopo il torrone son riuscita a fare anche questi croissant, una preparazione che mi ha sempre ispirato un grande timore reverenziale, anzi ti dico proprio che questo tuo post l'avrò guardato e riguardato decine di volte da quando l'hai pubblicato, ma sempre con l'atteggiamento da "calimero piccolo e nero", tipo "figurati, io non ci riuscirò mai!" poi l'altroieri, complice un litigio fresco fresco con mio marito e tanta voglia di fare pace ;-) mi son detta: ora provo a prenderlo per la gola, gli faccio i croissant di paoletta, e anche se vengono immangiabili almeno apprezzerà le buone e amorevoli intenzioni! e così mi son stampata la ricetta comprese le fotine delle pieghe e l'ho piazzata vicino all'impastatrice, ho preso fiato e...via!
    beh, mò te lo dico: pasticciotte si nasce e si muore secondo me, e io il mio bel pasticcio l'ho combinato pure stavolta: avevo letto male (!!!)i tempi del riposo in frigo tra una piega e l'altra e ho refrigerato il panetto ogni volta per 10 minuti anziché 40 (!!!), quindi in tutto 30 minuti anziché 120!!! ma...sono venuti buoni lo stesso, anzi spettacolari, e con l'alveolatura a nido d'ape proprio come dici tu!!! grazie paoletta, due ricette due trionfi, e non c'è due senza tre (e quattro, e cinque, e sei...)

    RispondiElimina
  94. Una vera bomba! non conoscevo il tuo blog, ho cominciato dai croissant, mi piace cucinare ma di solito tendo a fare ricette veloci, mi sono fatta coraggio e... sono buonissimi!!
    è vero che è più impegnativo leggere che realizzare la ricetta!

    (io, che sono un po' restia a imitare le ricette li ho fatti più integrali
    Io ho cambiato solo la farina:
    250 g di farina di grano integrale (biodinamica e locale)
    250 g di farina di grano 00 (bio della coop...)
    e 100 g di zucchero integrale di canna, invece che 75 g di quello bianco, perché è meno dolce

    forse meno soffici, ma buonissimi!

    grazie

    robby

    RispondiElimina
  95. Paoletta...finalmente...li sto facendo proprio ora! Mi mancano gli ultimi 45 minuti di riposo e poi gli do forma.
    Non li provo subito perchè ormai è tardi. Li congelo e appena possibile vedo i risultati. Un bacione e GRAZIE ;-)

    RispondiElimina
  96. come promesso, eccoli qua:
    http://dolciedintorni.blogspot.com/2010/02/croissants-profumati.html
    Paolè... eccezionali davvero!

    RispondiElimina
  97. @federica, il croissant per prenderlo per la gola, ahahahaha :))
    grande, non potevi avere idea migliore! e pure l'alveolatura a nido d'ape, che a me non viene quasi mai, grrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!
    mo faccio 10 mnt anche io, che sia quello?? :))

    @brigantia, con l'integrale ne risente la sofficità, però sul sapore concordo ;-)
    puoi casomai provare con 1/3!
    lo zucchero lo hai sciolto o usato così?

    @Ylenia, com'è andata?? :)

    @valeria, visti, sei stata davvero brava :))

    RispondiElimina
  98. nono, è che con le ricette un pò laboriose arrivata a un certo punto mi si accende la lucina rossa dello stand by..devo solo ricordarmi di accendere bene il cervello prima di cominciare ;-)
    intanto ho fatto scorta del burro jager all'eurospin, sono pronta per il 2° round e stavolta prometto che faccio tutto per bene!
    p.s. ieri ho fatto i tuoi panini laugenbrot, grande successo anche se non erano belli come i tuoi, infatti devo farti una domanda e vado a fartela di là :-)

    RispondiElimina
  99. @federica, dopo il nido d'ape vuoi fare ancora meglio??
    piesse: fammi sapere ;-)

    RispondiElimina
  100. gentile paoletta adesso che ho conosciuto il tuo favoloso blog verrò a lezione sto facendo questi cornetti grazie assai per la tua ricetta ma il burro non si assembla nelle varie girate rimane a grumi il burro è buono può essere che l'impasto e un pò morbido come posso risolvere

    RispondiElimina
  101. sono quella dell'impasto a pois ho dimenticato mi chiamo adele ciao buona domenica

    RispondiElimina
  102. Paoletta,questa ricetta è fantastica!meravigliose anche le foto che mi hanno guidata passo dopo passo!Non potevi fare un lavoro più brillante!anzi...probabilmente tra poco ci sorprenderai di nuovo!nell'attesa vieni a vedere il mio risultato!non hanno una forma perfetta come le tue ma... penso che come gusto ci siamo!grazie di cuore!Ale

    RispondiElimina
  103. @adele, il burro rimane a grumi quando è tropo freddo. al di là della temperatura del frigo indicata, devi tener conto che, quando lo lavori per stenderlo, deve essere malleabile, tipo pongo ;-)

    @alessandra, sei una stregaaaaaaaaaaa !!
    ahahaha :)
    poi vedrai perchè!
    vengo a vederli :)

    RispondiElimina
  104. oddio!ne stai già progettando altri?!?aaaa bloger preparatevi perché paoletta è una furia!allora tengo pronto il mattarello!e grazie di esser passata da me!Ale

    RispondiElimina
  105. Fantastici! Secondo te è possibile formare i croissant la sera e lasciarli in frigo (sulla teglia coperti da pellicola) per poi cuocerli la mattina successiva? Muoio dalla voglia di mangiarne uno appena sfornato per colazione!

    RispondiElimina
  106. Ciao Paoletta,
    sei bravissima e questo croissant mi hanno letteralmente conquistata! Ho appena comprato la "tua" impastatrice e non vedo l'ora di cimentarmi... Non ho mai sfogliato, mi è sempre sembrato un traguardo irraggiungibile, ma mi hai fatto venire voglia di provare!!!! Ti farò sapere... Tra il tuo blog, quello di zio Piero e del Maestro...ultimamente sono sempre ai fornelli... Grazie!

    RispondiElimina
  107. @alessandra, era la versione salata ;-)

    @Francesca non ho mai provato, dovrebbe funzionare, tutto sta a capire se quando li tiri fuori dal frigo sono pronti per essere infornati o no, dipende dalla temperatura di quest'ultimo.
    ti consiglio di tenerla a circa 9°/10°, ma tutto col beneficio del dubbio.
    puoi congelarli cotti, comunque, e la mattina bastano 10 minuti circa in forno, se hai il microonde anche meno.

    RispondiElimina
  108. @Fede, perchè irraggiungibile? c'è sempre una prima volta :)
    e questi li hanno fatti tante di quelle persone...
    dai, prova e dimmi!

    RispondiElimina
  109. Fatti! E questi sono usciti davvero bene...finalmente!!! Grazie mille Paola per la ricetta fantastica! Ti mando il link di quelle che ho fatto:
    http://www.facebook.com/home.php?#!/photo.php?pid=31094306&id=1445372620

    RispondiElimina
  110. se posso permettermi , dopo aver provato la ricetta di questi croissants ed avendola trovata eccezionale per gusto ed equilibrio di sapori , allungherei solo un po' la maturazione dell'impasto in frigo prima di incassare il burro per la sfogliatura , lascerei l'impasto in frigo per almeno 7-8 ore cosi' da guadagnare elasticita ' prima della sfogliatura

    RispondiElimina
  111. @Roberta, stupendi :))

    @gabri, hai provato?? in pratica come i "francesi" !

    RispondiElimina
  112. non ancora , ma dovrei "cornettare " entro pochi giorni , appena li faccio posto subito il risultato , ho parlato di allungare la maturazione dell 'impasto solo perchè l'ultima volta l'ho trovato un po' duretto da stendere , cmq la tua ricetta è splendida

    RispondiElimina
  113. Ciao Paoletta! Sono Maria Elena... Ho rifatto i tuoi croissant invogliata dallo Ziopiero... vuoi vederli? Come ti sembrano?
    http://img242.imageshack.us/img242/6167/fotocucina011.jpg

    http://img59.imageshack.us/img59/8646/fotocucina019.jpg

    Scusa le foto... ma io e la digitale non siamo buone amiche... ;-P

    Bacioni e come sempre grazie di tutto quello che ci regali!!!!

    RispondiElimina
  114. Maria Elena, ho visto le foto!!!

    Ma tanti tanti complimenti!!!!

    I tuoi croissant sono SPETTACOLARI!!!!

    ...e anche le foto son belle chiare!!!!

    RispondiElimina
  115. Grazie mille Paoletta! Non sai come mi hai fatto felice!!!! Ma il merito è tutto tuo, perchè sei brava e spieghi molto bene e le ricette sono splendide... impossibile sbagliare!! Noi siamo le manine (più o meno brave) ma tu sei la mente geniale! Che gran dono che hai... :)

    Maria Elena

    RispondiElimina
  116. Hahahhaha Ma eri lo ziopiero!!!! Vabbe allora riferisci a Paoletta.... ;-P

    E tu Ziopiero non sei da meno... ho in programma tante tue ricette da fare! Ci sentiremo presto sul tuo blog, che ovviamente ho tra i preferiti!!!!

    Maria Elena

    RispondiElimina
  117. @Maria Elena, eccomi :))
    a piero lo ho sentito al telefono, gli ho anticipato dei tuoi croissant e si è precipitato qui a complimentarsi !!
    io a sto punto posso solo che confermare, splendidi!! brava :)
    una curiosità, li avevi mai fatti?

    RispondiElimina
  118. certo che li avevo fatti :) Quelli francesi un migliaio di volte circa... a proposito: due gg fa quelli francesi li avevo fatti assaggiare a una mia amica francese e a sua mamma: bhe, mi hanno detto che erano buonissimi e praticamente come quelli che degusti a parigi! Questi qui profumati li avevo fatti qualche mese fa e se leggi piu su ti avevo anche scritto... Ma la volta scorsa li avevo fatti un tanto al braccio (avevo fatto casino con le dosi e come aromi avevo solo della triste vanillina) e anche se come alveolatura erano venuti bene, come sapore cosi cosi... Quelli di questa volta invece sono buonissimi anche come gusto, e leggeri come delle piume! Anzi me ne sono appena mangiati due (che vergogna che golosa!). Io adoro i croissant e finalmente riuscire a farli con le mie mani è una delle soddisfazioni culinarie più grosse che abbia mai avuto! E poi grazie a te, Adriano, Piero e tutti gli altri bloggatori sto imparando tantissime cose... qualche anno fa non avrei mai pensato di imparare a cucinare tramite internet!!! HAHAhHAhHhhAHhAAHh! :D

    Bacioni M.Elena

    RispondiElimina
  119. @M. Elena, grazie a te!
    un bacio :))

    RispondiElimina
  120. Ciao Paoletta!
    Sono Giusy ed è la prima volta che lascio un commento sul tuo blogg. Le tue ricette sono irresistibili e quando ho visto questa, mi sono cimentata immediatamente! Vivo all'estero e mi mancano tanto quelle lunghissime colazioni al bar con la mia mamma, ovviamente con cappuccino e cornetto "italiano"...quindi immaginerai le mie aspettative!
    Purtroppo non sono rimasta pienamente soddisfatta! Ho seguito alla lettera tutto, mi sono venuti belli esteticamente, la sfogliatura spettacolare, l'alveolatura anche...ma sono risultati abbastanza duri, un po' tipo "sfogliatelle". Non so se può essere questo, ma quando li ho infilati in forno il burro si è sciolto sulla teglia e quindi sono venuti quasi fritti.Dove ho sbagliato? Grazie mille! Ciao!

    RispondiElimina
  121. @giusy, mi spiace :(
    purtroppo per la sfogliatura conta molto, ma molto la pratica, a volte pare di aver fatto tutto bene, e invece non è così!
    sono venuti duri perchè il burro è uscito tutto, e non deve assolutamente uscire... il forno era arrivato a temperatura?
    comunque potrebbe essere che li hai fatti lievitare a temperatura troppo alta? tipo 28° o più?
    potrebbe anche essere che la laminatura del burro, non è stata eseguita correttamente. il burro deve formare una lamina esattamente dello stesso spessore lungo tutto il panetto.
    fammi sapere :)

    RispondiElimina
  122. Uffff...non mi aspettavo tante possibilità d'errore! Il forno era a temperatura e non sono lievitati a più di 22º. Sicuramente sarà stato nel procedimento della sfogliatura, come dici tu. Riproverò, non ne dubitare! Una domanda, quando fai le pieghe premi molto? Forse io sono stata un po' troppo delicata e il burro e la pasta non si sono amalgamati bene. Di fatto, adesso che ci penso, quando ho tagliato i triangoli in certi punti si notava ancora lo strato di burro. Può essere questo?
    Grazie!

    RispondiElimina
  123. Ciao Paola,non ho mai tempo di commentare i tuoi post,anche su facebook.Approfitto di questo attimo che ho per dirti che o appena preparato la pasta lievitata di questi favolosi croissant,raddoppiando le dosi ma mi sono accorta di avere nel frigo solo un panetto di burro dell' eurospin.Metto in frigo e proseguo domani.Faccio da molto tempo ricette tue e di Adriano..che dire!!Mi intendo abbastanza di lievitati e quando provo una tua ricetta sono sicura che riuscirà perfetta.Appena finisco i croissant posto la foto su facebook.Un bacio....
    Barbara.

    RispondiElimina
  124. @Giusy, le possibilità di fare errori ci sono anche in ricette semplici, e i croissant non appartengono a questa categoria, quindi :))
    non devi premere, devi semplicemente stendere, ma in maniera uniforme, e il fatto che in alcuni punti vedevi più burro che in altri, significa che uniforme non lo era !
    quindi può essere questo, sì :))

    @Barbara grazie, non vedo l'ora di vederli :))
    ma li fai con un panetto?

    RispondiElimina
  125. No con due..lo so sono 500 gr invece di 580.Spero vada bene lo stesso.Sono appena tornata dal lavoro,ho lasciato riposare in frigo la pasta tutta la notte ed ora comincio con i giri...a più tardi.

    RispondiElimina
  126. @Barbara, perdonami, ultimamente mi sono sfuggiti molti, troppi messaggi :((
    ma poi come è andata?
    un bacio :)

    RispondiElimina
  127. Buonissimi Paola....li hai già visti.
    Sono postati su Facebook(BARBARA DI DOMENICO).eh..lo so!Come fai a stare dietro a tutti?Baci.....
    Barbara.

    RispondiElimina
  128. @barbara, suonata, sono suonata... e non posso nemmeno dare la colpa all'età, sempre stata così ;-)
    un bacio :))

    RispondiElimina
  129. domanda/e.. qui a casa i croissant si mangiano rigorosamente con la crema (ok siamo stragolosi)..
    Se usassi la tua ricetta per la pasticcera e ne mettessi un pò prima di arrotolarli va bene?vale anche con la marmellata? posso congelarli anche con il ripieno? scusa le mille domande!
    grazie!

    RispondiElimina
  130. @Franci, ciao... sai che non li ho mai congelati ripieni? in effetti ripieni non li faccio mia, non ti so dire se la crema 'regge', con la marmellata penso si possa.
    fai una prova giusto con qualcuno, poi mi dici? :)

    RispondiElimina
  131. bene.. la prossima settimana dovrei avere tempo... provo e ti faccio sapere =)

    RispondiElimina
  132. Ciao Paoletta, gli ho fatti anche io sono squsitissimi sono fissata per i cornetti ^_* tra poco li metterò nel mio neonato blog!!
    Complimenti per tutto Ciao Anna

    RispondiElimina
  133. paoletta accidenti, e' mezzanotte passata a io ho appena fatto la prima piega... mi sa che sara' una lunga notte :)

    pero' sono contenta e curiosissima, domani mattina inforno e ti faccio sapere com'e' andata - anche se il burro che trovo qui (l'ho comprato in francia, dove vivo) e' molto giallo e piu' morbido, mi pare, di quelli venduti usualmente in italia. Speriamo in bene!!!!

    RispondiElimina
  134. Ciao Paoletta, ho fatto ieri l'impasto e tutte le pieghe e poi messo in frigo. Ora devo solo formarli e farli lievitare.
    Ho fatto la dose intera: posso tagliare il panetto a metà prima di stenderlo per fare con una metà i croissant e con l'altra le danish? Tra l'altro mi verrebbe più comodo perché se lo lascio intero, la striscia mi viene molto lunga.
    Siccome ho il forno a gas e mi ricordo che era lo stesso anche al corso, che accorgimenti hai usato per cuocerli?
    Grazie mille!
    Cat

    RispondiElimina
  135. Fatti, nessunissimo problema. Ho pure preparato l'impasto, tenuto un giorno e mezzo in frigo a 4° e poi steso, formato e fatto lievitare il pomeriggio del giorno successivo. Per la cottura mi sono regolata mettendo la teglia in alto.
    Un grazie e un bacio grandissimi.
    Cat

    RispondiElimina
  136. Ciao! Perchè è necessario praticare il taglio al triangolo della pasta prima di arrotolarli?
    Grazie

    RispondiElimina
  137. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  138. ciao paoletta :) volevo farti sapere il risultato del mio tentativo... i coissant erano buoni, belli (piu' o meno) ma un po'... come dire? schiacciati! inoltre il gusto era migliore alla sera, piuttosto che dopo la cottura... e' normale?!

    grazie mille di tutto, dei bellissimi post, delle buonissime ricette, e di condividere tutto questo con noi :)

    RispondiElimina
  139. Ciao, ieri ho fatto i croissant francesi, adesso sto preparando quelli profumati. I croissant erano fantastici, finiti tutti, ma ho un problema, sono lievitati benissimo, cotti benissimo , ma appena tolti dal forno si sono un po' afflosciati. Sbaglio la cottura? devo forse aumentare la cottura o la temperatura? Grazie per le fantastiche ricette.

    RispondiElimina
  140. Ciao volevo complimentarmi con te per la ricetta e per il blog in generale. Mi piacerebbe sapere come hai cominciato a fare i corsi in giro per l'Italia, se il blog ti ha aiutato in questo, insomma, ho un pò di curiosità. Comunque complimenti per tutto

    RispondiElimina
  141. complimenti innanzitutto!
    scusa ma cosa intendi per lievito naturale? e col lievito liofilizzato è possibile farli?
    grazie!!

    RispondiElimina
  142. Ciao Paoletta, complimenti per il tuo blog!
    Volevo chiederti la marca di un buon burro oltre allo jager che non sono riuscita a trovare all' Eurospin (sembra che non lo tengono più).
    Te ne sarei molto grata.
    Grazie in anticipo, a presto, ciao.

    RispondiElimina
  143. Carissima Paoletta, innanzi tutto complimenti per il tuo blog e per le tue mani d'oro!
    Purtroppo da non moltissimo sono diventata intollerante a latte e latticini. Una tragedia! Ho un gran desiderio di potermi mangiare un cornetto come quelli fatti da te...
    Ho provato a farli senza latte e sostituire il burro con la margarina. Ma a parte il fatto che non ho incordato bene l'impasto, la margarina che ho usato (tra le meno dannose) a temperatura ambiente diventa abbastanza liquida...Risultato...un disastro durante la sfogliatura...
    Mi potresti dare qualche consiglio?? Grazie,
    Rita

    RispondiElimina
  144. Ciao paoletta!!!! Da quando ho scoperto il tuo blog non ne posso piu' fare a meno.complimenti per la precisione che usi nello spiegare le tue ricette.ormai non guardo piu' gli ingredienti dei croissant ,ricordo tutto a memoria....fatti e rifatti sono strepitosi,sfogliatura perfetta,e con la stessa pasta faccio anche le girellle,aggiungo uvetta e un filo di marmellata di albicocche e arrotolo....grazie mille
    Ciao MARA

    RispondiElimina
  145. buoni, buonissimi!

    però non hanno sfogliato bene come i tuoi.

    ho calcolato male i tempi e mi sono trovato ad aver fatto l'ultimo giro a mezzanotte e mezzo...

    ho messo tutto in frigo e la mattina dopo ho steso la pasta e fatto i croissant, fatto lievitare ed infornato.

    pensi che questo abbia rovinato la sfogliatura?

    RispondiElimina
  146. ciao Paoletta, complimenti sei bravissima.
    finalmente mi sono decisa e la scorsa settimana ho fatto i tuoi croissants profumati e devo dire che sono venuti buonissimi, perfetti sia come sapore che come alveolatura. ma è sorto un problema con quelli che avevo deciso di congelare. seguendo le tue istruzioni dopo averli formati ne avevo congelati 6 e l'altra sera li ho tirati fuori per prepararli la mattina successiva ma con mia grande delusione dopo una notte(circa 7 ore) a temperatura ambiente non sono lievitati affatto. così mi sono convinta a cuocerne 4 e a lasciare gli altri 2 a lievitare qualche altra ora(circa 4 ore) coperti ben bene ma il risultato è stato pessimo in entrambi i casi. non riesco a capire il perchè. dove ho sbagliato?

    RispondiElimina
  147. @vera, per la formatura. prova a farne col taglio e senza, poi falli come li preferisci.

    @valentina, quel burro lì è perfetto!
    erano schiacciati perchè un po' passati di lievitazione ;-)

    @Las, se si sono afflosciati due i motivi, o la temperatura del forno o erano troppo avanti di lievitazione.
    per tutte e due le cose dovresti regolarti secondo il tuo forno e la temperatura che hai in casa.

    @marco, li puoi fare col lievito di birra fresco o secco, oppure col lievito naturale o lievito madre (che è la stessa cosa)...

    @Isa, milbona della lidl, è molto buono.

    @Rita, ci vorrebbe la margarina sfoglia, e comunque l'impasto va incordato solo se lo metti una notte in frigo.

    @Fausto, no assolutamente! se non hanno sfogliato i motivi sono altri, anche l'esperienza conta, ma di sicuro oramai li farai ad occhi chiusi ;-)

    @anonimo, molto strano! ma li hai messi in freezer non appena formati?

    RispondiElimina
  148. si Paoletta, formati e messi subito in freezer. mah, riproverò sicuramente.

    RispondiElimina
  149. Anch'io ho avuto lo stesso problema, non hanno lievitato abbastanza e una volta nel forno hanno trasudato olio. Dove ho sbagliato? :-(
    Il tempo di incordatura può incidere? Ho fatto lavorare l'impasto nell'impastatrice per 15 minuti, sarà troppo!

    RispondiElimina
  150. @anonimo, ma come ti chiami?? ;-)
    ho sentito adriano e pare il lievito abbia una sua attività fermentativa che non è infinita... ora, posto che tu li hai ripresi dal freezer dopo una settimana, è possibile che il lievito non fosse proprio freschissimo e che il congelamento abbia fatto danni... capita :)
    un bacio

    @anonimo, se trasudano burro il problema è un altro... o la temp. bassa del forno, o la temp. di lievitazione alta, oppure una non corretta esecuzione.
    15' va bene, purchè si rispettino poi i tempi di risposo in frigo.
    un abbraccio... come ti chiami?

    RispondiElimina
  151. Grazie. Io sono il 2° anonimo, mi chiamo Maria, sono della Puglia. Stando alle tue risposte io rientro nel primo caso, il lievito non era molto fresco e li ho tenuti in freezer per due settimane, quindi risolto il problema, la prossima volta che li farò, perchè li rifarò, utilizzerò un lievito freschissimo.
    Complimenti per il blog, ho sperimentato molte delle tue ricette, e mi hanno tutte soddisfatta. Per questo non riuscivo a capire la non riuscita del croissant.
    Grazie ancora. Ciao.

    RispondiElimina
  152. @Maria, ciao! allora sì, lievito freschissimo e, soprattutto in freezer, non oltre 2 settimane
    un abbraccio

    RispondiElimina
  153. Ciao Paoletta, innanzi tutto complimenti per il tuo bolg!
    Ti scrivo perché ho un piccolo problema. Faccio da tempo un dolce che, secondo i miei gusti, è molto buono. E' un dolce tradizionale del mio paese della provincia di Siena e la ricetta me l'ha tramandata la mia mamma. E' sempre riuscito bene ma da un po' di tempo spesso mi viene non gonfio al centro come dovrebbe, ma incavato, anche molto. Dove sbaglio? Ti allego la ricetta così potrai consigliarmi. Te ne sarei molto grata.
    Ricetta: 150 g. di burro, 170 g. di zucchero, 170 g. di farina, 4 rossi d'uovo e 1 uovo intero, 1/2 bustina di lievito per dolci.
    Io metto il burro, a temperatura ambiente, nel mixer con lo zucchero. Non lo monto molto. Poi aggiungo i tuorli e l'uovo, uno alla volta, e poi la farina con il lievito. Verso in uno stampo da 26 cm. e metto sopra i pinoli. Metto in forno a 180°, forno ventilato, per 20 minuti.
    Quando viene bene gonfia e rimane così. A volte, ultimamente spesso, gonfia e poi, senza che apra il forno, sgonfia molto nel centro e rimane così.
    Ciao, grazie in anticipo e scusa per la lunghezza Isa.
    .

    RispondiElimina
  154. Bella di padella, Paoletta. Sono Arguzio, ieri ho fatto i tuoi bomboloni, oggi mi cimenti con i croissant, così tanto decantati da Zio Piero. Al solito, un dubbio: vedo che parli di lievitazione a 20° e dei problemi che può dare, anche per il burro, lavorare a temperature di 28°. Ma se fuori ci sono 28° o più, come ci si comporta? ( fortunatamente non è il caso di oggi, ha pure piovuto qui a Frienze, ma tra un po' di settimane le temperature saliranno a quei valori e oltre)

    Ciao e grazie by Arguzio

    RispondiElimina
  155. @Isa, scusami ma come posso? prova a pensare a COSA facevi o NON facevi quando ti veniva bene. qualcosa devi pure aver cambiato ;-)

    @Arguzio, embè ma a me bella di padella non me l'ha mai detto nessuno, eh?? :P :P :D
    comunque, giusto perchè sei te...
    se fuori ci sono oltre 28° rischi, rischi che ti esca burro mentre sfogli, rischi che esca burro (ma se li metti nella stanza più fresca della casa eviti il problema) durante la lievitazione.
    falli, e dimmi... ti basta che li decanti io? presuntuosa? sì, i croissant sono il mio orgoglio ;-)

    piesse: ah, ma poi i bomboloni? ieri non potevo rispondere...

    RispondiElimina
  156. Neanche a me hanno mai detto "piesse, ah ma poi i bomboloni". C'è sempre una prima volta. I bomboloni sono venuti bene, grazie. Ti salutano caramente, a proposito. Bella di padella anche da parte loro. i croissant invece ancora non possono proferire verbo, sono in freezer a -10°.


    Arguzio from Florence.
    Grazie per le ricette.

    RispondiElimina
  157. Ciao Paoletta,
    alla fine, quando si mettono in forno, si spolverano con lo zucchero semolato o con quello a velo? E si rispolverano con lo zucchero a velo una volta cotti?

    Paolo

    RispondiElimina
  158. Cristina Carmagnani25 maggio 2011 17:25

    Cara Paola,
    ho appena messo a riposare i croissant profumati per la lievitazione! E' la prima volta che sperimento un impasto che sfoglia...e sono abbastanza soddisfatta del risultato solo che...la pasta all' ultima piega e durante la stesura in lunghezza subito prima del taglio ha cominciato a rompersi, facendo uscire il burro; e la parte di pasta a contatto con il tavolo da lavoro (di acciaio) è rimasta attaccata..che succede???!!!ho seguito scrupolosamente la tua ricetta e me la cavo abbastanza bene con i dolci...unica cosa che ho aggiunto giusto un goccino di latte in più durante l'impasto perchè era veramente troppo duro e la planetaria non riusciva a lavorare...solo 2 cucchiai; sia stato quello?! Poi ti volevo chiedere quanti minuti più o meno ci metti ad incordare dal momento in cui hai versato tutti gli ingredienti? Ti ringrazio per le belle e super documentate ricette che condividi con noi amanti della cucina e della fotografia e anticipatamente per le risposte che miglioreranno i miei croissant :-) ciao ciao

    RispondiElimina
  159. Cristina Carmagnani25 maggio 2011 20:33

    NONOSTANTE L'INTOPPO SONO VENUTI BUONISSIMIIII!!!!!!GRAZIE PAOLA PER LA VISITA GUIDATA NEL MONDO DELLE PASTE SFOGLIATE!!!!!

    RispondiElimina
  160. ciao volevo sapere se si possono fare salati anzichè dolci. per conservarli il giorno dopo dove bisogna metterli una volta cotti e tenendo conto del gran caldo di questi giorni?grazie
    daniela

    RispondiElimina
  161. ciao volevo sapere se si possono fare salati anzichè dolci. per conservarli il giorno dopo dove bisogna metterli una volta cotti e tenendo conto del gran caldo di questi giorni?grazie
    daniela

    RispondiElimina
  162. @Arguzio, bello di padella! salutameli, ti sentiranno? ;-)

    @Paolo, si spolverano con lo zucchero semolato dopo la lucidatura con l'uovo... favorisce la classica crosticina friabile! dopo cotti io non metto nulla, se vuoi, sì, poco zucchero a velo.

    @Cristina, che farina hai usato? e il frigo era a 4°?

    @Daniela, è sufficiente metterli in un vassoio e coprirli con una carta di alluminio.

    RispondiElimina
  163. @Daniela, qui puoi trovare quelli salati http://aniceecannella.blogspot.com/2010/02/fiocchi-ai-sapori-e-mini-croissant-ma.html

    RispondiElimina
  164. Cristina Carmagnani22 luglio 2011 19:17

    Ho utilizzato la farina come indicato...la marca non la ricordo ora :-( Si, il frigo era 4° esatti...ho il display digitale! Riproverò in autunno quando ho più tempo...ora mi dedico ai tuoi panzerotti ;-) ciaooo

    RispondiElimina
  165. be...io sono una patita di cornetti e proverò questa nuova versione...vorrei però chiederti: i croissant con lievito madre si possono congelare?

    RispondiElimina
  166. Forse seguendo passo per passo la tua ricetta forse anch'io riuscirò a fare i cornetti...li adoro! adoro il tuo blog così luminoso, le tue foto e le tue ricette....

    RispondiElimina
  167. Aiuto! la settimana scorsa ho letto sul blog una ricetta di croissant salati diversa daquella pubbicata ora. Ricordo una interessante divagazione sul fatto che non debbono contenere l'uovo. Inoltre stavano a lievitare in frigo per 6 ore poi si davano 3 volte i giri intervallando con 40 minuti per giro. Posso riavere quella ricetta? Belinda

    RispondiElimina
  168. @Cristina, purtroppo ogni marca da un diverso risultato anche nell'estensibilità... se non riesci a trovare quelle, cerca, facendo prove (quando è fresco) il mix che ti da il miglior risultato.

    @marina, sì certo :)

    @pentole di cristallo, grazie :)

    @Belinda, saranno questi? http://aniceecannella.blogspot.com/2010/02/fiocchi-ai-sapori-e-mini-croissant-ma.html

    RispondiElimina
  169. Ciao!
    sto seguendo la tua ricetta ma ho un problema, quando scadranno i quaranta minuti dopo la terza piega dovrò uscire e tornerò solo a tarda notte.
    cosa mi consigli di fare, congelare il panetto oppure lasciarlo in frigo?
    lo potrò riprendere solo appena tornato oppure dopo domani.
    Grazie, MaX

    RispondiElimina
  170. @Max, se lo riprendi al mattino dopo, è anche meglio ;-)
    ciao

    RispondiElimina
  171. Ciao Paoletta
    Tu hai detto che dopo la terza piega si rimette in frigo per 40 minuiti o anche per qualche ora
    Ma non ricordo da cosa diepnde
    Inoltre credo che il pastello sia sempre troppo "morbido" da cosa può dipendere?

    RispondiElimina
  172. Ciao Paoletta,
    è molto che ti seguo e confesso scopiazzo le tue meravigliose ricette.
    Ho gia' provato i croissant francesi,ottimi, anzi strepitosi!! Domattina provero' questa ricetta...incrocio le dita e rimango in attesa anche della risposta alla richiesta sia per mail che con messaggio pvt su fb per il corso in data 10/11 dicembre a Lanuvio, a tutt'oggi non ho ricevuto nulla...sigh Paoletta sono veramente interessata help me!!
    Un virtuale abbraccio Alessandra.

    RispondiElimina
  173. weila' Paoletta,
    Questa ricetta dei croissant profumati hanno avuto un successone...confesso pero' che hanno lievitato per ben 8 ore...acceso il forno questa mattina alle 7.00 e per le 7.30 non ho avuto bisogno di svegliare mio figlio per la scuola ...ha sentito il profumo e di corsa è arrivato a fare colazione, seguito da mio marito..Sono Semplicemente..."IPERSUPERBUONI".
    Un abbraccio Alessandra.

    RispondiElimina
  174. Anche io amo la leggerezza dei croissant francesi ma con quel profumo fruttato dei nostrani. Insomma, appena avrò un ritaglio di tempo devo proprio provare a farli... La planetaria ce l'ho.. la voglia anche... manca solo la manualità ma se non si comincia non si impara!
    Bellissimo sito... vi seguo e vi linkerò dal mio piccolissimo blog neonato.
    http://silviabloggerincucina.blogspot.com

    Saluti e buone feste!

    RispondiElimina
  175. @kat, dalla farina, non tutte assorbono allo stesso modo. prova a ridurre leggermente i liquidi.
    dopo la 3 piega l'impasto potrebbe essere elastico, per facilitare la formatura, lascialo in frigo anche più dei 40'.

    @Alessandra, avevi 15° in casa????

    RispondiElimina
  176. Ciao , ho provato ben due volte a fare questi cornetti profumati ma proprio non sfogliano. Ho fatto addirittura più pieghe del previsto, rispettato i tempi in frigo ma niente. Il procedimento l'ho seguito passo passo, il burro non è uscito e la pasta aveva la giusta elasticità ma sono usciti dal forno pesanti e privi dell'alveolatura, un mattone per capirci. Dovevo farli lievitare di più?Grazie per l'aiuto

    RispondiElimina
  177. Ciao Paoletta, ti confesso che sulle prime ero un po’ scettica per quell’unica ora di lievitazione e pure in frigo ma ho deciso di fidarmi e non ho fatto bene...di piuuuuuuuuù! Sono tre settimane di fila che sforno croissants, questa ricetta mi ha letteralmente stregata e non la mollo più ^_^ Grazie infinite, preziosa come sempre
    http://notedicioccolato.blogspot.com/2012/01/e-sfogliando-sfogliando.html

    RispondiElimina
  178. Scusa, quando dici "E' possibile sostituire il lievito di birra con 250 gr di lievito naturale da sciogliere precedentemente nell'acqua e latte." Non capisco cosa intendi, con quanta Acqua e latte devo sciogliere il lievito?
    grazie
    Sabrina

    RispondiElimina
  179. Ciao cara alla fine li ho provati anch'io questi mitici croissant, nel primo giorno di neve di quest'anno..ed è stato fantastico, rendersi conto che era più semplice mettersi a farli piuttosto che stare a leggere e rileggere la ricetta...sono venuti magnificamente, nella forma e nel sapore..unica pecca mi devo regolare con la cottura, sul fondo erano un po' scuretti, ma niente di grave! Grazie per tutti i consigli e le foto e i passaggi dettagliati..impossibile sbagliare..sicuramente li rifarò, e sicuramente proverò quelli con lievito madre e quelli salati..ora non mi ferma più nessuno..grazie a te!! Spero inoltre di poter partecipare a un tuo corso..sarebbe fantastico..ma sei sempre troppo lontana!
    Baci
    Valentina

    RispondiElimina
  180. Ciao Paoletta! Grazie grazie grazie e ancora grazieee!!!! Mi hai insegnato a fare i cornetti!! :D Stamattina ho sfornato i tuoi croissants: buonissimi e perfetti!
    I tuoi consigli sulla marca del burro hanno fatto la differenza!
    A presto!
    Laura

    RispondiElimina
  181. li ho fatti ieri sera con mio marito apportando qualche modifica essendo io intollerante al lattosio. sono venuti strepitosi, l'unica cosa è che per gustarli fragranti bisogna prima dargli un'intiepidita in forno. è giusto? una volta raffreddati sono un pò "massosi" è normale? oppure li ho fatti cuocere troppo?

    RispondiElimina
  182. ciao complimenti per il bellissimo blog!ho provato la ricetta dei croissant profumati,il sapore era buonissimo ma purtroppo non sono lievitati molto..sai dirmi da cosa può essere dipeso?forse dalla temperatura della stanza?(i termosifoni erano accesi)..ho aspettato anche più delle quasi 3 ore raccomandate..inoltre li ho assaggiati appena sfornati e nonostante fuori fossero ben cotti,l'interno era un pò crudo,non molto sfogliato..dipendeva forse dal fatto che erano molto caldi?stamattina la sfogliatura era più evidente,ma ormai erano un pò induriti..cmq sapore ottimo;)..

    RispondiElimina
  183. ho dimenticato di chiederti un consiglio:mi daresti qualche dritta su come impastarli a mano?magari ho sbagliato nel modo di impastare(non ho una planetaria)..il movimento è come quello di una normale pasta,ad esempio x pizza,o è diverso?"l'incordatura"di cui parli a proposito della planetaria,a mano come si fa?grazie;)

    RispondiElimina
  184. ciao paola, sono tania.
    innanzitutto volevo farti i miei complimenti. questi croissant sembrano davvero buoni, e dai commenti lo sono!!
    Ho una domanda: Con questa dose quanti croissant vengono fuori? Grazie, attendo risposta

    RispondiElimina
  185. @anonimo, non devi assolutamente fare più giri del previsto, poi la pasta non deve essere elastica ma estensibile... prova a lasciar riposare di più in frigo tra una piega e l'altra.
    se sono usciti pesanti e senza alveolatura, sì può essere che non avessero lievitato abbastanza.
    se ci riprovi mi fai sapere?

    @Federica, un bellissimo risultato, complimenti!
    :)

    @Sabrina, perdona il ritardo... non so se l'hai vista, ma nel blog c'è una ricetta di croissant col lm, segui tranquillamente quella :)

    @Valentina, può essere che il tuo forno cuocia troppo dal basso? e in questo caso prova a schermare con una teglia sul fondo. oppure hai messo la teglia troppo in basso?
    ti aspetto ad un corso :)
    baci

    @Laura, ne sono felice :))

    @Mara, no non è normale... sicura di aver eseguito bene la sfogliatura? oppure qualcosa è andato storto nella cottura... provali più volte, alla fine con l'esperienza non sbaglierai!

    @velia, non so cosa può essere successo, ma da quel che dici, mi sa parecchie cose sono andate storte... non è una preparazione facile, prova ancora più e più volte :)

    @Tania, circa 18 o 20!

    Un abbraccio a tutti :)

    RispondiElimina
  186. Ciao Paoletta, innanzitutto ti faccio i miei complimenti per il tuo blog che è diventato un punto di riferimento per me oltre ovviamente a quello di Adriano!
    Sono Paolo (quello della cella di lievitazione "similprofessionale di "Profumi dal forno"...)e faccio da più di un anno i tuoi cornetti con ottimi risultati. Girando sul web mi sono imbattuto in una ricetta (questa: http://www.youtube.com/watch?v=TYs6mEEmZD0) che è praticamente identica ed è stata postata dopo. Ora non vorrei creare polemica ma la signorina del video non ha fatto nessun riferimento alla tua ricetta, anche se si capisce chiaramente che è la stessa. Oltretutto fa una specie di lievitino con le tue dosi del poolish e lo mette in frigo....mah!; si è dimenticata il sale....evvabbè! Però penso che almeno un link al tuo blog, la signorina in questione, poteva metterlo...o sbaglio?
    Saluti e auguri (in ritardo!) di una serena Pasqua
    Paolo

    RispondiElimina
  187. @Paolo, e come può mettere un link al mio blog?? ;-)
    c'è talmente un abisso tra le sue lavorazioni e la mia, (quel povero impasto, quelle formature e pieghe da brivido, brrrrrrrrrr!!)...i procedimenti completamente sballati! ...che se mettesse il link, sarebbe per lei una vergogna... e pure per me, se si è ispirata alla mia ricetta, ehehehehe!!
    di solito chi usa la mia, procedimento compreso, ottiene risultati ottimi ;-)
    come te :)))
    ciao e grazie per il tuo commento

    RispondiElimina
  188. ehehehe!!!Brava Paoletta, sei riuscita a cogliere quel pizzico di sarcasmo che c'era nel mio commento...eehehehe! Hai pienamente ragione! eheeheh che vergogna!eeheheh Scusa ma non riesco a smettere di ridere!ahahahah!
    Paolo

    RispondiElimina
  189. innanzitutto complimenti per le tue ricette in maniera particolare per i cornetti, perche sono molto buoni anche se faccio tanta fatica a stendere la pasta perche e molto elastica anche se aspetto 1 ora tra una piega e l'altra. puo dipendere dal fatto che impasto a mano? casa mi consigli.

    RispondiElimina
  190. Grandiose le ricette, grandioso il blog e il modo in cui è impostato! Complimenti e spero di restare in contatto!

    RispondiElimina
  191. Ciao Paoletta, ho fatto i tuoi cornetti e sono venuti benissimo, devo migliorare qualcosa, però sono praticamente perfetti! Non sò se qualcuno te lo ha già scritto, non ho letto i commenti, ma una tizia su youtube, usa la tua ricetta, ma senza nessuna citazione. Comunque il suo modo di procedere è veramente terribile!!
    Un grazie infinite ancora Cinzia.

    RispondiElimina
  192. Ops sono ancora io, ho iniziato a leggere i commenti dal fondo, per sapere se avevi dato consigli sull'elasticità della pasta, anche io ho qualche problema a stendere, ed ho visto la tua risposta al video della signorina ahah in effetti forse è meglio se non cita come ho già detto procede in modo terribile, di nuovo ciao Cinzia.

    RispondiElimina
  193. Ciao Paoletta! Innanzitutto complimenti per il blog e la tua bravura.

    Da tempo cercavo una buona ricetta per i cornetti (a proposito, dalle mie parti i cornetti del bar si chiamano brioche: tu entri e chiedi una brioche, specificando se vuota o con un qualche ripieno, e loro ti portano un cornetto ;) ).

    Ho già provato a fare i cornetti con altre ricette trovate nel web, ma ho sempre avuto problemi con la lievitazione, la sfogliatura (fuoriuscita di burro) e con la cottura (di nuovo fuoriuscita di burro). Gli ultimi che ho fatto erano una schifezza, non lievitati e duri come sassi.

    Spero di provare la tua ricetta al più presto, magari appena passa questa ondata di caldo (se no il burro chi lo sente!).

    Ho due domande:
    - cosa significa "incordare"? e quindi come faccio a capire quando l'impasto è incordato?
    - se nella mia cucina ci sono più di 20° (inevitabile in estate), mi basta lasciarli lievitare per un tempo minore o c'è il rischio che non vengano bene?

    Grazie :)

    RispondiElimina
  194. ciao Paoletta, già e da moltissimo tempo che seguo le tue meravigliose ricette, ultimamente ho qualche problemino con i croissant profutami, vengono buonissimi, l'unica pecca e l'aspetto, infatti durante la lievitazione prima della cottura e dopo la cottura vengono schiacciati e larghi e non come nelle tue splendide foto. Ora mi chiedevo se potevi darmi una dritta di come mai la lievitazione avviene in orizzontale e non in verticale, per cui i croissant risultano schiacciati.
    Grazie anticipatamente

    RispondiElimina
  195. Ciao, vorrei provare a fare i croissant, che differenza c'è tra i croissant profumati e i cornetti sfogliati(quelli del bar).
    Complimenti per il tuo blog, ho appena finito di stampare le ricette dei croissant e delle briosche col tuppo, e da siciliana ti farò sapere se sono come le originali, io uso un'altra ricetta, ma la tua mi sembra altrettanto buona.I cornetti mi ispirano molto, complimenti anche per le foto, sei veramente brava. Ciao. Mariarita

    RispondiElimina