lunedì 12 ottobre 2009

I bibanesi

Rieccomi, sono stati due giorni da favola, consiglio a tutti un week-end in Toscana, si torna come nuovi, specie se si passa con degli amici come quelli che mi sono venuti a trovare :))
Credetemi, ho riso più in queste 48 ore che negli ultimi sei mesi, poi con le foto racconto il resto... sia del cibo, divino, che degli splendidi posti!

bibanesi

Intanto vi do la mia versione di questi favolosi bibanesi, una mia libera interpretazione di quelli postati da Piero su gennarino che era già una sua libera interpretazione di una ricetta presa in rete, la discussione qui.
Le modifiche che ho fatto traggono spunto dagli ingredienti usati dai bibanesi originali, descritti qui nel sito dell'azienda.
Poi, ancora c'ho da capi' come mai quasi tutte le ricette della rete indicano manitoba quando la casa produttrice dice chiaramente, farina 0! .. questo uso spropositato, e spesso inutile della manitoba, pure quando non serve, mi sconcerta non poco, sarà di moda?? uhmmm ... :))

OK, questa la mia versione facile e velocissima... lungo, invece, il tempo che si mantengono sempre friabili e croccanti, ne ho trovati un paio nella scatola di latta rimasti lì da almeno una settimana e li ho mangiati stasera per cena (e chi aveva fame dopo i bagordi??) croccanti e friabili come appena fatti!

Ora però mi chiedo... ma io i bibanesi originals mica li ho mai mangiati, ahahahaha!! ci avrò azzeccato? c'è qualcuno che li conosce e si sacrifica a farli?
così, eh? giusto per sapere se sono loro ;-)


I BIBANESI

Ingredienti:
400 gr di farina 0
150/180 gr circa di acqua (l'impasto dovrà essere morbido come il lobo dell'orecchio, ma staccarsi dalla spianatoia)
1 cucchiaino di malto
50 gr olio evo
30 gr. di strutto
12 gr lievito di birra
8 gr sale
Semi di sesamo

Procedimento:
  1. Impastate tutti gli ingredienti per circa 10 minuti, a mano sulla spianatoia. Lasciar riposare l'impasto 30’.
  2. Formare dei grissini grossi circa un dito e lunghi, ripassate nei semi di sesamo, poi tagliate pezzi da 5 cm. lasciandoli abbastanza irregolari, insomma non perdete tempo a farli belli!
  3. Sistemateli in una teglia coperta da carta forno e lasciateli lievitare ancora 1 ora circa, ma non di più.
  4. Infornateli a 180°/190° per 25 minuti, o fino a che sono dorati.
  5. Abbassate il forno a circa 150° e lasciateli tostare ancora una decina di minuti, controllateli, devono rimanere dorati, ma diventare croccanti anche dentro.
  6. Fateli raffreddare in forno spento e semiaperto, quest'ultima cosa è importante, siate pazienti e aspettate che siano completamente freddi per assaggiarli.
Si conservano benissimo anche una settimana in una scatola di latta.