venerdì 18 settembre 2009

Olive in crosta

Queste sono le deliziose e velocissime olive in crosta di Nadia Ambrogio, da anni e anni, tormentone sul forum della CI ma non solo... copiate, modificate nella preparazione e negli ingredienti, poi riproposte in ogni dove, pure viste in tv, ma sempre le olive di Nadia rimangono!

olive in crosta

Oggi parlo poco, promesso, solo
qualche raccomandazione poi passo a darvi la ricetta con le mie irrilevanti modifiche:
  • fatene tripla, quadrupla dose, una tira l'altra, non sono poche 18 olive?
  • non le fate se siete a dieta, sono irresistibili!
  • se siete a dieta fatele lo stesso, casomai rinunciate al primo piatto ;-)
  • grrrrr!! ho sbagliato la foto, potevo farla con un aperitivo, no?
  • chi le fa per primo? foto con aperitivo compresa...

LE OLIVE IN CROSTA
di Nadia Ambrogio

Ingredienti:
18/20 olive verdi snocciolate
50 gr farina
30 gr parmigiano
30 gr burro
1 cucchiaio di acqua fredda

Procedimento:
  1. Impastate la farina con il burro morbido nel mixer o nell'impastatrice fino a che fa le briciole. Aggiungete 1 cucchiaio di acqua ed il parmigiano. Far riposare in frigorifero per 30 minuti.

  2. Prendete dal composto una piccola quantità per volta, appiattirla con le dita sulla tavola infarinata leggermente e avvolgerla intorno ad una oliva ben asciutta, rotolando, poi, il tutto nel palmo della mano per rivestire bene l'oliva.

  3. Quando saranno tutte pronte disporle in una teglia coperta da carta forno, farle riposare in frigo per almeno 2 ore, anche mezza giornata, questo aiuta a mantenere la forma durante la cottura. Quindi infornate a 170° ventilato per circa 10'/12' o fino a completa doratura.

NOTE DI NADIA:
  • Tenere presente che se il formaggio è fresco, è possibile aumentare la dose sia di formaggio che di burro. Nel caso di formaggio stagionato questa dose va bene, altrimenti si ha un gusto troppo forte.
  • Nel caso l'impasto stenti a legarsi, unire un cucchiaio di acqua fredda.
  • E' possibile congelarle sia cotte che crude. Ho provato entrambe le soluzioni. L'importante che restino in frigo prima di essere infornate perchè così mantengono meglio la forma. Alla fine è solo una pasta briseè ricca di burro e va tenuta al freddo.
  • Le preferisco con il grana meno stagionato, sono più delicate.
  • Importante il riposo in frigo, l'ho scoperto con l'esperienza. Io uso sempre il forno ventilato.

NOTE MIE:
  • Ho aggiunto il cucchiaio d'acqua, secondo me è indispensabile.
  • Ho impastato nel mixer con le lame come descritto nella ricetta, ma nella ricetta originale Nadia parla di impastare a mano.
  • Ho usato grana mediamente stagionato rispettando le proporzioni, e secondo me, già così sono deliziose.
  • Buone anche il giorno dopo sia fredde che appena riscaldate in forno.