giovedì 31 dicembre 2009

Buon Anno! ...e una torta per sognare :)

L'altro giorno ho pubblicato quella che secondo me è la ricetta meglio riuscita del 2009, e ho invitato voi a fare altrettanto, qui!
Le migliori ricette del 2009

A proposito, avevo dimenticato il bannerino per diffondere la raccolta, eccolo, se vi va ...
Le migliori ricette del 2009!



Oggi invece voglio augurarvi un dolcissimo Buon Anno, con... la ricetta che vorrei riuscire a realizzare! ... e la vostra qual è??

Insomma, avevo detto di non aver buoni propositi per il 2010, ma a pensarci bene uno ne avrei, riuscire a fare un pan di spagna! pare 'na cosa facile?? ennò, non per me :((
...tre volte ci ho provato e tre sole ho tirato fuori dal forno, sole anche nel senso di suole di scarpa, ahahaha!!

Insomma, ecco, il mio sogno sarebbe riuscire a realizzare una torta meravigliosa, chessò... tipo questa bavarese di Sadler, realizzata e modificata da Simone per il raduno di gennarino.
Io l'ho solo mangiata (delizia!!) e fotografata (libidine!! è fotogenica da impazzire... ) e qui c'è appunto bisogno di fare un pan di spagna, poi vabbè anche il resto per me è dificilissimo, roba da massima concentrazione ;-)

Intanto mi segno e vi lascio la ricetta, con l'augurio di un anno dolce, fantastico, colorato, come questa...

BAVARESE AL CIOCCOLATO E MIRTILLI, dal libro “Sadler – Le ricette per il dolce” edito da Giunti - (ricetta scritta e realizzata da Simone)
Procedimento con foto qui.

Ingredienti (per 10 persone)

Per il Pan di Spagna:
40 gr di tuorli d'uovo
100 gr di albumi
110 gr di zucchero a velo
15 gr di cacao
20 gr di fecola

Per la Bavarese:
300 gr di mirtilli
300 gr di zucchero
20 gr di gelatina in fogli
300 gr di panna montata
(20 gr di vodka)
Per il topping di mirtilli:
150 gr di Mirtilli
35 gr di zucchero
60 gr di acqua
7 gr di gelatina in fogli

Procedimento:
Montare i tuorli con 40 gr di zucchero a velo.
Montare a neve l'albume aggiungendo 70 gr di zucchero a velo, unire i due impasti e incorporare la fecola e il cacao, amalgamare bene il tutto.

Impasto del Pan di Spagna
Mettere in una tortiera imburrata e infarinata (io ho usato una tortiera a cerniera di 26 cm di diametro) e cuocere in forno per 15 minuti a 200 gradi. Far raffreddare.
Frullare con 300 gr di mirtilli con lo zucchero (e chi vuole la vodka) e passare al colino cinese (io non ho questo attrezzo ma ho visto che con una bella e intensa passata al frullatore a immersione nel suo bicchiere non da problemi di sorta).

In una casseruola far bollire 50 gr della salsa di mirtilli ed unire la gelatina in fogli, precedentemente ammollata in acqua fredda. Far amalgamare il tutto e aggiungere la restante salsa di mirtilli. Far raffreddare bene il composto e prima che si addensi unire la panna montata, mescolare bene.

Mettere il pan di spagna dentro un cerchio metallico foderato di carta acetata, versarvi la bavarese e mettere a rassodare in frigo.
Nel frattempo far cuocere 35 grammi di zucchero con 60 gr di acqua, unirvi 7 grammi di gelatina in fogli, precedentemente ammollata in acqua fredda, quindi unire i mirtilli. Far cuocere per 3 minuti circa, quindi lasciar raffreddare a temperatura ambiente.

Quando la bavarese è un po' rassodata e il topping è freddo ricoprire la superficie della bavarese e mettere nuovamente in frigo per due ore.

Nota: I mirtilli che ho usato sono congelati. Li trovo in buste da 450 gr e di conseguenza metto quello che rimane dai 300 gr per la bavarese nel topping senza variare il quantitativo di acqua e zucchero. Di fatto, seguendo la ricetta originale e mettendo solo 100 gr non solo mi avanzano 50 gr di mirtilli ma la superficie risulta un po' sguarnita.
La bavarese è un po' sostenuta dato il quantitativo di gelatina che però, sia per il raduno sia per le altre occasioni in cui l'ho proposta, mi ha permesso di fare lunghi viaggi in macchina e di farla stare a temperatura ambiente senza che perda una virgola... non so se abbassando la percentuale di gelatina avrei avuto lo stesso comportamento. Sicuramente si potrebbe provare a abbassare la gelatina per un uso prettamente casalingo (tiro fuori dal frigo e servo in tavola).

edit dell'8 Gennaio, Simone dice:
propongo la correzione adottata quest'estate.
La gelatina dentro la bavarese deve essere di 15 gr e non 20 gr. Cambia la consistenza, a me pare migliore e tiene ragionevolmente la forma.
Se però si prevede di doverla trasportare a lungo per sicurezza mi terrei sui 20 gr.
Chi avesse il libro consiglio di non prendere in considerazione il procedimento descritto da Sadler ma quello che ho scritto io (come da ricetta sopra, quindi... )
Ho riletto la ricetta e mi ero accorto di averla fraintesa e reinterpretata. Seguendo le sue indicazioni alla lettera (una prova l'ho fatta) viene fuori una soletta color cioccolato e parecchio duretta.


53 commenti:

  1. Un Buon Anno anche a te e che dire della torta veramente magnifica
    ciao

    RispondiElimina
  2. Che cosa meravigliosa...io mi accontenterei di mooolto meno, tipo riuscire a fare le meringhe! :) Tanti auguri per un 2010 sereno!

    RispondiElimina
  3. Buon anno a te e complimenti per la tua fantastica torta.
    Per il 2010 mi piacerebbe riuscire a realizzare una torta con i cigni che una zia mi confenziono' per il mio 10° compleanno. ( La zia è mancata molti anni or sono ) Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  4. La bavarese è invitantisssssima!!!!
    Il mio sogno per il 2010 è un buon rapporto con i lievitati... comincerò a provare dei croissant, giusto per scaldarmi i muscoli, ma se riesco il vero sogno è ... la prova della colomba... eh eh... c'ho già l'ansia da prestazione!!!!!

    RispondiElimina
  5. wow che bonta e bella questa torta. Non ci posso credere che una bravissima come te non riesce a fare un pan di spagna. sono sicura che la prossima volta ci riuscirai :) Buon anno

    RispondiElimina
  6. no...giuro che non ci credo...TU non riesci a fare il pandispagna!!??
    ma va, dai, confessa, hai sbagliato data e ci stai facendo un pesce d'aprile!!!
    questa bavarese deve essere buonissima, un unico dubbio sui 300 g di zucchero e i 20 g di gelatina, non sono tanti???

    RispondiElimina
  7. caspita che bontà, mi viene voglia di mangiarla nonostante sia piena di panettone e affini

    RispondiElimina
  8. Ha un aspetto - e non solo quello - meraviglioso! Buon anno Paoletta!

    RispondiElimina
  9. wuaho!!non ci riuscirò MAI!!!
    buon anno

    RispondiElimina
  10. What do I want to make? Eeek! Everything. I want to be able to make everything perfectly, photograph it deliciously, and styling it fabulously. I think I need to focus. Yes?

    Fingers crossed for your sponge cake. That's certainly a tricky one!

    RispondiElimina
  11. Buon anno anche a te, che dire della tua torta e semplicemente ottima!!!!

    RispondiElimina
  12. Complimenti è uno spettacolo!
    Buon anno nuovo!!!AUGURI!

    RispondiElimina
  13. A parte i complimenti di rito (non mi perdo un solo post! ^_^ ), e gli auguri, se vuoi, io ho imparato qui (http://www.ecucinando.it/corsi-cucina-dolci/24937-1-Il-Pan-di-Spagna.html) a fare un Pan di Spagna con i fiocchi.

    Però uova intere, a temperatura ambiente, e un leggero bagnomaria (ma lontano dal fuoco).

    Io producevo Pan di Spagna...per edilizia, e ora è proprio buono! ^_^

    RispondiElimina
  14. Erica mi risulta che se il pds prende aria fredda quando ancora caldo si sgonfi, perchè l'aria fredda è più pesante di quella calda e in poche parole lo schiaccia. A te rimane gonfio?? Perchè spesso ho fretta e farlo raffreddare in forno è un lavoro lunghissimo, la tua sarebbe una bella scorciatoia!!!!!

    RispondiElimina
  15. E' MERAVIGLIOSO,ma davvero così difficile da realizzare?Mi aiuterai dopo Natale da avverare questo sogno?Augurissimi,Lisa.

    RispondiElimina
  16. Sicuramente un sogno questa torta e tu mi fai ridere con le tue ambizioni per il 2010 ;-) Ti abbraccio forte e tantissimi cari auguri

    RispondiElimina
  17. ciao, sono nonnakia ti volevo augurare buon anno. la tua torta è di un goloso strabiliante. la mia ricetta migliore del 2009 è sicuramente le lasagne al ragù di anatra ma siccome sono imbranata col pc non te le so inviare per la tua raccolta! buon anno ancora.... e non smettere mai di sognare!!!

    RispondiElimina
  18. Ciao Paoletta, volevo farti gli auguri per un 2010 di grazia e serenita, con il il sorriso e la grinta di sempre ;)
    Ne approfitto per ringraziarti ancora, visto che hai condiviso i miei primi passi sia nel blog sia in molte preparazioni per me del tutto nuove. Non ho una ricetta migliore, penso che tu oramai abbia intuito come sono fatto, pubblico quello che ha sempre una forte componente affettiva e quindi non è il caso fare nessuna discriminazione tanto non aggiungerei nulla al ricco panorama.
    Un abbraccio a te e famiglia anche dalla mia lei che ti legge sempre :)
    A presto

    RispondiElimina
  19. PS
    Tu che non sai fare un PanDiSpagna ahahahaha :))))))))

    RispondiElimina
  20. @steval, buon anno a te!!

    @Libri e Cannella, le meringhe?? mi pare un'altra cosa difficilissima ;)

    @Daniela, ecco, hai capito il concetto... non mi pongo obiettivi da raggiungere per il 2010, quelli vengono giorno x giorno! solo sogni!!

    @Vicky, sì i lievitati un bell'obiettivo!

    @natalie, no, non mi riesce, ovviamente non è un problema, ci rido un po' su insieme a voi :)))

    @dauly, simone scriveva qualcosa nelle sue note, io non so risponderti :)

    @Prez, anche a me... anche solo un cucchiaino, ahahaha!!

    @gloria, buon anno a te :)

    @moleskine, ci proviamo insieme?? ;)

    @Julia, thnak you!

    @fantasia, ecco... magari fosse mia ;)
    buon anno a te!

    @marifra, grazie anche a te :)

    @erica, grazie x il link, ho tutto il 2010 per studiare, capire e realizzare il sogno ahahaha :))

    @vicky, discutetene pure, magari imparo qualcosa, eh?? un abbraccio

    @Lisa, e chettedevoddì, ognuno ha il suo tallone d'achille, mo avete scoperto il mio ;)

    @dada, piccoli sogni parlando di ricette, questo è un blog di ricette, al massimo si parla di fotografia, sogni piccini, sì da ridere :))
    gli altri sogni, sono appunto sogni, e li tengo per me ;)

    @nonnakia, mandami il link della ricetta!
    grazie di aver capito, no, non bisogna mai smettere di sognare, anche i piccoli sogni :))))

    @mario, grazie, hai sempre delle parole bellissime per me, chissà se le merito :))
    condivido la tua decisione di non scegliere la migliore ricetta, quelle del cuore, sono tutte la migliore ;)

    x il pds, non ti provare a ridere!! grrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr :((

    RispondiElimina
  21. Lo meriti, lo meriti...
    Un abbraccio affettuoso ed alla prox
    BuonCenone!
    E facci sapere per il PDS :-PPPP

    RispondiElimina
  22. Tantissimi auguri di buon anno anche a te Paoletta, questo dolce ha un aspetto delizioso
    Bacionissimi
    fra

    RispondiElimina
  23. Che meraviglia di torta! Anche il mio pan di spagna ha sempre dei problemi.... In questo momento non so cosa vorrei riuscire a fare per il 2010, sono ancora troppo concentrata su cosa vorrei riuscire a realizzare per il mio 31 in tema francese. Tarte tatin, crochembuche e macaron. Ce la faro???? Auguri

    RispondiElimina
  24. I don't understand much, but I try hard to learn this wonderful language! :) Your banner also on my blog.
    Best wishes for 2010!

    RispondiElimina
  25. ciao paoletta volevo farti anch'io tantisssssssssimi auguri per un nuovo anno scoppiettante e sereno e se potessi l'anno prossimo il mio sogno sarebbe realizzare la pasta madre ma la vedo una cosa davvero ardua:-)baci imma

    RispondiElimina
  26. p.s. anch'io spesso litigo con i pan di spagna credo che il forno ormai sia andato ma da quando faccio questo di lenny è sempre un successo ti posto la ricetta provalo è perfetto

    Ingredienti per una teglia da 26
    6 uova codice 0(uova biologiche)
    195 g amido
    190 g zucchero
    1 bustina lievito
    scorza limone bio grattugiata
    1 cucchiaio di farina(o cacao se vuoi farlo al cioccolato)

    Preparazione.

    Usando uova a temperatura ambiente, separare i tuorli dagli albumi in due ciotole distinte e montare i primi con metà zucchero. Successivamente montare a neve ferma gli albumi con l’altra parte di zucchero (capovolgendo la ciotola, questi non devono cadere) e unirli alla crema di tuorli.(Io monto uova intere con lo zucchero per 20 minuti).
    Unire le due preparazioni e montare ancora fino a quando il composto scriverà (sollevando le fruste, queste devono lasciar cadere dei “nastri” che lasciano traccia sulla massa). Aggiungere a pioggia l'amido la farina e il livito setacciati la scorza di linone,e rimestare delicatamente, dal basso verso l'alto per non disperdere l'aria incorporata, fino ad ottenere un composto omogeneo. Versare il tutto in una teglia imburrata e spolverizzata con farina bianca, quindi passare in forno per 25/30' a 180 gradi(forno statico nel mio caso) (controllare la cottura con lo stecchino: infilzato nel dolce deve uscire asciutto ed inoltre il dolce deve staccarsi dalle pareti dello stampo). Sfornare subito, lasciare raffreddare per pochi minuti e sformarlo.

    RispondiElimina
  27. Paoletta tantissimi auguri a te ed alla tua famiglia, sperando che questo nuovo anno ti porti tante altre gioie e soddisfazioni...
    A me piacerebbe tanto realizzare il Pane di Matera con le mie mani...impresa quasi impossibile per me....
    Un bacione grande!

    RispondiElimina
  28. @ Vicki: io non sono un luminare in materia, ma le volte che l'ho fatto così non si è mai sgonfiato (oddio, un pelino, ma niente di tragico).
    Era abbastanza "sostenuto", pur essendo leggero, da non accasciarsi rovinosamente su se stesso! ^_^

    RispondiElimina
  29. Passo per farti i miei auguri di Buon Anno

    RispondiElimina
  30. Buon anno anche da parte mia! Il prossimo anno so già quale sarà il mio obiettivo.... la besciamella!!! Una cosa facilissima a detta di tutti, ma a me mette una certa paura...nn so perchè! :-)
    Extra cucina, ma non così extra, delle foto fantastiche come le tue!
    Auguroni!!!
    Paola

    RispondiElimina
  31. Je te souhaite ainsi qu'à tes proches une excellente année 2010 remplie de santé, de bonheur, de joies, de réussites, de paix et de sérénité.

    RispondiElimina
  32. Suvvia, sono sicura che ce la puoi fare... pensa un po', la feci pure io! E non ti dico che ingredienti ho usato, diciamo che era una versione... creativa, ehm. Vabbè, il motore di tutto è stato l'aver ricevuto in regalo un pacchetto di panna vegetale da montare, in qualche modo si doveva smaltire... mica la potevo buttare no? ;)

    Ti faccio tanti auguri, perché il prossimo anno possa essere ancora più soddisfacente di quello appena passato :))

    RispondiElimina
  33. Buon anno Paola, ti ho scoperto da 2 giorni e sono sempre incollata al tuo blog!!! Ma mia ricetta obiettivo è il pan brioches... sono abbastanza scarsa con i lievitati, come puoi vedere dal mio ultimissimo esperimento

    RispondiElimina
  34. Ma non credo proprio che un pan di spagna possa minimamente darti problemi, sei così brava!
    A me piacerebbe diventare un po' più brava nei secondi di carne...non piacendomi tanto non mi ci sono mai applicata come avrei dovuto.
    Buon anno!

    RispondiElimina
  35. Buon Anno cara Paoletta, in questi giorni frenetici non mi è stato possibilie essere assiduo nel blog quindi il mio contributo al tuo ultimo contest è andato perso...meglio così dirà qualcuno...
    Poco male, per capodanno ho preparato un dolce al cucchiaio strepitoso che ha avuto molti apprezzamenti, così anzichè pensare alla miglior ricetta passata guardo a quella futura. Ci sono pure i mirtilli, giusto per stare in tema al tuo post. Ho letto la ricetta, è molto interessante anche se devo convenire che il Pan di Spagna segue una ricetta un po' alternativa rispetto alle dosi classiche. Non l'ho mai provato nemmeno io, ma questa potrebbe essere un'occasione. Ma, senti, quella foto lì in alto con i krapfen le bombe ecc, che roba è? Lo sai che non resisto a queste cose!

    RispondiElimina
  36. Ciao Paoletta e buon 2010!!! chissa' quante e quali delizie ci preparerai quest'anno!!!
    a me piacerebbe tanto imparare a cucinare e soprattutto a mangiare il pesce! da pessima siciliana, non riesco proprio a mangiarlo, sigh! e so di perdermi tantissimo...
    p.s.
    ho fatto il tuo pandorlato due volte e nonostante ho dovuto impastarlo a mano e la pasta non era incordata come doveva essere mi è venuto eccezionale: credimi sulla parola perche' non sono riuscita a fare delle foto (polverizzato subito...)!

    RispondiElimina
  37. @Gambetto, ho mangiato così tanto ieri sera, io non sono abituata :(( che oggi ho "pranzato" alle 4 del pomeriggio con un thè ;)

    @Lucia, ce l'hai fatta?? dai racconta :)

    @Tilo, thank you!!

    @imma, grazie per la ricetta!

    @Angela, impossibile, no, Tina lo ha fatto, ma ci vuole il lm :))

    @piccolina, ma dai che sei bravissima ;)
    la mia paura della besciamella, sono sempre i grumi!

    @piroulie, merci beaucoupe :))

    @Alice, panna???? °_°

    @Paola, evabbè, qualche disaster per imparare bisogna pur farlo, è il prezzo da pagare ;)
    prova la ricetta del pan brioche delle simili, è qui sul mio blog, spiegata benissimo, uno dei miei primissimi lievitati, viene sempre bene :)
    un abbraccio

    @araba, ehmm secondi?? anche io!! ma ne ho nel blog?? ahahhaha !!

    @Asa, quella roba lì, è robba buna ;)
    per il contest sei in tempissimo, scade il 30 gennaio!
    dai, postaaaaa :)
    un abbraccio, e buon anno!

    @shade, eggià, senza pesce non se po', nono!!
    sono contenta per il pandorlato :))


    grazie a TUTTI; vi auguro ancora un dolce anno nuovo!!

    RispondiElimina
  38. da provare assolutamente!! Buon anno Ciao!!!

    RispondiElimina
  39. Ho il libro da cui l'hai tratta...mh che delizia...ci farò un pensierino per provare a realizzarla nel 2010 :) grazie per avermela ricordata!
    Ciao

    RispondiElimina
  40. Finta panna, ovvio ;)
    Che ci vuoi fare, almeno provarla bisognava... è l'unico prodotto completamente vegetale che monta, mi faceva strano. Ah, per la cronaca fa schifino di brutto ma vabbè, lo immaginavo... però bisogna conoscere il nemico prima di poter dire qualcosa :))
    Invece il fatto che monta è veramente interessante... per dire, Montersino la usa come fosse una montata di uova in alcune ricette dedicate agli intolleranti a uova e latticini (cosa che mi ha lasciato un po' così, ma lui può no? ;) Diciamo che dovrei superare lo shock per tentare di mettere in pratica alcune cosine sue, chissamai che ci riesca... a me vien da piangere!

    RispondiElimina
  41. io voglio fare... la pasta sfoglia! ecco.

    RispondiElimina
  42. Ciao,
    Sto cercando di aprire un blog qua su blogger e cosa mi trovo? la foto mitica (grazie alla fotografa) della mia bavarese del raduno... sono un po' in imbarazzo se devo essere sincero.
    Chi si collega al Forum di Gennarino troverà un mio post sulla variazione da seguire sul quantitativo di gelatina... da 15 a 20 a patto di consumarla in loco e non doverla trasportare per ore in viaggio verso il luogo dove verrà consumata.
    Per Azabel: Ho usato con successo la panna vegetale per fare la panna cotta per un mio amico intollerante ai latticini e alle uova e al glutine (insomma... a quasi tutto) sostituendo anche il latte con il latte di riso. E' venuta buona... anche se la preferisco con gli ingredienti originali.

    RispondiElimina
  43. Buon anno a tutti i golosi e a chi golosi fa diventare con certe ricette!?!? il mio sogno sarebbe finalmente di produrre un lievito madre decente.. il primo ha preso la strada del bidone con mio sommo rammarico e tristezza :-((... ma prima o poi ci riuscirò!?!?^_^
    Ciao e auguri ancora!!
    giusi

    RispondiElimina
  44. @aza, sai che io mai provata la panna vegetale?? e se fa schifino, lascio perdere!! però se ho ben capito l'hai usata al posto delle uova. be' insomma, è un esperimento interessante, lo avrei fatto anche io ;)

    @alem, bell'obiettivo :))
    visto il passo, passo, vero??

    @simoneeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee :))
    perchè in imbarazzo?? è così bella, e tu l'hai fatta divinamente!!
    qual è il post sulla gelatina, lo stesso della ricetta?? linka pure, eh??
    un abbraccio :)

    piesse: apri un blog???? ahooo, avvisami quando sarà, ehhhh!!
    smack!

    RispondiElimina
  45. Ti avviso quando lo apro... solo che ne avevo un altro su altra piattaforma ma si piantava ogni due per tre. Ho fatto backup ma blogger non me lo carica... o risolvono o apro su altra piattaforma.

    La nota della correzione della gelatina è nel topic della ricetta in un post in terza pagina.

    http://www.gennarino.org/forum/viewtopic.php?f=15&t=14136&start=30

    RispondiElimina
  46. Ma guarda, lo sai pure meglio di me... che senso avrebbe provarla quando hai di meglio, molto meglio? ;)
    Poi c'è anche da dire che bisogna capirsi sull'idea di panna vegetale... la hoplà per dire non lo è completamente, e allora che senso ha se un allergico non la può usare? Mah!
    Poi ci sono le panne vegetali che non montano,e quelle le potrei pure capire per chi ha problemi: anche se ho un'atavica ritrosia nei loro confronti e non le uso il sapore non è neppure malaccio (credo sia quella usata da Simo, no? "panna" di soia o avena... da marca a marca cambia, ovviamente non sanno di panna vera ma il sapore è discreto).
    Poi esiste una panna 100% vegetale che monta, in italia ne esiste una marca sola... peccato che non sia buona ed abbia un sapore troppo marcato per essere usata da sola (almeno per i miei gusti). Potrebbero fare di meglio credo, è come il "latte" di soia... ci sono marche dal sapore terribile ed altre ottime (per dire, lo bevevo anche prima di eliminare il latte vaccino, ma solo alcune marche... non come alternativa al latte, è che era proprio buono)
    Ecco và, così ti sei fatta un'idea :)

    @Simo, lo voglio sapè pure io, eh!

    RispondiElimina
  47. Paoletta, appropo' di pan di spagna, lo sai sì che su sky montersino sta facendo la scuola proprio in questo periodo? penso comunque che i suoi video si trovino tranquillamente anche sul tubo, o magari lui ha un canale suo?! vabbe', solo per segnalartelo...anche se non credo tu abbia i grossi problemi che dici! saluti SENZA auguri... ;-D

    RispondiElimina
  48. @simone ho aggiunto un edit, dimmi se va bene??
    grazie :)

    @Azabel, ma sì, chi me lo fa fare??... no via ;-)
    piesse: ma sai che non mi ero mai accorta di non averti nella blogroll?? e pensare che sei te l'artefice di tutto ;-)
    mo vado ad aggiungerti :))

    @anto, su coquinaria c'è tutta la lista dei video da scaricare, corri a vedere!!! mo scarico anche quello del pds, sai che non ci avevo pensato??
    grazieeeeee :))

    RispondiElimina
  49. Questa la devo assolutamente rifare, e poi adoro i mirtilli!
    Per quanto riguarda iul pan di spagna, ho una ricetta infallibile che sarei lieta di condividere con te ^^

    RispondiElimina
  50. @Shamira, postala pure se ti va :)

    RispondiElimina
  51. Stavo curiosando nel tuo blog, trovato per caso sul web e devo dire che lo trovo uno dei migliori, è semplice, propone ricette originali, curiose ,ma anche semplici e genuine .. questo dolce proverò sicuramente a farlo .. magari per i miei amici! Complimenti. Anche io ho un blog e devo dire che si vede la passione e la genialità che hai;) grazie per le ricette che regali

    RispondiElimina