lunedì 12 ottobre 2009

I bibanesi

Rieccomi, sono stati due giorni da favola, consiglio a tutti un week-end in Toscana, si torna come nuovi, specie se si passa con degli amici come quelli che mi sono venuti a trovare :))
Credetemi, ho riso più in queste 48 ore che negli ultimi sei mesi, poi con le foto racconto il resto... sia del cibo, divino, che degli splendidi posti!

bibanesi

Intanto vi do la mia versione di questi favolosi bibanesi, una mia libera interpretazione di quelli postati da Piero su gennarino che era già una sua libera interpretazione di una ricetta presa in rete, la discussione qui.
Le modifiche che ho fatto traggono spunto dagli ingredienti usati dai bibanesi originali, descritti qui nel sito dell'azienda.
Poi, ancora c'ho da capi' come mai quasi tutte le ricette della rete indicano manitoba quando la casa produttrice dice chiaramente, farina 0! .. questo uso spropositato, e spesso inutile della manitoba, pure quando non serve, mi sconcerta non poco, sarà di moda?? uhmmm ... :))

OK, questa la mia versione facile e velocissima... lungo, invece, il tempo che si mantengono sempre friabili e croccanti, ne ho trovati un paio nella scatola di latta rimasti lì da almeno una settimana e li ho mangiati stasera per cena (e chi aveva fame dopo i bagordi??) croccanti e friabili come appena fatti!

Ora però mi chiedo... ma io i bibanesi originals mica li ho mai mangiati, ahahahaha!! ci avrò azzeccato? c'è qualcuno che li conosce e si sacrifica a farli?
così, eh? giusto per sapere se sono loro ;-)


I BIBANESI

Ingredienti:
400 gr di farina 0
150/180 gr circa di acqua (l'impasto dovrà essere morbido come il lobo dell'orecchio, ma staccarsi dalla spianatoia)
1 cucchiaino di malto
50 gr olio evo
30 gr. di strutto
12 gr lievito di birra
8 gr sale
Semi di sesamo

Procedimento:
  1. Impastate tutti gli ingredienti per circa 10 minuti, a mano sulla spianatoia. Lasciar riposare l'impasto 30’.
  2. Formare dei grissini grossi circa un dito e lunghi, ripassate nei semi di sesamo, poi tagliate pezzi da 5 cm. lasciandoli abbastanza irregolari, insomma non perdete tempo a farli belli!
  3. Sistemateli in una teglia coperta da carta forno e lasciateli lievitare ancora 1 ora circa, ma non di più.
  4. Infornateli a 180°/190° per 25 minuti, o fino a che sono dorati.
  5. Abbassate il forno a circa 150° e lasciateli tostare ancora una decina di minuti, controllateli, devono rimanere dorati, ma diventare croccanti anche dentro.
  6. Fateli raffreddare in forno spento e semiaperto, quest'ultima cosa è importante, siate pazienti e aspettate che siano completamente freddi per assaggiarli.
Si conservano benissimo anche una settimana in una scatola di latta.

76 commenti:

  1. Ciao paoletta! Finalmente hai avuto tempo per riposarti un po'. Bella la toscano, io l'adoro e anche se sono tornata da poco dalle mie ferie, partirei immediatamente per un bel w.e. La foto di questi bibanesi è stupenda e saranno sicuramente buonissimi.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Proverò senz'altro la tua versione. Ti farò sapere se risulteranno uguali/simili agli originali...dalle mie parti si usano molto (vengono prodotti qua vicino), in casa ne ho sempre un sacchetto, però mi è venuta voglia di rifarli in casa....grazie

    RispondiElimina
  3. Il nome già lo trovo comico, saranno deliziosi, tanto ormai lo sai che ci fidiamo no? Carina questa cosa che hai riso cosi' tanto :-)

    RispondiElimina
  4. oddio io non posso esserti utile,non li ho mai mangiati e devo essere sincera è la prima volta che li vedo!!!(aiutooo numme picchiate)
    ma sai che mi hai incuriosito?devo cercare il malto però....AAA CERCASI MALTO DISPERATAMENTE!buon inizio di settimana

    RispondiElimina
  5. Oh, finalmente sei tornata e con una bella novità!!! Mai sentiti, nè mangiati 'sti Bibanesi, ma si sa ... io so' 'gnurant! ahahah...
    Un bacione,
    Ornella

    RispondiElimina
  6. ahhhhhhhhhhh buoni! dafaredafaredafare!!!

    :D buon inizio settimana paole'!

    RispondiElimina
  7. Carini, lineari ed ottimi per una cena ad accompagnare affettati o antipastini. Ricetta alla Paoletta per cui...ti faccio sapere come verranno a me :-P
    Buon inizio settimama e bentornata :-)

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia la Toscana, troppo tempo che non ci vado.
    Questi bibanesi invece sono bellissimi, e non posso non farli: a casa mia ne mangiamo un sacco.
    Quindi poi ti saprò dire.
    Alberto

    RispondiElimina
  9. noooo i bibanesi!!!Che buoni!!!
    Grazie mille Paoletta, li farò sicuramente!

    RispondiElimina
  10. Ah dimenticavo: l'azienda che li produce si trova a Bibano di Godega San Urbano(TV) ecco perchè si chiamano "bibanesi"...
    grazie ancora per la ricetta, oggi pomeriggio mi cimenterò a farli..

    RispondiElimina
  11. Sandra Firenze12 ottobre 2009 09:12

    Bentornata! ci mancavi. Li proverò sicuramente io!...figlia divoratrice di bibanesi! però li ho sempre comprati senza sesamo. Mah, ne farò un po' con e un po' senza e poi ti faccio sapere il giudizio della figlia, grande giudice supremo!
    ciao Sandra

    RispondiElimina
  12. non ci credo che posso riprodurre i bibanesi! Li adooooooooooooro!
    GRAZIEGRAZIEGRAZIE della dritta!

    Sai che ti dico? Ci vorrebbe anche per me un bel w.e. in Toscana.

    RispondiElimina
  13. mai mangiati! :D
    ho provato dei biscotti dell'artusi sai? sono venuti perfetti... incredibile!!

    RispondiElimina
  14. Innanzitutto bentornata Paoletta e poi....io io mi sacrifico!!!...li adoro i Bibanesi e giusto la settimana scorsa mi son chiesta se c'era modo di farli!!!

    Perciò, ringrazio, segno e...provo..!!

    ciao ciao!!

    RispondiElimina
  15. paoletta...non conoscevo questi bibanesi...ma mi sottopongo volentieri alla prova-assaggio!!
    da copiare immediatamente!!
    ciao
    dauly

    RispondiElimina
  16. Bentornata... che bella ricetta!

    RispondiElimina
  17. Paoletta carissima,
    aspettiamo le foto! Siamo stati d'incanto.. solo troppo poco.
    Di sicuro li provero', sei sempre una garanzia!
    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  18. mai mangiati però hanno un aspetto davvero invitante e il fatto che si conservino a lungo non è da sottovalutare!
    Sono contenta che il tuo week end in Toscana sia stato meraviglioso, non vedo l'ora di ammirare le foto
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  19. Non ne ho mai sentito parlare am di sicuro saranno buoni!

    RispondiElimina
  20. La toscana è magnifica, quando voglio rigenerarmi faccio un salto sulle colline senesi!! Ho assaggiato i bibanesi...uno tira l'altro sono come una droga!!

    RispondiElimina
  21. Io non li conosco ma così come li hai fatti mi sembrano buonissimi! Bello il we in Toscana...beata te!

    RispondiElimina
  22. Sai, io non li compro più perchè se apro il sacchetto va finito..e mò tu mi sfagioli così su du piedi la ricetta??? Non si fa, non si fa...:))

    RispondiElimina
  23. manitoba si manitoba no, ci vorrebbe il maestro adriano.
    io per parte mia comincio a pensarla come te, manitoba si ma quando serve davvero la pizza viene magnificamente anche con la 0.
    semmai bisognerebbe capire qual'è il w della 0 ma non credo che si discosti molto da quello della manitoba.
    i bibanesi non li conosco ma li metto nella mia lunghissima lista di to do

    RispondiElimina
  24. La Toscana è proprio un luogo rigenerante, e poi c'è tanto da fare, da vedere, da mangiare, che i giorni volano! Ottimi i bibanesi! A presto! Giovanna

    RispondiElimina
  25. Bentornata!
    Io i bibanesi originali li conosco e li adoro (anche quelli nella versione con farina di kamut)e sono costretta a non comparli perchè sarei capace di finirmeli tutti in una volta sola!!!! Adesso che ho qua a portata di male la ricetta per farmeli home made sarà più difficile resistere alla tentazione di provarli!! Baci

    RispondiElimina
  26. io non solo non li ho mai assaggiati ma manco li conoscevo!
    che bello conoscere tante cose nuove dai vostri blog :-)

    RispondiElimina
  27. Bentornata! Mi sembra di conoscere i bibanesi ma più ci penso e meno riesco a ricordare di averli mai mangiati... Magari la mia è una domanda ridicola ma tu hai usato il malto d'orzo?Andrà bene anche quello di riso?!
    ciao
    Gloria

    RispondiElimina
  28. Anche i bibanesi hai fatto, mannaggia a te!!! Sei troppo un mito!!

    RispondiElimina
  29. ma cosa vedo mai! adoro i bibanesi, se il mio moroso scopre che hai postato la ricetta mi chiude in casa a produrne un quintale :)

    RispondiElimina
  30. Io li conosco eccome i bibanesi! Sono come le ciliegie, non smetteresti mai di mangiarli.. se poi li accompagni con delle meravigliose fettine di salame.. mmmmmhhh ho già l'acquolina in bocca!
    Comunque mi sacrifico volentieri, il prossimo we provo a farli e poi ti dico!
    Una sola domanda: durante il raffreddamento, il forno deve essere chiuso?

    RispondiElimina
  31. Quando usi la frase magica "facile e velocissima...", mi conquisti sempre!
    Temo che il pericolo stia nelle dimensioni ridotte dei tuoi bibanesi: vanno giú uno dopo l'altro, manco fossero ciliegie... :-((
    Buona serata, Mik

    RispondiElimina
  32. i Bibanesi mannaggia, sono buonissimi, li ho visti e ho dovuto subito farli, ora sono in forno a raffreddare........per l'assaggio dovrò aspettare fino a domattina
    buona settimana

    RispondiElimina
  33. @anna, anche io! il bello è che sto qui, ma se non si decide di prendersi 2 gg per se finisce che si abita in un posto meraviglioso senza goderselo ;)

    @Alex, fammi sapere allora :)
    p.s. tu hai provato altre ricette?

    @dada, eh sì :))

    @moleskine, pure io mai visti prima, poi però visti e fatti, ahahaha!!
    p.s. il malto in erboristeria!

    @ornè, pure io ! falli dai, ammodotuo ahahaha!!

    @sere, a te :)

    @gambetto a te verranno perfetti, già la tua descrizione mi ha fatto venir voglia di rifarli, guarda :)

    @albertone, ok allora!

    @marta, fammi sapere :)

    @Sandra, ahaahahah!! anche io ho un giudice supremo, ma è il figlio! la figlia è molto più tollerante, lui invece talebano, è! :))

    @la golosastra e vieni allora :)

    òsabina, sì, incredibilmente facili e buoni!

    @morena, perfetta sincronia ;)

    @dauly, ok, fammi avere i risultati del sacrificio, allora ahahahah :)

    @iana grazie!

    @gaietta bella, un abbraccio a te e ai legumetti adorabili :))))))))))))))

    @fra vero, basta metterli in una scatola di latta... meglio lo scriva, và! grazie :)

    @mary, garantito ;)

    @silvia, veroooo !

    @libri e cannella, pensa che ci abito :D :D

    @Elga, eh sì si fa si fa invece!! sai come piacerebbero ai figlioli :))
    te uno e basta ;)

    @enza, metterei la mano sul fuoco che il Maestro la pensa come me, d'altro canto la manitoba serve solo per le lunghe lievitazioni, pane e pizza farina 0, a meno che non si arrivi alle 48h.
    il W è molto diverso, una 0 è all'incirca 220/280 mentre la manitoba ha un W di 380/420 circa, si discosta eccome, altrimenti che farina di forza sarebb? quel che contesto io è l'uso spropositato, pure quando non serve, vedo fare la pizza con 2 o 3 ore di lievitazione con 00 e manitoba, ma la pizza si fa con la 0!

    @giovanna sì, la toscana è tutta da vedere!

    @roxy, ecco, sarebbe da provarli con altre farine, ma no manitoba ahahahahah ;)

    @il cercatore, vero, è bellissimo attingere dai blog e dalla rete, s'impara moltissimo :)

    @Gloria, è ridicola la domanda che non si fa :))
    malto di riso, OK!

    @EleL :))

    @lise, faglieli vedere dopo che ti ha portato un we fuori :))

    @ska, grazie della domanda, forno semiaperto, corretta la ricetta!

    @mimi, li fai ?? :))

    @dony, vabbè dai, uno solo, solo assaggialo, ahahahahaha :)))
    p.s. forno semiaperto, eh??

    RispondiElimina
  34. Grazie per la fiducia...poi vediamo quanto ben riposta ahaha
    Buona giornata

    RispondiElimina
  35. buonissimi... quando si mangiano uno tira l'altro e non si finisce più :)

    baci
    vale

    RispondiElimina
  36. Paoletta poi mi racconti come è andat l'incontro. Dei bibanesi ne parlavamo proprio ieri con Marco, li prendavamo sempre a Roma, e mi chiedeva ma qui in Toscana dove li possiamo trovare???? ECCOLI!!!! Mo mi segno la ricetta. Baci

    RispondiElimina
  37. La toscana è magnifica.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  38. Mi vergogno ad ammetterlo, ma noi siamo bibanesi-dipendenti. Fino a poco tempo fa era impossibile trovarli a Firenze e facevamo sempre scorta a Verona. Ora li possiamo trovare all'Esselunga,
    ma devo provare a farli a casa. Assolutamente. Appena trovo il malto (non so neanche dove cercarlo, in erboristeria?)li faccio. Grazie mille per la ricetta. Foto splendide, come sempre :)

    RispondiElimina
  39. Aaaaaaaaaaargh, li ho fatti raffreddare a forno chiuso, lo sapevo che non dovevo cucinare quando ho l'emicrania, me ne sono accorta quando ho letto il tuo mess. stamattina, ma che fai, leggi pure nel pensiero!!!!!!!
    Comunque........sono loro!!!!!ne ho portati alcuni al lavoro e il resto li abbiamo finiti oggi a pranzo, sono solo un pochino più "compatti" degli originali ma credo sia perchè appunto li ho fatti raffreddare a forno chiuso, mannaggia.
    Oggi li rifaccio.

    RispondiElimina
  40. @Dony, mi sa che al solito l'assorbimento delle farine è diverso per ognuna, non devono venire compatti, assolutamente!
    Se li rifai, (ho comunque corretto il post per tutti) metti acqua q.b. per avere un impasto molto morbido, come il lobo dell'orecchio, ma che al tempo stesso si stacca dalla spianatoia.
    mi fai sapere? :)

    RispondiElimina
  41. oddio so' rinco ;-)
    c'erano altri commenti!!

    @laura, l'incontro è andato benissimo, peccato che tu non ci fossi :(
    poi metto qualcosa nel blog, ma credo a puntate chè non so da che parte cominciare, ahahahah!!

    @Ela, essì ho letto che a firenze c'è, qui manco l'ombra! il malto o in erboristeria o al naturasì, grazie per i complimenti :)

    RispondiElimina
  42. il mio impasto sta lievitando...ho aggiunto qualche goccia d'acqua in più...ed è venuto perfetto..tra un pò li formo..

    RispondiElimina
  43. @morena, grandeeeeeeeeeeee!! detto fatto, aspetto solo di sapere :)

    @dony, e rinco 2!
    non ti ho risposto alla cosa più importante... davvero sono loro??????????????????????????????

    RispondiElimina
  44. Paoletta, volevo dirti che ho fatto il meraviglioso cake al caffè che hai postato poco tempo fa, assolutamente fenomenale, l'ho postato ieri!
    Spero non ti dispiaccia...
    Un bacione!
    m.

    RispondiElimina
  45. io li mangio spesso e assomigliano molto agli originali, che però hanno meno semi di sesamo attaccati... secondo me sono stra-buoni!!

    RispondiElimina
  46. ...mai visti, mai assaggiati, mai prodotti...pertanto ecco 3 buoni motivi per indossare il mio grembiulino, rimboccarsi le maniche e via con la prova...devo soltanto trovare una mezza giornata giusta...

    ...bello il week end in casa...nel senso della toscana...ma mica sei passata anche da Montecatini per la torta di riso, eh???
    ...mi sa che domenica vado a fare una pranzata mega a monteriggioni...dice ci sia una tagliata con salsa di brunello fantastica...

    RispondiElimina
  47. Quando passo da te mi sembra di essere in 'Alice e il paese delle meraviglie'....

    RispondiElimina
  48. Mi appunto la ricetta...non li ho mai assaggiati ma mi ispirano un sacco!
    Marty

    RispondiElimina
  49. Rifatti con circa 20 gr di acqua in più e stavolta raffreddatti in forno spento e semiaperto: perfetti, SONO LORO, Paoletta, potresti cominciare a produrli e fargli concorrenza.....
    Che ne dici se provo una versione con piccolissimi pezzettini di pancetta affumicata o speck? Dovrò aumentare i tempi di lievitazione?

    RispondiElimina
  50. Eccomi qua..ho aspettato oggi per fare le foto con la luce...eh..mi deve giudicare Paoletta!!!
    Il sapore ottimo, direi che se non assomigliano sono vicinissimi agli originali..da oggi me li faccio io!!!!!come dicevo ieri facendo l'impasto ho visto che era duro ed ho aggiunto un pò d'acqua...dopo la cottura li ho lasciati in forno ma siccome mi serviva per scaldare delle cose li ho tolti e rinfornati dopo...quindi si possono fare in 2 tempi...
    La foto ovviamente non compete con le tue, ma da una compatta automatica non posso pretendere...
    se mi permetti vorrei postarli nel mio blog...

    qui la foto..

    http://www.flickr.com/photos/38512113@N05/4010652633/

    ciao ciao

    RispondiElimina
  51. Bellissimi, Paole'! Così devono essere. Son contento d'aver fatto d'apripista e son contento che tu abbia trovato il giusto mix ;-)

    Lo Ziopiero

    RispondiElimina
  52. @Morena Bellissimi Morena, quasi quasi busso a tutte le porte di Schio fino a che ti trovo ;)
    Alberto

    RispondiElimina
  53. @mariù, ma è un piacere :))

    @cucina, sono meno?? ok, io ho abbondato chè mi piacciono un casino ;-)

    @sara, no, montecatini, no :((
    dov'è questo posto a monteriggioni?? salsa col brunello sulla tagliata, mmmmhhhhhh :))

    @mirtilla, grazie!

    @dony, evvaiiiii :)
    pancetta o speck?? ce li vedo benissimo! per i tempi, mah non saprei, credo siano gli stessi, in fondo le lumachelle formate ci mettono più o meno lo stesso tempo, poi tanto tu hai occhio per vedere quando è ora di infornare ;-)

    @belli morè, aspetto di vederli nel blog :)
    erano croccanti e friabili dentro?

    @pieruccio, ahhh se non ci fossi tu, dai inventati qualcos'altro che io eseguo, ahahahhahahah !!
    smack!

    @albertone, posso venire pure io ?? ;-)

    RispondiElimina
  54. Albertone..mi hai fatto ridere...Schio non è poi così grande, forse per Natale ce la fai!!!

    Sì Paoletta, erano belli friabili e croccanti, asciutti al punto giusto...
    appena li posto ti metto il link..grazie!!

    RispondiElimina
  55. Sandra Firenze14 ottobre 2009 21:47

    Ok, li ho fatti anch'io, ma siccome la figlia mangia solo quelli di kamut, ho fatto una piccola modifica.
    Ho usato 250 gr di farina di kamut e 150 gr di farina O. Son venuti friabili e croccanti. Qui di seguito i commenti:
    Marito: "ciomp..ciomp..sgranoc..sgranoc..buoni, che sono?"
    Figlia (il giudice supremo):
    "Ma mamma, la farina di kamut è integrale, quelli che compriamo...no, è bianca! Avresti dovuto allungarli un po' di più..alcuni sembrano dei tozzetti invece che dei bibanesi...perchè c'hai messo il sesamo? e mica c'è in quelli che compriamo! (assaggio) Mamma però come son boni! anche quelli col sesamo...uhmmm boni, brava mamma, li rifai?"
    Totale, son piaciuti e anche quasi finiti. Utilizzando la farina di kamut ci vuole un tantin di acqua in più. Ti ho mandato una mail con una piccola foto per mostrarteli.
    Ciao Sandra

    RispondiElimina
  56. detto..Fatto!!

    http://mentaecioccolatoblog.blogspot.com/2009/10/i-bibanesi-al-sesamo-di-paoletta.html

    ciao ciao

    RispondiElimina
  57. son venuti dei banalissimi paninetti un po' più croccanti del normale, con la loro bella mollichina dentro, i miei 180° non vanno bene, proverò una cottura più lunga e lenta abbassando i gradi... ...e poi l'impasto (ordine: farina, acqua, olio strutto e ultimo sale) non ha legato bene, non era bello omogeneo e liscio: puoi dare una dritta su come "Impastate tutti gli ingredienti" ? ciao grazie
    Stefano

    RispondiElimina
  58. Paoletta, grazie grazie grazie.....buonissimi e ..uno tira l'altro! Ho letto che quelli di DA Re lievitano 18/24 ore. Che ne pensi di farli con la pasta madre? La mia sai è gagliarda ma, oltre i rinfreschi non la sto più usando dalle freselle e dalle fette biscottate (prima volta perchè continuo a farle ma con il lievito).
    Bacio
    Romi

    RispondiElimina
  59. @morè, visti :)

    @sandra, pare di stare a casa mia, dove mia figlia è come tuo marito, stessi commenti :))
    e mio figlio come tua figlia, ahahaha!!
    vista la foto, bellissimi!! grazi sandra, sei sempre un tesoro :))

    @stefano, credo sia il forno, dovresti misurare con un termometro apposito se i gradi effettivi sono 180, in ogni caso,, io, al tuo posto cuocerei a 200° e solo dopo abbasserei, magari tenendo più di 10 minuti a tostare.
    per il fatto degli ingredienti, ma come non hanno legato?? io ho messo la farina in una ciotola, ci ho versato l'acqua col lievito e il malto, dato una prima impastata, aggiunto quasi subito strutto e olio e sale, e poi impastato brevemente, circa 10 minuti, non di più, non deve incordare.

    RispondiElimina
  60. ma sono tipo i rugotti del mulino bianco?
    ciao giulia

    RispondiElimina
  61. @giulia, non so, mai assaggiati !

    RispondiElimina
  62. Finalmente ho postato la ricetta dei tuoi bibanesi...
    Se ti dico che sono buonissimi, cado nel banale??
    Naaaa...Paolè sono bonissimi!!
    Grazieee
    Un bacio

    RispondiElimina
  63. Non posso fare altro che mettermi in fila per dirti che sono ottimi e che ormai mi tocca farli spesso (che peccato......) mi sono permessa anche di fare delle varianti: ho unito all'impasto noci e gorgonzola,a noi è piaciuto ed ora penso di farli con peperoncino,olive, e chissà....ancora grazie per questa splendida ricetta un saluto Donatella

    RispondiElimina
  64. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  65. @Aurelia, visti, sono splendidi :)))

    @dony, complimenti per le varianti, io in questo, invece, ho sempre poca fantasia! grazie :)

    RispondiElimina
  66. Fatti!! con qualche modidica vedi nel blog... Uno spettacolo complimenti come al solito!!!

    RispondiElimina
  67. Paoletta, ottimi era tanto che li volevo fare e oggi era la giornata giusta,

    RispondiElimina
  68. Li ho fatti e non ho nulla da dire se non che SONO PERFETTI!!!
    Identici agli originali.
    Grazie Paoletta!!
    Flaviasole

    RispondiElimina
  69. @katia, visti adesso, belli complimenti a te :))

    @mluisa, come sono venuti??

    @flavia, grazie a te :))
    un bacio

    RispondiElimina
  70. Paola, ho fatto i bibanesi con metà farina 0 e metà farina di kamut, ottimi, grazie

    RispondiElimina
  71. Ciao Paola,
    grazie per la ricetta. Penso che sia per due teglie...
    Nela caso se non ci stanno entrambe nel forno come ti regoli con i tempi?
    Ciao & Grazie.

    Eros.

    RispondiElimina
  72. Cara Paola ho scoperto da poco la ricetta dei bibanesi,ma ormai li faccio ogni settimana(anche se sono un attentato alla linea). Ho però riscontrato un problema:la pasta mi viene molto elastica e faccio fatica ad allungarla,perché si ritira subito.Che sia perché la impasto con la planetaria e non la lavoro a mano?Ho provato ad usare diversi tipi di farina 0,comunque sono venuti fuori lo stesso molto buoni. Ciao e grazie
    Adriana

    RispondiElimina
  73. Ciao,ho fatto la tua ricetta dei bibanesi ed è stato un successone:spariti TUTTI !!!!
    Ho letto sul sito dei bibanesi che la loro è una lunga lievitazione..se provassi a impastarli alla sera per il giorno dopo(facendoli lievitare in frigo come faccio per l'impasto del pane) riusciranno ugualmente?
    grazie..e complimenti per le ottime ricette che fai

    RispondiElimina
  74. @mluisa, grazie a te per avercelo detto :)

    @eros, in ritardo, ma magari è utile ad altri: le inforni insieme e poi alterni.

    @adriana, prima della formatura, non lavorare assolutamente l'impasto.
    se lavori con la planetaria, fermati non appena l'impasto è liscio.

    @anonimo, metti pure in frigo, ma diminuisci il lievito. oppure prova col lievito madre.

    RispondiElimina
  75. Ciao Paoletta,
    in casa nostra siamo avidi consumatori di bibanesi perciò il confronto è stato immediato: FANTASTICI!!! Molto meglio i tuoi! Ti ringrazio molto così risparmio e sò che cosa mangio!!!

    RispondiElimina
  76. devo assolutamente provarli! secondo te mettendoci la pasta madre quanta ne dovrei mettere?

    RispondiElimina