mercoledì 19 agosto 2009

Crostata mediterranea

Questa l'ho vista un paio di settimane fa da gambetto e devo dire che mi ha immediatamente conquistata il titolo (perchè? boh, non lo so! o forse la parte sicula di me? ... ) poi ho letto la storia, di quelle che piacciono a me, gli ingredienti e me ne sono letteralmente innamorata!

mediterranea

Poi però vuoi il procedimento abbastanza lungo, e come ho già detto altre volte, io in estate non ho tempo, vuoi perchè ho un metodo
forse stravagante? di stufare le verdure, fatto sta che ho modificato in corso d'opera, Mario non me ne volere... tra l'altro ho fatto tutto molto a occhio, per cui la riscrivo a modo mio, ma la ricetta originale la potete trovare qui!

CROSTATA MEDITERRANEA

Ingredienti:

Per il ripieno:
1 peperone rosso
1 peperone giallo
1 peperone verde
1 melanzana
2 zucchine
qualche pomodorino ciliegino
2 patate medie
1 piccola provola
aglio
basilico
olio extra vergine di oliva
sale pepe

Per la pasta:
300 gr di farina 0
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
3 gr di sale
8 gr di lievito (circa 1/3 del cubetto)
1/2 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaio raso di fiocchi di patate
180 gr di acqua circa (da regolarsi secondo quanta ne assorbe la farina, l'impasto dovrà esser morbido come il lobo dell'orecchio)

Procedimento:

Per il ripieno:
Lavate e pulire tutte le verdure, anche il giorno prima. Scaldate in una larga padella a bordi alti l'aglio e non appena è dorato, versarvi le patate a piccoli tocchetti e fatele stufare a fuoco medio coperte.
Nel frattempo tagliate i peperoni a listarelle ed aggiungerli alle patate dopo che queste avranno cotto circa 5 minuti. In pratica il metodo è di aggiungere man mano gli ingredienti che cuociono in maggior tempo e in ultimo quelli che invece cuociono velocemente.
Per cui continuate dopo i peperoni con le melanzane, le zucchine, e quando le verdure avranno stufato tutte insieme per qualche minuto, aggiungete i pomodori tagliati a tocchetti, basilico spezzettato, sale e pepe, e lasciate stufare coperto fino a completa cottura.
Se fate tutta l'operazione il giorno prima riponete in frigo, altrimenti lasciate raffteddare bene prima di aggiungere la provola tagliata a tocchetti.

Per la pasta:
Sciogliete il lievito nell'acqua con lo zucchero, impastare con la farina, aggiungere il sale e in ultimo l'olio. Impastate bene circa 10 minuti dopodichè lasciate lievitare coperto per circa 1 ora e 1/4, o comunque al raddoppio.


Stendete 3/4 dell'impasto in una tortiera di circa 26 cm. oliata coprendo anche i bordi. Riempite col ripieno e col resto dell'impasto formare delle striscioline per decorare la crostata.
Accendete il forno a circa 190/200° e attendere che raggiunga la temperatura per infornare la crostata.
Ottima anche il giorno dopo!


36 commenti:

  1. Ah, solo un desiderio si entra nel piatto. Ho trovato la lente per la mia macchina fotografica e grazie al tuo biglietto, ho appreso piano, piano questa tecnica delicatamente straordinaria come la fotografia di 'Tu mi perdonerai per il mio italiano ma vivo in Francia da molti anni e mi 'Ho perso la pratica. Passo con Google Translate per ottenere un biglietto adatto. Continuo a seguirti, anche se non o sempre un commento. Sono venuto per il sogno ed è bello!

    RispondiElimina
  2. Uff... com'è che quando cuocio io degli impastati così nel forno non mi vengono con quel bel colore?

    Sono molto invidioso ;)

    Mi piace molto anche la foto, dove hai "rubato" l'asse di legno tu? :D

    RispondiElimina
  3. How yummy it is! Looks gorgeous. I love your pictures, Paoletta. You always amaze me.

    RispondiElimina
  4. lo so che sono le nove del mattino ma leggendo questa ricetta mi è venuta un'acquolina!!!! saranno tutte quelle verdure estive arricchite dalla provola o la pasta perfettamente croccante ma questa ricetta mi ha davvero incantato!
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  5. ...Finalmente la ricetta!!
    Era un pezzetto che l'aspettavo dopo aver visto la foto in anteprima, su flickr!!
    Mi tocchera' aspettare ancora, che calino le temperature, perche' un'ora a 200 gradi (come scriove gambetto) non li sopporterei, adesso...
    buona giornata!

    RispondiElimina
  6. Che bontà!!!! Ci pranzerei più che volentieri oggi!!! Un bacio Laura

    RispondiElimina
  7. davvero invitante! una tentazione!

    RispondiElimina
  8. La torta è bellissima!! Una foto meravigliosa...mi ha fatto quasi venire voglia di mangiarla nonostante il mio odio per i peperoni! Complimenti!

    RispondiElimina
  9. Paoletta cara.. adoro i peperoni.. io preparo spesso le verdure in anticipo (peperoni ecc.. ).. divise tra loro.. potrei "usare" l'idea di questa crostata.. per spazzolare via tutto.. ci devo proprio provare..
    Certo la prima prova la farò fedele .. :-)
    grazie. bacio

    Silvia Sm+

    RispondiElimina
  10. eee ma è bellissima! mooolto fotogenica!

    RispondiElimina
  11. Piu` che asse mi sembrano dei pezzi di corteccia, comunque bellissima la resa della texture e bellissima la fotografia, davvero a` couper le souffle :)

    Un bacio

    RispondiElimina
  12. fantastica e che bella poi!la foto è bellissima..complimenti!

    RispondiElimina
  13. Paoletta, non ho mai lasciato un commento prima, ma visito il tuo blog da un po'. Stranamente non avevo mai notato che vivi a Siena. Ho passato molto tempo a Siena da piccola, nella contrada della Lupa, vicino a Porta Dell'Ovile. Passavamo sempre una settimana prima della scuola durante la festa della Madonna, e cosi' si passava molto tempo nella contrada, ad aiutare a fare i festoni, e poi a servire la cena. Che citta' incantata.

    Secondo volevo farti sapere che ho dato un "award" al tuo blog, perche' lo meriti.


    CIAO!

    RispondiElimina
  14. Ciao Paoletta, la tua crostata deve essere davvero buona. Ma mi spieghi come hai avuto il coraggio di accendere il forno??? Io proprio non ce la faccio! :D

    RispondiElimina
  15. Dev'essere gustosa questa crostata salata!

    RispondiElimina
  16. Gea: il composto ricorda la ratatouille, con la sfoglia la faccio spesso, ma con la pasta frolla mai, sicuramente da provare!

    geacucina.splinder.com

    RispondiElimina
  17. che bella! che bonta! come vorrei averla per cena :)

    RispondiElimina
  18. Ho letto la ricetta di Mario un paio di settimane fa e sinceramente non saprei quale delle due provare a fare, sono entrambi talmente invitanti!!!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  19. Ciao Paoletta, foto meravigiosa e la ricetta sicuramente da provare nel we. Mi ricorda delle tartellette che mangiavo in Spagna, molto semplici, dentro c'erano peperoni e olive, squisite. Non ho mai provato a farle e tu me le hai fatte ricordare.....(sono passati ormai 33 anni!!!! Oddio!!!!)
    Un abbraccio
    Romi

    RispondiElimina
  20. Paletta scusa, sai che sono una pasticciona e non capisco mai, il forno ventilato o statico?
    Grazie
    Romi

    RispondiElimina
  21. Chetelodicoaffà? Sei "maggica"!! Su, su, vieni a ritirarti il primo premio... ahahahah

    RispondiElimina
  22. ciao vi segnalo un sito di ricette piemontesi cucinapiemontese.blogspot.com

    ciao

    RispondiElimina
  23. ehmm, sorry! ritardo vergognosoooo!!
    ok, eccomi, ci sono... perdonata?? :)

    @Eleonora, sì sì ho capito, hai comprato un nuovo obiettivo, evvaiiii :))
    aspetto foto splendide!!

    @Ale, prova a mettere un termometro per verificare la temperatura effettiva.
    l'asse è un vecchio tavolo del giardino.

    @gaia, eggià, con questo caldo penso di essere coraggiosa ;-)

    @Laura, falla senza!! :)

    @Silvia, io penso di usare un metodo abbastanza sbrigativo, di sicuro è più corretto il tuo che è quello di gambetto :)

    @kja, sì, un tavolo scortecciato ;-)

    @Laura, vivo in provincia di Siena, ma anche io adoro Siena, è stupenda e con un'atmosfera magica! grazie mille per l'award, e benvenuta :)

    @€llY, non lo so :((

    @Gea, nooo non è pasta frolla, ma pasta per pizza ;-)

    @Romi, spagna??? mi mandi una mail ti devo chiedere na cosa?? un abbraccio a te :)
    p.s. forno statico!

    @orne', smacckkk!!



    a TUTTI, scusate se non rispondo individualmente, ma ringrazio tutti comunque per i commenti e per esserci sempre. un abbraccio grande :))

    RispondiElimina
  24. Fatta, favolosa grazie Paoletta
    Romi

    RispondiElimina
  25. @romi, smacckkk!!
    settimana prossima ricambio la fiducia :))

    RispondiElimina
  26. Stasera ho cenato con la tua Favolosa crostata,è buonissima!
    Ho fatto solo una piccola variante,le verdure le ho cotte seguendo il tuo metodo però in forno.

    Chiara di c.i.

    RispondiElimina
  27. Ciao..che bella questa torta come antipasto..una domanda:
    se la preparo il giorno prima e la conservo in frigo per poi cuocerla il giorno dopo ..andrà bene?
    grazie mille
    Fabiola

    RispondiElimina
  28. Questa me l'ero persa :-P Complimenti davvero. Molto funzionale questa modalità di stufare le verdure. Grazie mille per questa versione elegante della crostata mediterranea (io sono capace solo di versioni più 'gnuranti :-P)

    RispondiElimina
  29. ehmm, sono in ritardo?

    @chiara, grazie!! in forno, ma come??

    @fabiola, avrai già fatto, scusaaaa :(
    sarebbe meglio tu la cuocessi quasi del tutto, poi la metti in frigo coperta da pellicola, e il giorno dopo prosegui con gli ultimi 5 minuti di cottura.

    @diciamo una modalità sbrigativa ;-)
    grazie mario!

    RispondiElimina
  30. ciao paoletta
    chissà se leggerai questo post
    ho provato questa ricetta...uno spettacolo!
    provo a chiedere:si potrebbe eventualmente congelare? (non lapidatemi!)
    grazie!
    simo

    RispondiElimina
  31. @simo, non ho mai provato, ma credo di sì anche se ho qualche dubbio sulle verdure, non è che nello scongelamento poi rilasciano acqua??
    proverei forse direttamente in forno a circa 160/170 gradi :)

    RispondiElimina
  32. grazie paoletta!
    avevo lo stesso dubbio: ho paura che a scongelare si possa creare l'effetto pappetta!
    cmq proverò direttamente in forno!
    speriamo bene!
    grazie ancora (soprattutto per le ricette squisite!)
    simo

    RispondiElimina
  33. ok, simo, fammi sapere poi :)
    un bacio

    RispondiElimina
  34. Complimenti, questa te la copio!!!!

    RispondiElimina