mercoledì 6 maggio 2009

Food Photography for Dummies, imparare a fotografare il cibo

Chi vorrà esporre il logo dell'iniziativa sul proprio blog, può copiare questo codice 



Il riassunto di tutte le DOMANDE/RISPOSTE più significative!
Buona lettura...


Qualche post fa, sulle zucchine a "scapece",  Dario Bressanini, mi scriveva:
"Cara Paoletta, posso farti una richiesta? :-)

Visto che segui il mio blog, avrai visto che le mie foto fanno mediamente schifo :-D
Ho una Canon EOS 400D ma scatto ancora tutto in automatico e in jpg, neanche la priorità di diaframma o di tempi so usare :-)
Ecco, visto che fai delle splendide foto (oltre che buonissime ricette) perchè prima o poi non fai qualche post dedicato a come fare delle foto al cibo? Proprio uno "spiegone" iniziale, per iniziare... "

°_° 

iooo???
wooowww!!! 

L'idea è magnifica, quelle sulla fotografia, sono le FAQ più frequenti... che macchina hai, che luce usi, come si fotografa il cibo, come fai a sfocare lo sfondo, ecc. ecc.


ma io, io... ad insegnare come si fotografa il cibo?? naaaaaaaaaaaaa!!
non sono capace, io, fotografo col cuore, e per spiegare ci vuole una testa, io ce l'ho sempre tra le nuvole :D :D


Poi, mi si accende un'idea, un'idea luminosa in testa, e penso a lui, Ale... 
Ale chi?? 
Come chi?? ... ma Alessandro Guerani, il mio maestro!
^_^

In pratica gli espongo la mia idea, che non è lo spiegone iniziale, ma qualcosa di diverso, lo adulo pure un pochetto (tanto lui è vanitoso, shhhh... ) e lui poteva dirmi di no??


Qual è l'idea?? 
giusto, giusto, mo ve la espongo...


Creiamo qui UNA STANZA
usando 
QUESTO POST

Una comunità virtuale di food  bloggers che desiderino imparare come si fotografa il cibo!
*LE VOSTRE DOMANDE e LE NOSTRE RISPOSTE*

in poche parole un corso in tempo quasi reale
di

Food Fotografia for Dummies
*** IMPARARIAMO A FOTOGRAFARE IL CIBO ***


Potremo:
  • Venir qui, su questo post, a FARE DOMANDE su come si fotografa il cibo! 

  • Avere la nostra stanza, la nostra camera oscura, ma senza più segreti ;)

  • Esprimere dubbi e perplessità, Ale risponderà a tutto, (vero aleee? giuro che ti aiuto)

  • Parlare di luce, composizione, colori, esposizione, digitali, obiettivi, post produzione o ritocco, ecc ecc.

Alessandro Guerani, (che nome seriooo :P:P ) insegnerà a voi tutto quello che ha insegnato a me! 
... sono stata un'alunna diligente, vero Ale??? sisi!! Mi merito la promozione a tua assistente?? :D :D


ah, mi raccomando...
Non vi lasciate intimorire dal fatto che sarà un po' rompiballe, cercherà il difetto quando non si vede, e pure quando non c'è, grrrrr!!! spaccherà il capello in 4, ma solo perchè lo scopo è migliorare!!
... e poi, parliamoci chiaro, con i bello, bravo, bis! non si va da nessuna parte, e noi invece vogliamo imparare, giusto??


OK, da oggi, via con le DOMANDE!

chi è il primo??


N.B. 
Food Fotografia for Dummies
*** IMPARARIAMO A FOTOGRAFARE IL CIBO *** 

sarà sempre visibile sotto il mio profilo, così non dovrete cercare il post che inevitabilmente scenderà!!


304 commenti:

  1. Ecco qua!!!! Finalment!!!! Chi passava di qua..e da Lui, il Maestro, rimaneva a bocca aperta!!! Ora al lavoro!! Si parte, se prima era difficile competere con le ricette..ora il gioco si fa duro...non molliamo e ci buttiamo in questa splendida avventura!!
    Paoletta: 1 ne pensi 100 ne fai!!

    RispondiElimina
  2. Ops!! Ho dimenticato la domanda!!! Presa dall'entusiasmo..
    Domanda n.1:
    come dare la sensazione che l'oggeto da fotografare sembri sospeso su una nuvola? Mi sono spiegata?

    RispondiElimina
  3. Fantastico! Voglio partecipare anche io! Io mi sto appassionando alla fotografia, ma mi sono resa conta da un pò di tempo che è difficile diventare dei grande fotografa da autodidatta. Per questo motivo ti ringrazio per questa iniziativa,è una splendida idea! Incomincio con una domanda: come fai a fare lo sfondo sfocato?

    RispondiElimina
  4. Mi butto anch'io, idea fantastica di cui ti ringrazio :)

    RispondiElimina
  5. ottima ottima idea!!!ma io ad ale non le chiedo le cose...miintimorisce:DDDDDD

    RispondiElimina
  6. Bellissima idea!
    Tornerò di sicuro a postare domande fino a rompere completamente le scatole:))

    Konstantina

    RispondiElimina
  7. Che idea meravigliosa:))))))Il grande Alessandro Guerani...non ci posso credere! Sono felicissima! Grazie per aver pensato a noi, povere foodbloggers, che per fare una foto decente siamo capaci di stare una mattinata intera!
    Ora scappo al lavoro, ma oggi pomeriggio inizio a mettervi in croce;)Grazie mille ad entrambi!!!

    P:S: Alessandro sappi che ci vorrà tanta pazienza, almeno nel mio caso;) La povera Paolettina ne sa qualcosa:)))

    RispondiElimina
  8. ottima e grande idea, e tante grazie per la disponibilità di entrambi!!! avrà un grande successo!!

    RispondiElimina
  9. Mi piace l'idea!!!
    a presto!!!!!!!!!!!!!!!!

    maia

    RispondiElimina
  10. favoloso!
    io voglio imparare, sono a zero, anzi meno di zero!
    domanda: uso una sony mod dsc-h5...uso è una parola grossa perchè faccio praticamente solo "clik" col ditino, utilizzo il macro per le foto da vicino e dopo aver ottenuto schifezze stratosferiche con la luce artificiale ( uso raramente il cavalletto per poter aprire l'obiettivo e far entrare più luce) ho deciso! basta foto al buio e nella tristezza della lampadina solo foto di giorno e con una luce diffusa...sono abbastanza limitata,
    la domanda? giusto la domanda devo accattari un set fotografico con lucine con l'ombrellino e diffusori stratosferici per fare foto decenti?(almeno sotto il punto di vista della luce ovvio)
    ;)
    grazie per la vostra pazienza e per questa opportunità
    *
    cla

    RispondiElimina
  11. Ma che bellissima idea!
    Posso esporre il banner col link a questa fantastica iniziativa?...penso che potrebbe servire a moltissimi!
    Maaaa.... da quale domanda inizio?
    Ho una Lumix Panasonic DMC-FZ18, può andar bene?

    RispondiElimina
  12. Sono quasi emozionata! da un anno a questa parte mi si è aperto il mondo della cucina, Kitchen Aid, blog e ora anche la fotografia ...
    io sono proprio agli albori e così posto il mio quesito:
    ho una semplice compatta che mi permette di immortalare i piatti in modo dignitoso, ma non soddisfacente. vista la mia poca dimistichezza con l'apparecchio fotografico, mi è stato consigliato un acquisto "ponte" tra una compatta e una reflex, esattamente una Canon G10. che dice il maestro, posso lanciarmi oppure mi consiglia altro? grazie marcella

    RispondiElimina
  13. Questa è una grandissima figata. Leggere i virtuosismi tecnici del blog di Ale mi faceva venire la depressione nelle 4 ore seguenti...chissà che invece...un passo per volta...
    Quindi, davvero GRAZIE ad entrambi per la disponibilità.

    RispondiElimina
  14. Buongiorno a tutti, è o no un'idea luminosa??
    Mi disse Ale una giorno, e mi si accese la lampadina... "non c'è foto senza luce"!!

    @Solidea, sì dai e speriamo sia una splendida avventura!!

    @Elly, per lo sfondo sfocato, e credo che anche Solidea intendesse la stessa cosa, devi aprire il più possibile l'obiettivo.
    Per esempio impostare a f2.8 e non a f8, ma Ale spiegherà poi meglio di me!

    @genny, macchè :))

    @Tinuccia, ehehe e lo sappiamo delle tue mattinate ;)

    @Claudia, invece il cavalletto dovresti usarlo, e prova pure con la luce naturale quando possibile, con la lampadina normale, difficile ottenere certi risultati.
    Per il resto, lampade, set, ecc. risponde Ale.

    @Cindy, certo che puoi, anzi GRAZIE!!
    Può esporre il banner, chiunque lo desideri!!

    Per la tua macchina, meglio risponda Ale :)

    @Marcella benvenuta, aspettiamo il maestro !!

    @Virginia, cercherò di "mediarlo" :D :D

    RispondiElimina
  15. ho scoperto proprio da qualche giorno il blog di Ale e mi sono messa a seguirlo...ma ora è ancora meglio e premesso che non ne capisco una cicca, faccio una domanda ...cosa sono gli iso e l'esposizione
    grazieeeeee!

    RispondiElimina
  16. WOWWWWW, grazie Paoletta
    un bacione

    RispondiElimina
  17. Paoletta, non è solo un'idea luminosa, è proprio una genialata! Sono arrivata fino a qua grazie al banner che ha esposto Cindystar, cosa che farò subito anch'io per fare pubblicità a questa opportunità che ci viene gentilmente offerta.
    Ora vado con la domanda: come si fa a mettere uno sfondo colorato?
    Grazie e a presto. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  18. Il mio grande problema sono le foto "rosse"!... quando fotografo qualsiasi cosa che contenga il pomodoro, assumono tutte un'aspetto transgenico... un esempio:
    http://chiunquepuocucinare.wordpress.com/2008/06/23/sua-maesta-il-ragu/

    Complimenti per l'idea, una dummy vi ringrazia :)

    RispondiElimina
  19. Paoletta, l'idea mi sembra geniale! Potresti anche creare un gruppo su Flickr nel quale pubblicare le foto che Alessandro commenterà aiutandoci a migliorare.
    Silvia

    RispondiElimina
  20. Bella l'idea. Allora ne approfitto subito per una domanda.
    Quando si fotografa un piatto, indipendentemente dal mezzo tecnico, quanto conta soffermarsi sull'aspetto scenografico per rendere la foto più accattivante? Mi spiego meglio, è sempre il caso di nascondere eventuali imperfezioni o di non fotografare piatti esteticamente non impeccabili? Nella cucina secondo me le imperfezioni "accorciano" le distanze tra chi è bravo e chi lo è meno, probabilmente a discapito dell'estestica...ma chi lo ha detto che la foto di un panino ammaccato non sia anche quella bella?! :-P Grazie in anticipo :-)

    RispondiElimina
  21. Idea meravigliosa e grazie!!!

    RispondiElimina
  22. ciao Paoletta, ti seguo e ti seguo ma non ti scrivo mai :) e questa mi sembra un'ottima occasione (tra l'altro siamo anche vicine di casa mi sa a vedere molte delle tue ricette senesi).
    la mia domanda per il momento (e partiamo dall'inizio) riguarda le attrezzature per la posa.. è possibile costruirsi una attrezzatura casalinga. una lampada e un pannello riflettente.. quali materiali suggerisce il capo? ;) :)

    RispondiElimina
  23. Allora... mammamia quante domande...

    Facciamo così Paoletta, io modificherei via via il post aggiungendo quelle più comuni con la relativa risposta, sennò nessuno riesce a trovare e capire più nulla.

    Partiamo dalla "luce rossa", o meglio quelle che io chiamo le "catacombe del terrore".

    La luce ha diversi colori, ma i nostri occhi tendono a compensare automaticamente queste differenze per cui ce ne accorgiamo quando davvero il colore è molto forte.

    Anche le macchine fotografiche digitali usano lo stesso sistema, ma non sempre sono brave come il nostro occhio (quasi mai anzi) per cui tante volte bisogna dirglielo noi con che luce stiamo scattando.

    La luce a tungsteno (le normali lampadine) è rossastra per esempio, la fluorescente verdognola. La luce solare è invece bianca, può diventare un po' ambrata all'alba o al tramonto oppure un po' azzurrina se si è all'ombra.

    Arrivando alla pratica il mio consiglio è di scattare con luce naturale, usando un bel cavalletto perchè vedrete che i tempi saranno troppo lunghi per poter rimanere fermi, e già questi problemi saranno risolti.

    Per chi vuole approfondire cerchi su google "bilanciamento del bianco" e si butti sui 5000k o 5500k? :P

    RispondiElimina
  24. COME SEMPRE DA TE ESCONO VULCANI DI IDEE.

    COMPLIMENTI

    ANNA

    RispondiElimina
  25. L'idea non è bella è FANTASTICA!!! grazie Paoletta e grazie al maestro. Allora iniziamo con una domanda di base: ho una macchina fotografica totalmente automatica e ahimè non posso permettermi di comperarne un'altra. E' una Panasonic Lumix DM-FX 10 m.pixel. Posso aspirare ad inparare qualcosa pur non avendo un'automatica o simile? Grazie per la vostra gentilezza. paola

    RispondiElimina
  26. Grande Idea!
    Pensa un po', mi sono avvicinata al tuo blog proprio per le fotografie che fai: quello sfondo bianco mi piace un sacco! Poi ho scoperto che le ricette sono fantastiche..
    Adesso si riparte: evvai con l'avventura!
    ciao
    Gaia

    RispondiElimina
  27. Un'idea splendida...seguirò con molta attenzione tutte le istruzioni del maestro
    Un bacione e grazie
    fra

    RispondiElimina
  28. Paoletta, posso chiederti che tipo di luce usi e se usi riflettori? la luce sembra provenire dalla parte posteriore dei soggetti ma la parte frontale è altrettanto illuminata.
    Paola

    RispondiElimina
  29. Arriviamo alla seconda domanda che mi pare più diffusa (poi pian pianino toccheremo tutti i vari argomenti): ho la macchina digitale compatta XYZ, posso fare lo stesso foto di food?

    Tanti dicono che è il fotografo che fa le foto e non la macchina.

    Verissimo.

    Però la macchina aiuta tantissimo.

    Schumacher è sempre Schumacher anche su un pandino, però poi non riesce a fare il record a Monza.

    Questo per dire che le nuove compatte digitali sono ottime macchine, ma pensate per scopi molto diversi dalla fotografia di food.

    Per esempi, come del resto emerge dalle vostre domande, è molto difficile riuscire ad avere un buon controllo sullo sfocato.

    Il motivo è che queste macchine, per la loro tipologia costruttiva, sono fatte per avere tutto a fuoco e anche quando messe in quello che chiamano "modalità macro" i risultati non sono comparabili con quelli che si possono ottenere da una macchina reflex con un obiettivo molto luminoso e con diaframma completamente aperto.

    Adeso io non voglio spingere ad acquisti compulsivi nessuno, almeno finchè qualcuno non mi pagherà una sponsorizzazione :D, e inoltre penso che possiate comunque migliorare con quello che già avete.

    Però magari una vecchia reflex a pellicola tanti ce l'hanno ancora, magri abbandonata in un cassetto. Le pellicole le vendono anche oggi, e persino le sviluppano. E poi magari non c'è nemmeno bisogno di scattare perchè già vedendo attraverso il mirino potete vedere la differenza con la vostra macchinina digitale.

    E' fatica? Un po' si.

    Tenete conto che per fare fotografia di food, anche solo guardabile, dovete comunque avere una discreta "infarinatura" di fotografia generale, quindi un po' dovrete studiare.

    Capire i tempi-diaframmi e l'esposizione è fondamentale, e interi libri sono stati scritti sull'argomento, non è possibile spiegare tutto in poche righe.

    Quindi non voglio calmare gli ardori di quanti si vogliono gettare in questa avventura, ma come anche quando si fa un viaggio, leggersi una guida prima di partire è fondamentale anche se poi sul luogo si possono trovare persone gentilissime disposte ad aiutarvi.

    RispondiElimina
  30. Che splendida idea (ma io sono una fotografa così ....pessima... che non riesco nemmeno a fare le domande!) vi seguirò di sicuro, posso mettere un link sul mio blog a questo post?
    Ciao e grazie.
    Stefania

    RispondiElimina
  31. Possiamo fare tutte tutte le domande?
    Wow idea grandiosa!
    Io ho una macchinetta di quelle niente di che automatica..e vorrei sapere con un ambiente scuro come caspita riesco a fare delle foto sufficientemente chiare..tanto per cominciare.
    Grazie eh!!

    RispondiElimina
  32. Eheheh vi siete presi una bella gatta da pelare... passerete il tempo a rispondere alle nostre innumerevoli domande!! Comunque sono perfettamente d'accordo con Paoletta quando dice che con il "bello, bravo, bis" non si va da nessuna parte! Una buona e sana critica costruttiva aiuta di più di tante "sviolinate"!
    Grazie per l'aiuto e buon lavoro :)

    RispondiElimina
  33. Sognavo da tempo una cosa come questa, e pur conoscendoti un pochino pochino Paoletta non osavo chiedere.
    Adesso questa luminosissima idea.
    Io ho appena acquistato una semi automatica di seconda mano.
    Sto leggendo un libro regalatomi da un caro amico comune "Sfingiuni"
    e al tempo stesso sto scattando scattando e scattando e scattando.
    Non arriverò mai ai tuoi livelli, però sono ho tanta tantissima fame...e non solo di cibo ;-)
    GRAZIE!

    RispondiElimina
  34. Non so' come rigraziarvi Paoletta e Alessandro!!! Un idea luminosa e generosa... Già alcuni consigli mi sono utili (sono alla prime armi e si vede :-D): cavaletto, studio... E' bello scoprire i vostri tesori.
    N.B. Paoletta, la foto del post è da manuale oltre che divertentissima.
    Grazie ancora e buon lavoro!!!

    RispondiElimina
  35. @astro, di iso e esposizione meglio ne parli Ale, ma credo che a sto punto sarà opportuno dividere gli argomenti!

    @Lory, per lo sfondo colorato basta un cartoncino bristol ;)

    @Silvia, è un'ottima idea. Così si potranno postare i risultati, sentiamo anche cosa ne pensa Ale.

    @Gambetto, per come la penso io ti dico che di un difetto puoi farne un pregio, quantomeno un pregio fotografico, sta al fotografo!
    Non è mica vero che i piatti fotografati non hanno difetti, ma si sceglie o meno di esaltarli o nasconderli.

    @ciciuzza, io credo sia possibile. Nel mio caso non dispongo di nessuna attrezzatura se non due finestre, uno specchio e una tavola bianca. Ma puoi anche acquistare un softbox, su ebay se ne trovano a poco e ti aiutano abbastanza.
    Poi sentiamo ale che dice :)

    @Ale, io direi che hai ragione, mi aspettavo tante domande, ma non così! E se da una parte ne sono felice, dall'altra credo che bisogna organizzarsi, che ne pensi di creare chessò, 3 stanze con 3 argomenti diversi??

    @chiunque, aggiungo a quello che ha detto ale, che puoi un pochino migliorare la qualità del colore in post produzione. Cerca e scarica gimp in italiano, è gratuito e smanetta un po' con quello per capire, soprattutto sul bilanciamento dei colori.

    @Paola, come dicevo sopra, uso luce naturale. Come riflettore ho uno specchio.
    La luce proviene una di lato al soggetto, dall'altro lato c'è lo specchio. L'altra sta di fronte.

    @paolaotto, impara a conoscere la tua macchina, vedi se puoi regolare tempi e diaframma, io non la conosco, ma sulle istruzioni lo trovi senz'altro. E poi inizia a scattare allo stesso soggetto foto a tutte le aperture, o anche con luce diversa... solo conoscendo la tua macchina, potrai migliorare ottenendo il massimo.

    @cinzietta, eppure le mie prime foto le hai viste ;)
    anche se ale dice che non sono migliorata :P:P

    @dada, la foto da manuale è di ale ;)

    RispondiElimina
  36. Bellissima idea Paoletta! Seguo Alessandro da quando ho visto le tue e sue foto su Flickr...ed ho imparato molto anche solo guardando e provando da sola...
    Un bacione

    RispondiElimina
  37. Fantastico! metto il link anche io:)

    RispondiElimina
  38. E' un'idea meravigliosa.

    grazie

    RispondiElimina
  39. post irresistibile, seguirò con attenzione e prenderò appunti, grazie!

    RispondiElimina
  40. aaaaahhh che meraviglia....mi unisco subito!!! però intanto leggo..ho una compatta e quindi niente diaframma, programmi vari ecc...il mio unico problema è non avere luce in casa...a volte devo fare le acrobazie per fare una foto e calcolare i tempi di cottura per poterle fare nel momento più luminoso..
    gli sfondi sono sempre gli stessi...o la finestra che da sull'orto..(la maggior parte delle volte c'è pure il bucat steso..che bello!!)o la cucina con il tavolo di legno che si mangia il colore e la luce..quella poca che c'è...comunque...ci sono..grazie per il post!!!

    RispondiElimina
  41. Grazie Paoletta! quindi, se ho capito bene, fotografi tra due finestre (una dietro al soggetto e una di lato)? che fortunata ad avere due finestre in quella posizione :9

    RispondiElimina
  42. che meraviglia questo post!!!!

    RispondiElimina
  43. mamma mia... tu sei un genio!
    UN GENIO!
    Sto a lavoro e devo contenermi per l'entusiasmo, ma trovo tutto questo semplicemente fantastico.
    Tu mi hai insegnato che una cosa bellissima puo' diventare banale di poco interesse se non accompagnata da una bella foto!
    Mi hai insegnato a vedere le cose da un altra prospettiva!
    Grazie a te e ad Alessandro visto che tutto questo impegnera' parte del vostro prezioso tempo!
    un bacio

    RispondiElimina
  44. Si infatti hai colto in pieno quello che volevo dire, forse nel non nascondere un difetto si fa una bella foto e si accorciano le distanze tra la perfezione estetica voluta ed il gusto del piatto. Faccio queste considerazioni perchè sfogliando alcuni libri o riviste da cucina noto una tendenza alla sola resa estetica qualche volta a discapito anche del resto. Certo è che avere un occhio fotografico più tecnico non è male. Poi il resto lo fa la passione. Cmq ti rinnovo i complimenti per la bella idea. Sai quante cose che non avremmo avuto il coraggio di chiedere per non sembrare sporovveduti in merito adesso usciranno fuori? :-P

    RispondiElimina
  45. Si infatti hai colto in pieno quello che volevo dire, forse nel non nascondere un difetto si fa una bella foto e si accorciano le distanze tra la perfezione estetica voluta ed il gusto del piatto. Faccio queste considerazioni perchè sfogliando alcuni libri o riviste da cucina noto una tendenza alla sola resa estetica qualche volta a discapito anche del resto. Certo è che avere un occhio fotografico più tecnico non è male. Poi il resto lo fa la passione. Cmq ti rinnovo i complimenti per la bella idea. Sai quante cose che non avremmo avuto il coraggio di chiedere per non sembrare sporovveduti in merito adesso usciranno fuori? :-P

    RispondiElimina
  46. Allora, altro aiutino... tante macchine fotografiche compatte permettono di regolare i tempi e i diaframmi, bisogna però impostarle in modalità manuale e non automatica, guardate le istruzioni.

    Il problema è che gli obiettivi che montano sono di norma poco "luminosi" e inoltre tecnicamente non permettono di sfuocare molto proprio per la loro natura (se volete posso essere più preciso, ma preferisco lasciare le tecnicalità, ai prossimi interventi quando si parlerà degli obiettivi e quali e perchè si usano).

    Il mio parere è che appunto se ci si vuole dedicare alla fotografia di food un minimo investimento in una macchina reflex ad un certo punto sarà per forza necessario.

    Fra l'altro adesso ce ne sono alcune in vendita a prezzi non troppo lontani da quelli delle compatte più "accessoriate", oppure anche qualche usato in giro si può trovare senza svenarsi.

    Per chi poi vuole spendere veramente poco tante vecchie macchine a pellicola reflex vengono proprio quasi "regalate" e funzionano ancora benissimo, soprattutto per imparare a capire come funziona la fotografia.

    RispondiElimina
  47. @annies, hai detto una gran cosa! Tutto si può fare se qualcuno t'insegna, ma rimane il fatto che poi bisogna provare, provare e provare! E poi, mi diceva ale all'inizio, quando vuoi fotografare un piatto, prendine uno che ti piace ad esempio e cerca di "copiarlo"!

    @Morena, se la macchina te lo permette, cerca di sfocare il più possibile lo sfondo aprendo l'obiettivo, impostandolo cioè ai numeri più bassi. Consiglio con parole terra, terra, ma è per questo che ho chiesto l'aiuto di ale, e poi l'importante è capirsi, no??

    @Paola, le finestre sono una di lato (lato dx) e una davanti al soggetto (dietro di me) al lato sx lo specchio che "prendendo" luce della finestra di dx, la riflette poi sul soggetto.
    Se non hai due finestre, aiutati con una e due riflettori, almeno credo!

    @marjlet, tu sei un'artista, fotografare le tue creazioni credo sia un sogno!! sei migliorata molto ultimamente, ma puoi fare ancora moltissimo!!

    @Gambetto, le foto delle riviste, meravigliose nulla da dire, ma a volte sono abbastanza piatte, tutto fanno meno che farti venire la voglia di replicare quel piatto! Forse perchè troppo perfette? O poco vere...
    Secondo me, una foto ben riuscita è quella che ti fa scattare la voglia di mettere quegli ingredienti nella lista della spesa :)

    RispondiElimina
  48. porcamiserietta Paole' ma che mi combini?mi ammalo qualche giorno e tu hai già stravolto il mondo dei blog??????ok allora hai avuto un'idea strafantastica, anche perchè io sono una vera schiappa a fare foto, e pensa ai miei piccoli cuccioli che da grandi non avranno neanche una foto decente di loro da piccolo!quindi anche io ho una proposta seria da farvi...siccome ho una digitale che mi odia (e che odio a mia volta)proporrei che voi due mostri delle foto mi regalate una bella macchina di quelle "buone" e poi mi portate a casa con voi una settimana da uno e una settimana dall'altra,(occupo poco spazio e collaboro se volete) e mi insegnate tutto proptio tutto!questo è l'unico modo per farmi fare foto decenti....davvero!io saro' la vostra cavietta va be'?
    a parte gli scherzi(ma neanche tanto) il gran maestr ha un bel sito da consigliarmi a me che sono ignorantissima in materia foto?ciao e grazie tostissima come al solito tu!

    RispondiElimina
  49. @Sly ;)
    Fa una cosa, intanto, vai a vedere nel libretto cosa ti permette di fare la tua macchina (apertura e chira obiettivi, impostazione tempi, ecc... ) può essere che poi ci fai la pace :)))

    RispondiElimina
  50. Pienamente d'accordo.
    A volte non serve nemmeno quella...la tua crema pasticcera alla panna l'ho rifatta appena ho avuto gli ingredienti sotto mano... :-D
    Tornando all'argomento foto quindi , ecco perchè mi convincono maggiormente i blog, li trovo più reali nel contatto anche visivo. Se poi le food foto che trovo hanno anche una anima e una propria bellezza allora tanto di cappello ;-) PS Che "danno" che hai fatto con questo post...non si riesce a perderlo di vista nemmeno un attimo :-P

    RispondiElimina
  51. Cara Paoletta(mi permetto di prendermi confidenza, visto quello che sto per dirti, già prima ammiravo le tue foto e i tuoi manicaretti(la tua pizza non la lascio più,ma nemmeno la focaccia e alcuni panini)e ora con questa iniziativa lasciati dire che ti voglio bene!! io tartasso di domande un amico fotografo ma lui non fotografando food non è che mi sa dire più di tanto! Vorrei fare una domanda semplice semplice. Io sto guardandomi in giro per comprare una macchina e passare dalla mia compattina canon a una reflex. Cosa devo guardare prima di passare all'acquisto? quali caratteristiche è meglio che abbia, considerando una macchina buona ma non una roba stratosferica(tipo appunto quelle per i professionisti)?? grazie ancora per l'iniziativa!!!!

    RispondiElimina
  52. Idea molto interessante... leggerò con assiduità questo post per trovare tanti consigli utili per migliorare le mie foto...
    Grazie!

    ciao

    RispondiElimina
  53. Complimenti è proprio una bell'idea questa! Seguirò il post con attenzione sperando di migliorare grazie ai vostri consigli, anche se con una Nikon Coolpix L16 credo sia improbabile fare foto come le vostre :-\

    RispondiElimina
  54. Grazie Paoletta, due finestre non le ho ma proverò con gli specchi. Ultima domanda (lo so, sono una rompi ma vorrei capirci qualcosa): ma mettendoti tu tra il soggetto e la finestra non fai ombra al soggetto? le tue foto sono luminosissime!

    RispondiElimina
  55. Hai avuto un'idea meravigliosa!!!!! Seite anche molto gentili tu e Ale a mettervi a disposizione di noi foodblogger.
    Grazie!!!!!!!

    RispondiElimina
  56. Grazie. ti faro' un monumento :)

    Dario

    RispondiElimina
  57. Io ogni tanto butto là dei commenti che spero Paoletta raccoglierà con la relativa domanda.

    Per chi si sta valutando che macchina reflex digitale comprare per la prima volta la risposta è semplice: tutte!

    Nel senso che le macchine digitali reflex che sono in vendita adesso fan tutte quello che devono fare e io odio stare lì come fanno alcuni ma questa non ha il programma x, hmm il processore di questa fa anche il caffè e il cappuccino, quest'altra ha dei colori che ho visto su una rivista...

    Quindi provatele se potete, vedete quella che vi "cade" meglio in mano (eh si come un vestito, deve essere comoda), quella che vi piace di più e magari quella più alla portata delle vostre tasche.

    Tenete conto che poi prima o poi vi troverete anche a comprare qualche obiettivo (che sono il VERO INVESTIMENTO, gli obiettivi restano, le macchine si cambiano) quindi non andate troppo in rosso col conto in banca ;)

    Poi chiaro, se si parla di fare fotografia professionale, il discorso cambia e il campo si restringe molto di più, ma non è questo lo scopo del post.

    RispondiElimina
  58. Ragazzi... voi siete fantastic! Sia paolett che Ale sanno già quanto li stimo... e questa ideuzza è una manna dal cielo per una come me che ama fotografare food... ho fatto ache un corso di foto, ma era forse troppo basato sulla tecnica (e dopo poche lezioni mi sono persa nel limbo) e nessuna citazione al mondo del food... ma adesso con voi due le cose cambieranno di molto!
    Adsso inizio a scattare in semiautomatico, cioè imposto i tempi di esposizione e lascio alla macchian decidere il diaframma corretto da usare... poi vorrò passare in manuale! Intantovi chiedo che obiettivi usate voi? Io tendo ad usare il tele per pratcità, da quando mi è stato regalato questo tamron non l'ho piu mollato (certo non è un canon, ma m accontendo e mi da grandi soddisfazion almomento)... e perchè non aprire un forum?? Sarebbe più gestibile e semplice creare delle sezioni adatte... l'ho buttata li! .-)
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  59. Pensavo di demolarizzarmi, ma invece sono più entusiasta di prima, ...se penso a chi mi ha rubato la mia "Praktica", ora sfrutterò al massimo la mia lumix, è inutile comprarsi l'auto da corsa se dopo non la sai guidare.

    RispondiElimina
  60. wow! che bell'idea! Seguirò sicuramnte il blog-corso! ciaooo! S.

    RispondiElimina
  61. Posso linkarlo nel mio blog? grazie
    Silvia

    RispondiElimina
  62. Bello bello!

    Grazie della bellissima idea Paoletta!

    Sto leggendo tutti gli interventi ed è davvero...illuminante...

    ;-)
    Barbara

    RispondiElimina
  63. @Gambetto :))

    @Nicole, grazie :))
    ale ha risposto egregiamente!

    @Tania, l'importante è "spremere" la propria macchina, solo così s'impara. Queste le foto che puoi fare con la tua http://www.flickr.com/cameras/nikon/coolpix_l16/

    @Paola, veramente con il corpo no, me ne rendo conto spostandomi, però... c'è un però!! Ho notato che, quando alzo il braccio dx per scattare metto omra sul soggetto, allora o lo alzo moltissimo, o lo tengo appiccicato completamente al corpo, insomma una serie di acrobazie. Te cmq prima di scattare guarda col tuo di occhio, sposta, spostati, cerca insomma la posizione migliore per tutto, poi scatta! E scatta anche in modo diverso, sia quando provi la luce, la composizione, ecc.

    @Dario, grazie a te :)

    @Ale, ma la domanda alla quale hai risposto adesso, è stata fatta più volte, vuoi che te la rifaccia?? ;)

    @gattogoloso, le tue foto sono molto, molto belle! Io credo che tu possa cominciare da subito a decidere te quale diaframma impostare, insomma gioca in manuale... sei tu che devi gestire la macchina, non lei a te ;)
    Un forum? Andiamo per gradi, pian piano e vediamo che succede... ma un forum non credo :)
    Ho già altre idee!!

    @Solidea, perfetto, io credo sia questo lo spirito! Prima si impara col triciclo, poi la bicicletta, la moto, ecc ;)

    @Silvia, certo!! Anzi, grazie :)

    RispondiElimina
  64. Anch'io voglio ringraziare Paoletta e Ale per la bellissima iniziativa. Adoro fare foto e fino ad ora mi sono accontentata delle mie capacità... ma da oggi voglio migliorare e seguirò tutti i vostri preziosi consigli.Ciao e a presto.

    RispondiElimina
  65. @Solidea

    Una Praktica usata la trovi su eBay sui 20-30 euro, basta guardare in Germania o UK. Ma anche Canon e Nikon a pellicola, che non siano le superprofessionali (tipo F1-F2 o EOS1) vengono vendute per 2 soldi. Tieni conto poi che se sono recenti tanti obiettivi che vanno con queste vanno anche con le digitali.

    RispondiElimina
  66. "Intanto vi chiedo che obiettivi usate voi? Io tendo ad usare il tele per pratcità"

    Io tendo ad usare quello che mi serve per inquadrare meglio quello che voglio come lo voglio.

    Ci sono delle regolette base semplici semplici:

    1) Più si è vicini al soggetto a fuoco, più dietro al soggetto sembrerà sfocato (funziona anche coi nostri occhi, piazzate un dito il più vicino possibile ad essi e mettetelo a fuoco, poi spostalo via via più lontano, vedete dietro al dito come vedete?).

    2) a parità di diaframma un obiettivo con una focale più lunga ha una "profondità di campo" (cioè quanto spazio si riesce a mettere a fuoco) minore rispetto ad uno con la focale più corta. La "focale" è la "lunghezza" dell'obiettivo, presente? 35 mm, 50 mm, 135mm, eccetera.
    Questo è il motivo per cui le compatte, che hanno obiettivi con focali cortissime, riescono a mettere tutto a fuoco anche se uno tiene il diaframma aperto al massimo.

    3) più un obiettivo ha la focale lunga più si allontana anche il punto più vicino dove riesce a mettere a fuoco.
    Questa è una regola che dipende molto da obiettivo ad obiettivo, perchè certi obiettivi sono costruiti in modo appunto da riuscire a mettere a fuoco da molto vicino (gli obiettivi macro appunto), ma è in generale valida.

    4) più è corta la focale più sarà ampio l'angolo di spazio inquadrato dietro il vostro soggetto.

    Queste regole portano alla conclusione che di solito per il food si usano obiettivi dai 50 ai 135mm di lunghezza focale, difficilmente grandangoli (a meno di non voler inquadrare tutta la cucina dietro al vostro piatto) o obiettivi più lunghi che vi costringerebbero a fotografare da fuori dalla finestra.

    RispondiElimina
  67. mi sono accorta soltanto ora che il mio commento di ieri mattina, qui, non è stato pubblicato.. enon mi spiego il perché. Uff...
    comunque è un'idea grandiosa questa, Paoletta, sei geniale :) metto il link nel mio blog, posso? Che bello, così ora imparerò sicuramente molto!

    RispondiElimina
  68. bella l'idea..un po' difficile legger etutto!:DD
    una domadna...io da sempre faccio foto "macchian in mano" ma d quando mi sono avvicinata al cibo, mi sono resa conto che troppo spesso per avere una buona luce sono costretta ad usare uno stativo, un cavalletto perchè altrimenti ho le foto molto ruorose..
    nonostatne questo ho due problemoni : casa non luminosissima mi costringe ad aprire molto l'otturatore, allungando molto i tempi di esposizione...il risultato è una buona ma luce ma sono anche quasi sempre dei bainchi "flashati", sovraespsoti..come si fa ada morbidire questi toni?filtri?
    l'altra cosa è il rumore....a volte spt scattando al "buio", anche aprendo tutto molto senza esagerare con il toccare gli ISO, ottengo un enorme rumore sulla macchina..che si può fare?cucinare solo di giorno?:DD

    RispondiElimina
  69. idea meravigliosa,
    domanda per ale, dopo una vita da reflex analogica, da un anetto ho una petite digitale finepix fuji, funziona molto bene, ma l'idea è di passare ad una reflex dgt, per attraversare il campo per gradi? cosa consigli? tieni conto che probabilmente più che un hobby il mio sarà un lavoro :-) e quindi mi leggerò tutti ma proprio tutti i tuoi consigli in merito!
    grazie
    Babs

    RispondiElimina
  70. bell'idea!complimenti per il blog e per le foto!Elena

    RispondiElimina
  71. @fiOrdivanilla, certo che puoi! Anzi, grazie :)

    @Genny, non so rispondere a questo, aspettiamo Ale !!

    @Barbara, sul tipo di reflex, rispondeva Ale due domande sopra, copio/incollo qui:

    "Per chi si sta valutando che macchina reflex digitale comprare per la prima volta la risposta è semplice: tutte!

    Nel senso che le macchine digitali reflex che sono in vendita adesso fan tutte quello che devono fare e io odio stare lì come fanno alcuni ma questa non ha il programma x, hmm il processore di questa fa anche il caffè e il cappuccino, quest'altra ha dei colori che ho visto su una rivista...

    Quindi provatele se potete, vedete quella che vi "cade" meglio in mano (eh si come un vestito, deve essere comoda), quella che vi piace di più e magari quella più alla portata delle vostre tasche.

    Tenete conto che poi prima o poi vi troverete anche a comprare qualche obiettivo (che sono il VERO INVESTIMENTO, gli obiettivi restano, le macchine si cambiano) quindi non andate troppo in rosso col conto in banca ;)

    Poi chiaro, se si parla di fare fotografia professionale, il discorso cambia e il campo si restringe molto di più, ma non è questo lo scopo del post."

    E giusto ieri sera mi diceva che lui ne ha tre, una canon, una nikon, un olympus, e funzionano bene tutte!
    Personalmente ho una canon, funziona alla grande, e non è neppure una delle ultimissime :)

    RispondiElimina
  72. Ciao Paoletta, difficilissimo seguire tutte le domande e risposte...ma ogni giorno prendo nota dell'ultimo post letto e quindi so dove partire il giorno successivo. Ora però sono in procinto di partire per un w.e lungo e..non oso pensare quanto avrò da leggere lunedi!
    Una curiosità: immagino che anche tu, come me e tanti altri, prepari i piatti non solo per fotografarli ma anche per consumarli quotidiano...come ti è possibile fare le foto al mattino? Io, per es., a parte il sabato e la domenica, di solito cucino la sera e quindi ho necessità di utilizzare la luce artificiale anche se mi rendo conto che quando riesco ad utilizzare la luce naturale, le foto sono molto piu' carine...Ciao e Brava....Paola

    RispondiElimina
  73. Paoletta... ho sempre visto che sei un'ottima fotografa (lo si vede dalle tue magnifiche foto), ma tutte queste cose sulla sfocatura... in realtà credevo usassi Photoshop :-P

    Allo specchio proprio non ci avevo pensato... (e si vede :-) )

    Ringrazio sia te ed Alessandro per il tempo che impiegherete alla moltitudine di domande che sicuramente vi arriveranno, penso sarà un grande impegno oltre che fatica...

    Visto che ne ho la possibilità vorrei farvi una domanda: quali colori è meglio utilizzare sullo sfondo (e sul piano di appoggio) per fotografare i piatti? Chiari o scuri? E la differenza nel risultato qual'è?

    Grazie mille ^_^

    RispondiElimina
  74. Ciao :) domandina: ho una nikon vecchiotta anche lei ma sempre grande! Ora sto usando prevalentemente un 70-300mm Sigma (come si diceva... i costi sono davvero alti :/) con opzione macro ma a breve vorrei fare un investimento: per il food photograph cosa mi consigliate? Se volete dare un'occhiata alle foto tutte le critiche e i consigli sono ovviamente benvenutizzimi!!
    Un saluto e un grazie anticipato!!

    RispondiElimina
  75. @Paola, stiamo già pensando ad una soluzione per trovare agevolmente domande/risposte, anche se questo post rimarrà qui.

    Per quanto riguarda le foto al mattino, personalmente posso farle quando ho appunto disponibilità in questo senso.
    Cerco sempre di fotografare piatti che possono essere immortalati anche il giorno dopo, e ce ne sono.
    Quando si tratta, invece di pasta, ieri per esempio per fotografare entro le 12,30 (perchè dopo a casa mia la luce è pessima, ho cotto la pasta a metà cottura, l'ho fotografata e poi me la sono riscaldata e mangiata a quel modo :((( ma non era male, dai!! Sacrifici di food bloggers.
    Mi diceva però Ale, che è possibile preparare dei piatti con la pasta appunto, molto, molto al dente, mettere in frigo, e fotografare il mattino successivo, dopo averla ben spennellata di olio di girasole, ma io direi anche col sughino, anche se lui dice che è una zozzeria, l'olio è più pulito ;)
    Certo che, una roba del genere, sfido poi chiunque a mangiarla, non è malaccio, ma mai come appena fatta!
    Per cui io direi che piatti fatti e fotografati, meglio sarebbe farli di sabato o domenica, insomma quando si puo'.

    @luna, be' dipende. A me personalmente piace molto lo sfondo bianco, ma tanto dipende dal tipo di foto, dall'atmosfera che vuoi creare.
    Guarda, per esempio, la foto che ho fatto del "borbottino del Tosco" lì uno sfondo bianco sarebbe stato pessimo, non trovi?
    Prova abbinamenti, giocaci un po', e vedi quali stanno meglio tra loro!
    Per esempio, di solito fotografo il pane in situazioni di colore molto naturali, bianco, avorio, ecc. poi una volta ho provato lo sfondo nero e mi è piaciuto molto... la foto è su Flickr!

    @Chiara, hai il mio stesso, identico obiettivo ;)
    Però per le foto di food mi sono presa un canon 50 1.8 non è macro, ma ha il pregio di essere molto luminoso e di costare molto poco, il chè... ;)
    Poi c'è di meglio, ovviamente!

    RispondiElimina
  76. @Chiara, ho dato un'occhiata alle foto, sono belle, si vede che ti piace e che hai passione. Poi da migliorare c'è sempre, basta non porsi limiti ;)

    RispondiElimina
  77. Grazie Paoletta :) Adesso vedrò cosa posso trovare sul mercato... pensavo anche di andare sull'usato ma bisogna senz'altro conoscere le persone che te lo vendono.
    Certo che 1.8 di apertura è davvero ottimo... ti farò sapere!
    Grazie del tempo che mi hai dedicato!!

    RispondiElimina
  78. "una domadna...io da sempre faccio foto "macchina in mano" ma d quando mi sono avvicinata al cibo, mi sono resa conto che troppo spesso per avere una buona luce sono costretta ad usare uno stativo, un cavalletto perchè altrimenti ho le foto molto rumorose..."

    Usare un cavalletto è fondamentamentale. Dovete mettervi in testa che deve essere il prossimo vostro acquisto, dopo l'apparecchio dei denti del figlio. Forse...

    Sui cavalletti ci sono 2 problemi. 1) Quelli buoni costano, quelli che costano poco non son buoni.
    2) Quelli buoni pesano, quelli leggeri non sono buoni.

    Fregatevene di quelli che dicono "si ma il nuovo cavalletto alle fibre di carbonio (e altri materiali esotici) ecc ecc pesa pochissimo ed è buonissimo".

    Allora, intanto ve lo faran pagare na spietrata. Secondo, voi non è che dovete andare a far foto sulle Ande col cavalletto sulla schiena. Terzo se pesa poco vuol dire che dopo che tu hai perso mezzora per inquadrare esattamente quell'angolino lì dove c'è quel riflesso lì, poi ti volti, dai un colpetto col piede per sbaglio al modernisso e leggerissimo cavalletto, quello si sposta di mezzo metro e allora impari come si smoccola in aramaico antico.

    Quindi trovate un giusto compromesso fra prezzo, peso e comodità vostra pensando che comunque un buon cavalletto dura anni anni e anni e ne vedrà passare i macchine fotografiche (soprattutto col ricambio che c'è ora col digitale).

    RispondiElimina
  79. @Ale, ma io ho capito che Genny usa il cavalletto e nonostante questo ha problemi, è perchè non è buono?
    Però io col mio cavalletto da poco :(( ... prima me vergogno, ok, ok!! poi ti dico che, però, non ho i suoi problemi, almeno non mi pare!!

    RispondiElimina
  80. Per quanto i problemi di Genny (ma anche di molti altri, leggendo qua).

    Tipo "ho un casa poco luminosa, non posso fare le foto di sera, mi viene tutto buio, c'è rumore nelle foto."

    Se non comprate delle luci per fare fotografie, cosa che non vi consiglio subito di fare perché comunque costano, le foto le dovete fare durante il giorno.
    Non si scappa.

    Nemmeno le macchine professionali permettono lunghissime esposizioni senza rumore. E' una questione proprio tecnica legata al sensore che, essendo elettronico, si riscalda e produce disturbo ecc ecc. Insomma niente da fare :D

    Per quanto riguarda la luce che sembra così bella e poi invece si hanno i bianchi bruciati o la luce non era così bella, cioè aveva troppa differenza fra le ombre e le le luci (cosa che può andar bene magari in qualche genere di ritratto, ma NON nella fotografia di food), oppure si è cannato l'esposizione.
    L'esposizione, soprattutto ma non solo nel digitale, si fa sempre sulle luci per evitare di bruciarle. Anche perchè nel digitale luce bruciata vuol dire bianco, ma bianco bianco bianco. Cioè il nulla.

    RispondiElimina
  81. eccomi anch'io
    Intanto compliemtni a VOI per la bella inziativa o genialata come l'ho definita a Paoletta, che effetto non parlare direttamente a te Paoletta sul tuo blog.
    Ho letto tutti i commenti e tutte le vostre risposte e adesso vi porrei solo una domanda perchè nel frattempo leggo leggo leggo.
    Ho appena comprato una nuova compatta, una Canon sx10, per me è stato un buon compromesso tra una reflex troppo pesante da portare in giro con il mio piccolo duenne al seguito e una piccola compatta che fa tutto da sola senza ascoltare quello che dico.
    I miei risultati per ora sono questi:
    http://www.flickr.com/photos/blunottelive/
    se vi va di guardarla mi fa piacere, anzi sarebbe un onore per me.
    Grazie ancora.

    RispondiElimina
  82. Grazie Paoletta!
    se sono migliorata è grazie a te e alle tue preziose dritte, da quando uso lo specchio ho imparato a "catturare" la luce e a spostarla su cio' che mi serve.
    Non sempre ci riesco e spesso non mi concentro abbastanza su cio' che sta intorno all'oggetto da fotografare... non ho ancora "occhio" e la macchina fotografica che ho ha i suoi limiti ( anche se la canon powershot A590 permette di giocare un po' con la funzione manuale).
    Penso che quando mi stufero' di giocarci investiro' i miei soldini in una reflex... per ora mi limito a capirne un po' di piu' con voi.
    grazie

    RispondiElimina
  83. Ciao Paoletta, un'altra domanda: lo specchio che utilizzi tu che dimensioni ha? ed è spostabile a tuo piacimento? grazie. Questa idea mi sta entusiasmando sempre più...un abbraccio. Paola

    RispondiElimina
  84. Devo comprare una reflex...mi sono un pò scoraggiata...non so da dove inziare!!!

    RispondiElimina
  85. @blunotte, ciao!!
    L'importate che la nuova digitale ti permetta almeno di impostare diaframma e tempi.
    Domani darò un'occhiata con calma alle tue foto su Flickr :)

    @marjlet, be' aver capito l'importanza della luce e giocarci, è un grossissimo passo avanti!

    @Paola, lo specchio sarà circa due palmi, domani te lo misuro per benino. E' spostabile, si appoggia con facilità ovunque perchè ha 4 piedini, e soprattutto lo puoi ruotare da sopra a sotto e viceversa.

    @dolcienonsolo, scoraggiata proprio ora, e perchè?? :DD

    PER TUTTI, A DOMATTINA IL RIASSUNTO DELLE FAQ PIU' SIGNIFICATIVE!!
    Ameno per il momento, poi se continueremo, se le domande aumenteranno, vedremo come organizzarci ancora, intanto possiamo leggere con più facilità le domande e le rispote!

    p.s. sorry per il maiuscolo, è per avere visibilità!!

    RispondiElimina
  86. Ciao, ho letto il commento da Roccoeisuoifornelli e capito qui dove mi rendo conto di poter trovare qualche consiglio utile per le foto di food. Mi interessa approfondire il tema utilizzo dello specchio, che hai descritto e che misurerai, ma forse potresti fotografare proprio il contesto per spiegare meglio quando é il caso di utilizzarlo e che tipo di risultato si ottiene?
    Grazie, bella iniziativa, conoscevo il sito del fotografo

    RispondiElimina
  87. Paoletta bellissimo il nuovo posto che hai fatto sulle FAQ!!
    un lavoro magistrale complimenti! :)

    a questo punto aggiungo una nuova domanda.. era un po' che volevo prendere le luci e un soft box, e quindi, partendo dal presupposto che io lavoro tutto il giorno e posso cucinare e fotografare solo la cena, ho bisogno di luci.

    Quale è l'attrezzatura consigliata.. su ebay ci sono proposte varie.. e vorrei fare un acquisto sensato anche se costa un pochettino di più..

    RispondiElimina
  88. Ho letto di usare uno specchio per catturare la luce, ma questo va usato oltre il flash oppure un buon flash sostituirebbe lo specchio (sempre in caso di poca luminosità)?
    grazie mille

    RispondiElimina
  89. Il discorso sulle luci artificiali è abbastanza complesso da fare.

    Quando si parla di luci artificali per la fotografia di studio (che sia food, still life o ritratti) NON e ripeto NON si parla dei flash da montare sopra la macchina fotografica. Scordateveli proprio, non servono per quelle cose, servono quando si deve portare dietro una luce portabile in posti dove non sarebbe possibile altrimenti.

    Per quanto riguarda le luci dovete decidere se volete usare della luce continua o della luce flash, la luce continua ha il vantaggio di essere sempre visibile, cioè quello che vedete e quello che ci sarà anche nella foto, ma lo svantaggio di essere meno potenti, creando quindi problemi con soggetti in movimento (persone, ma anche qualsiasi cosa che si muova, come per esempio il fumo di un arrosto) perchè obbliga a tempi di esposizione più lunghi.

    Le luci flash da studio, anche se quasi tutte hanno anche una luce continua meno potente per "previsualizzare" il risultato, hanno lo svantaggio che richiedono un po' più di esperienza per ottenere il giusto risultato e il vantaggio che a parità di costo con gli altri tipi di luce sono più potenti, oltre ad avere un parco accessori (softbox, snoot, parabole, ecc) eccezionalmente più ampio e reperibile.

    Il costo minimo per avere un sistema di qualità discreta è dai 500 euro in su e vi dico già che conviene spendere qualcosa in più ed avere potenza in eccesso che piuttosto rimpiangere quel risparmio di 100 euro e non avere abbastanza luce.

    Penso nei prossimi giorni di fare un post sul mio blog che spieghi per bene i vari tipi di luce e i vari modificatori che si possono applicare, in effetti c'è ben poco disponibile sulla rete e per lo più in inglese.

    Un discorso a parte meritano quelli che in gergo tecnico si chiamano "riflettori". Si tratta, come dice il nome, di strumenti che riflettono la luce presente. Sono pannelli bianchi (il bianco riflette), specchi, ecc. A seconda del tipo di materiale la luce sarà riflessa in modo diverso.
    Mi sa che anche qua ci vuole un bel post con delle foto che spiegano, che a parole si fa un po' fatica e dovrei introdurre i concetti di luce "dura" e morbida".

    RispondiElimina
  90. Si! i tuoi post sarebbero più che auspicabii! :) considera che io o già all'attivo un paio di libri molto sempliciotti sulla fotografia...eppure ho riletto il tuo post 2 volte.. mica perché non fosse chiaro! ma 'argomento è veramente ostico..:)
    grazie mille per i suggerimenti!

    RispondiElimina
  91. Buondì!! Rileggevo un pò di domande/risposte... sarebbe bello poter aprire il diaframma a 2.8... avercelo così luminoso!!! Mi devo accontentare del mio che devo dire sfoca abbastanza bene :) Avevo un Nikon 180mm, f/2.8... uno spettacolo! A parte che è di mio papi (e l'ha rivoluto indietro :P), essendo totalmente manuale aveva qualche problema di adattamento con la D70 e poi dovevo davvero andare fuori dalla finestra per fotografare un piatto di fettuccine!
    Ciao e buon week end.

    RispondiElimina
  92. Eccomi, pensavo che mentre Ale interverrà molto tecnicamente, io cercherò di aiutarvi dimostrando che pure con attrezzatura non altamente professionale, si riesce ad avere risultati quantomeno accettabili, che poi sono le mie foto, quelle che vedete qui ogni giorno.

    Non avendo la possibilità di fotografare la mia postazione, ho cercato di disegnarla con un piccolo schema, spero sia abbastanza chiaro.
    QUI lo schema della mia postazione classica http://www.flickr.com/photos/paolettas/3512979562/
    Quello che uso quando c'è luce e non e quello che alla fine preferisco.

    In pratica si tratta di sfruttare la luce proveniente da due finestre che io ho in casa in quella posizione, laddove manca la luce (nel mio caso a sx), si sopperisce con uno specchio.
    Ora, non tutte abbiamo in casa le finestre messe in quella esatta posizione, ma l'importante è che il soggetto abbia luce almeno su due lati. Per cui, io credo che anche una finestra di lato, e lo specchio all'altro lato, diano risultati buoni.
    Ma si può giocare con la luce, la finestra dietro o davanti al soggetto e due specchi/riflettori ai lati.
    Insomma, io credo che, basta trovare nella propria casa una stanza ben illuminata anche solo da una finestra, e poi giocare un po' a spostarsi, anche per capire gli effetti della luce, per esempio davanti o dietro al soggetto.

    Spesso, credetemi, basta un po' di fantasia, ben venga la tecnica, certamente, ma è giocando, usando anche materiali e luci non professionali che a volte si ottengono degli effetti impensati.

    Porto qui un esempio http://www.flickr.com/photos/paolettas/3278905643/
    la foto di queste spighe di pane, è stata fatta di sera, su cartoncino nero, alla luce di una semplicissima lampada da tavolo, e neppure troppo luminosa!
    Ovviamente la fotocamera è stata montata su di un cavalletto, ho impostato un diaframma molto chiuso, mi pare fosse stato a f/8 e tempi lunghissimi. Ovviamente NO flash!
    Diciamo che il cartoncino nero ha aiutato molto ad avere un'atmosfera calda, e senza photoshoppare troppo!

    QUI un altro esempio http://www.flickr.com/photos/paolettas/3288177844/
    Questa foto è stata scattata sempre di sera su cartoncino bianco, cavalletto, diaframma chuso, tempi molto lunghi.
    La luce era però quella di una piantana, quindi sicuramente più alta della lampada da tavolo di prima.
    Ovviamente poi, photoshop ha dovuto assolutamente fare il resto, perchè i toni dei bianchi erano assolutamente falsati, troppo caldi, per cui ho dovuto agire sui rossi, sul bilanciamento dei colori, ecc. ma qui si va sul fotoritocco, e credo che meriti un discorso a se.
    In ogni caso, nel frattempo, provate a scaricare GIMP in italiano, ha moltissime delle funzioni di photoshop, ma è assolutamente gratuito.

    QUI un'altra foto fatta di sera, http://www.flickr.com/photos/paolettas/2343864512/ sempre la stessa piantana, cavalletto, ecc. qui ho lasciato volutamente i toni molto caldi che "vedeva" l'obiettivo.

    RispondiElimina
  93. @blunotte, ho dato un'occhiata alle foto, specie alla prima, quella della fetta.
    A parer mio, puoi migliorare molto, però devi curare un po' di più la composizione. La fetta è molto piccola, ed è così persa poverina, dentro a quel piatto grande :((
    Tra l'altro solitamente (ma non è una regola fissa) si segue quella che mi pare si chiami la regola dei terzi. Il soggetto deve stare di lato alla foto, così detta molto semplicemente, se hai voglia dai un'occhiata qui http://it.qsbd.com/fotocamere-digitali/articolo/68.html
    ma troverai molti articoli al proposito.
    Inoltre la foto ha un problema di colore, c'è una forte dominante rossa, che solo impostando correttamente il bilanciamento del bianco avresti potuto evitare (ne parlava Ale) ma anche togliere in post produzione.
    Però continua così, perchè dalle prime tue foto, ho notato un forte miglioramento.

    @Fiammetta, ciao! Che commento da Rocco?
    Ho visto il tuo blog, le tue foto sono molto belle, complimenti :)
    Per lo specchio ho postato il link al mio schema, c'è anche la misura dello specchio ;)

    @ciciuzza, ho scritto di come faccio io, spero possa esserti utile!
    Poi, vero, l'argomento è abbastanza ostico, proprio per questo ho messo anche i miei esempi ;)

    @Claudia, io non uso mai il flash, un po' non mi piace, e forse non lo so adoperare.

    @Chiara, be' tu aprilo quanto ti è possibile, poi per la luce prova a leggere il mio ultimo commento :)

    RispondiElimina
  94. Bellissima e luminosissima iniziativa, ho messo il link sul mio blog. a presto

    RispondiElimina
  95. Finalmente!
    Siete dei mostri di bravura entrambi! Ho letto un po' dei commenti ma poi leggerò tutto perchè anch'io mi sto avvicinamdo e appasionando a questo mondo da quando ho un blog. Ho un'unica macchina che fa sia le foto che i video (Canon MVX200i 14x digital 1.3 mega pixels)e quindi non posso sbizzarirmi come vorrei...infatti devo scattare sempre con la luce naturale e in certe ore della giornata...per esempio di sera mi vengono male le foto...non c'è rimedio vero? Ho aumentato tutta la luminosità ma senza risultato, non ho il flash e quindi credo che dovrò comprarmi una machina come si deve...giusto ale?

    Nel frattempo posso dirti che le tue spiegazioni sono perfette e si capiscano benissimo :)
    Complimenti!

    Ho messo il banner nel mio blog...

    A presto

    Carla

    RispondiElimina
  96. Volevo chiedere una cosa che magari per voi sara' banale...
    Avendo la casa esposta su tutti i lati mi chiedo in quale orario del giorno sia preferibile fotografare, o meglio: rispetto alla fanistra da cui entra la luce il sole in che posizione deve stare per non avere stane ombre nonostante l'uso di una tenda bianca che funge da filtro?

    RispondiElimina
  97. Questo ovviamente per chi come me non ha la fortuna di avere una 2 finestre nella stessa stanza e una buona sorgente luminosa dietro le spalle!

    RispondiElimina
  98. @Carla

    Mi sa proprio di si.

    @Marjilet

    Non è come nella fotografia all'esterno, dove è sempre consigliabile fotografare al mattino o nel tardo pomeriggio quando il sole è più basso.
    In casa io ho fato foto con la luce naturale a tutte le ore. Ci sono le tende che rendono la luce più morbida, si può muovere il soggetto più vicino o lontano dalla finestra.
    Ma soprattutto dovete pian piano imparare a vederla la luce, tutto il resto nella fotografia viene dopo.

    RispondiElimina
  99. "Ma soprattutto dovete pian piano imparare a vederla la luce, tutto il resto nella fotografia viene dopo". Questo è il punto cruciale mannaggia! Quando fotografo sono convinta di averla trovata poi quando scarico le foto mi accorgo che non c'era proprio... Spero, attraverso i tuoi preziosi insegnamenti, di riuscirci. Io ho una Panasonic DMC-TZ3

    RispondiElimina
  100. @Milla, grazie!!
    p.s. avvisami della mantovana quando la metti :)

    @Carla, come di Ale, credo proprio che non ci sia rimedio. Purtroppo 1,3 megapixel, sono davvero pochini :(

    @marjlet, come dice anche ale, e per via della tenda, un po' a tutte le ore, ovviamente quelle più luminose. Io comunque mi trovo meglio al mattino, tra le 10,30 e le 12,30, prima o dopo le foto hanno dominanti di colore strane, specie tendenti al blu. Saranno le nuvole, o meglio il tipo di nuvole come mi diceva ale una volta, ma ho notato anche nella stessa mattinata a distanza di mezz'ora, stessa foto, stessa luminosità fuori, un sole senza nuvole, che prima di un certo orario la foto assumeva una dominante blu.
    Per cui, magari in una mattinata che hai tempo, prepara tutto e fai le foto a distanza di 10/15 mnt. l'una dall'altra nell'arco della mattinata. Poi magari riprova al pomeriggio, così vedi i cambiamenti della luce sulla foto.
    Un bacione!

    RispondiElimina
  101. Rieccomi qui! Con la mia Nikon L16 finalmente, sono riuscita a fare delle foto abbastanza soddisfacenti, le ho appena postate. Al di là della machina, è la luce che penalizza le mie foto ma stavolta ho fatto un buon lavoro!!! Ho solo una fonte di luce, ma spero di poter ancora migliorare. Paoletta, grazie mille, questo post è utilissimo!

    RispondiElimina
  102. @Tania
    proprio carine le ultime foto sul tuo blog, buon esempio che con un po' più di attenzione si riescono a raggiunbgere risultati "guardabili" anche senza spendere follie. Poi per chi vuole ancora migliorare... poi state attenti che tradcurerete i fornelli per amare troppo le vostre foto ;)

    RispondiElimina
  103. non mi pare di aver letto che cosa ne pensate della mia nuova Canon sx10 powershot, per ora a me pare un buon prodotto con buone funzioni manuali, anche se le digitali rispetto alle feflex con pellicola ne hanno di diverse , mi pare.
    La sto cercando di usare molto in manuale perchè tra una settimana vado una settimana in ferie e mi piacerebbe fare belle foto.

    RispondiElimina
  104. @Tania, davvero brava °_°
    Hai visto che soddisfazione ad usare la luce bene, senza quelle brutte ombre nere??
    Continua a questo modo, però non trascurare la cucina, eh? Mi raccomando ;)
    Un abbraccio :)

    @tam, io non ho risposto sulla tua digitale perchè non la conosco, casomai sentiamo Ale.
    In ogni caso, ti dico che, come si diceva, una buona digitale deve permetterti almeno di scattare in manuale, e se la tua lo fa... ;)
    Continua ad esercitarti come fai, anche lo stesso soggetto a impostazioni diverse, mi raccomando! solo così puoi capire cosa vuoi in una foto e cosa devi fare per ottenerla.

    RispondiElimina
  105. @blunotte
    Mi dispiace ma non la conosco, credo che le Powershot abbiano la capacità di scattare anche in manuale, ma appunto "credo", non ne sono sicuro. Tocca leggere il manuale mi sa.

    RispondiElimina
  106. grandissima idea!! vi sommergerò di domande!!

    RispondiElimina
  107. si grazie ale v'è ha una buoan capacità in manuale, ma detto da me sai...non ha molto valore.
    grazie

    RispondiElimina
  108. Non trascurerò la cucina anche perché ora non so se ricucinare e rifotografare tutto :-D, ma sinceramente mi sembra una faticaccia.
    Ho una domanda proprio sulle ombre nere. Fotografando all'esterno riesco ad ottenere un buon bianco ma allo stesso tempo ci sono delle ombre scurissime: c'è un modo per attenuarle? Grazie!

    RispondiElimina
  109. @cercatore, fa pure ;)

    @blunotte, tam vero? ha valore tutto, s'impara da ognuno e da ogni cosa, un bacione :))
    p.s. da quando ti conosco, è un po', vero? hai fatto dei progressi enormi, si vede che ti piace ;)

    @Tania, le ombre nerissime, dovrebbero essere quelle che provengono dalla luce dura, così almeno mi pare. la luce dura è una luce troppo diretta, dovresti schermare con una tenda, meglio se bianca, qualcosa insomma che faccia da diffusore della luce, che in pratica la diffonda in modo tenue.

    poi casomai spiega meglio ale, intanto puoi provare :)

    RispondiElimina
  110. @Tania

    Paoletta ha spiegato bene in modo semplice il problema delle ombre nere. Per essere più precisi ci vuole proprio un post con qualche foto di esempio: sto già pensando di farlo, devo solo trovare il tempo.

    RispondiElimina
  111. Che idea fantastica!
    anch'io come altri sono proprio alle prime armi... blog, foto?? in casa mi guardano straniti ogni volta che prendo in mano la macchina fotografica per immortalare l'ultima creazione....
    Ma la cosa mi appassiona parecchio e sono sicura di poter trovare ottimi consigli qui! A partire da che macchina fotografica sognare al posto dell'attuale, un pò datata, fine pix!

    RispondiElimina
  112. Ed ecco qua il post sul mio blog che spiega la luce dura e morbida, da cosa deriva e come influenza il soggetto.

    RispondiElimina
  113. A G Photography, ho letto il post, interessante! Ho fatto già le prove :-D con i limoni, il punto è che mi sto ostinando con lo sfondo bianco e credo di sbagliare perché penso sia difficile (per me) ricrearlo senza una buona illuminazione, perciò, ti volevo chiedere: cosa ne pensi dell'uso dei cartoncini colorati come sfondo? Cioè, potrebbero essere una buona alternativa per chi ha questa difficoltà?

    RispondiElimina
  114. Paoletta scusami...dove trovo la tua spiegazione della specchio che usi e relativo schema?...mi sono un po' persa...Grazie mille. Paola

    RispondiElimina
  115. @icecat, poi si abitueranno ;)

    @Ale, è chiarissimo, grazie !!

    @Tania, se segui quel che ho scritto sopra, 8 MAGGIO 2009 15.29, riesci a farlo anche col cartoncino bianco e luce naturale.

    @paola, è il post dell'8 MAGGIO 2009 15.29 .
    Ovviamente settimana prossima, farò il riassunto settimanale, come nel post di venerdì.
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  116. Paoletta, porta pazienza...ma non vedo lo schema dello specchio: vedo il post dell'8 maggio ma QUI non è cliccabile e copiando il link non risulta nulla...aiutoooo...Un bacione, Paola
    posso chiederti un grandissimo favore? Potresti fotografare lo specchio a discapito della qualità, non ha importanza...

    RispondiElimina
  117. un'ultima cosa...per oggi...forse...:-)))) come si fa a scaricare GIMP in italiano? Trovo un sacco di difficoltà...è possibile avere un "piccolissimo" aiuto anche per questo....??? Penso già a che regalo potrei farti....Per il momnto grazie davvero. baci baci baci. Paola

    RispondiElimina
  118. @paola, eccomi :)
    dunque per lo schemetto, prova a questo link http://www.flickr.com/photos/paolettas/3512979562/in/photostream/ovviamente, come dicevo, la settimana prossima, riunirò il tutto in un post, foto comprese.
    per scaricare gimp, prova a questo link, spero funzioni http://gimp.linux.it/www/download-home.html

    p.s. chiedi pure quel che vuoi, paola, tu e tutti... a me fa piacere davvero, altrimenti non avrei mica aperto un post simile :)

    a TUTTI un'altra cosa... lei non sa che dire, forse si vergogna un po', è timida letyna, ma io vi vorrei far vedere cosa ha fatto seguendo i consigli del post, zitta, zitta...
    http://sognidizucchero.blogspot.com/2009/05/strawberry-cheese-cake.html

    Ora, cara letyna, vieni qui e racconti appena puoi cosa hai fatto, verooo??
    La prima foto è bellissima, di molto superiore a quelle che scattavi di solito!

    n.b. per correttezza voglio dire una leggera ripulitina al lato superiore dx della foto, gliel'ho data io, per questo vi dico, scaricate gimp, perchè una bella foto, una bella foto rimane, ma togliere qualche piccolo difetto per migliorarla si può, si deve!

    RispondiElimina
  119. @ah, paola, domattina se ce la faccio fotografo lo specchio. ma è un comune specchio rotondo su una base di ferro battuto... uno specchio che avevo la fortuna di avere in casa.
    in ogni caso, hai letto del polistirolo?

    RispondiElimina
  120. Vorrei ringraziare te e Alessandro per quello che state facendo.
    Non so se riuscirò a seguire ed applicare tutto ma... ci proverò.
    Ho messo il collegamento al tuo post nel mio blog. Ciao

    RispondiElimina
  121. @Laura, più che un link, un post addirittura! sei stata davvero carina, grazie :)

    RispondiElimina
  122. cara Paoletta, innanzitutto grazie davvero...sono riuscita a vedere lo schema e pure a scaricare GIMP...sei un mito!!
    Ora aspetto la foto dello specchio e nel frattempo mi sto guardando in giro per crearmi un'attrezzatura idonea senza spendere troppo perchè finchè ho questa macchina fotografica che non mi permette di agire su diaframma o altro visto che è totalmente automatica (eppure sul programma cibo, non sempre, ma ogni tanto riesco a fare pure lo sfondo sfocato!)
    Parlando con un collega dell'utilizzo dello specchio (che non ho e che non mi è facilissimo trovare) mi diceva di usare un cerchio (tipo quello che si usa per hula hoop) ricoperto di carta alluminio Domopack...mi chiedevo (e quindi ti chiedo) se può sostituire lo specchio...Un abbraccio. Paola

    RispondiElimina
  123. domandina...e le cose ghiaciate, come un gelato per es, che non possonos tare fuori dal frigo per molto , come le fotografo velocemente??

    RispondiElimina
  124. Ciao Paoletta, può andar bene questo specchio Ikea http://www.ikea.com/it/it/catalog/products/00133533 ?
    Bacioni. Paola

    RispondiElimina
  125. @paola, penso il domopak vada bene, mal che vada fai una prova.
    ho visto lo specchio dell'ikea, sarebbe perfetto se invece che largo 25 cm. fosse almeno 40 cm.
    ho fotografato il mio sulla postazione, poi metterò la foto.

    @genny, appunto velocemente, il ch non è facile... anche se mi viene in mente che una volta ale mi spiegava un qualche trucchetto, mi pare, eh?
    ma di sicuro qualcosa che poi dovrai buttare!

    RispondiElimina
  126. @paola

    Il domopak va benissimo, io ho usato tantissimo i vassoi usa e getta in alluminio domopak che hanno il vantaggio di poter essere "piegabili" rispetto ad uno specchio (anche se sono legegrmente meno luminosi). Poi ci sono proprio dei riflettori fatti apposta per la fotografia che sono anche molto più grandi ma tanto per iniziare a capire come funziona va bene quello.

    @genny

    Il gelato ci sono due strade. O prepari tutto il set prima, usando qualcosa al posto del gelato per mettere a fuoco, controllare la luce eccetera e poi lo sostituisci col gelato vero che scodelli solo per lo scatto e quindi non ha tempo di sciogliersi oppure devi fare un gelato finto e ci sono vari metodi, il più semplice è quello di usare una specie di purea di patate che ha una consistenza molto simile (e che devi colorare artificialmente ovviamente).

    RispondiElimina
  127. Grazie Paoletta e scusami leggo soltanto adesso!
    Se sono riuscita ad arrivare a questo punto e' grazie a te e a tutti i consigli che mi hai dato in questi mesi e a questa inizitiva meravigliosa in collaborazione con Alessandro!
    Io sono abituata a fotografare torte artistiche, dove la cosa piu' importante e' mettere in risalto la torta nella sua interezza, senza sfocare nessun particolare avendo cura che "tutto" venga messo in risalto e stando attenta che la foto non facesse perdere valore al mio lavoro, e' difficile con una sola foto mostrare tutto nella sua interezza.
    Sul piano solo la torta, niente scenografia per non creare confusione.
    Un modo diverso di fotografare il cibo in cui il mio unico obiettivo era soltanto quello di avere una foto non sfocata.
    Almeno pensavo fosse giusto cosi'... infatti chiedo a te e ad Alessandro come fotografereste voi le mie torte, aspetto qualche dritta in merito.
    Tornando a questa foto http://sognidizucchero.blogspot.com/2009/05/strawberry-cheese-cake.html
    mi sono impegnata tanto... ancora faccio fatica sulla composizione e sull'organizzazione del tavolo... ci sono regole precise da seguire?
    La foto e' stata scattata con una digitale CANON POWER SHOT A590, e con la funzione manuale:
    Tempo 0.60 F5.6;
    Funzione macro;
    oRE 10.30 del mattino, non ci stava il sole diretto.
    IL tavolo stava completamente attaccato alla vetrata, ho usato un piccolo specchio che ho spostato fin quando la luce e' caduta sulla fetta illuminando proprio come un riflettore.
    Penso che quell'ombra nera in alto che tu hai rimosso (ti ringrazio per questo) sia stata dovuta proprio allo specchio di piccole dimensioni... se fose stato piu' grande sarei riuscita ad illuminare anche il dietro... giusto?
    Un bacio e grazie ancora

    RispondiElimina
  128. @paola, come promesso ho fotografato specchio e tavola bianca che uso per le foto.
    qui puoi vedere la foto http://img224.imageshack.us/img224/2770/lospecchio.jpg
    come vedi è uno specchio direzionabile, tipo quello dell'ikea che mi avevi linkato, solo che il mio ha diametro 40 cm. e credo ci vogliano tutti.
    guarda bene come spostandolo cambiano ombre e luci, spero si possa capire bene dalla foto.
    in ogni caso c'è sempre il domopak, io l'ho provato, però con scarsi risultati.
    visto il prezzo dello specchio ikea, io prenderei quello ;)

    RispondiElimina
  129. @marjlet, concordo con te che con i tuoi soggetti non ci dev'essere nessuna scenografia, anche perchè ne fanno abbastanza di loro ;)

    però, io al tuo posto, oltre a fotografare ovviamente la torta intera e tutta a fuoco, quindi diaframma chiuso, proverei anche a fotografare i particolari più belli, sfocando lo sfondo.

    per la composizione, a me piace quella della cheese cake... però su questo argomento e sulle altre cose che hai chiesto, vorrei che rispondesse Ale!!

    RispondiElimina
  130. Ciao paoletta, intanto grazie per aver esaudito il mio desiderio...ma non riesco a vedere la foto...aiutami...Paola

    RispondiElimina
  131. @paola, io se copio il link e lo incollo in una finestra del browser la vedo benissimo!
    fammi sapere, casomai la metto su flickr, ma insomma vorrei evitare :(( ... è una foto un po' così!

    RispondiElimina
  132. Scusami Paoletta, sbagliavo io, copiavo il link nella barra di Google mentre va riportato in alto...risolto...
    Più ti conosco e più mi vergogno: tu la ritieni una foto così così???? a me sembra bellissima e comunque grazie mi piace verificare quello che leggo. Ora con calma e tempo permettendo che per me è davvero poco (tra l'altro questa vostra splendida iniziativa mi sta assorbendo così tanto che ho persino smesso di cucinare!!!) cercherò di provare e riprovare e ti chiederò di consultare qualche mia foto che per te sarà orribile ma le critiche mi serveranno per imparare. Un abbraccio. Paola

    RispondiElimina
  133. @marjlet

    Come nella fotografia di tutti i tipi la scelta della composizione, del fuoco, eccetera dipende semplicemente da cosa si vuole trasmettere a chi guarda la foto.

    Come in un panorama si tende ad usare un grandangolo e mettere tutto a fuoco perchè si vuole rappresentare una scena completa in cui chi guarda si perda anche nei dettagli, come in un ritratto si tende a mettere a fuoco gli occhi mentre in una foto di fashion invece è il vestito che deve risaltare... insomma una foto di food deve far venire voglia di mangiare quello che si vede.
    Quindi devi capire te cosa vuoi far vedere... agli altri pasticceri quanto sei brava a far le torte fin nei minimi particolari (e allora devi in effetti mettere a fuoco tutti i dettagli) oppure a chi le torte le dovrebbe mangiare far venire l'acquolina in bocca?
    Questo per dire che non ci sono regole, ci sono solo scelte da fare e la tecnica e gli strumenti (cioè la macchina e l'obiettivo) ci servono solo per per riuscire a seguire quelle scelte.
    Il mio modesto consiglio è quello quindi di capire TU come vuoi presentare i tuoi dolci, del resto se tu mi assumessi per fare degli scatti sarebbe quello che ti chiederei per prima cosa.
    Il mio consiglio è quello di vedere, vedere nei libri di pasticceria che ti piacciono come vengono fotografati i dolci, copiare le cose che ti piacciono di più, poi magari variare secondo quello che ti detta il tuo gusto e la tua personalità.
    Non è molto diverso dalla cucina la fotografia, si legge, siu guarda, si copia e poi si reinterpreta secondo il proprio gusto ed esperienza.

    RispondiElimina
  134. E' un'iniziativa unica , sono una vera beginner con blog e foto e questo mi aiutera' tantissimo . Grazie !

    RispondiElimina
  135. Ciao Paoletta...quanto misura il tuo tavolo bianco? e cosa usa come sfondo? Baci. Paola

    RispondiElimina
  136. @paola, vedrai che pian, piano riuscirai a fare l'una e l'altra cosa! un po' come quando si guida e volendo si fuma contemporaneamente. proprio oggi stavo notando che, ultimamente, scatto sempre un 30 foto, ma in questo ultimo mese mi rendo conto che la migliore è quasi sempre tra le prime... e questo è un buon segno, no?
    però, appunto.. pian, piano :)
    il tavolo bianco è abbastanza piccino, sarà lungo circa 120 e largo 60 cm. gli sfondi come puoi vedere dalle mie foto, cambiano, ma non troppo spesso perchè adoro il bianco!

    @gabriella, grazie a te e quando hai qualche domanda, siamo qui :)

    RispondiElimina
  137. Ciao Paoletta, di nuovo io. Anch'io adoro lo sfondo bianco ma mi interesserebbe sapere che cosa usi nel senso di materiale, forse un bristol? E come lo posizioni, cioè dove lo appoggi? 'notte. Paola

    RispondiElimina
  138. Carissima Paoletta,
    capito qua per cercare una ricetta dela torta al cioccolato e che ti trovo???
    E' un'idea fantasmagorica (E te lo dice una che adora far fotografie!

    Colgo anche l'occasione per dirti che le tue fotografie sono veramente accativanti e splendide!

    Grazie di questa bella iniziativa, e buon weekend!
    Cristina

    RispondiElimina
  139. @Paola, dipende! a volte non metto nulla, altre volte tovagliette, taglieri o altro... per lo sfondo, ripeto, lascio il bianco della tavola, non c'è bisogno del cartoncino colorato, a meno che io non voglia uno sfondo di colore diverso.

    @Cristina, grazie!! :))


    A TUTTI!!!
    Vorrei farvi vedere l'ultima foto di Tina mollicadipane.blogspot.com

    http://www.flickr.com/photos/tinucciaz/3534975485/

    realizzata seguendo i nostri consigli!
    poi verrà Tinuccia a spiegare nei dettagli come ha potuto realizzarla, intanto ve la volevo far vedere, se non altro per dimostrare che, con i mezzi che abbiamo a disposizione, e con la luce naturale, è possibilissimo fare delle foto splendide come questa!!

    RispondiElimina
  140. Alessandro grazie per la risposta!
    Ho capito cosa intendi e soltanto adesso mi rendo conto che con la mia domanda e' stato come chiedere ad un pittore come dipingere una tela!
    Purtroppo spesso ci sfugge che non basta una potente macchina fotografica in mano o conoscere un intero manuale di fotografia... ma che la fotografia e' una forma d'arte, il fotografo un artista...
    cosi' come reputo te e Paoletta!
    Per noi che ci avviciniamo adesso a questo mondo non ci resta che capire le nozioni base e scopiazzare alla grande come dici tu... per cominciare a prendere familiarita'!
    Grazie ancora

    RispondiElimina
  141. Questa foto
    http://www.flickr.com/photos/26947311@N06/3512588199/
    è stata scattate con una compatta, in un regime di luce (h: 14.00)
    da me giudicato sufficiente. Il risultato tuttavia è abominevole, non so se a
    causa dei colori che compongono la pietanza (beige dell’amaranto e verde della
    stuoia di porri) o se per altri errori commessi:
    il verde dei porri ha assunto tonalità troppo squillanti ed
    innaturali ….
    Come evitare simili risultati?
    Grazie

    RispondiElimina
  142. Paoletta bellissima inizativa, grazie 1000 per averla proposta, la trovo utilissima... mi scuso solo per averla letto con ritardo.
    Metterò subito il link sul mio blog.
    Ho tante domande da fare, voglio fare un elenco e leggere con attenzione tutti i consigli già dati.... non vorrei ripetermi!
    Ancora grazie.....bacioni!

    RispondiElimina
  143. ciao paoletta e ciao ale :)io non sono una food blogger ma mi piacerebbe fare delle foto migliori soprattutto quelle del cibo e questo post è interessante ;)
    io volevo chiedervi per gli sfondi colotati tutto nero ,tutto rosa o anche semplicemente tutto bianco come fate ? nel senso che tante foto sembra che lo sfondo ai lati sotto sia tutto unico .spero di essermi spiegata..

    RispondiElimina
  144. Allora ecco come ho proceduto; spero di spiegarmi bene.
    Innanzitutto ho una Canon reflex EOS 1000d
    Come mi insegnò Paoletta tempo addietro ho impostato il diaframma a f5.6, (il mio obiettivo non mi permette un’apertura di diaframma maggiore in manuale), il tempo di otturazione a 1/80, gli ISO a 200, la tacca dell’esposimetro a +1 (+1 perchè lo sfondo era bianco, vero???). Volevo che la luce entrasse principalmente dall’alto, quindi ho sistemato il “set” per terra di fronte al balcone. Come sfondo Paoletta mi ha consigliato un cartone bianco lucido, io l’avevo solo bianco opaco, quindi cosa ho pensato di fare? Ho preso una grande pirofila da forno in porcellana bianca e splendente e quello è stato il mio sfondo. Ho sistemato il barattolo, anche se di posizioni ne ho cambiate mentre scattavo, e, non avendo uno specchio grande ho chiesto a mio marito di mantenere un parasole per dirigere la luce dove volevo io e per renderla omogenea. Si un parasole, proprio quelli della macchina che proteggono il parabrezza dal sole, poiché è fatto di un materiale plastificato e lucido tipo l’alluminio, ed ha il pregio di essere molto grande e prendere e riflettere la luce da tutti i lati. Quando lui non c’è, se fotografo a terra blocco il parasole fra le gambe e la spalla e inizio a scattare, comunque è veramente scomodo e devo assolutamente trovare una soluzione diversa. Di solito, dato che la digitale vede cose che l’occhio mio non vede e dato che sono una principiante assoluta, inizio a fotografare riprendendo il soggetto da tutte le posizioni e poi scarico sul pc, solo così mi rendo conto della posizione migliore per continuare a fotografare. Alcune volte le prime foto mi piacciono e quindi mi fermo, altre volte continuo. Per questa foto, è stata Paoletta a suggerirmi di mettere a fuoco principalmente le ciliegie e poi tutto il resto e così ho fatto.
    Per il fotoritocco ho utilizzato Gimp e la versione gratis di Photoshop, che se non mi sbaglio si chiama Photoshop Express. Mi trovo benissimo con entrambi.
    Paoletta, Alessandro, vi sono tanto grata:))))))

    RispondiElimina
  145. Principiante Tinuccia????!!!! Stiamo scherzando vero? Brava, brava, troppo brava davvero. E dopo questi complimenti per Tinuccia..Paoletta, ho bisogno di aiuto...(ma va?!!!che strano eh Paoletta!!!)...ti devo chiedere la cortesia di guardare sul mio blog la foto della sbrisolona. Premettiamo pure che, per usare le parole di Alessandro, sto usando una fiat 500 e non sono neppure Schumacher, nel senso che (per il momento) ho una compatta automatica che non sa neppure cosa sia il diaframma tantomeno i tempi di otturazione, gli iso, l'esposimetro...(e la sottoscritta, solo per merito vostro, ha capito da poco a cosa serve il diaframma....ah! siamo messi bene, dirai tu!)....dopo questa lunga premessa ti chiedo: come posso evitare quella luce azzurra che acquista la foto nel suo sfondo (e che io mentre scatto non vedo)? si può togliere con il fotoritocco? (vero che prima o poi parlerete anche di questo? Ho scaricato con il tuo aiuto GIMP ma non ci capisco nulla! Grazie...Paola

    RispondiElimina
  146. MI AGGIUNGO A QUESTO CORO.. BANNER COMPRESO E SPERO DI CAPIRCI QUALCHE COSA AL DILA' DI UN SEMPLICE CLICK!!
    Ho una hp Photosmart E317 (c'e' dobbiamo arrangia')5.0 Megapixel
    si puo' fare qualche miracolo? Grazie Annamaria, e complimenti per l'iniziativa!!!

    RispondiElimina
  147. @lenny, aspettiamo Ale, non vorrei azzardare sciocchezze :)

    @SUSY, ti ringrazio! lo hai già visto il post con tutte le domande/risposte, raggruppate per argomento, vero?

    @milena, come dicevo sopra, ho messo anche il link ad alcune foto, io uso un tavolo bianco. ai lati c'è tutto quello che c'è in una stanza, ma cerco di inquadrare il cibo, la tavola e non il resto ;)

    @Tinuccia, come sapevo, il tuo contributo è davvero prezioso!

    @paola, mi pare che la sbrisolona abbia gli stessi problemi della foto di lenny, così al mio occhio inesperto, eh? per cui aspettiamo cosa dice Ale.
    piuttosto è molto bella, invece, la foto della frutta in guazzo, brava davvero!
    perchè non racconti come hai fatto questa?? ;)

    @annamaria, non conosco la macchina in questione, ma io credo che molto si può fare sfruttando al massimo le proprie potenzialità e quelle, ovviamente della digi!
    ho dato un'occhiata alle tue foto e non mi sembrano malvagie :))
    magari sai cosa? prova a curare un poco di più la composizione, punto di ripresa ecc. e per questo, come diceva Ale, copia dalle foto che ti piacciono :)

    RispondiElimina
  148. ciao Paoletta, ho dimenticato di chiederti: come si fa a mettere il logo sul blog? scusa la poca pratica non è un copia incolla di quel codice che hai indicato vero?
    Lo copio e dove lo metto? grazie per l'aiuto. Un bacione. Paola

    RispondiElimina
  149. Dopo aver letto del trucco per il gelato, adesso vorrei chiedervi (eh, si, mi avete stuzzicata!)come fotografare il vino, presente quei bei bicchieri dove si vedono tutte le trasparenze, le sfumature ecc...? So che chi fotografa vino in studio aggiunge dello zucchero nel bicchiere perchè il vino diventa più chiaro... ma ci sono altri trucchi?

    RispondiElimina
  150. @lenny

    Di luce ce ne è fin troppa, è tutto sovraesposto (ed ecco il perchè il verde diventa "squillante).
    Certo che l'abbinamento dei colori e lo sformato, che sarà buono ma non è certamente bello di suo, ripreso così dall'alto non aiutano proprio.

    @paolaotto

    Se il bianco appare azzurro è sballato appunto (lo dice proprio il nome) il bilanciamento del bianco.

    @il gatto goloso

    Zucchero? Nahhh
    Fotografare il vino richiede di avere delle luci adeguate sennò il massimo che puoi fare è metterlo di fronte ad una finestra ma non garantisco i risultati.

    RispondiElimina
  151. Ti seguio sempre e trovo che questa sia davvero una super idea...mi aggiungo al gruppo!!e linko il tuo blog sul mio!
    Grazie!!!!

    RispondiElimina
  152. @paolalotto, grazie!!
    puoi andare su personalizza, aggiungi gadget e HTML/JavaScrip.
    Poi lo posizioni dove preferisci.

    @paola, ma grazie :)))

    RispondiElimina
  153. Il discorso dello zucchero l'avevo letto da due parti diverse nel web lo scorso anno (che però ora non riesco piu a trovare il link)... e altra domanda, per fotografare gli schizzi di latte / yogurt / acqua? Sempre attrezzature particolari? Grazie

    RispondiElimina
  154. @ Il gatto goloso

    Se uno non vuole andare a tentativi si a meno che uno non sia appassionato di elettronica fai-da-te e sensori vari.

    Sennò a tentativi ma bisogna avere comunque dei flash.

    RispondiElimina
  155. Eccomi con un primo tentativo...

    premetto che...ho una compatta che non mi permette di regolare diaframma, otturatore ecc..
    non ho uno specchio sufficientemente grande, la mia casa non è per niente luminosa..
    ho a disposizione il cassettone in camera che è largo 40 cm..ho preso del cartoncino nero e bianco...in poche parole mi arrangio..
    come posso migliorare le foto delle Brioches...(un miracolo??)

    http://www.flickr.com/photos/38512113@N05/

    ah..dovrei anche comprare qualche tovaglietta o simili per gli sfondi..
    se volete dare un'occhiata...vi ringrazio..

    RispondiElimina
  156. ciao Paoletta, ciao Ale, ho bisogno di un consiglio. Dovendo acquistare un obiettivo per una nikon reflex (d5000) ed essendo il mio primo obiettivo (che in prevalenza verrà utilizzato per foto di cibo) cosa scegliere? Che caratteristiche deve avere?grazie mille. Paola

    RispondiElimina
  157. Ciao Paoletta,mi congratulo con te per tutto quello che riesci a fare,poi c'è modo e modo di farlo...ma tu sei eccezionale,è da poco che sono entrata a far parte dei blogger e di foto ci capisco poco (anzi niente) non ne so nulla di diaframma,tempi e cose varie ma mi piacerebbe molto imparare perchè ogni volta che devo fotografare un piatto mi piace molto scattare per trovare la foto che più mi sembra "viva" non o se c'è un termine per definire meglio ma nelle foto cerco di creare quell'effetto quella sensazione come se la foto che stessi guardando non è una foto ma è il piatto che ho davanti agli occhi,a volte in questo ci riesco a volte no,e non capisco in cosa sbaglio...Mi piacerebbe molto se tu potessi dare uno sguardo alle mie foto.. per darmi un consiglio in cosa migliorare,spero di non chiederti troppo...lo so che con tutte le domande che ricevi non hai tempo per rispondere a tutte,ma ci tengo molto.Ti ringrazio di cuore
    Ah ora prelevo anche il banner,spero di essere all'altezza della situazione! Donatella

    RispondiElimina
  158. @Morena, be' mi pare davvero un buon risultato :))
    Sì, usa tovagliette, cestini, insomma qualcosa, perchè ... posso dirlo?? ... lo dicoooooooooooo!!
    quell'affare di plastica è teribbbileeee :(((
    scusami, eh?? non ti offendere, scherzo lo sai,! ma prova a pensare non alla foto, ma a come serviresti quella brioche al mattino ;)

    @paolalotto, non saprei, aspettiamo ale. io comunque ho un fisso 50mm canon che apre fino a 1.8.

    @Donatella, ciao!
    Concordo con te, guardando una foto di food, si deve riuscire a far scattare non solo la voglia di mangiarlo quel piatto, ma prima ancora di prepararlo !
    Ho dato un'occhiata alle tue foto, non sono male, ma ovviamente puoi migliorare e questo lo sai da sola, ma porsi limiti, vero? :))

    p.s. ho dato un'occhiata alle tue foto e ti dico la prima cosa che a parer mio non va bene... ma tu lo hai mai visto un uovo che misura 20 cm.?? °_° !!
    scherzo, sì.. ma non troppo! è per farti capire che è giusto avvicinarsi al cibo, deve far venire voglia di toccarlo, quindi nemmeno allontanarsene troppo, ma un pochino sì ;)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  159. si, beh..infatti..ehmmm!!dicevo che devo comprare qualcosa di carino...comunque grazie!!

    RispondiElimina
  160. @Morena, certo :)))))))))))))
    io confermavo quanto dicevi, mica ti sei offesa, eh???

    RispondiElimina
  161. Ma no!!!!figurati!!al contrario, mi è scappata una risata!!!!hihih!!

    RispondiElimina
  162. Grazie Paoletta,in effetti guardandolo bene sembra quello di uno struzzo... grazie mille per il prezioso consiglio,assolutamente niente limiti,terrò bene in mente al prossimo scatto che farò quello che mi hai detto!!! Un bacio a presto.

    RispondiElimina
  163. Riguardo agli obiettivi consigliati per la fotografia di food avevo già risposto sopra, cercate nel mischione che c'è una descrizione abbastanza dettagliata di cosa uso io.

    RispondiElimina
  164. Ciao mi butto anche io, io ho una Olympus U digital 600 6.0 megapixel, al dire del venditore una cannonata, non sò per chi forse per le mie finanze, io e lei non ci siamo mai prese, ti premetto che sono passata a lei da una volgarissima reflex con rullino dove ero abituata a fare tutto io con esposimetro, filtri e obbiettivi vari, ho pensato di fare il salto di qualità acquistandomi questa digitale automatica ma non riesco ad avere giuste esposizioni, se uso il flash il bianco spara, se non lo uso è buio come la pece, non ho la possibilità di interagire sull'otturatore? ultimamente ho trovato un espediente monto su una sedia e avvicino con lo zum così sono più accettabili però....non mi ritengo affatto soddisfatta delle automatiche, sò in partenza che la colpa è mia e non loro, tu mi puoi aiutare a riappacificarmi con queste fotocamere? grazie e ciao

    RispondiElimina
  165. Davvero utile questo post!Ho inserito il bannerino nel mio blog :)

    Sai che non avevo pensato all'uso di uno specchio? All'inizio non usavo nulla, poi ho scoperto il polistirolo che aiuta parecchio! Adesso dovrò fare per forza delle prove :)

    Non potrò trarre vantaggio da tutti i vostri consigli, in quanto possiedo una compatta che mi permette di regolare solo l'esposizione...

    Notte e grazie per la disponibilità! Non è da tutti...

    RispondiElimina
  166. @Morena :)))

    @ilcucchiaio, come'è che ti chiami?? ;)
    p.s aspetto i prossimi scatti, adoro vedere i cambiamenti delle foto DOPO ...

    @alexs, mi sa che per questo è meglio aspettare ale :)

    @Fiordilatte, uno specchio o comunque un riflettore (polistirolo o altro) sono a parer mio indispensabili, anche se io mi trovo meglio con lo specchio ;)
    Aspetto le tue prove, come dicevo sopra, adoro vedere i cambiamenti, anche se a poco a poco :)))


    A TUTTU, a proposito dello specchio o similari, la nostra lety di sognidizucchero ha fatto dei miglioramenti incredibili, sia nella luce (ha usato uno specchio costruito da lei, poi ce lo farà vedere, vero???...) che nella composizione, soltanto prendendo spunto dalle migliaia di bellissime foto presenti su Flickr!

    Poi verrà qui e ci racconterà, tuttooooo ma tuttooooo vero letyna???

    RispondiElimina
  167. Dovrò fare un lavoraccio, visto che avevo abbandonato un po' la lettuta di questp post causa mancanza di materia prima, ma lo faccio volentieri perchè grazie all'entusiasmo che tu e Ale mi avete fatto venire per imparare a fotografare, mio marito l'altro giorno mi ha fatto uno splendido regalo: la SONY alfa200. Sono così contenta che non mi pesa per niente.
    A presto anche con le mie foto.
    Un bacione.

    RispondiElimina
  168. Ecco Paoletta, questa è la SONY alfa200 http://www.tomshw.it/digitrends.php?guide=20080219&page=index
    Grazie e ciao.

    RispondiElimina
  169. @Lory, complimenti per lo splendido regalo !!
    Con quella fotocamera puoi fare TUTTO!!

    Per il riassunto guarda qui, c'è un elenco delle domande più siginificative http://aniceecannella.blogspot.com/2009/05/impariamo-fotografare-il-cibo-le-faq.html
    un altro ne farò appena avrò abbastanza materiale!

    p.s. a presto con delle splendide foto ;)

    RispondiElimina
  170. Grazie Paoletta, l'avevo già stampato perchè devo studiare tutto nei minimi particolari. Devo imparare a sfruttarlo nel migliore dei modi mio nuovo gioiellino. :-)
    Grazie ancora e bacioni. :-)

    RispondiElimina
  171. @alexs

    Io riprenderei in mano la vecchia reflex con pellicola e casserei nel cassetto più lontano dagli occhi la digitalina.

    Purtroppo il marketing e la pubblicità ti vendono la "qualità" di queste digitali compatte, ma per avere la qualità della vituperata pellicola in 35mm (specie se uno usava quelle positive per diapositive) devi iniziare a spendere tanto.

    Quindi se non vuoi spendere sul migliaio di euro per una buona macchina digitale reflex e relative ottiche quasi quasi ti conviene prendere uno scanner senza grosse pretese (se devi pubblicare sul web non hai bisogno di risoluzioni alte) che abbia la possibilità di scansionare pellicole, qualche pacco di Fujifilm Astia o Provia (la Velvia non va benissimo col food a mio parere) e la vecchia reflex che vedrai ti darà ben altre soddisfazioni che la digitalina.

    RispondiElimina
  172. Ciao Paoletta scusa se ti rispondo con un po di ritardo ma sono stata un po impegnata..ho cambiato grafica al mio blog ma non sono ancora del tutto convinta,comunque mi chiamo Donatella e sono circa 6 mesi che mi sono messa a fotografare cibo,poco anzi niente...ma mi diverte e mi appassiona ogni giorno di più,ho seguito i tuoi consigli spero di averli messi in pratica...(poi mi farai sapere) mio marito ha appena preso una CANAON EOS 5D adesso stiamo girando per un obbiettivo,mi ha gia detto che non la devo neanche sfiorare con lo sguardo... tu che dici gliela rubo? Come vengono le foto per il cibo,tieni presente che io normalmente uso una CANON POWERSHOT G9.
    Ciao a presto!

    RispondiElimina
  173. Ciao, cercando una ricetta ho “scoperto” il tuo blog, che mi piace tantissimo!
    Questo post sulla fotografia è stato una idea geniale. Pure io mi sono tuffata nel piacere del fotografare il cibo.
    Due cose che mi piacciono tanto. Foto e cibo!

    Complimenti per il blog, con le sue ricette e aiuto!

    Saluti

    (se c’è qualche sbaglio nell’italiano scusatemi… ancora non ho imparato a scrivere tanto bene)

    ps. Ti lascio il link con alcune foto che ho fato… un po’ alla volta…e con altri vostri consigli… si può migliorare.
    http://www.flickr.com/photos/biamucci/

    RispondiElimina
  174. Cara Paoletta, ti ringrazio per questa utilissima idea che hai/avete avuto ed ho deciso di approfittare anch’io di questo spazio per capire se ci sono minime speranze di migliorare le mie performances a bordo di un “pandino”.
    Esistono piccoli trucchi da mettere in pratica se non si dispone di una buona macchina digitale ed il bianco può essere bilanciato solo tramite ritocchino? Sfondi da evitare, inquadrature che rendono meglio di altre… ’nsomma, vorrei provare a vincere anche se mi dici che l’unico modo è quello di bucare le gomme al ferrarino :)

    RispondiElimina
  175. @ilcucchiaiodoro

    Devo insegnare io alle donne l'arte di convincere i mariti?

    Ti posso solo dire che ne vale la pena, la 5D (anche il primo modello) è anni luce più adatta della Powershot per fare foto di food.

    @Antonella

    Se esietssero piccoli trucchi per far fare a delle macchine digitali da 100 euro il lavoro di quelle da 500 non ne venderebbero neanche una di queste ultime. Coi trucchi si arriva fino ad un certo punto e cmq se devi perdere ore e ore a pasticciare al computer per avere un risultato nettamente più cadente... ne vale davvero la pena?

    Mi pare strano però che la tua macchina non abbia una regolazione per il tipo di luce presente: naturale, lampadina (cioè tungsteno), neon (cioè fluorescente)? Guarda bene il manuale.

    RispondiElimina
  176. e allora mi sa proprio che ci devo lavorare bene (con il marito) perchè ha preso anche l'obbiettivo Sigma 70-200mm F2.8 MACRO, la macchina è l'ultima arrivata sul mercato (abbiamo aspettato un mese per averla) cosa ne dici potrò migliorare un po il mio blog...c'erto ci vuole la mano che io non ho...ma gia che ci sono ingaggio il fotografo di casa :-p

    RispondiElimina
  177. Cari Paoletta e Alex dopo settimane di stasi, obbligata a starmene buona per motivi di lavoro, si prospetta una settimana di pasticciamenti!
    Ormai la scelta delle ricette da elaborare sono fortemente condizionate dal fatto che queste sia fotogeniche o meno :D
    Ancor prima di iniziare apro gli sportelli della mia credenza alla ricerca di piatti e tovaglie che possano essere in "tinta" all'idea che ho in testa!

    Come promesso a te Paoletta, vorrei parlare dello specchio che mi sono costruita e che funziona abbastanza bene... per rendermene conto ho fatto una serie di prove "con" e "senza" confrontando le diverse foto con lo stesso soggetto fotografato nella medesima posizione.

    E' uno specchio molto amatoriale... creato foderando una di quelle scatole che servono a trasportare le torte, con della carta alluminio.
    Ho completamente rivestito la base sottostante e mi sono ritrovata con un cubo di cartone facilmente orientabile e grande abbastanza da illuminare a sufficienza evitando cosi'zone d'ombra.
    Come sai l'ingegno non mi manca e per il momento, giusto per giocare con la luce, mi arrangio come posso:)
    Appena ho tempo fornisco qualche immagine del mio televisore 14 pollici cosi' come l'ho soprannominato io :D
    Un bacio e al prossimo click... sperando di raggiungere almeno la sufficienza cara prof :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  178. @Donatella, certo una eos 5d è il massimooo!! se non te la fa toccare, chiedigli almeno di darti una mano a sfruttare la tua, non è mica malvagia, eh? anzi!!

    @biamucci, le tue foto non mi paiono male per nulla ;)

    @Antonella, non è facilissimo bilanciare il bianco tramite ritocco se alla base non c'è una buona foto, ti consiglio di fotografare alla luce del giorno :)
    per gli sfondi da evitare e inquadrature che rendono meglio di altre, be', io a marjlet ho consigliato ogni volta di cercare su flickr la foto che deve fare, per es. devi fotografare un pancackes? cerci la parola, "scegli" la foto che ti piace e prendi spunto, cerchi di "copiarla il più possibile!

    @Marjlet, il tuo intervento è prezioso, spero che altri seguano il tuo esempio... però, quando hai un pochino d tempo, potresti postare le foto del 14" e l'esempio con e senza???
    un bacio a te! :)

    voto + che sufficiente, e sai bene che stavo perdendo le speranze, quindi... :D :D

    RispondiElimina
  179. Finalmente oggi, avendo più tempo del solito a disposizione, ho letto con attenzione domande e risposte ed ora vado a leggere le faq.

    Ho provato a scaricare Gimp nella versione in italiano, ma ho letto che "Il team di GIMP non rilascia eseguibili per il sistema Windows. Tuttavia è possibile fare uso dell'installer GIMP creato da Jernej Simončič".
    Eventualmente ci sarebbe un'alternativa?

    Complimenti state facendo un lavoro imponenete, ma utile: non so se riuscirò a rendere le mie foto "guradabili", ma spero con il vostro aiuto di fare un po' di pratica per poi passare ad una reflex :-D

    RispondiElimina
  180. Quando Paoletta, mi ha detto "brava" per questa foto http://profumodibiscotti.blogspot.com/2009/05/frutta-in-guazzo.html mi sono emozionata tantissimo, l'ho persino detto al mondo intero e non per vantarmi quanto per dividere la mia felicità. Mi ha pure chiesto di spiegare come l'ho fatta e qui nascono i problemi perchè è uscita così, per caso, utilizzando la mia Panasonic Lumix totalmente automatica che quindi non ha mai sentito parlare di diaframma e di messa in posa. Però mi sono impegnata, questo sì: innanzitutto a differenza di quando postavo le prime foto fatte alla luce di una alogena, di sera, sul divano con un cartoncino Bristol bianco come sfondo, qui ho scelto il bagno dove mi trovo una finestra sulla sinistra e uno specchio sulla destra (per la verità ho anche comperato delle "lastre" di polistirolo ma non ne ho ancora capito il beneficio), come appoggio il fasciatoio bianco di mio figlio che ormai non utilizzo più (per cui privato dell' imbottitura diventa un tavolo bianco) e la scoperta che inclinando la fotocamera ottengo più o meno luce...e quando al mio occhio è sembrato di vedere qulcosa di decente...ho scattato...è nata così la frutta in guazzo.
    Ora mio marito (che adoro ma non solo per questo) mi ha fatto un regalo che per me è strepitoso: finalmente ho una reflex (Nikon d5000 con obiettivo 18-55 mm), non ho ancora ben capito come usarla ma sto studiando...per ora grazie Paoletta e grazie Ale per l'entusiasmo che mi state trasmettendo. Un abbraccio. Paola.

    RispondiElimina
  181. Considero questo ultimo mio post un vero e proprio compito in classe http://sognidizucchero.blogspot.com/2009/06/tartellette-alla-frutta.html

    Come scritto capisco l'affermazione di Alessandro in merito al fatto che per le foto si rischia di trascurare altro.
    Ultimamente cerco di applicare tutto cio' che leggo qui e di rendere costruttivi i rimproveri di Paoletta, per come sono fatta a me servono perche' sono molto ambiziosa e vorrei sempre riuscire a fare il massimo fattibile con i mezzi che ho a disposizione.
    Non mi sentiro' piu' spronata quando mi sentiro' dire.. ok piu' di cosi' non puoi fare :)
    Le mie ultime foto saranno appena sufficenti ma mi servono per capire che vorrei cancellare parte delle mie passate pubblicazioni... inguardabili!
    So che con la composizione devo ancora lavorarci ma sono soddisfatta visto che adesso se non fotografo con la funzione manuale non mi diverto!
    Appena avro' capito bene come gestire la luce passero' a perfezionare la composizione... ci sto lavorando:D
    In particolare vorrei farvi vedere queste foto e capire cosa avrei potuto migliorare.. anche se Paoletta per qualcosa mi ha gia' tirato le orecchie!

    http://2.bp.blogspot.com/_-gDZEYCkfZs/SiTduKfzTqI/AAAAAAAABF0/RGVe1gbAqIg/s1600-h/frolla+e+crema.jpg
    Questa non e' stata per niente ritoccata.

    http://4.bp.blogspot.com/_-gDZEYCkfZs/SiQ66hVfP_I/AAAAAAAABFM/vlbT5x3FR68/s1600-h/crema+alla+panna.jpg
    Qui penso di aver fatto un po' di confusione...

    http://www.flickr.com/photos/marjlet/3574092964/
    Questa e' una prova in cui mi interessava giocare con la composizione.

    Grazie sempre!:)

    RispondiElimina
  182. Se tu scatti tutto in automatico e fai foto così belle .. ho delle speranze anch'io .. il tuo blog mi ha dato delle idee..

    Grazie

    LV

    RispondiElimina
  183. Ciao Paoletta,volevo dirti che in un post ho fatto un piccolo riferimento a te spero non ti dispiaccia,altrimenti fammi sapere che provvedo subito... è qui:
    http://ilcucchiaiodoro.blog.tiscali.it//Biscotti___rinnovo_blog_1991964.shtml

    BACI

    RispondiElimina
  184. Mi perdonate vero, chè so' sempre in ritardo? Ale, te non sparire che ti riacchiappo invece, eh???

    @lenny, per quanto riguarda gimp, io non ce l'ho, ma tinuccia lo ha scaricato ed ha imparato ad usarlo benissimo! ti consiglio di rivolgerti a lei, la trovi su mollicadipane.blogspot.com ti aiuterà molto volentieri :)

    @Paola, mi hai fatto morire, anche io giravo tutta la casa, all'inizio, bagno compresso!! alla ricerca della stanza con la luce giusta, ahahahah :D :D
    seriamente, se pure hai scattato in automatico, intanto hai cominciato a capire l'importanza della luce, e, credimi, NON è poco, anzi!! :))
    una volta che hai capito questo, allora prova pian, piano ad usare la fotocamera in manuale.
    Il regalo di tuo marito (che bravo maritino!! ) è fantastico, inizia a d usarla da subito, e subito in manuale, ti garantisco che anche se non la sai usare, peggiori delle vecchie non possono uscire.
    per le impostazioni, cerca di rileggere le vecchie FAQ, su apertura diaframma, tempi, ecc. e mi raccomando, il manuale, il libbricino!!

    @marj, hai fatto passi da gigante e in poco tempo, le orecchie continuerò a tirartele se no ti annoi con me, ahahahah !!!
    le foto della crema, sì, sono confusionarie, ma lo sapevi ancor prima che te lo dicessi io che qualcosa non andava, e questo è un passo avanti, rendersi conto che qualcosa non va, anche se ancora non si capisce cosa!
    è quando si è sempre contenti che non si cresce, no??

    @lady, ciao e benvenuta a chi ti riferisci?? :)

    @ilcucchiaio, ho dimenticato di nuovo il tuo nome, aiutooooooooooo :((( perdono!!
    certo che mi fa piacere che tu mi abbia citata, ci mancherebbe?!?!!

    molto carina l'idea della prima foto, brava!
    p.s. però la prossima volta metti a fuoco i biscotti non il pizzo ;)

    bacio!!

    RispondiElimina
  185. Ciao Paoletta. Ecco la mia prima foto in manuale: http://dolciesalatetentazioni.blogspot.com/2009/05/ciambella-ai-semi-di-papavero.html non capisco perchè nel blog sia venuta cosi piccola mentre nel sito di cucina dove l'ho pubblicata è venuta bella grande: http://www.ilricettariodibianca.com/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=10653#196125
    Magari tu ci riderai su (e lo capisco benissimo), ma io sono contenta del mio primo passo verso la scalata, considerando che è la mia prima foto in assoluto in manuale. Da oggi in poi...sempre più in altoooo!!
    Non finirò mai di ringraziarvi per lo stimolo che mi avete dato di iniziare a coltivare una mia passione repressa.
    Un bacione. :-)

    RispondiElimina
  186. Splendido blog!
    IO sono appassionata di fotografia, e da sei mesi mi sto impegnando nella foto di cibi alcune sono pubblicate su flick

    La mia maggior difficoltà è calibrare la luce (uso quasi sempre luce naturale ed uno specchio di carta stagnola zigrinata) e il bianco.
    come posso inserire i link alle foto che ho pubblicato su flickr affinchè le possiate vedere?

    RispondiElimina
  187. @Lory, io non rido mai di nessuno, nemmeno delle mie prime foto, a dir poco oscene, ma oscene mi paiono anche quelle di due mesi fa' perchè si cresce :)
    E tu lo stai facendo! Se questa è la tua prima foto in manuale, sei stata no brava, ma bravissima ;)
    ... e mi sento di aggiungere e confermare quel che hai detto, il tuo primo pass verso la scalata!
    visto che la foto è bella mi permetto solo due piccole cose, è leggermente sotto esposta e una luce vagamente blu, infatti come vedi il bianco del centrino tende al blu. prova a ritoccarla alzando l'esposizione e bilanciare le luci sul giallo, così togli quel pizzico di blu. non so se usi programmi, casomai prova con gimp.
    ah, aspetto di vedere la prossima!

    @francesca, benvenuta :)
    metti pure il link qui!!

    RispondiElimina
  188. Grazie Paoletta! Domani ritoccherò la foto come mi hai consigliato tu..
    In effetti il problema della luce, per me, è molto impegnativo, ma seguendo i vostri preziosi consigli, arriverà il momento che la cosa diventerà automatica... Spero! :-))))
    Mi devo anche procurare lo specchio che non ho ancora trovato.
    Grazie ancora, un bacione :-)

    RispondiElimina
  189. Ah ecco ho capito!
    Vi posto una foto di ciliege allo sciroppo, poi ce ne sono altre di cibi.
    Dai un'occhiata e dimmi un po'.

    RispondiElimina
  190. Ciao Paoletta,
    sto cercando disperatamente di imparare a fotografare decentemente e in questo periodo sono alle prese con il mio regalone (la Nikon d5000) per capirci qualcosa, istruzioni alla mano, macchina dall'altra, ti giuro che non è semplice e capire bene perchè quel diaframma e perchè quella messa in posa ma con quale esposizione ecc ecc...boh...spero di farcela....
    Ora ti chiedo un paio di cosette: ieri sono impazzita per fare questa foto, credo di averne fatte un centinaio http://profumodibiscotti.blogspot.com/2009/06/crostata-di-ciliegie.html : in pratica come posso evitare il colore grigio/blu sulla destra? Le h provate tutte, ho aumentato anche l'esposizione ma con uno sfondo che sarebbe perfetto il soggetto diventa sparato di luce e non va più bene....ho provao anche ad intervenire con GIMP ma qui le cose si complicano e se il libretto d'istruzione è solo complicato questo parla arabo.....e inoltre: perchè utilizzando qualsiasi cosa che dovrebbe riflettere la luce (specchi/polistirolo/alluminio)...non vedo nessun cambiamento? Aiutami Paoletta, è tutto così complicato! paola

    RispondiElimina
  191. Ho provato a fare un'altra foto, se ho capito correttamente cliccando sul mio nome dovresti arrivare alla foto che ho messo in flickr.
    Sono partita da una semplice. Ho comunque sistemato il bianco che era un po' rosato, ma la foto mi sembra comunque un po' piatta.
    l'ho fatto alla luce naturale (a destra) e a sinistra ho messo un pannello rivestito di carta alluminio tutta spieghettata, così mi faceva luce sulle zone in ombra.
    che ne pensi paolettta? Che consigli mi puoi dare?
    grazie

    RispondiElimina
  192. Ciao Paoletta, visto che non mi hai ancora risposto ti aggiungo altre domande, poi ti lascerò per un po' in pace perchè andrò a fare un giretto al mare (cos'hai capito? sono solo 3 giorni di tranquillità! mentre sarò stesa al sole mi verranno in mente altre 100 cose da chiederti e provvederò al ritorno!...non ti libererai facilmente di me!)...dunque, ritornando alla foto della crostata di ciliegie,la carissima, dolcissima e davvero fantastica Tinuccia ha cercato di spiegarmi il funzionamento del fotoritocco e davvero gentilmente mi ha anche dimostrato come diventerebbe la foto della crostata dopo il ritocco. Te la manderò tramite mail così potrai vederla. E quindi ti chiedo: lo sfondo ritoccato è fantastico, proprio come lo desideravo ma, ovviamente anche la torta cambia i suoi connotati e, a mio parere, perde le sue caratteristiche migliori. Quindi? Come si possono abbinare le due cose?
    Altra domanda: vedo che nelle tue foto lo sfondo è come se fosse un pannello bianco ma tu mi dici non essere così. Perchè quando fotografo io, (ho un obiettivo 18-55 mm) a meno che sia un soggetto piatto (cioè con poca altezza)che sta sul tavolo bianco e allora non esiste il problema altrimenti, se solo vi è una certa altezza, per esempio nel caso di un vaso, mi riesce impossibile non cogliere lo sfondo della mia casa e ci finisce dentro l'angolo di un termosifone o della scala o comunque qualcosa che non ci vorrebbe proprio...aiutoooo...Paola

    RispondiElimina
  193. Mi permetto di intervenire io,non perchè mi senta un'esperta, assolutamente, ma siccome anche io sto aspettando una risposta, leggo di paolaotto e posso consigliarti di mettere i tuoi piatti (complimenti per le foto) appoggiati su uno sfondo bianco o colorato (come fai) e un lato di questo fondo sollevarlo, così da fare una specie di quinta dietro l'oggetto. Curvandolo leggermente servirà per coprirti quanto ti entra nell'obbiettivo di estraneo e sembrerà comunque uno sfondo.
    Spero di esserti stata chiara..
    ciao

    RispondiElimina
  194. ragazze scusate ma sono stata fuori, ora ho un mare di cose indietro, e a questo post, alle vostre domande voglio rispondere con la dovuta calma! per cui vi chiedo... ce la fate a pazientare ancora un poco? poco, promesso ;))
    bacio a tutte :-*

    RispondiElimina
  195. Aggiungo un'altra domanda.
    Io uso una canon eos 400 D con un'obbiettivo canon efs 18-55
    E' abbastanza luminoso come obbiettivo?
    Ho sempre l'impressione che alla fine le foto vengano..."smunte"
    Che consiglio mi dai? Devo cambiarlo?

    RispondiElimina
  196. scusa scusa scusa...un'altra domanda...Ma perchè con la mia canon di cui sopra non riesco a usare la modalità manuale (M)?Nel senso che non riesco a chiudere il diaframma a più di 5.6
    L'obbiettivo è 18-55 con macro 0,28m/0.9ft
    Scusatemi, ma chiunque del blog mi dica!!

    RispondiElimina