giovedì 26 febbraio 2009

Non torte, ma crostate di mele!

Mamma mi fai la torta di mele? Ma non questa, quella con la crostata intorno!
Sì, perchè tempo prima, avevo fatto quella Alsaziana di Adriano, quella con la crostata intorno, appunto ;)



Poi, alla seconda richiesta, e come si può negare una torta, opss, una crostata di mele se il figliolo te la chiede? ...non avevo la panna, per cui, dopo una breve ricerca, decido per la crostata semplicissima di Francesca Spalluto
Squisita e approvata anche questa!

Crostata di mele con composta da te.

CROSTATA DI MELE SEMPLICISSIMA CON COMPOSTA
(tra parentesi le mie note)
 
Per la frolla (io ho usato la mia frolla con 40 gr di zucchero e 250 gr di farina)
200 g di farina
100 g di burro
30 g di zucchero
un pizzico di sale
un uovo
un cucchiaio di acqua ghiacciata se serve
 
Setacciare la farina con lo zucchero e il sale, procedere come per una normale frolla, sbriciolando velocemente la farina e il burro e amalagamare con l’uovo, eventualmente, solo se necessario aggiungere un cucchiaio di acqua ghiacciata. Far riposare almeno mezz’ora.
 
Foderare una teglia da crostate di 20 cm di diametro e rimettere in frigo.
 
Per la composta di mele
4-5 mele piccolo/medie
50 g di zucchero
½ limone
 
Appena sbucciate le mele, strofinarle con mezzo limone, tagliarle a dadini (peso netto circa 550 g per la crostata di 20 cm). Metterle a stufare con lo zucchero in una pentola dal fondo pesante. Io non devo aggiungere neanche acqua, basta tenerle semi-coperte all’inizio. In circa 30-40 minuti sono fatte, devono essere morbidissime, ma non proprio ridotte in pure’. Alla fine scoperchiare e alzare la fiamma, far leggeremente caramellare, in ogni caso deve essere asciutto. Stendere su un piatto in modo da far raffreddare velocemente.
 
Per la decorazione
2 mele medie
½ limone
poca gelatina di albicocche (o marmellata)
poco burro fuso
zucchero di canna (facoltativo)
 
Versare la composta di mele nel guscio.
Sbucciare le mele per la decorazione e strovinarle con il limone. Io le taglio a meta’, le scavo con l’attrezzino per fare le palline di melone e le taglio in quarti. Le affetto con la mandolina. Se non l’avete, dovete avere un po’ di pazienza e affettarle tutte uguali, massimo 3 mm di spessore.
 
Preriscaldare il forno a 220°
 
Adagiare le fettine di mela sulla composta, bisogna metterle molto serrate, perche’ le mele in cottura di “restringono” e’ importante che non si veda assolutamente la composta.
Il secondo cerchio, interno, lo riempio andando in senso contrario. Spennellare di burro fuso le mele e mettere in forno, sul ripiano piu’ basso (e’ importante per cuocere bene il fondo). Dopo 10 minuti abbassare a 170° e continuare per circa mezz’oretta.
Man mano bisogna rigirare la torta e spennellare con un po’ di burro.
Alla fine, spolvero con poco zucchero di canna e burro e accendo il ventilato. Oppure si puo’ mettere sotto il grill, coprendo con la stagnola I bordi e stando a guardare, altrimenti brucia. Le mele devono essere dorate, leggermente scure ai bordi, e la frolla dorata. Stemperare un po’ di marmellata di albicocche con poca acqua, passarla al setaccio e spennellare la crostata. 

Note mie:
A differenza di Francesca, ho aggiunto 2 cucchiai di marmellata di albicocche alla composta di mele. E ho spolverato di zucchero semolato misto a cannella prima di infornare a 200° statico per 10' e poi a 180° fino a completa doratura della frolla.


65 commenti:

  1. A be.... a conferma che nella blogsfera c'è un filo sottile che ci unisce, oggi stavo preparando un post sulla crostata di mele!
    Poco male.... lo rimando!
    Questa tua merita l'onore della cronaca!
    COMPLIMENTI!!!!
    nasinasi a dieta ma golosi!!!

    RispondiElimina
  2. Semplicemente fantastica, la proverò con piacere!

    RispondiElimina
  3. caspita che buona e cosi invitante , baci!

    RispondiElimina
  4. Che voglia... paoletta, le tue ricette me le mangerei tutte quante, anche in una volta sola! :-)

    RispondiElimina
  5. è semplice ma davvero buonissima!
    si sentono le mele e la frolla leggermente croccante!!
    un dolce leggero...adatto per noi che cerchiamo di stare attente alla linea!!
    complimenti!!
    bacioni!!

    RispondiElimina
  6. Questa devo assolutamente provarla!! :)
    Wow! :)

    RispondiElimina
  7. Ma che bontà deve essere!!!! bravissima .-))))

    RispondiElimina
  8. Mi hai messo una voglia, Paoletta. Domenica mi ci dedico e ti faccio sapere. Intanto GRAZIE !

    RispondiElimina
  9. Com'è invitante! Deve essere speciale!

    RispondiElimina
  10. Semplice e originale nel contempo! Deve essere proprio deliziosa! Buona giornata Laura

    RispondiElimina
  11. Che buona! Originale e di grande effetto... La decorazione è perfetta degna di una pasticceria di alto livello!

    RispondiElimina
  12. Carinissima questa torta di mele!!!

    L'ha apprezzata il tuo tato?

    RispondiElimina
  13. Ciao Paoletta,
    provata la crostata alsaziana del "maestro"...divina.
    Ora mi resta da provare,quella della "Maestra"
    con quella composta,deve essere deliziosa.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. nn ho mai mangiata la crostata alle mele!!
    voglio proprio provare!!!
    grazie!

    RispondiElimina
  15. Questa ricetta è da tenere di conto.
    Adoro le mele in tutte le salse, le creme e le croste, quindi questo dolce è perfetto per me!

    *

    RispondiElimina
  16. Questa ricetta è paurosamente deliziosa....
    ottima l'idea della composta di mele, mi piace proprio, la devo provare...

    ciao ciao!!

    RispondiElimina
  17. Sei bravissima Paoletta sembra una di quelle crostate che si vedono nei banchi dei migliori fornai! Davvero complimenti
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  18. La tua è una torta-crostata, meravigliosa nella sua semplicità! Bella e golosa!
    IL figlioletto è rimasto contento?..

    RispondiElimina
  19. le torte o crostate di mele non sono mai abbastanza!!!! :)
    e le tue foto sono sempre bellissime...ma questo ormai lo sanno tutti!

    RispondiElimina
  20. La crostata fatta così è una meraviglia, noi non abbiamo mai aggiunto la confettura, ma quel tocco in più fa sicuramente la differenza, già la immaginiamo. Poi più bella di così non poteva venire, foto meravigliose e crostata divina!
    Un abbraccio da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  21. crostata di mele con la composta di mele...buona!

    RispondiElimina
  22. che bella che e ! voiglio un pezzone anche io di questa crostata :)

    RispondiElimina
  23. ma che meraviglia Paoletta, questa è subito da replicare :-)
    ciao
    Babs

    RispondiElimina
  24. ma come fai?anche la cosa piu' semplice che c'e' come una torta di mele tu la trasformi in una cosa speciale..complimenti davvero!ti ho messo tra i miei blog preferiti, spero che non ti dispiaccia.ciao sly

    RispondiElimina
  25. Ciao Paoletta, mi piace la tua pasta frolla,non metti molto zucchero.
    Buona idea, metti la composta al posto della marmellata.
    Sei attenta nella cottura...hai ottenuto un buon risultato!!!!
    Sei un'ottima insegnante di cucina...

    RispondiElimina
  26. Fantástica esa tarta de manzana.

    Saludos

    RispondiElimina
  27. Adorabile...
    Domani ci provo.. in silenzio ti seguo sempre Paoletta..

    Baci..
    Morena..

    RispondiElimina
  28. Ciao Paoletta, mi fanno gola entrembe e so che con te ogni ricetta è una garanzia, ormai è assodato, però non so decidermi, tu, avendole provate entrambe che dici meglio questa o quella di Adriano? Che differenze hai notato?Domani sera ho una cena con degli amici golosi di mele e vorrei stupirli con questa variante...aspetto un tuo suggerimento!!

    RispondiElimina
  29. Ho soltanto un commento da fare: meravigliosa.. mentre io continuo disperatamente a cercare una ricetta di apple pie che avevo fatto tempo fa con una pasta di philadelphia, mi divertirò a provare questa meraviglia!

    RispondiElimina
  30. Bellissima questa crostata e poi se è stata approvata dal figlio!!!eheheh comunque ti ho mandato un mp.Scusa il ritardo nella risposta!!!

    RispondiElimina
  31. Ciao Paoletta.
    Ho appena sfornato questa bellissima crostata.
    Domani l'assaggio...ma sono un po' pessimista. :(
    Era la prima volta che facevo la frolla e dopo che l'ho tolta dal frigo si sbriciolava tutta. :(
    Sono riuscita a rincomporla e stenderla...ma non so cosa sia uscito!
    Ti faccio sapere.
    Mi sa che devo esercitarmi con la frolla...sembrava facile..invece!uff.
    Ma non demordo!!Anche perchè è veloce da fare! :)
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  32. @micia, ma davvero? Ma pubblica, scherzi? Le torte di mele non sono mai troppe!

    @ricettina, mi fai sapere? :=

    @Mary, grazie!

    @gatto, grazie :)

    @manu e silvia, be' la frolla non è propriamente dietetica, diciamo che ogni tanto si può...

    @Claudia, grazie!

    @Marilì, grazie allora... aspetto di vederla sul blog ;)

    @Valentina, sì lo è semplice ma speciale :)

    @Laura grazie!

    @@Kitty, grazie ma è facilissima, l'importante è usare la mandolina o tagliare a mano sottile ;)

    @Francesca, sisi !

    @Aurelia, macchè maestra, qui la maestra è Francesca ;)

    @Chiara davvero? E allora devi!

    @tartina, ok allora.. se provi poi dimmi ;)

    @Morena, sì. In questa crostata ciò che fa la differenza è la composta!

    @Fra, grazie :)

    @Giulia, sì! E qui mica si pubblica se il signorino non approva! L'ho soprannominato L'Uomo del Monte!! ahahahah !!

    @Moscerino, grazie. Un bacione :)

    @Sabrina&Luca, gtazie :)

    @Giò, sì buonissima!

    @Snookye, anche due!

    @Babs, ciaooo!! Fammi sapere se la farai ;)

    @sly, mi fa piacere certamente, grazie!

    @Patty, la pasta frolla qui è di Francesca non la mia, e c'è poco zucchero per via della composta. La cottura anche, di Francesca.
    Insegnante, io? No, no ho ancora tanto da imparare.

    @Alsurdelsur, grazie!!

    @Morena, fatti sentire allora, non può farmi che piacere ;)
    Ah, fammi sapere della crostata!
    Grazie :)

    @Antonella, fatta?

    @Milla, sono ottime entrambe, non saprei dirti... completamente diverse perchè quella di Adriano ha la crema, questa la composta. A me sono piaciute entrambe, a mio figlio anche.
    Ah, ma lo sai (cosa incredibile) ho scoperto che la frolla con la planetaria non mi piace? Ma perchè??

    @Cianfresca, l'hai persa? ;)

    @Farlallina, il mp me lo hai mandato ma lo hai cancellato prima che leggessi.

    @Branchietta, che bello rileggerti :)
    Senti ma per la frolla hai seguito passo passo la mia ricetta? Ci sono le foto, difficile sbagliare. Anche se a dire il vero, troppe ne ho buttate all'inizio :(
    In ogni caso, tranquilla, se hai ricompattato tutto nella teglia, dopo cotta, non si dovrebbe vedere nulla, e sta insieme lo stesso!
    Fammi sapere :)

    RispondiElimina
  33. Ho deciso preparo la tua, per la frolla non so che dirti, a me con la planetaria piace, mi sembra che abbia lo stesso sapore di quella di mia madre che la fa a mano...forse è solo una questione di personale piacere nel prepararla a mano...Un bacio, ci sentiamo presto con i risultati della crostata!!

    RispondiElimina
  34. è bllissima!! adoro questotipo di torte..ops crostate...la proverò presto!!!

    RispondiElimina
  35. Complimenti x il tuo blog e bellisimo!!! CARINA .BARI

    RispondiElimina
  36. Ciao Paoletta.
    Ti aggiorno sul risultato.
    La frolla è venuta buona lo stesso!
    Il dolce finito buonissimo, ma per i miei gusti forse un po' troppo dolce. Forse erano le mele molto dolci..ho usato le golden.
    Cmq io sono testarda e voglio rifare la frolla ed arrivare ad un risultato ottimo! :)
    Una domanda forse banale...ma quando la togli dal frigo per stenderla, bisogna rimpastarla per poter usare il mattarello?!
    Forse è banale come cosa..ma io non lo so...
    Come sempre grazie delle tue risposte!! :)

    RispondiElimina
  37. @Milla, sì forse il piacere di impastare ;)

    @Polinna, fammi sapere ;)

    @carina, grazie di cuore!!

    @Coccodè, grazie!

    @Branchietta ciao :)
    Ma la frolla in che proporzioni l'hai usata, con quanto zucchero? Forse ne potresti mettere un po' meno nella composta, fai casomai delle prove.
    La frolla, tolta dal frigo, non devi reimpastarla, ma batterla col mattarello, batterla senza stenderla, fino a che ti diventa un panetto basso... poi, non appena si è leggermente ancora ammorbidita, la stendi e nel frattempo cerchi di compattare i bordi con le mani.
    Altrimenti puoi provare un'altra cosa, se ne prepari la dose per una sola tortiera, stendila immediatamente, copri con pellicola e metti in frigo, in questo modo eviti il passaggio mattarello :)
    Però, il tutto molto velocemente, non devi scaldarla, se no ti si scioglie il burro.

    RispondiElimina
  38. Sei gentilissima a rispondere a tutti! :)
    Allora io ho usato queste dosi:
    250 g di farina
    100 g di burro
    40 g di zucchero
    un pizzico di sale
    un uovo.
    Infatti era la composta troppo dolce...la frolla come gusto era perfetta. ;)
    Mi sa che proverò il tuo secondo metodo per stenderla..forse x iniziare è più semplice.
    Grazie milla ancora!

    RispondiElimina
  39. @Branchietta, lo zucchero va bene, forse è la composta troppo dolce, casomai puoi diminuire, lo zucchero va sempre a gusto.
    Se posso permettermi, invece, il burro nella frolla, mettine 125 gr per quella dose di farina :)

    RispondiElimina
  40. ciao, provata domenica è veramente buonissima!! io l'ho fatta con una "spennellata" di marmellata di albicocche.. mi sa che la prossima volta la faccio senza dev'essere ancora più buona!

    RispondiElimina
  41. @evelyne, penso che la marmellata mantenga morbide le mele in cottura, lo zucchero invece caramella e le rende appena croccanti, ma credo sia ottima lo stesso!
    ... oppure provala direttamente come scrive Francesca :)

    RispondiElimina
  42. ciao Paoletta, vorrei fare la crostata di mele..ma quella alsaziana..ho solo un dubbio... la TUA frolla l'ho già provata e viene una favola..ma proprio perche seguo il tuo consiglio di toglierla dal forno appena la vedo dorata...se no si indurisce raffreddandosi...nella ricetta della alsaziana dice di cuocere prima la frolla sola per 12 minuti..e poi con tutto il resto per altri 40...non è troppo ? grazie baci cla

    RispondiElimina
  43. @cla, Adriano ha scritto così. Comunque dice circa 40 minuti, io penso che può stare anche 30 o 35 minuti. La mia però venne un poco troppo cotta, toglila come dice lui, appena la crema si rassoda ma è ancora tremolante. Io invece la feci rassodare un po' troppo e infatti la frolla, si vede è scura.
    Regolati tu stessa che poi ogni forno è un caso a se.
    Mi fai sapere?

    RispondiElimina
  44. ok grazie... ho scordato di chiederti...la alsaziana è maglio farla e mangiarla o anche questa è buona il giorno dopo?..però ha la crema..va conservata in frigo?? intanto ho fatto la TUA frolla e l'ho messa in frigo...non so se la torta farla stasera o domattina...mi serve per domani a pranzo...grazie paoletta e buona pasqua !!cla- p.s non so perche ma non riesco piu a scriverti come cla....non funziona piu...

    RispondiElimina
  45. @Cla, ciao puoi farla anche stasera. casomai conservala al fresco, ma non in frigo.
    Per il tuo nome, hai provato a selezionare !commenta come! e scegliere il profilo, immagino... altrimenti non saprei!

    Buona Pasqua :)

    RispondiElimina
  46. ciao!!ho trovato oggi la tua meravigliosa crostata di mele!!complimenti sembra buonissima!! voglio farla nel fine settim!! una domanda.. le tue variazioni 250 di farina e 40 di zucchero sono da intendersi sempre con 1 uovo e 100 gr di burro?? oppure la frolla che hai fatto è la ricetta della tua pasta frolla?? grazie!! le tue ricette sono sempre favolose!! Elena

    RispondiElimina
  47. @Elena, ciao!
    Ho usato la mia frolla classica, 250 gr di farina, 1 uovo, 12 gr di burro e solo 40 gr di zucchero. Ma usa pure la frolla che preferisci :)
    Mi fai sapere?
    un abbraccio e grazie!

    RispondiElimina
  48. grazie mille!! venerdì la faccio e poi ti scrivo!! ma sono certa del risultato perchè le tue ricette sono una garanzia!! abbracci a presto!

    RispondiElimina
  49. ho fatto la torta..che dire..buonissima!! il sapore di frutta è straordinario..e la frolla è super!! la mia si è cotta circa 30 min!!domani a colazione la mangio ancora!! grazie della ricetta!!

    RispondiElimina
  50. grazie a te per la fiducia, un abbraccio :)

    RispondiElimina
  51. Paoletta, era da tanto che volevo provare questa crostata, finalmente ieri sera l'ho fatta, è già finita! Sicuramente ne rifarò un'altra per domenica prossima!

    RispondiElimina
  52. @stella grazie!
    piesse: mai provata quella di mele affondate? ;-)

    RispondiElimina
  53. La sto facendo proprio oggi! Era già da un po' che volevo provarla, c'è mia nipote che oggi festeggia il compleanno e allora le ho chiesto quale fosse la sua torta preferita, mi ha risposto quella di mele! Wow, è in forno! ciao

    RispondiElimina
  54. Scusa il ritardo con cui ti rispondo ma ancora non ho capito come si lasciano i commenti, pensa te! La torta ci è piaciuta tantissimo, molto più della crostata, e non vedo l'ora di rifarla di nuovo!

    RispondiElimina
  55. Ciao Paoletta! volevo solo dirti che ho rifatto la tua torta, qui il link http://www.lericetteperfette.com/2010/09/unaltra-torta-di-mele.html
    nel caso in cui volessi passare, ovviamente nel testo c'è il link al tuo blog. Linda

    RispondiElimina
  56. Grazie x la ricetta a crostata...

    RispondiElimina
  57. Che bella crostata... e quanto sarà buona!Mi viene proprio voglia di rifarla!
    Sara

    RispondiElimina
  58. la torta in totale quanto deve stare nel forno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, mi pare ci sia scritto... in totale una quarantina di minuti. la toglierei, comunque, quando la frolla è bella dorata.

      Elimina
  59. Bellissimo blog, bellissime ricette e bellissima crostata (e buonissima di sicuro)!! Per fare una crostata più grande, di circa 26 di diametro, raddoppio la frolla ed anche il ripieno immagino, no?!? Grazie Giustina

    RispondiElimina