mercoledì 21 gennaio 2009

La Sacher Torte

Sacher Torte

Dunque io con le torte sono una vera frana, non so se perchè effettivamente non mi piace mangiarle o se perchè proprio richiedono un tipo di pazienza che io non ho... e non è la stessa pazienza di un lievitato, no! Qui si tratta di decorazione, di perfezione, una precisione millimetrica che io so di non avere.

Però tra poco è il compleanno di mio figlio e a lui piacciono le torte al cioccolato, per cui, visto che è molto tempo che osservo questa torta in modo reverenziale, (mi suscita quasi timore... )
E che sarà mai ? direte voi... be', dovete sapere che in vita mia ho fatto ben due pan di spagna e sono finiti in pattumiera tutti e due, per cui mi son detta, suvvia, riprovo e sarà quel che sarà!

Ho studiato a lungo, per giorni, un sacco di ricette e alla fine ho scelto, su consiglio del mio amico Piero di gennarino, la ricetta di Teresa.
Di Piero mi fido, e lui mi disse... Paole', pensa che a me la Sacher non piaceva, e dopo aver assaggiato questa... OK, basta così, mi hai convinto!
Il risultato non è certo quello che avrei voluto, quando faccio le cose mi piace farle bene... la glassa è andata per conto suo, la scritta poi, fatta versando la glassa fredda in un conetto di carta forno, poi non ne parliamo, ahahaha!!
Per cui la foto è solo quella della fetta, perchè la torta intera non dico sia inguardabile, ma insomma so vede di meglio in giro!
Però la torta è ottima, credetemi! Anche il mio "UomodelMonte" ha detto Sì alla ricetta, quindi SACHER TORTE approvata per il compleanno imminente!

Be', ecco la ricetta con accanto le mie perplessità e i miei errori... se avete consigli, per far meglio grazie, è tutto ben accetto!

LA SACHER TORTE di TERESA

farina (20 gr)
maizena (40gr)
burro (90gr)
zucchero a velo (80gr)
cioccolato fondente (90 gr)
farina di mandorle (30gr) 3 amare
4 tuorli
5 albumi
1/2 bustina di lievito

PER LA GLASSA: di Maria Letizia
Non è morbida, è proprio un guscio, ma si taglia una meraviglia senza spezzarsi, credo sia perfetta!
200 gr di cioccolato fondente
70 gr di burro
2 cucchiai d'acqua

NOTE mie: la prossima volta ne farò doppia dose, perchè io che non ho la mano ho dovuto stenderla, e non era così tanta da colare per avere la superficie perfettamente liscia.

Procedimento:

Ho montato con le fruste per diversi minuti il burro morbido con 50 gr di zucchero, poi ho aggiunto i tuorli uno ad uno, aspettando che il precedente fosse ben amalgamato al composto.
Nel frattempo avevo fuso il cioccolato a bagnomaria e fatto intiepidire e l'ho amalgamato sempre montando bene.
Poi pian piano ma a mano, la farina, la maizena e la farina di mardorle setacciate bene con il lievito. In ultimo, cercando di non smontare il tutto, gli albumi montati a neve con il resto dell zucchero. Ho infornato in uno stampo estraibile da 24, a 170° per 40 minuti circa.
Una volta raffreddata, l'ho tagliata in due dischi con un filo da cucito posizionandolo tutto attorno alla torta e tirando verso di me.
Poi ho spennellato la superficie inferiore con della marmellata di albicocche che avevo precedentemente frullato bene con il mixer. Ne va poca, diciamo sui 3 mm.
Ho posizionato il disco superiore e l'ho spennellato anche questo con la marmellata, qui ne andava un velo... io ne ho messa troppa.

A questo punto ho preparato la glassa come da descrizione di Maria Letizia:
Far sciogliere a bagnomaria 200g di cioccolato fondente con 70g di burro e 2 cucchiai di acqua (fidatevi, non impazzisce), mescolando continuamente; il fuoco deve essere dolcissimo e l’acqua non deve bollire assolutamente, anzi, è meglio che ogni tanto togliete tutto dal fuoco per far perdere un po’ di calore. Quanto il cioccolato sarà diventato bello fluido e lucido lo si può versare sulla torta: tenete il piatto della torta poggiato su una mano e con l’altra versatevi il cioccolato fuso sopra, roteando il piatto della torta , in modo che il cioccolato copra tutti i lati.

Ecco, a me questa operazione è riuscita difficoltosa, forse, come dicevo, se avessi preparato la glassa in doppia dose, sarebbe stato più semplice... o forse avrei avuto bisogno di una spatola che non avevo e ovviamente di una buona mano!

Ma la bontà di questa torta, credetemi, è una cosa coinvolgente!

143 commenti:

  1. cara paoletta, non so neanche immaginare qualcosa in cucina che tu non riesca a fare...ieri per la PRIMA VOLTA mi è riuscita una torta di mele degna di tale nome...e sai perchè??? perchè ho seguito la TUA ricetta....quindi grazie mille, la prossima volta (promesso) mi registro prima di commentare, così non rimango ancora "anonima".....

    RispondiElimina
  2. paoletta, anche io ho fatto la sacher per la prima (e per ora unica) volta qualche mese fa e diciamo che non è sicuramente un dolce semplice da affrontare!
    non ricordo se l'avessi vista, comunque l'interno era venuto una meraviglia, ottimo, umido al punto giusto, purtroppo la glassa ci aveva fatto tribolare (dico "ci" perchè la feci con Camomilla) e non era proprio bellissimo, ma un po' impreciso...la scritta la feci per timore su un foglio di carta forno trasferendola poi sulla torta...ci si arrangia come si può!
    dall'unica foto non posso che dire che sembra anche molto bella, oltre che gustosa, ma tu sei una maga delle foto, impreziosiresti qualsia si cosa!
    mia mamma me la sta già richiedendo e io tremo al sol pensiero, ma per amore di mamma prima o poi la rifarò...da sola!
    l'altro giorno ho fatto la Linzertorte, sorella per paternità nazionale della Sacher, ed è molto più agevole!!!

    RispondiElimina
  3. E' bellissima!!!!!! Io una volta ho fatto la sacher con la ricetta di giallo zafferano ed è venuta buonissima; adesso proverò anche la tua :-). Un bacio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  4. Nooo Paoletta!
    Questa non la dovevi fare...adesso mi toccherà farla per il fratellino che l'adora, perché è davvero perfetta!
    Caspita non si può stare 2 giorni a dieta che tu tenti subito...

    ;-)
    Barbara

    RispondiElimina
  5. Paoletta la foto è na meraviglia (come al solito)!
    Quando si tratta di "tedescherie" lo sai che non mi astengo mai dal commentare. Ci sono alcune piccolissime cose che rendono questa tua ultima meraviglia una simil sacher, ma di quelle rispettabilissime :) E premetto anche che io ho provato a farla una sola volta ma con risultati disastrosi...quindi la mia è purtroppo pura invidia! :)

    RispondiElimina
  6. Paola, la tua ricetta è davvero particolare. Ricordo la Sacher come una sorta di 4/4 (io avevo seguito la ricetta di Annalise Kompatcher), mentre noto nella tua parecchie novità. Mi hai proprio incuriosita.
    La glassa, in particolare, la trovo perfetta.

    RispondiElimina
  7. @anonima, grazie :)
    Ma credimi, c'è un mare di cose che non so fare, spesso le più semplici!
    Sono contenta per la torta di mele, è vero, è molto buona quella ricetta :)

    @Arietta, ecco, alla scritta fatta e trasferita non ci avevo mica pensato, bella idea... grazie!
    Verrò a vedere la tua!

    @Mikki, ciao! Io andrò a vedere quella di GZ, un abbraccio :)

    @Barbara, perfetta non è ma mi consolo col fatto che è buonissima ;)

    @Antoooo, il lievito, vero? E poi, cosa?? Dimmi, dimmi, lo sai che voglio sapere tutto!!
    Comunque il lievito, giuro, che se pure non ci fosse stato nella ricetta, ce lo avrei messo! e mi so' stufata, dopo due pds nel secchio, eh no, la sacher pure no!
    Già, guarda, dopo che l'ho tirata fuori dal forno, mi è preso un colpo, quando ho visto che si stava "ritirando", ho detto, ecco, l'ennesima sola di scarpa :(( invece s'è fermata ;)

    RispondiElimina
  8. a me sembra fantastica come tute le cose che fai e mi sono subito segnata anche questa versione!!!! dai un'occhiata anche a quest'altra versione, a me sembra fenomenale!!!

    http://www.fiordisale.it/2008/12/22/tracce-di-dolce-ovvero-la-sachertorte-una-scelta-di-vita/

    RispondiElimina
  9. La foto è ottima, immagino anche il sapore!!!
    Se vai sul mio blog, puoi vedere la foto della SACGER ORIGINALE dell'Hotel Sacher di Vienna, dove sono stata 2 settimane fa....
    Se vai a Vienna non puoi non mangiarla... :)))
    Vorrei trovare la ricetta originale...

    http://nocimoscate.blogspot.com/2009/01/nocimoscate-spasso-per-leuropa1-vienna.html

    BACIONI
    Castagna

    RispondiElimina
  10. io non ho mai provato a farla e quindi non saprei quali consigli darti. di sicuro le tue foto sono talmente belle che non ci si accorge del disastro (ma ne sei sicura?) della torta...

    RispondiElimina
  11. Dalle foto a me la tua sacher sembra perfetta! Io la adoro e pensa la delusione quando a vienna, al sacher hotel, l'ho assaggiata e non mi piaceva per niente!! La tua sembra 10 volte meglio quindi complimenti (e mi copio la ricetta)

    RispondiElimina
  12. A parte che sono sicura che anche l'aspetto della torta intera sia stato sublime, cmq in confidenza ti dico che a me la foto della fetta basta eccome, non ho bisogno d'altro, magari solo di assaggiarla, ma quello è un altro discorso...:)

    RispondiElimina
  13. ma quanto sei stata brava !!! Se è così buona la devo provare ! Proprio venerdì ho amici a cena !! Grazie baci !

    RispondiElimina
  14. per una che non ama le torte, ti sei presa un impegno di non poca rilevanza: la sacher!!!
    il risulatato ci sembra perfetto!
    d'altronde una maestra come te nella panificazione...non poteva certo sbagliare un dolce così soffice e particolare!!
    un bacione

    RispondiElimina
  15. ciao paoletta, a me sembra una meraviglia, non essere così critica con te stessa!!!!!!!

    Anna

    RispondiElimina
  16. Bè diciamo che non hai iniziato proprio dal dolce più facile del mondo!!! Comunque dalla foto la torta sembra molto bella, cioccolatosa e ben montata...magari la decorazione non era perfetta, ma una volta collaudata la bontà della ricetta, quella si può sempre migliorare!!!!
    Un bacio
    fra

    RispondiElimina
  17. Paoletta tu che non sai fare i dolci?
    Ma quando mai?
    Dalla foto poi proprio non si direbbe.
    Io ti posso solo dire che la sacher è la mia torta preferita.
    Io ne ho fatta una che mi è piaciuta molto e che non è questa e che comunque mi segno.
    Che è migliore secondo me con il lievito perchè senza--come vorrebbe la vera sacher diventa troppo pesante secondo me--
    che la preferisco con la marmellata di arance amare invece che di albicocche.
    Per le varianti:non ho capito ma la marmellata sopra prima di stendere la cioccolata l'hai fatta scaldare, stesa e fatta asciugare o cosa?
    Perchè io faccio così.
    Poi per la glassa..su quella che ho usato io e che viene giusta...la cioccolata è 350 gr.
    Se vuoi vedere la mia..e qui si ti vengono dritti i capelli..qui ho la ricetta che ho usato.
    http://michela-pepepeperoncino.blogspot.com/2008/01/sachertorte-araba-felice-cook-400g-di.html
    Se ti serve qualcosa posso provare ad aiutarti ma non mi pare onestamente abbia bisogno del mio aiuto.
    ciao

    RispondiElimina
  18. Poaletta dalla fetta pare perfetta!Poi sulla decorazione ci si lavora, l'importante è la sostanza!
    Troppo brava...
    bacione

    RispondiElimina
  19. Cimentarsi nella Sacher è un'impresa ardua ma coinvolgente, pensa che una mia amica che lavora in un ristorante di prestigio ancora non ha trovato la ricetta giusta, soprattutto per la glassa. La sua è ottima ma a dir suo non è la Sacher..ancora per lo meno! Intanto mi riguardo questa che è deliziosa!

    RispondiElimina
  20. I think your version (and I'm sure that the taste too) is much better than the original one. It looks fantasic!
    I've read a book "The Sacher Hotel" and the story behind this torte is also very interesting.
    Have a nice afternoon, Paoletta :)

    RispondiElimina
  21. Pensa che mi hanno chiesto questa torta per Capodanno e non l'ho fatta! Forse ho le stesse tue remore. Forse perchè non ho mai avuto una buona ricetta.
    Ora la leggo con attenzione e così imparo, che gennarino è un sito con i fiocchi ^_^

    RispondiElimina
  22. La foto mostra una di quelle godurie che ti portano a sfondare lo schermo del pc...non vedo difetti o sbavature la torta é eccezzionale...anch'io sono alla ricerca di un dolce per il compleanno di mio figlio....credo che non sia più il caso di rifletterci molto!!!!! ;)

    RispondiElimina
  23. Paoletta, sei già il mio mito! Ma visto che devo partire, non posso rifare la torta che mi tenta, ahimé!..
    Comunque, ti volevo passare un premio! Passa a ritirarlo! http://rossa-di-sera.blogspot.com/2009/01/gnocchi-fusion-premi-meme-e.html

    Un bacione!

    RispondiElimina
  24. Mamma mia! Questa mi ha messo di buon umore per una settimana intera!!! ;-)
    paoletta, devo venire un po' più spesso sul tuo blog. Almeno tre volte al giorno e al martedì, il giorno della suocera :-(, anche quattro!

    RispondiElimina
  25. Mamma mia! Questa mi ha messo di buon umore per una settimana intera!!! ;-)
    paoletta, devo venire un po' più spesso sul tuo blog. Almeno tre volte al giorno e al martedì, il giorno della suocera :-(, anche quattro!

    RispondiElimina
  26. che spettacolo paole'!! come al solito, complimentissimi :)

    RispondiElimina
  27. Paoletta, se hai ancora qualche dubbio sulla tua Sacher (che peraltro già mi sembra perfetta) e soprattutto sui pds e simili, perchè non provi a partire nella lavorazione dalla montata di uova? Per me ha funzionato bene con la genoise, che non mi si è mai più abbassata dopo cottura: si montano per prime le uova intere con lo zucchero appoggiandosi su un bagnomaria caldo, per 5 minuti (il calore dà volume e struttura velocemente). Si continua a montare per altri 5 minuti fuori dal fuoco, poi si uniscono burro e cioccolato fusi a bagnomaria versando a filo, poi per ultime le polveri (quindi farina e mandorle) incorporando con spatola. Ah ed il forno..su consiglio del pasticcere, sempre statico coi lievitati (magari questo consiglio era superfluo per te) e ventilato con i dolci secchi.
    Complimenti per le tue splendide foto, a presto!

    RispondiElimina
  28. icche bella, la provo via.
    ma pure la marmellata hai fatto tu?

    RispondiElimina
  29. ahi! mo me tocca provarla mi hai incuriosito
    baciiiiiiii

    RispondiElimina
  30. per fortuna che sei una frana con i dolci...non è che la sacher sia proprio facilissima da fare, infatti non ho ancora trovato la ricetta giusta, proverò anche la tua!non parliamo poi della glassa..tasto dolente.sei bravissima, come sempre!

    RispondiElimina
  31. ma ti è venuta bellissima. Anch'io non sono brava per niente a fare le torte. Ci proverò ancora, magari proverò proprio la tua. Ciao Paoletta!

    RispondiElimina
  32. Paoletta non fare la modesta....è bellissima!!
    IO questa torta in vita mia l'ho fatta anni fa, ricetta della mia inciclopedia internazionale.
    Non era male ma di un sapore particolare.
    Ora son già due o tre volte che la vedo sui blog chissà che uno di questi giorni ci riprovi ciao

    RispondiElimina
  33. ...quella fetta è bellissima!Beh, tutte le tuo foto rendono piena giustizia ai piatti... complimenti!

    Comunque anche io uso la glassa al cioccolato con quelle dosi! E' davvero ottima come copertura in genere, morbida al punto giusto...

    RispondiElimina
  34. Non dire bugie....lo sappiamo tutte che sei bravissima!Questa sacher è perfetta.

    RispondiElimina
  35. Paoletta è pazzesco pensare che i dolci non ti vengano bene....ma ne sei sicura?????!!!!!!
    Ho provato la Sacher all'Hotel Sacher di Vienna e devo dire che non mi è piaciuta...sarà la marmellata...Ma la tua ha proprio un aspetto invitante!!!!

    RispondiElimina
  36. Paoletta che meraviglia!
    Fino ad ora le tue ricette sono state un successo...mi sa che provo anche questa!

    RispondiElimina
  37. paoletta io adoro questa torta.
    proverò anche questa e sono sicura sarà perfetta come tutto il resto.. l'altra sera ho rifatto il pancarrè allo yogurt è venuto divino...solo che ho dovuto modificare i tempi di lievitazione perchè avevo mno tempo...
    un bacione grande

    RispondiElimina
  38. emanuela (jesi)22 gennaio 2009 11:43

    Ciao Paoletta,
    ieri avevo una cena a casa mia con delle amiche e avevo già fatto il menù, ma quando ho visto questa tua Sacher l'ho dovuta aggiungere perché le tue ricette sono sempre una garanzia! Ho apportato solo una variante: marmellata di arance al posto di quella di albicocche perché non ce l'avevo a casa. OTTIMA è piaciuta un sacco a tutte. GRAZIE!!
    Emanuela

    RispondiElimina
  39. Eh già, meno male che nei dolci eri una frana, eh? ;-D
    La proverò di sicuro, visto che tutte le tue ricette risultano per me sia ottime nel risultato che molto chiare nel procedimento. PS nel caso non avessi voglia di lanciarti in preparazioni più lunghe o complesse, sai che gli anglosassoni hanno quelle fantastiche 'chocolate mud cake', molro umide e cioccolatose...certo, sicuramente non altrettanto buone della tua sacher!giusto per togliersi la voglia di cioccolato...;-)

    RispondiElimina
  40. Oops che disastro! 6/ è 61, ovviamente... ;-)

    RispondiElimina
  41. beh, questa ti è venuta fantastica!! la sacher torte è nella mia to-do list... quante cose ancora da fare e sempre senza tempo...uffa! :)

    RispondiElimina
  42. ????????

    Ma sono giuste le quantità indicate nella ricetta? 20gr di farina? 90gr. di burro?
    In tutto ci sono 350gr di roba, più le uova, arriveremo a 550-600 gr. totali... è giusto così?

    Scusa, il sono ignorante, quindi forse la domanda è cretina, però mi colpiscono queste quantità così limitate.

    E poi un'altra cosa: ma che è la maizena???

    Mi piacerebbe provarci, ma se tu dici che è difficile per te, figuriamoci per me che come hai capito, di dolci non ci capisco VERAMENTE niente!!

    Saluti
    /Carlo

    RispondiElimina
  43. L'ho fatta per il mio compleanno, provando una ricetta diversa dalla mia solita, e non ne sono rimasta contentissima...dalla foto la consistenza della tua sembra ottima, ora salvo la ricetta :)

    PS: e non parliao delle liti col cornetto di carta forno, please..... :D

    RispondiElimina
  44. Ah, sono sempre io, ho notato la presenza del lievito ed ho letto nei commenti che l'hai usato volentieri...mi sento meno sola e meno imbranata :)))

    RispondiElimina
  45. @Gaijina, grazie! Quella di fiordisale è spettacolare, glassa e scritta perfetta, e poi... doppia farcitura :;

    @Castagna, vista grazie per la foto splendida, volevo la glassa a quel modo, ma ovviamente chiedevo troppo, via... ;)

    @Giorgia, sono ben nascosti, ehehe ;)

    @Laura sai che lo sento dire a molti? Grazie!

    @Rob, sai che ti dico? Alla fine anche a me, chissenefrega s non è perfetta !

    @Natalia, grazie! Mi fai sapere?

    @manu&silvia, è vero... non era tra le più facili!

    @Anna, uno dei miei tanti difetti ;)

    @Fra, vero... è che non avendo mai fatto una glassa, non mi rendevo mica conto, io pensavo ai pds buttati e basta, invece...

    @Michela, vista la tua e vedo che ci sono le mandorle.. in effetti Teresa le mette perchè dice che nell'originale si sentono.
    La marmellata sopra ne avrei dovuta mettere un velo, invece... :(
    E comunque ci ho messo 1 cucchiaio di acqua e l'ho frullata, prima di spalmarla, poi l'ho lasciata asciugare un'oretta.

    @Saretta, alla fine sisi era buona ;)

    @Elga io credo che la ricetta sia tenuta ben segreta, alla fine basta appagare il proprio gusto, tanto all'originale ci si può solo lontanamente avvicinare :)
    Quella della tua amica che proporzioni ha?

    @Liska thanks! It would be nice to know the whole story.

    @comida, alla fine mi sono buttata!
    Provaci anche tu, dai :)

    Mariluna, se la fai mi fai sapere? :)

    @Giulia, troppo gentile! Grazie, anche per il premio. Un abbraccio !

    @Laura, sei troppo, troppo forte! fatti vedere più spesso, anche nel forum, mi manchi! :)))))

    @Sere, grazie :))

    @annies, che carina sei, grazie!! Riproverò il pds con questo sistema!
    Per il forno lo sapevo, è che probabilmente smonto tutto perchè all'uscita, due pds, 2 solette.
    Pesa che questa ha iniziato un po' e mi è preso un colpo, mi ero già rassegnata, poi invece alla fine ha fatto solo una faccia rugosa, pareva un mastino napoletano!! ahahahah :D

    @marco, sì... home made pure quella ;)

    @Ines, prova e fammi sapere, tu sei molto, molto brava :)

    @Marì, evvai con la sacher!!

    @Fiordilatte, usi anche la stessa quantità? E come la stendi?
    Grazie :)

    @Francesca, no non lo è, ma pazienza mi accontento... ha ragione anna, chiedo tropo a me stessa ;)

    @Stella, sisi sicura! C'era un periodo che manco un ciambellone riuscivo a fare, per scoprire poi che era il forno nuovo, dovevo alzare la temperatura... ma ci ho messo un bel po' a capire ;)
    Provala con la marmellata di arance, dovrebbe starci molto bene!

    @Marta, grazie mi fai sapere??

    @picci, stai diventando bravissima coi lievitati :)
    un bacione :)

    @Emanuela, grazie... vista e presa, eh?? Sono contenta che vi sia piaciuta e grazie per avermelo detto :)

    @Grazie Anto, sono quelle da mescolare poco? Non me ne intendo, ehm, ehm...

    @Erborina, sì ci vorrebbe di più una lista infinita anche io ;)

    @Carlo, stessi dubb che avevo io, ma le dosi sono perfette per lo stampo da 22/24 cm.
    La maizena è farina di mais. E poi c'è la farina di mandorle, se non la trovi, frulla al mixer le mandorle spellate, facendo attenzione a non scaldarle.
    Non è facilissima, ma diciamo che il lievito aiuta molto, e per la glassa, ripeto, ne farei di più.
    Fammi sapere :)

    @Ciboulette, poi la posti? Sono curiosa ;)
    Sì, quel cornetto guarda, so io dove lo avrei volato. :D
    Il lievito? Ah, sì! stavolta senza non avrei osato ;)

    RispondiElimina
  46. mi passi una fetta x favore?
    mamma mia come amo questo dolce.Non so se riuscirò a provare la ricetta subito ,ma la copierò e la conserverò gelosamente nel mio ricettario (slurp)
    bacio
    Lella

    RispondiElimina
  47. Una delle mie torte preferite ... la foto invita all'assaggio, incantevole :-)

    RispondiElimina
  48. non posso che farti i complimenti per la splendida torta e non per ultimo per l'ottima scelta della foto (si vede che sei un'appassionata fotografa dalle foto che fai: complimenti)
    E' uno dei miei dolci preferiti:provero'anche la tua ricetta.

    RispondiElimina
  49. Caspita che bella e buona è perfetta prendo nota di questa ricetta perchè quella che ho io non è proprio come dire buona , buona giornata!

    RispondiElimina
  50. troppo bella e la foto è perfetta..che fame!!!
    Ottima ricetta per la glassa..la terrò presente!

    RispondiElimina
  51. Io proverò la tua ricetta perchè secondo me è spettacolare...una sola domanda: con queste dosi che stampo hai utilizzato?
    Grazie Mate

    RispondiElimina
  52. Ciao, molto bello il tuo blog, ti rispondo qui alla domanda sui bomboloni, il lievitino non deve essere troppo duro, si deve girare bene con un cucchiaio, per quanto riguarda il secondo impasto non bisogna aggiungere liquido, solo le uova, il latte serve per sigillare i bordi!!!a presto

    RispondiElimina
  53. come si fa a resistere alla bontà di questa torta, una forchettata è sempre d'obbligo!!!bacio mike

    RispondiElimina
  54. splendida ricetta e a me sembra venuta perfetta...la scritta e il resto nn conta se il sapore è eccellente e sicuramente questa è perfetta.....baci imma

    RispondiElimina
  55. A entrare nel tuo blog c'è da perdersi, hai fatto cose una più buona dell'altra.
    Ora passa dal mio blog a ritirare i premi che ti ho girato.
    Mandi
    Mamyros

    RispondiElimina
  56. Mi sa che dovresti lasciare un po' da parte la pigrizia nel preparare le torte se poi i risultati sono strabilianti come questo.

    La Sacher è per me una preparazione "sacra". Ora lo so già, mi verrà voglia di mettermi lì a provare la tua glassa..

    complimenti ancora e buona domenica

    RispondiElimina
  57. Anch'io sono un disastro con i dolci... diciamo che non li faccio volentieri, ma questa sacher deliziosa devo farla ad un mio amico che ne va matto...

    RispondiElimina
  58. eh eh eh...mi hai fatto sorridere con la storia della glassa che va per conto suo e della scritta che non ne vuol sapere di venir bene...ho passato problemi simili con la torta savoia. Io proprio non sono capace di stendere le glasse uniformi e perfette....i bordi poi sono sempre una tragedia per me!! comunque la tua torta sembra proprio appetitosa...direi che puoi cimentarti più spesso con le torte!

    RispondiElimina
  59. la mia prima sacher l'ho assaggiata a Vienna ed è stato un fiasco, la seconda sempre a Vienna è stata una illuminazione. Me ne sono innamorata, ma ank'io nn l ho mai fatta forse per nn profanare il ricordo... ora che mi dici che questa è davvero buona forse un pensierino ce lo faccio_! bel blog!

    RispondiElimina
  60. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  61. Ciao Paoletta,
    mi chiamo Francesca e sono nuova.
    Da un po' di tempo leggo il tuo blog e lo trovo a dir poco fantastico! Poi questa ricetta per la Sacher è qualcosa di stratosferico! Non vedo l'ora di provarla, nel frattempo un saluto di tutto cuore e ... grazie!

    RispondiElimina
  62. @Lella, ok fammi sapere se la farai ;)

    @Twostella, grazie :)

    @Cinzia, grazie!!
    Anche le tue foto sono splendide, per non parlare dei piatti :)

    @Mary, questa è buona davvero!

    @Elisa, grazie!

    @mate, uno stampo da 24 cm.

    Pamy, li ho fatti con delle modifiche ma tutto è uscito fuorchè bomboloni, ma l'impasto è ottimo davvero. Pubblicato tutto oggi, grazie ancora per la ricetta :)

    @mike, anche due ;)

    @dolci grazie.

    @Rosatea, grazie mille anche per i premi!

    @Alessa, provaci ne vale la pena in tutti i sensi!

    @Marilena, allora hai la giusta motivazione per farla splendida!

    @Moscerino, ho anche omesso particolari strabilianti sulla scritta, ridevano tutti tranne io, ma alla fine anche io più di tutti :D :D

    @Verde, hai assaggiato a Vienna due sacher così diverse tra loro?
    Fammi sapere se la provi, e grazie per al tua visita :)

    @Francesca grazie e benvenuta :)


    @

    RispondiElimina
  63. eccomi, in ritardo lo so...
    allora io ho provato a stenderla con varie spatole di silicone, ma non mi è mai rimasta bella liscia.
    Ma è colpa mia che non ho ancora provveduto all'acquisto di una spatola adatta ^__^
    Di glasse ne ho provate 4 o 5 per la sacher e questa è l'unica che mi ha soddisfatta per consistenza e gusto!

    RispondiElimina
  64. Paoletta, io ho solo 2 ricette non testate di mud cake (la torta l'ho assaggiata in loco) però le procedure sembrano abbastanza standard. negli ingredienti c'è tanto cioccolato in tutt'e due (circa 200 g) e anche cacao in polvere...insomma, una 'dose' da astinenza! Quando faccio un test ti faccio sapere, se ti interessa (e se mi riesce, io sono un po' frana nei dolci, ma non come te, proprio frana vera ;-)!)

    RispondiElimina
  65. @Fiordilatte, allora bisogna munirsi di spatola di quelle serie, pensa che io volevo fare col coltello, ti immagini?? ;)

    @Anto, ok fammi sapere, e grazie!

    RispondiElimina
  66. Ciao Paoletta, sono Monica e vivo in Malesia...fino a un anno fa non avevo mai cucinato niente...sai..in Italia e' tutto buono..poi ci sono le mamme le nonne...Da quando sono in Malesia ho iniziato a cucinare, ho provato tante tue ricette, compresa la sacher...sono diventata bravissima con la tua focaccia e... sto aprendo un ristorante...credo che nel menu ci saranno tante tue ricette..grazie per l'aiuto.

    RispondiElimina
  67. eheheh ci avevo pensato anche io di usare il dorso di quei coltelli lunghi lunghi da pane :) ma temo l'unica soluzione sia la spatola apposta di metallo... in modo da non portarsi dietro troppa glassa!

    RispondiElimina
  68. @Monica, woooowww!! Un ristorante in Malesia con le mie ricette, ma che bello!!
    Quando e se potrai mi manderai qualche foto? Ci terrei moltissimo :))
    Grazie!

    @Fiordilatte, e che spatola sia ;)

    RispondiElimina
  69. complimenti come sempre, mi pare perfetta ! la glassa cosi si può usare anche per fare delle scritte su torte ?? devo fare una scritta di cioccolato su una torta che però non va messa in frigo...si raffredda anche a temperatura ambiente ? grazie e complimenti anche per i cuoricini...!!stupendi

    RispondiElimina
  70. @cla, sisi si raffredda a temperatura ambiente e ci puoi fare tranquillamente la scritta!

    RispondiElimina
  71. Ciao Paola,

    alle fine mi sono cimentato, con scarsi risultati. Se vuoi farti quattro risate, eccola qui:

    http://www.profumidalforno.it/forum/viewtopic.php?f=33&t=121

    Comunque ci riprovo! Andrà meglio la prossima volta! (Spero!!)

    Saluti
    /Carlo

    RispondiElimina
  72. @Carlo, credo tu abbia tritato troppo le mandorle ed è uscito l'olio facendone una pappetta invece che farina. La prossima volta prova a frullare con poca farina, o meglio, me lo hanno consigliato su gennarino pochi giorni fa', metterle nel freezer una decina di minuti prima... e in ogni caso, usare le lame ad intermittenza.
    Per quanto riguarda il fatto che la torta si sia alzata al centro e basta, sono d'accordo sul fatto di aggiungere gli albumi a mano, ma io non ho avuto problemi neppure così, visto che c'è lievito.
    Guardando la tua, alta al centro e con dei buchi all'interno, mi viene da pensare che quest'ultimo non fosse setacciato bene, ma posso ovviamente sbagliarmi.
    Se ci riprovi fammi sapere !

    RispondiElimina
  73. sono capitata per caso sul tuo blog, ho subito provato a fare la sacher torte. in quanto fedele acquirente e mangiatrice esclusiva di sacher torte dell'Hotel Sacher, faccio i miei complimenti...perché il risultato finale e la consistenza della torta sono talmente simili all'originale che mi sa che d'ora in poi la sfornerò senza comprarla!! grazie di cuore!

    RispondiElimina
  74. ciao! Ho scoperto il tuo blog per caso e ti faccio i miei complimenti. Anche io ho postato la ricetta di una sacher che mi sono autoregalata al compleanno... ma la tua mi sembra migliore, la devo provare!

    RispondiElimina
  75. @susanna, e detto da una fedele acquirente dell'originale, be' è un bel complimento davvero, grazie! Lo passerò a Teresa ;)

    @catobleppa, benvenuta!! vista la tua, molto bella... fammi sapere se provi anche questa :)

    RispondiElimina
  76. Scopro solo oggi il tuo meraviglioso blog, complimenti davvero. Vorrei realizzare questa splendida Sacher seguendo passo passo la tua ricetta, mi diresti se queste dosi vanno bene per una tortiera diam. 24?
    Grazie mille.

    RispondiElimina
  77. @Milena, benvenuta!!
    Io proprio uno stampo da 24 cm. ho usato, ma va bene anche da 22 cm. non più grande, altrimenti viene bassa :)
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  78. Che meraviglia! Devo giusto provare la Sacher domani pomeriggio, sono sicura che sarà buonissima con questa ricetta =)
    Margherita

    RispondiElimina
  79. @Margherita, l'hai poi fatta? :)

    RispondiElimina
  80. ciao...innanzitutto complimenti per il blog...è davvero bello. Ho provato diverse ricette e le ho trovate perfette! Inoltre ho imparato un sacco di cose..
    Volevo farti una domanda: dovrei fare una sacher ma di 28cm. Vedo che la ricetta che hai postato è per una sacher da 24cm. Se moltiplicassi gli ingredienti per 1,5 dici che potrebbe nastare a riempire lo stampo da 28?
    Altra cosa: è facile tagliare la torta con il filo? O può dare problemi? E' che proverei il metodo per la prima volta in occasione di un compleanno per cui me l'hanno commissionata, quindi se rischio di fare casini torno al metodo classico di tagliare la torta con il coltello...Grazie Martina

    RispondiElimina
  81. @martina, non avevo letto qui, mica saresti così gentile da postare qui il link al convertitore di stampi?
    per il filo come ti dicevo nella mail, non è difficile, ma se ti senti più sicura col coltello, fai con quello ;)
    grazie, un abbraccio :)

    RispondiElimina
  82. Ciao, ho appena messo in frigo la sacher....ho già masso la glassa...in effetti non è stato semplicissimo e non è venuta liscia coem quella che si compra...ma è la prima volta! Alla fine ho tagliato con il coltello perchè il filo mi si rompeva...non so perchè...
    La glassa per ora sembra non solidificarsi....Spero che stamdo in frigo poi diventi dura, altrimenti è un casino anche perchè l'ho messa su una griglia per colarci la glassa sola in modo che quella in più poi colasse sul piatto sottostante e se non solidifica la glassa non so come trasferire la torta sul vassoio....Sono una pazza: questa torta mi è stata commissionata a pagamento per un compleanno e questa era la prima volta che la facevo...Spero di non fare una figuraccia.....Cmq mi sono tenuta bassa col prezzo quindi spero mi perdoneranno le imperfezioni...(sono dei miei conoscenti..)

    Il link da cui scaricare lo zip con il convertitore è questo:
    http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=24187&highlight=convertitore+zip

    RispondiElimina
  83. Ciao Paola, volevo dirti che all9ora la sacher è venuta moooolto buona...Io non sono una patita di questa torta, anzi non la amo proprio però confermo che la ricetta (come tutte quelle che ho preso qui dal tuo blog9 è molto valida....Grazie!

    RispondiElimina
  84. @martina, eccomi e scusa il ritardo! dunque la glassa per farla venire pari pari ne va fatta di più come dicevo, e va fatta proprio colare, ma lo avrai fatto. lì per lì non sembra uniforma poi in frigo, si solidifica e diventa bella liscia, almeno così a me ha fatto!
    certo che sei stata temeraria ad affrontare una torta così, non facilissima, per la prima volta e su commissione ;)
    quindi immagino che, se l'hai già assaggiata, non la consegni per domenica giusto?
    questa è una torta che per averla perfetta va fatta un sacco di volte, della mia l'ho detto, si vede una fetta e basta, ma ti assicuro che non era bellissima, buonissima sì :))

    RispondiElimina
  85. Ciao Paola....dunque la torta l'ho portata venerdì sera, ma siccome al compleanno ero anche invitata, l'ho anche assaggiata la sera stessa! la glassa: su tuo consiglio ne ho fatta il doppio....La torta l'ho appoggiata su una griglia con sotto un piatto e poi ho colato abbondante cioccolato sulla torta aitandomi anche con una spatola (Per la mia esperienza, però credo che la dose giusta sarebbe bastata, forse perchè ho potuto accompagnare il cioccolato anche con la spatola)...Comunque se la dovessi rifare ti consiglio il sistema della griglia piuttosto che quello del piatto perchè usando la griglia hai tutte e due le mani libere...Io ho fatto una foto della torta, ma non credo qui si possa postare..vero? Comuqneu ripeto...era molto buona ed è piaciuta anche a chi come me non è amante della sacher!

    RispondiElimina
  86. @martina, la doppia dose era per evitare la spatola che lascia segni ;)
    la foto caricala su imageshack e poi posti qui il link, oppure me la mandi via email, come preferisci.
    un abbraccio :)

    RispondiElimina
  87. cara paola, sono capitata per caso attraverso altri blog e sono veramente stupita! i miei più sinceri complimenti, ti seguirò spesso d'ora in poi. complimenti anche per le bellissime fotografie, io con la digitale ci litigo, preferirei tornare al banco ottico se si potesse... un caro saluto

    RispondiElimina
  88. ...fatta ieri... risultato STRE-PI-TO-SO!!! Grazieeee! :)
    Davvero, così buona non mi era mai venuta! Una ricetta perfetta! Complimenti!!

    Piccola domandina: dopo aver messo la glassa bisogna riporla in frigo affinché si indurisca, vero? Per quanto tempo? ...perché io forse ho messo un pochino d'acqua in più ed è rimasta molle... ma comunque ottima! :D

    RispondiElimina
  89. @Kris, ciao!
    sì, credo sia molto meglio metterla in frigo, non credo che l'acqua abbia influito più di tanto se era poca, ma l passaggio in frigo si rende necessario!!
    mi fa piacere che ti sia piaciuta :))

    RispondiElimina
  90. Ciao!Ho provato la tua ricetta per il 6°anniversario con il mio fidanzato qualche mese fa...era la prima volta che facevo la sacher ed è venuta eccezionale,perfetta ancha la copertura davvero magnifica!Non sono iscritta e quindi non posso postarti la foto ma era veramente bella!grazie mille!!Volevo chiederti un parere:vorrei fare una copertura di una torta con il cioccolato quello con la granella di nocciole...come faccio?Posso semplicemente scioglierlo e ricoprirla oppure devo preparare una vera e propria glassa come quella della sacher?
    grazie in anticipo e ancora complimenti!

    RispondiElimina
  91. @Susanna, mi fa veramente piacere :))
    per la copertura sai che non ti so rispondere?? non me ne intendo molto di torte e similari, guarda, non so nemmeno come ha fatto a venirmi bene questa sacher ahahahaha!!
    però un consiglio te lo posso dare, chiedi alla mia carissima amica marjlet di sogni di zucchero, sognidizucchero.blogspot.com e dille anche che te l'ho detto io di andar da lei.
    guarda lei per queste cose è un vero fenomeno, e ti dirà la cosa giusta, io magari ti faccio sbagliare :)
    un bacio e complimenti per l'anniversario !!

    RispondiElimina
  92. ok chiederò a lei allora!grazie per il consiglio!!;-)

    RispondiElimina
  93. paole', non viene troppo bassa nello stampo da 24?
    spero che mi riuscirai a rispondere prima di domattina... voglio prepararla per il compleanno di papà :)

    RispondiElimina
  94. @sere, bella :)
    te lo sono andata a misurare, dunque sarebbe 24 dal bordo, però effettivamente misurando l'interno sarà 22,5... meglio se lo hai da 22 va, ti viene bella alta ;-)
    un bacio a auguri al papi :)

    RispondiElimina
  95. che velocità!! :) :) :) grazie mille!!! sì, avevo pensato anche io a quella da 22... ce l'ho! :)
    fra l'altro il fondo di quella da 24 è in freezer che sta come base di un cheesecake :D quindi sarebbe stato "inagibile" ihihihihih
    grazie mille
    buona serata :*

    RispondiElimina
  96. ho fatto la sacher come la tua ricetta. é durata 1 giorno!!!
    spettacolare. nella glassa non ho messo il burro ma zucchero ed acqua ed è rimasta morbida. ho una foto sul mio blog. venuta veramente buona. graz per ricetta
    mio blog

    RispondiElimina
  97. ciao paolè :)
    come promesso (credevi che alla fine non avessi combinato nulla?? :D )
    ecco la "mia" tua sacher :)
    http://aneres-tentarnonnuoce.blogspot.com/2009/12/la-sacher-di-paoletta-per-papa.html

    davvero ottima, grazie per la ricetta :)
    a me però la glassa è rimasta troppo dura :D boh... i misteri della vita...
    la base della tua sembra più scusa.. anche questo un altro mistero... dipenderà dalla foto??!!???
    mi son successe una serie di tragedie con questa torta.. per cui, alla fine, son soddisfatta così :)
    papà è rimasto entusiasta
    la mamma... bhé, quella se non si lamenta non sta bene... stendiamo un velo pietoso... un bacione
    Sere

    ps: la digitale che ti ho mostrato.. credo rimarrà dove sa ora... spero di riuscire ad avere una reflex, un giorno o l'altro ;( ;( ;( magari la chiedo in regalo per la laurea?? anche se LA LAUREA... diciamo che per quanto mi sarà costata,... dovrebbe già essere considerata un regalo... però... tentar non nuoce! :\

    RispondiElimina
  98. @Sere, ho vista stupenda!! magari io avessi steso la glassa a quel modo :)

    per quanto riguarda questa, pare che debba essere dura, ma quando la tagli non si spacca, e dalle foto della tua mi pare proprio così, non vedo spaccature nella fetta!
    in ogni caso, forse sì, magari si può tirar fuori una decina di minuti prima di servirla, e poi controlla il frigo, non è che magari eri sotto i 4/5°?

    per la base più scura io ho usato cioccolato fondente al 70% non meno, se ne hai usato uno al 55% per es. viene più chiara :)

    a tua mamma non è piaciuta??

    certo che con tutte le disavventure, ripeto, è uno splendore. complimenti! :)

    RispondiElimina
  99. ecchime :)

    no, la glassa non si spaccava al taglio della fetta... ma al taglio.. quando era nel piatto :D vabbé, la si lascia fuori dal frigo un po' e bon ;) e comunque sì, credo che il mio frigo sia più freddo del normale
    calcola che il freezer è a -24°C :S
    quindi immagino anche il frigo...

    ah sì, io ho usato il ciocco del lidl, che è più zucchero che cioccolato :D però per fare quello che devo, funge sempre bene di solito ;) comunque stamattina ho comprato ciocco al 74% :D :D :D vuoi vedere che la prossima viene scura?? ihihihihih


    ho fatto menzione di mia mamma?? ecco bene, continuiamo a non farne, che è meglio... quella non è mai contenta, tanto per farti capire, ho fatto i profitteroles, alla sera ha detto "sono poco dolci" il giorno dopo "sono anche troppo dolci" (sì, ce l'ho buttato sopra di notte, lo zucchero... :X )
    mai che si decidesse...
    ha detto che x la glassa preferiva la ricetta vecchia, papà ha detto che in tutto e per tutto questa ricetta è migliore dell'altra, per cui... la mamma s'attacca! o mangia questa minestra, o salta dalla finestra!

    grazie mille per i complimenti ;)
    (se non avessi chiuso lo sportello del frigo con la torta troppo vicina a questo, che s'è portato dietro un pezzo di glassa... sarebbe venuta pure meglio :D :D :D )

    bacioni, e buon Natale :)

    RispondiElimina
  100. @sere, mi ricorda qualcuno, ahahaha!! ce n'è uno/una ogni casa mi sa, però dai, se ti fanno un complimento, vale doppio, triplo, quadruploooooo :)))
    un bacio, e tanti cari auguri!!

    RispondiElimina
  101. Ciao Paoletta, ho usato la tua glassa sulla sacher che ho fatto un paio di giorni fa ed è venuta perfetta.
    Devo dire che ho tenuto la torta fuori dalla finestra (che visto la temperatura di questi giorni è quasi come dire in frigo) fino a circa mezz'ora prima di servirla.
    La glassa ha tenuto sia il taglio della torta che mangiandola all'attacco della forchetta senza sbriciolarsi.
    Insomma perfetta.
    Grazie per i tuoi consigli sempre precisi e sicuri.
    Albertone

    RispondiElimina
  102. @Albertone, la tua sacher è bellissima, e grazie mille per il tuo consiglio :))

    RispondiElimina
  103. Oh come mi piace la sacher ma non l'ho mai fatto. Forse avro' il corraggio per provarlo adesso.

    RispondiElimina
  104. ...Provata... mangiata... approvata!!!!!
    ...un vero peccato di gola.

    Nella presentazione l'aggiunta di un pò di panna fresca (zuccherata da me) accanto alla fetta di sacher ha fatto il suo figurone.

    Grazie anche da parte di tutti gli amici....che l'hanno gustata : )

    RispondiElimina
  105. @Linda, dai che non è difficile ;)

    @Simo, essì, la panna è la morte sua :))
    un bacio

    RispondiElimina
  106. non so la torta, ma la glassa al cioccolato di questa sachertorte è la RICETTA PERFETTA. L'ho fatta con 200 gr di cioccolato fondente al 74% ed è venuta uno spettacolo - abbondante per una torta di 28 cm di diametro

    RispondiElimina
  107. favolosaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!ma la foto è come viene veramente?sicuramente da provare appena trovo il tempo!
    ciao

    RispondiElimina
  108. @anonimo, eh be', maria letizia insomma, diciamo che non è l'ultima arrivata, la sua glassa è magnifica sì :)

    @sandra, fidati, la ricetta è perfetta! in ogni caso c'è la farina di mandorle ;-)

    @stefania, a me è venuta come la vedi, la foto e la sacher che vedi sono le mie :))

    RispondiElimina
  109. Ciao Paoletta,
    non potevo non dirti che ieri sera seguedo passo passo la tua ricetta mi è finalmente venuta una SACHER stupenda!!!!!!!!.. Da mangiare anche con gli occhi!!!! Grazie mille!

    RispondiElimina
  110. Buongiorno Paoletta,
    ho postato la tua sacher :)
    Dire che ha un sapore coinvolgente è dire poco sai?
    E' semplicemente meravigliosa!!!
    La dose della glassa è giusta,per uno stampo di 20 cm, e se si usa una spatola...è un gioco da ragazzi...hahahaha
    Grazie per le magnifiche ricette che mi fai conoscere
    Un bacio
    Aurelia

    RispondiElimina
  111. @Aurelia, vista è splendida!! invece io, spatole o no, con cioccolata&company non vado d'accordo :((
    smack!

    RispondiElimina
  112. ciao sono milena, vorrei cimentarmi nella tua sacher, ho gia fatto altre volte ma un'altra ricetta, adesso vorrei cambiare e provare la tua , spero di fare una buona figura con le venti persone che vengono domani da me, volevo farti una domanda: posso sostituire la maizena con la fecola di patate che mi trovo a casa?

    RispondiElimina
  113. Ciao Paola,
    sono Francesca (di Roma)...lo ammetto è da un pò di tempo che tengo d'occhio il tuo blog...mi avevi già convinta con la pizza bianca romana...e così oggi mi sono voluta lanciare su questa ricetta.
    Premetto che sono una cuoca alle prime armi, ma moooooooolto volenterosa!!!
    Oggi mi sono cimentata nella tua torta sacher e devo dire che l'ho trovata un tantino impegnativa...ma ne è valsa la pena, è venuta uno spettacolo!! Nonostante mi sia venuta un pò più bassa del dovuto (ho usato uno stampo 26cm).

    Grazie
    Francesca.

    RispondiElimina
  114. @anonimo non saprei, ho sempre usato la maizena, ma forse sì! di certo con 20 ospiti non azzarderei nulla ;-)

    @Francesca, ciao benvenuta :))
    mi fa piacere ti sia ben riuscita! per lo stampo ci vuole un 24 cm. sembrano nulla 2 cm. ma fanno la differenza!
    un abbraccio, a presto!

    RispondiElimina
  115. ciao!!! complimenti! è stupenda!!! vorrei farla per domenica...ma volevo chiederti, quanto alta ti è venuta? perchè la farina mi sembra pochetta..(sommando la farina, la maizena e la farina di mandorle si arriva a 90 gr :(...) ma dalla foto mi sembra abbastanza alta...se ti ricordi, quanti cm era circa? grazie!!!

    RispondiElimina
  116. @Erika, tranquilla se viene bene viene alta almeno due dita e mezzo, a patto di usare lo stampo da 22cm.

    RispondiElimina
  117. Carissima Paoletta, sono Giuseppe, ho l'obby della pasticceria da alcuni anni, ho fatto il sacher tradizionale piu' volte, ormmai mi viene bene ma, ho voluto provare la tua ricetta. Complimenti, dire eccezzionale è davvero poco. Come ho già fatto per i croissants ti ringrazio di condividere con noi le tue ricette. Se mi consenti, vorrei a chi come me è alle prime armi, dare un suggerimento sulla glassa, vista la difficoltà nello stenderla. Una volta versata sulla torta, tutta e solo nella parte superiore, sbattere leggermente la torta sul tavolo, vedrete che senza neanche usare la spatola la cioccolata si livellerà da sola, scendendo anche nelle parti. Un saluto e di nuovo grazie.

    RispondiElimina
  118. @Giuseppe, grazie! e ogni consiglio, qui, è sempre ben accetto :))

    RispondiElimina
  119. Ciao Paoletta, sono Maurizia e sono di Mantova, io ho superato tutti: avendo una tortiera con diametro 26 o forse 28cm, ho fatto doppia dose.
    UNO SPETTACOLO!!!!
    Era la prima volta che facevo una torta così bella e buona....
    in famiglia siamo in 11 e tutti mooolto golosi, mi hanno chiesto dove l'avevo comprata!!!
    Grazie per la ricetta
    maurizia, la cuoca pasticciona

    RispondiElimina
  120. @Maurizia, altro che pasticciona :)))

    RispondiElimina
  121. Fatto questa torta Paolè, finalmente ieri ho trovato il tempo!
    Mi è piaciuta un sacco!!
    La glassa la conoscevo già, è proprio un guscio, come dici tu. Ho fatto la dose da te proposta, ma me ne è avanzata un sacco!! E dire che il mio stampo era di 26 cm di diametro! Ci ho fatto anche dei ghirigori sopra e ai lati, pensa te!!
    Flaviasole

    RispondiElimina
  122. @Flavia, mi fa piacere ti sia piaciuta :)
    per la glassa, be' allora aveva ragione ml, di sicuro sono imbranata io ;-)

    RispondiElimina
  123. io non ci credo! mi è venuta la torta sacher vera...una cosa incredibile. grazie tantissimo! io ho fatto un pò più di glassa rispetto a quella che suggerivi tu...detto tra noi ne ho fatta pure troppa...ma tanto non è che l'ho buttata!!!

    RispondiElimina
  124. @anonimo, io la vera mai assaggiata mi fido di te! in ogni caso felice che ti sia piaciuta :)

    RispondiElimina
  125. Oddio mi sono persa!Sono arrivata qui attraverso le "tartellette" ma sull'elenco delle ricette la Sacher Torta non riesco a trovarla.Ma dov'è???Tra l'altro un giorno girovagando su google ho trovato,tramite qualche link, le "tue" veneziane alla crema di limoncello,tuttavia sul tuo blog non riesco a ritrovarle...Dove sono????????Un abbraccio.

    RispondiElimina
  126. Provata anche questa...una meraviglia!! Grazie Paolaaaaaaaaa!

    RispondiElimina
  127. Ciao Paoletta!
    Ho provato la tua ricetta e la torta è stato un autentico successone! Ho cucinato questa torta per il mio papà, perché è la sua preferita e, benché io non l'ami molto, devo ammettere che era TROPPO BUONA.
    Se posso, molto umilmente, vorrei fare solo qualche appunto:
    - Circa la glassa, secondo me sarebbe perfetta con del burro in meno: la consistenza era giusto un po' troppo cremosa, mentre dovrebbe essere una sorta di "crosticina". Poi, come si dice, de gustibus;
    - Rispetto all'originale, questa è molto più soffice. Per il modo in cui noi italiani consumiamo il dolce, questa può considerarsi una "rivisitazione": la versione viennese è concepita per essere accompagnata da creme, quindi è piuttosto compatta e quasi "secca".
    Il tuo blog è meraviglioso e amo i tuoi commenti. Sono sempre restia a provare le ricette non commentate, perché mi sembrano sempre di quelle cose copia-incollate senza provarle. Poi, come ti hanno già detto, le foto sono bellissime e, secondo me, essenziali, sia per l'atmosfera, sia come "garanzia". Continua a scrivere ti prego, oramai sei la mia guru! =)
    Baci, Federica.

    RispondiElimina
  128. ciao, per sabato devo fare la mia prima Sacher...ti farò sapere com'è andata.

    RispondiElimina
  129. @anonimo, ehmmm ma ci sei ;-)

    @daniela, ma grazie a te!

    @Federica, grazie a te dei consigli, sono sempre ben accetti... anzi, ti invito a fare le tue modifiche, sperimentare e scriverne qui. mi farebbe davvero piacere :)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  130. Finalmente la farò per venerdì sera.
    Ti faccio sapere come andrà. (Se non avrai mie notizie vuol dire che avrò combinato qualche macello.
    Comunque grazie.
    Dann/www.cucinaamoremio.com

    RispondiElimina
  131. L'ho fatta ed è venuta benissimo e naturalmente era buonissima (l'ho portata ad una cena ed ha avuto molto successo).
    Io spero tanto che ti ricordi di me.
    Io mi ricordo molto bene di te e devo dire che sei una sicurezza per me.
    Grazie ancora per la Sacher (http://www.cucinaamoremio.com/2011/07/finalmente-una-sacher-come-si-deve.html) ti ruberò qualche altra ricetta e naturalmente ti farò vedere il risultato.
    Dann/www.cucinaamoremio.com

    RispondiElimina
  132. @Daniela, ciao! e sì che mi ricordo di te, la tua simpatia, il tuo humor, la tua sensibilità non sono comuni :)
    corso roma, cave, alla mi destra in cima... indovinato?
    intanto un bacio, e poi grazie per esser passata a salutarmi. da parte mia, invece, scusa l ritardo, ma... quando torno dai corsi per ripigliarmi ci vuole, poi trovo centinaia di mail, la casa, altro lavoro, ecc. va be' non voglio tediarti.
    spero tu abbia o stia passando delle splendide vacanze!
    un bacio

    RispondiElimina
  133. Ho fatto questa torta per il compleanno del mio ragazzo ed è venuta perfetta. La consistenza della glassa è ottima così come la base. grazie :)

    RispondiElimina
  134. L'ho fatta anch'io e messa nel mio blog, sarei onorata se la vedessi...
    http://www.labottegadelledolcitradizioni.it/2012/09/sachertorte.html
    :*

    RispondiElimina
  135. Paoletta ciao scusa il disturbo, avrei bisogno di una risp prima di sabato... devo rifarla, ma vorrei farla più grande, 24 cm... se faccio dose doppia è troppa? meglio una teglia da 26 per la dose doppia? sennò cosa faccio una dose e mezza per quella 24? per le uova come faccio???? grazieeee

    RispondiElimina
  136. ah nb: io l'ho sempre fatta nella teglia 22 cm... perché mi sembrava che per la dose sopra 24 fosse troppo grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serena, credo che oramai ia tardi, avrai già fatto. Scusami ma ero fuori per i corsi e non ce la faccio a rispondere. Credo che, in questi casi, ti vengano in aiuto, quei fogli di calcolo che si trovano in rete per le conversioni... mi spiace ma non so aiutarti, se non a occhio, ma non mi pare il caso :-)

      Elimina
  137. Buongiorno!
    È la prima volta che scrivo qui...
    Ho fatto la ricetta un paio di volte, ma ho sempre problemi con gli albumi... appena toccano il composto diventano liquidi... la prima volta avevo messo i 30 gr di zucchero a velo insieme agli albumi, la volta successiva no, ma è cambiato poco...
    Domanda 1: lo zucchero va o meno messo negli albumi, quando li monto?
    Domanda 2: perché diventano liquidi? È normale o sbaglio qualcosa?
    Grazi, Lorenzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lorenzo, sicuro di montarli a neve ferma?

      Elimina