giovedì 18 dicembre 2008

Devo ancora fare l'albero, intanto ho preparato i pepparkakor!

Ebbene sì, non ho ancora fatto l'albero di Natale ma quest'anno è deciso, sarà home made come quando i miei bimbi grandi erano piccini :)
E con cosa se non con i biscottini di pan di zenzero, i pepparkakor!! Sono deliziosi, anche da mangiare... e poi li avevo visti da lei e non poteva passare l'ennesimo Natale senza che li facessi!!

pepparkakor

La ricetta è sua, ho apportato solo qualche piccolissima modifica, per le decorazioni, invece, prenderò spunto da
lei, i suoi biscottini sono meravigliosi!


Ma ci vorrà un miracolo, quando mai dalle mie mani potranno uscire le sue meraviglie? In ogni caso vi terrò aggiornati, sempre che riesca a produrre qualcosa di decente, altrimenti provvederò con un fiocchettino di raso e via...

La ricetta per chi ancora avesse voglia di farli e per i ritardatari come me:

PEPPARKAKOR

Ingredienti e procedimento per circa 150 biscotti:
540 gr di farina (ho aggiunto 7 gr. di cacao)
182 gr di burro
140 gr di miele
126 gr di zucchero di canna scuro
50 gr di zucchero semolato
1 cucchiaio e mezzo di cannella in polvere
1 cucchiaio e mezzo di zenzero in polvere
mezzo cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
(Per le spezie ho usato 3 cucchiaini in tutto tra anice, cannella, zenzero e 3 chiodi di garofano)
2 cucchiaini di lievito per dolci
180 gr di acqua

Ho aggiunto 1 pizzico di sale

In un pentolino scaldare l’acqua insieme al miele, gli zuccheri e le spezie e, mescolando di continuo, portare a ebollizione. Spegnere, aggiungere il burro a pezzetti e mescolare finché non sia del tutto fuso.
In una ciotola capiente versare la farina e il lievito, mescolare e aggiungere a filo il composto al miele ancora caldo. Mescolare bene finché l’impasto sia omogeneo; *se necessario, aggiungere altra farina (a me ne sono occorse 4/5 manciate) fino ad ottenere un impasto morbido ma lavorabile senza che attacchi troppo. Avvolgere nella pellicola trasparente e conservare in frigorifero per una notte: non preoccupatevi se sembra molto morbido, il giorno dopo sarà bello compatto.

Lavorare poco impasto per volta, conservando il rimanente in frigorifero. Stendere la pasta su un tagliere leggermente infarinato, ad uno spessore di circa 2mm (se li volete croccanti, altrimenti teneteli un pelo più alti). Ritagliare i biscotti con stampini a piacere e disporli su una placca rivestita con carta da forno. Far cuocere a 170° per una decina di minuti e lasciar raffreddare su una griglia. Conservare in scatole di latta.


pepparkakor II

Per la Decorazione, dal blog di Marjlet
La glassa:
1 albume
200 gr. di zucchero a velo

Montare a neve l'albume e unire pian piano lo zucchero a velo con lo sbattitore alla max potenza. Dividere la glassa in diverse ciotole e colorare con colori alimentari, ideali quelli in gel.
Chiudere ogni ciotola con della pellicola fino all'utilizzo con della pellicola, considerando che si rapprende all'aria.

Spalmare i biscottini di glassa colorata con un cucchiaino (alberelli) o le parti più grandi da decorare, magari rendendo la glassa più fluida con un goccio d'acqua. Lasciare asciugare un po' e finire la decorazione con la glassa più densa con l'apposito beccuccio da sac a poche o in alternativa con cornetti di carta a cui avrete praticato un piccolo foro.