martedì 5 febbraio 2008

Pizza o Focaccia coi fiocchi




















PIZZA o FOCACCIA coi fiocchi
INGREDIENTI:
600 gr. di farina 0
10 gr di lievito di birra fresco
20 gr di fiocchi di patate
30 gr di strutto
da 400/425 gr di acqua (dipende dalla farina, l'impasto deve essere morbido come il lobo dell'orecchio)
2 cucchiaini di sale
1 cucchiaino di zucchero

PROCEDIMENTO:
Sciogliere il lievito e lo zucchero in 50 gr di d'acqua tiepida e lasciar riposare circa 5 mnt.
Mescolare bene i fiocchi in circa 250 gr di acqua e aggiungere il tutto alla farina, aggiungere il lievito con l'acqua e la restante acqua; impastare a mano per circa 15 minuti, nella mdp l'impasto dura mezz'ora.
I restanti 100 gr di acqua si aggiungono un poco alla volta, fino a che l'impasto diventa morbido ma lavorabile, come il lobo dell'orecchio.
Ce ne potrebbero volere 100 gr ma anche di piu' o di meno, dipende dalla farina. In ultio va aggiunto lo strutto, poco alla volta.

SE SI VUOL FARE LA FOCACCIA, SCIOGLIERE I FIOCCHI NELLA STESSA QUANTITA' DI LATTE E ACQUA IN PARTI UGUALI, O ANCHE SOLO LATTE

Quando il lievito è ben amalgamato si aggiunge il sale. S'impasta ancora un poco, l'impasto è un po' colloso, ma soffice, eventualmente aggiungere un po' di farina, ma poca.
Si fa lievitare in una terrina bella grande ricoperta con pellicola nel forno chiuso con la lampadina accesa per circa due ore, o nella mdp.
Quando l'impasto sarà raddoppiato, spolverare di farina la spianatoia e versarci l'impasto.
A questo punto si infarinano bene le mani e si fanno le pieghe del primo tipo

Si mette l'impasto con le pieghe rivolte veso il basso e si copre con un panno ben lavato, bagnato e strizzato.
Si lascia riposare 30/45 minuti, dipende dalla stagione.

Poi, senza reimpastare assolutamente, stendere l'impasto in due teglie unte (io ne ho usate una da 20 x 30 e un'altra grande come la leccarda del forno... ma a me piace abbastanza alta!

Altrimenti dividere in due parti uguali e usare due teglie grandi del forno.
Per la focaccia, stendere in due teglie di circa 30 cm. di diametro.
Se l'impasto stendendo fa resistenza, se non si lascia stendere, si aspetta qualche minuto e poi si continua.

PER LA PIZZA:
Una volta stesa condire a piacere con pomodoro a pezzetti, origano, olio e sale e lasciar riposare in teglia ancora circa 30 minuti.
Infornare 10 mnt. alla max temperatura, forno statico, poi togliere dal forno, farcire con la mozzarella e infornare altri 5 mnt. in forno ventilato.

PER LA FOCACCIA:
















Si prepara un'emulsione di acqua e olio in parti uguali e un po' di sale, si sbatte bene con una forchetta e si versa piano sulla focaccia bucherellando intanto con le dita per far penetrare l'emulsione nei buchi, facendo attenzione che non vada sul fondo della teglia.

Si fa riposare ancora 30 mnt. e SI INFORNA A 180/200° forno statico fino a che è dorata.
Volendo, all'uscita dal forno, si può pennellare ancora con un po' di emulsione.

Le bignole fritte











BIGNOLE FRITTE


Per i bignè:
250 ml di acqua
150 g di farina
50/60 gr di burro
4 uova piccole (ho usato uova da 55/58 gr l'uno) o meglio 3 grandi
30 g di zucchero semolato
40 g di zucchero a velo
1 pizzico di sale
buccia grattata di 1 limone

3 dl di olio di semi di arachide per friggere


Per la Crema Pasticcera:
300 ml di latte
200 ml di panna fresca
2 uova intere
150 gr di zucchero
40 gr di farina
1 baccello di vaniglia


Procedimento per i bignè fritti:
Ho messo sul fuoco un pentolino con l'acqua, il burro e il pizzico di sale e lo zucchero.
Appena ha alzato il bollore, ho gettato in un solo colpo la farina e ho mescolato velocemente con un cucchiaio di legno. Ho mescolato continuamente a fiamma bassa fino a quando l'impasto si staccato dalle pareti della pentola e ha fatto lo sfrigolio.
Poi ho fatto intiepidire ed ho aggiunto le uova, una alla volta girando con le fruste elettriche.
Ho riscaldato l'olio in un tegame stretto, ho preso un po' d'impasto col cucchiaino e l'ho tuffato nell'olio bollente. Ho fatto dorare i bignè e li ho messi su carta assorbente a scolare l'olio.
La fiamma del gas, a mio parere, non va tenuta altissima, altrimenti i bignè si cuociono troppo velocemente e rimangono crudi all'interno. Io ne ho provato uno, quando ho trovato il giusto calore dell'olio, ho proseguito.


Procedimento per la crema pasticcera:
Metto in un pentolino il latte, la panna e il baccello di vaniglia aperto e lo porto quasi a bollore. Nel frattempo in un altro pentolino sbatto bene, con la frusta a mano, le uova con lo zucchero e il pizzico di sale.
Aggiungo la farina setacciata e mescolo ancora un po', poi aggiungo il latte tutto di un colpo passandolo in un passino. Metto a fuoco bassissimo mescolando sempre con una frusta a mano. In 3' circa la crema è pronta.

Appena pronti i bignè, si riempiono di crema e si cospargono di zucchero al velo.