venerdì 14 novembre 2008

Dalla panna, come fare il burro e il latticello in casa

Sicuramente molti sanno già come farsi il burro in casa, vari blog hanno già pubblicato, io imparai circa due anni fa' sulla Cucina Italiana ed è veramente una cosa semplicissima... tra l'altro la produzione del burro, permette di ottenere anche il latticello che molto spesso compare nelle ricette e non è di facile reperibilità, almeno non dappertutto!

La preparazione del burro...

Anche se, come scritto gennarino qui non è difficile reperire un buon burro in commercio, ci sono alcune preparazioni per cui vale la pena prepararlo, per esempio la crema di burro o anche per avere il latticello da usare in certe preparazioni tipo i muffins, o tipo questo pancarrè, buonissimo con lo yogurt, ma col latticello autoprodotto vi assicuro tutta un'altra cosa
... e poi si vuol mettere la soddisfazione?

Ci sono due metodi per farlo, io ho usato lo sbattitore della planetaria, ma basta una frusta qualsiasi per montare la panna, oppure potete usare il metodo della bottiglia che trovate qui nel blog di Dario Bressanini dove, metodo a parte, si possono trovare tante notizie scientifiche e non solo sulla produzione.

Lui lo ha fatto così, col sale affumicato!
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
NUOVE INFORMAZIONI DA DARIO BRESSANINI SULLA CONSERVAZIONE DEL BURRO:
Edit del 19.11.08
Ti ricordo che il latticello che produciamo in questa maniera NON è identico a quello spesso citato nelle ricette straniere, perchè in quel caso è fermentato mentre nel nostro non lo è.

Riguardo alla conservazione in freezer, io per sicurezza non ce lo terrei per più di una settimana o poco più perchè il prodotto non è stato sterilizzato e non siamo sicuri di come sia stato contaminato dirante la lavorazione (e il freezer non distrugge i batteri)

Probabilmente potrebbe durare anche più a lungo ma non sapendo come è stato trattato non mi azzarderei a dare consigli di validità generale

Dario Bressanini
Grazie Dario!
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Così l'ho fatto io...

Serve una buona panna fresca, possibilmente quella della vostra centrale del latte, delle ciotole, uno sbattitore e dei panni pulitissimi.

STEP5.1

Si versa la panna nella ciotola e si inizia a sbattere come se si dovesse fare la panna montata

STEP1

Quando si vede che la panna sta montando, continuiamo... si deve proseguire ad oltranza, perchè ad un certo punto i grassi, inizieranno a separarsi dai liquidi (il latticello), attendiamo il momento in cui tutti i grassi saranno imprigionati alle fruste!  
Senza-titolo-1

Nel frattempo avremo preparato il nostro panno pulito e ben lavato, e lo posizioneremo su di una vaschetta... poggiamo qui il nostro burro e iniziamo a strizzare, eliminando il più possibile il latticello.

Dopodichè passiamo il panetto di burro sotto acqua corrente fresca, in questo modo non resteranno tracce di proteine che ne diminuiranno la conservabilità.
Senza-titolo-1
Raccoglieremo poi il liquido rimasto nello sbattitore insieme a quello strizzato nella ciotola
E avremo in pochissimo tempo dell'ottimo burro e latticello!  
Senza-titolo-1


Assaggiatelo: poiché, a differenza di quello commerciale, non ha subito il processo di fermentazione batterica, non sarà molto saporito. Potete però utilizzarlo per qualche preparazione di pasticceria dove non volete che prevalga l’aroma del burro, ricordando però che il contenuto di acqua è superiore a quello del burro commerciale. Se volete conservarlo per più di qualche giorno tenetelo in freezer. In frigo non dura a lungo poiché contiene troppa acqua, che favorisce l’ossidazione e l’irrancidimento.

48 commenti:

  1. Grazie e mille perchè è vero di latticcello e burro fatto in casa ne hanno parlato in molti ma il procedimento fotografato passo passo è davvero utilissimo
    Un bacio e buon fine settimana
    Fra

    RispondiElimina
  2. Io ti adoooro! :-)
    Ottima spiegazione fotografica... unica domanda: a cosa comporta il fatto che il contenuto di acqua è superiore a quello del burro? ha bisogno di una cottura piu lunga nei dolci? E in freezer quanto si conserva? Scusa le domande ma mi interessa moltissimo l'argomento!
    Buon week end!

    RispondiElimina
  3. Che bel panetto, anzi pallina!!! Peccato che io finisco un panetto di burro ogni tre mesi e se questo va a male in pochi giorni non fa proprio per me... Paoletta, sul mio blog trovi le foto fatte con la "Fu" (la chiamo così), secondo me non sono male, anche se il soggetto non era proprio scenografico, prima o poi spero di trovare un po' di tempo per me e farle alla luce del giorno :-)

    RispondiElimina
  4. Incredibile!! a me era succusso una volta quando ero piccola ed era da un po' che volevo provare a farlo.
    Le tue spiegazioni/foto sono fantastiche (come sempre ;)
    Grazie!

    RispondiElimina
  5. Paole bella spiegazione.
    Le foto poi sono stupende ciao

    RispondiElimina
  6. Il burro fatto in casa ha un ingrediente particolarmente buono - la soddisfazione, come dici tu. Spalmato poi su una bella fetta di pane appena sfornato è il massimo.
    È sempre un piacere ammirare le tue foto.

    Ciao
    Alex

    RispondiElimina
  7. grazie mille così posso usare il famigerato latticello che dalle mie parti non si trova.

    RispondiElimina
  8. ...e il latticello come e per quanto tempo si conserva? Tra quelle che si trovano nei blog la tua spiegazione è la più chiara. Complimenti!!

    RispondiElimina
  9. Ma che bello questo burro!!!Brava e chiarissima come sempre...se solo potessi trovare un'ottima panna fresca di latteria!!

    RispondiElimina
  10. proprio il vero latticello!
    Io lo facevo mettendo a coltura (ma è di serie B rispetto a questo, anche se buono) quello,a fermentazione batterica, commerciale.
    Grazie!

    RispondiElimina
  11. scusa, non mi sono firmata, sono fratella, da flickr

    RispondiElimina
  12. Non riesco a starti dietro. Sei una valanga di idee, tutte realizzate, illustrate e spiegate perfettamente!

    RispondiElimina
  13. Una volta ci provai anche io poi accantonai la cosa. Ora le tue foto mi invogliano a riprovare. Buon fine settimana Laura

    RispondiElimina
  14. Grazie Paola. Ho provato ed è venuto un burro buonissimo! La prossima volta voglio cercare una panna con i fiocchi, meglio ancora di quella della centrale.
    Un bacio
    Serena - cucinailoveyou.com

    RispondiElimina
  15. Passa da me c'è un premio per te

    RispondiElimina
  16. Ciao Fra, grazie1


    gattinogoloso, io credo solo che a parità di peso abbia meno grassi e più acqua... la cottura penso sia la stessa.
    In freezer c'è chi dice 1 mese chi meno, io di solito lo faccio e, nel giro di 48h, lo uso!
    In freezer per maggior sicurezza, non lo terrei più di 15 gg.


    Ondina, quindi non mangi biscottini, crostate?? Che brava seiii :)
    Passo a vedere le nuove foto!


    Ciao Alicia, grazie :)


    Maria, l'hai mai fatto??
    Un bacione :)


    Grazie Alex, vero su una bella fetta di pane appena sfornato !!
    Prossima volta faccio pane e burro... la marmellata ce l'ho in cantina :D


    Già Matteo, anche io non lo trovo ;)


    Matè, credo che anche il latticello non si conservi in frigo oltre i 2 o 3 giorni e in freezer oltre 1 15.

    Comunque peso che per queste informazione, meglio sia, chiedere a Dario Bressanini, sul blog che ho linkato!


    Ciao Lauretta, ah m'immagino come sarebbe con la panna di latteria ;)


    Grazie Claudia, io il latticello non sono mai riuscita a trovarlo in vendita, ma com'è che facevi?


    Anto, grazie :)))))))


    Laura sì, riprovaci, ne vale la pena :)


    Sere, che panna hai usato? :)

    RispondiElimina
  17. Ecco perché mia madre, quando mi faceva sbattere la panna fresca, a un certo punto mi urlava sempre: "lasa li' da sbátar, c'at fe al bóter!"
    (in dialetto mantovano)

    ciao ciao
    Tlaz

    RispondiElimina
  18. Slurp! E grazie anche al chimico per l'algido e utilissimo suggerimento ;-)
    Ciao. Kat

    RispondiElimina
  19. C'è un premio per te... Passa a ritirarlo!
    Buona serata...

    RispondiElimina
  20. Fantastica l'idea del burro e del latticello!
    Mi serviva proprio...
    Grazie mille!

    RispondiElimina
  21. Paola, ho citato il tuo post sul mio sito... spero ti faccia piacere! Un abbraccio...

    p.s. ho usato la panna della centrale del latte Tigullio. :-)

    Sere - cucinailoveyou.com

    RispondiElimina
  22. non so quando potrò farmelo anche io in casa (in questo momento la mia cucina è alquanto sprovvista...fruste...cosa sono le fruste? ;-) )ma è una delle preparazioni che desidero tanto provare anch'io SLURP :-P

    FrancescaV

    RispondiElimina
  23. grazie per la precisione del procedimento, il tuo blog è stupendo adoro le foto e come descrivi le ricette a presto!!!!

    RispondiElimina
  24. Ciao Paola!

    Grazie per avermi citato ;-)

    Ti ricordo che il latticello che produciamo in questa maniera NON è identico a quello spesso citato nelle ricette straniere, perchè in quel caso è fermentato mentre nel nostro non lo è.

    Riguardo alla conservazione in freezer, io per sicurezza non ce lo terrei per più di una settimana o poco più perchè il prodotto non è stato sterilizzato e non siamo sicuri di come sia stato contaminato dirante la lavorazione (e il freezer non distrugge i batteri)

    Probabilmente potrebbe durare anche più a lungo ma non sapendo come è stato trattato non mi azzarderei a dare consigli di validità generale

    complimenti per il tuo blog, è molto bello :-)

    ciao Dario

    RispondiElimina
  25. Ciao Paoletta,
    tanti, tanti complimenti per il tuo blog. Ho trovato tante idee per i miei prossimi fine settimana invernali! Bellissime foto e bellissime spiegazioni.
    Tornero` spesso a trovarti,
    Ilaria

    RispondiElimina
  26. fianlmente un blog che si insegna sempre qualcosa, grazie

    RispondiElimina
  27. Ciao paoletta ho scritto a Dario e mi ha risposto questo che ti riporto, ciao!

    Dario Bressanini ha scritto:
    16 Novembre, 2008 19:12
    Antonella: che piacere risentirti! Puoi surgelarlo sicuramente però non sono sicuro che sia saggio conservarlo per più di qualche giorno. la carica batterica infatti non viene annullata dalla burrificazione ed è difficile dare dei criteri di sicurezza. Personalmente l’ho surgelato per una settimana al massimo.

    ciao

    RispondiElimina
  28. @antonella: non hai visto che ho risposto anche qua? ;-)

    ciao Dario

    RispondiElimina
  29. Tlaz, troppo forte, sto morendo dal ridere!! ahahhaha :))


    Ciao Kat, grazie a te per la visita :)


    Carolina, grazie!


    Sere, e certo che mi fa piacere, anzi grazie :)
    Un bacione!!


    Francesca, dai per quanto sprovvista due fruste ce le avrai ;)


    kosenrufu mama, grazie :)


    Dario grazie di cuore per essere passato di qui e per le tue informazioni preziose. Io in effetti mi ero un po' bastata sui discorsi nei vari forum che erano stati fatti, però per maggiore sicurezza, aggiorno il post con quello che hai scritto tu!
    Grazie ancora!


    Ciao Ilaria, allora aspetto di risentirti, grazie :)


    Gunther, grazie ma che vuoi che insegni... ho tanto da imparare ;)


    Antonella, ok grazie!
    Ora aggiorno il post con le nuove e sicurissime info di Dario :)

    RispondiElimina
  30. Ma che blog gustoso e accogliente! e arriva proprio al momento giusto, sto per preparare del burro-latticello:) Ogni ricetta è ben illustrata, passo dopo passo, brava!e complimenti anche per le foto! mi sono per questo permessa di inserirmi tra i visitatori affezionati! baci da Barbara (Perugia)

    RispondiElimina
  31. Paolaa, non avevo letto il tuo post! Pensa che 3 o 4 giorni fa l'avevo fatto anche io :-D

    RispondiElimina
  32. Baby, ma è un piacere!!


    JAJO ma è incredibileeee, questa sì che è telepatia!! :)))

    RispondiElimina
  33. Anche le stesse foto dello sbattitore hehehehe
    La cosa ancora più strabiliante è che io, anche se ho postato il 20, l'ho fatto il 12, prima di partire per Napoli, mi sa proprio quando lo hai fatto anche tu :-D

    RispondiElimina
  34. JAJO, m'hai fatto venire la curiosità ;)
    Sono andata a guardare su flickr, credo di averlo fatto l'11, di solito scatto e posto!
    In ogni caso ci siamo proprio telepatia! :D :D

    RispondiElimina
  35. Brava Paoletta, dopo tanto parlare di burro e latticello fatti in casa, finalmente una ricetta spiegata come Dio comanda.
    Grazieee

    RispondiElimina
  36. Ciao, sai invece come si può ottenere la fermentazione batterica che da al burro il suo sapore caratteristico?
    E la panna, è possibile farsela in casa e come?
    Ciao e grazie!
    Davide

    RispondiElimina
  37. Davide, mi dispiace ma non so aiutarti :)
    Ciao!

    RispondiElimina
  38. oggi ho provato a fare il burro più che altro perche avevo bisogno del latticello,non pensavo che il burro venisse così bene è buonissimoooooooooooooooooo credo che lo farò più spesso grazie per aver messo la spiegazione

    RispondiElimina
  39. ciao, domanda un po' stupidina, ma ormai mi sono convinta a fare il burro in casa e nessuno mi fermerà.
    Quando passo il burro sotto l'acqua corrente, lo devo passare avvolto nel panno o no?
    grazie
    Lavinia

    RispondiElimina
  40. @Lavinia, senza panno e velocemente :)

    RispondiElimina
  41. Ciao! Questa ricetta è fantastica, complimenti. Io non mangio burro perché non lo digerisco, ma provo a farlo. Ti farò sapere!!

    RispondiElimina
  42. mi piace un sacco tutto ciò che riguarda l'home made, figurati se mi perdo questo "esperimento" ;) grazie.

    RispondiElimina
  43. I usually don’t post remarks but in this case I feel it is guaranteed. This was a useable news content.

    RispondiElimina
  44. ho letto vari post sul burro fatto in casa ma scoprendo il tuo post che è fatto sempre a dovere, ho preferito chiedere a te ..... la panna deve essere panna fresca e basta? e non panna tipo (oplà o hulallà) per dolci? se puoi chiarirmi le idee... grazie, perchè vorrei provare a fare il burro.....

    RispondiElimina
  45. Nooo a saperlo.... una volta ho buttato 2 brick di panna che avevo montato troppo! la prossima volta seguirò il post.

    RispondiElimina