giovedì 3 luglio 2008

Le mie VENEZIANE alla crema di limoncello

Le aveva postate milene su gennarino, e mi hanno attratto in modo irresistibile!!... quando si tratta di lievitati e creme, parto a razzo ;)

... per cui le ho fatte immediatamente ma modificando la dosi e procedimento secondo le mie esigenze e i miei gusti, ma soprattutto sperimentando una crema al limone che a mio parere è fantastica

Le veneziane

Le mie VENEZIANE alla crema di limoncello


Ingredienti per la pasta brioche

250 gr di farina 00
250 gr di manitoba
200 ml di latte
2 uova
100 gr di burro
75 gr di zucchero
5 gr di sale
la buccia grattata di 1 limone
12 gr lievito di birra fresco
1 tuorlo per pennellare e poco latte

Ingredienti per la crema al limone

200 ml di latte
50 ml di limoncello
1 uovo intero
75 gr di zucchero
40 gr di farina 00

Procedimento per la crema al limone

Mettere in un pentolino il latte e il limoncello e portare quasi a bollore. Nel frattempo in un altro pentolino sbattere bene l' uovo con lo zucchero.
Aggiungere la farina setacciata e amalgamare bene.
Versare poi il latte caldo tutto di un colpo e far rapprendere a fuoco bassissimo mescolando sempre. In 3 minuti circa è pronta.

Procedimento per la pasta brioche

Impastare alla sera nella mdp o a mano tutti gli ingredienti, per ultimo il burro. Far lievitare 50' a temperatura ambiente coperto. Dopodichè riporre in frigo 8/10 ore coperto da pellicola.
Riprendere l'impasto al mattino e lasciare a temperatura ambiente 1 ora. Prendere l'impasto, posarlo sul piani infarinato, sgonfiare leggermentee fare le pieghe di Adriano, quelle del secondo tipo, queste http://profumodilievito.blogspot.com/20 ... ieghe.html
Lasciare riposare coperto circa 15/20 minuti. Spezzare poi l'impasto in pezzi di circa 55 gr l'uno.
Formare delle palline, spennellare di tuorlo battuto con 3 o 4 cucchiai di latte e lasciar riposare circa 20 minuti.

Dopodichè tagliarle sulla parte superiore come spiega ciccioformaggio...
... fai un bell'intaglio sopra (la brioche si aprira'), con la poche metti la crema, cospargi di granella di zucchero ...

Le ho tagliate a croce con le forbici e riempite di crema pasticcera con la sac a poche.

Lasciare lievitare ancora circa 30 minuti e infornare a 180° fino a doratura. Spolverare di zucchero a velo... ma ci andrebbe la granella di zucchero che al momento non avevo!

69 commenti:

  1. non ho più parole!!!!!

    sai sempre stupire.

    Complimenti.

    Anna

    RispondiElimina
  2. Mamma mia che fame con questi dolcini!!!
    Brava brava

    RispondiElimina
  3. Ciao, sono arrivata qui da spilucchina e ti ho gia' "rubato" i panini semidolci da buffet, ma a quanto vedo nel tuo blog c'e' l'imbarazzo della scelta e non solo per i lievitati.....
    Penso che tornero' mooolto spesso!!! Ciao! :)

    RispondiElimina
  4. mi sta venendo da morire...paoletta la consistenza della crema è bella ferma? vorrei utilizzarla in un'eventuale trota al limoncello!ho calcolato che ci sta 160 gr di farina in un litro di roba..mi sembra bella soda, che mi dici?

    RispondiElimina
  5. che belle... ho giusto il limoncello della mamma a cassa, abbandonato solo soletto... ;-P

    RispondiElimina
  6. Applausi!!!
    In standing ovation..e col capo chino in segno di rispetto!!!
    Bellissima anche la crema!!!
    p.s. oh nooo, le pieghe mi perseguitano!!!

    RispondiElimina
  7. E sulla scia di precy io faccio la ola:
    oooooooooooollllllllllllllllleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee:D

    MERAVIGLIOSE

    RispondiElimina
  8. che buoneeee! ma sei bravissima!!
    complimenti davvero!

    RispondiElimina
  9. Le avevo pregustate sul tuo album di foto e attendevo la ricetta con impazienza: bravissima, bellissime foto e meravigliosa ricetta che farò spero prestissimo! BAci

    RispondiElimina
  10. Grazie Anna !!

    Ciao Sere :)

    Benvenuta Ciboulette, grazie i panini semidolci sono troooppo buoni :))
    Ruba, quel che vuoi !!

    Eccola la mia grà grà :)
    Sì, la TROTA al limoncello dev'essere divina, userai la crema a copertura al posto delle solite fette di limone ;))
    cherzi a parte, sì viene bella soda, ma puoi diminuire anche a 120 gr credo, nella mia tradizionale, ne metto 80 gr. pero' c'è la panna. Anche se alla fine è soprattutto l'albume a dare consistenza!!
    Baci :)))

    salsa, allora ecco la soluzione per fargli fare la fine che merita, povero limoncello ;)

    Preci, dillo a me!! Da quando sono stata "illuminata" piego che è un piacere :D :D

    sweet, grazie!! Baci :))

    Grazie Micaela :)

    Pupille, grazie anche a te! Sono contenta di averti fatto piacere con questa ricetta :)

    RispondiElimina
  11. Paoletta sei insuperabile! Sforni dei veri capolavori! E io che con sto caldo faccio di tutto per sfuggire a forni e fornelli .... Buona serata Laura

    RispondiElimina
  12. ahahahahahaha bella la trota! si chiamano refusi di digitazione eheheheh sto morendo :)))))))
    paolè invece io i 160 gr ce li metto tutti...voglio una crema che mi stia bella soda, alta quanto un dito, compatta....non so se mi spiego :) mia madre fa la crema di limoncello mischiando panna, alcool e l'intruglio oer il liquore...secondo me puoi sostituire una parte del latte con la panna, verrebbe ancora piu gustosa...io la provero' cosi e i 160 gr ce li metto tutti tutti

    Ps.comunque prima del tuo post io di sto dolce non ne sapevo manco l'esistenza...gliel'aggiungi una noticina storica? su su! ;)

    RispondiElimina
  13. Bellissime le veneziane! E' una vita che non le mangio! Ma sei bravissima con gli impasti lievitati! Io ho provato solo una volta a fare una treccia, è venuta bellissima e buonissima, ma il giorno dopo era già dura e gommosa ed allora ho rinunciato.. ma vedendo tutte le buone cose che fai mi viene una voglia.. e pensare che ho anche lo zio panettiere!

    RispondiElimina
  14. ecco, per queste potrei fare QUANLUNQUE cosa! per iniziare mi sono stampata la ricetta... aspetta che mi procuro lo zucchero in granella e...

    bravissima come sempre! direi che sono perfette!!!! e le foto, come sempre... :-O

    eli

    RispondiElimina
  15. ciao, ti segnalo un'interessante iniziativa per diffondere i blog di cucina, è un premio-meme. ti farà ricevere, al contrario del solito, tantissime visite, scopri come su:

    www.gianlucapistore.com

    a presto, ti aspetto

    RispondiElimina
  16. Quella crema al limoncello deve essere un concentrato di sapore! Buonaaaa!!!!

    RispondiElimina
  17. Avevo già commentato su Alf ma replico pure qui DIVINE!!!!!

    Paolèèèèè domani a colazione da me per le girelle :-))))

    RispondiElimina
  18. Divine, deliziose, slurpose...prima o poi le farò!

    RispondiElimina
  19. Molto belle!
    Sai non capisco perchè si chiamino veneziane visto che qui manco le fanno..almeno in terraferma non le ho mai viste...a pensarci bene nemmeno a Venezia, però.
    Forse non son stata attenta.
    Comunque sembrano soffici e buone!!!

    RispondiElimina
  20. uuuuhhh che goduria delle godurie...se ce ne fosse una in qsto momento la addenterei volentieri,nonostante la dieta!!!

    RispondiElimina
  21. a paole appena puoi passa che ho una sorpresuccuia per te!!baci

    RispondiElimina
  22. Ciao Paoletta, ecco, passavo per lo stesso motivo di cui al commento qui sopra, ho anch'io una sorpresina per te.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  23. come si sposa bene il gusto del limoncello su il pan brioche

    RispondiElimina
  24. sono arrivata nel regno dei lievitati
    complimenti....se ti va passa a ritirare un premio...ti aspettoooo!!

    RispondiElimina
  25. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  26. Ciao Paoletta!
    Sulle brioche nulla da dire (ma molto da sbavare!), in compenso ci sarebbe un premio per te da ritirare da me! ;o)
    Lo trovi qui: http://gattiemisfatti.blogspot.com/2008/07/ancora-premi.html

    Buona settimana!

    RispondiElimina
  27. ecco ho visto solo il primo commento e mi associo: non ho parole! STANDING OVATION PER PAOLETTAAAAAAA! :-)
    le veneziane le vedo aldilà delle mie capacità, ma la crema la limoncello mi sa che la proverò!

    RispondiElimina
  28. Paoletta passa da me che ho qualcosa per te. Baci Laura

    RispondiElimina
  29. Anche io partirei a razzo....ma per mangiarle eh ;))

    RispondiElimina
  30. Splendide ricette... sempre ben equilibrate ed impeccabili sotto tutti i punti di vista... sei uno schianto, amica cara! Un bacio grande e buon martedì...

    Ele ^_^

    RispondiElimina
  31. splendide!!!
    a Venezia le ho viste (ed anche mangiate) erano senza crema però...queste sono da "svenire".
    Passa dalle mie parte, c'è qualcosa per te.

    RispondiElimina
  32. Grazie Laura, è che io non posso resistere :D :D

    Grà, fatta e poi dimmi. Io la panna la metto nella mia crema classica, ma qui c'era il limoncello e non ce la vedevo ;)
    Garzina, pure io prima di vederle su gennarino non le conoscevo, ma non ho trovato nessuna nota storica, mi spiace :(

    quasimamma, per avere un lievitato che duri almeno fino al giorno dopo, credo sia indispensabile fare almeno un lievitino iniziale, meglio ancora riposo in frigo.
    Dai, riprovaci!! ;)

    Eli, grazie :))

    Gianluca, passo a vedere... grazie!

    sìsì cipolla, una vera delizia, ha stupito anche me ;)

    ciao Morettina, buone vero le girelline??

    dolcienonsolo, silvana grazie mille :)

    Michela, me lo sono chiesta, ma non ho trovato una risposta, cmq sì soffici e buonissime ;)

    Paw, Little anche io in questo momento me ne mangerei una, nonostante la dieta e il caldo :D

    Imma, grazieee bella !!

    marilena, grazie mille!! :))

    Gunther, è verissimo!!

    Pupina, astro, Laura, Alex :))
    ma quanti premi, che gentili siete!!

    Moscerino, al di là delle tue capacità?? Io dico che ti verrebbero splendide come qualunque cosa fai !!
    Un abbraccio :)

    Emilia, eh, eh ;)

    Grazie Ele, un bacione grade :)
    Non vedo lora di fare il tuo splendido croccante!!

    RispondiElimina
  33. Una meraviglia di brioche!!!!!
    Saluti cari

    RispondiElimina
  34. Buone buone!!!Le faccio oggi pomeriggio.A te quante ne sono venute con questa dose?

    RispondiElimina
  35. Grazie Paola :)

    Laura, mi pare 12?... o 9? Ho una memoria per queste cose, pessima :(

    RispondiElimina
  36. CIAO!!!
    mamma mia! ma possibile che come non visito il tuo blog per un po' lo ritrovo super ricco di bontà!?!? queste le devo assolutamente fare appena ho un po' di tempo!! ora sono stata super impegnata devo realizzare un po' di arretrati!!
    Buona domenica!!
    Melania

    RispondiElimina
  37. Ciao Paoletta,

    grazie per questa ricettina davvero ottima.
    Era circa 3 anni che provavo e riprovavo le brioche ma non mi sono mai venute cosi' morbide.
    L'unica cosa che con il cadlo di questi giorni la seconda infornata si sono un pochino afflosciate mentre attendevano di essere infornate
    I miei colleghi le hanno gradite molto... e mi hanno chiesto la ricetta. Io gli ho dato il link al tuo blog.
    Posso inserire questa ricetta in un forum di cucina (chiaramente indicando la fonte ).

    Mauro

    RispondiElimina
  38. Ciao Mauro, benvenuto!
    Mi fa piacere che ti sia piaciuta la brioche, certo che la puoi inserire nel forum che frequenti, grazie :)
    Che forum è? Io ne leggo moltissimi ;)
    Grazie ancora!!

    RispondiElimina
  39. ciao paoletta,
    sono Mauro che ti aveva scritto nella ricetta della pizza alla romana (a breve provero' anche quella)
    Seguo molto le ricette sul sito cookaround e, poichè dopo ferragosto dovro' rifarle per i colleghi, volevo fotografare i passaggi ed inserire la ricetta sul sito.
    Chiaramente citero' nel messaggio che ho preso la ricetta dal tuo blog.

    Grazie sempre per le bellissime ricette .

    RispondiElimina
  40. Ma perchè faccio sempre queste figuracce?? :(
    Mauro, mi perdoni? Non ti avevo riconosciuto!!

    Quando pubblichi, me lo dici? Ci tengo a vedere la tua esecuzione ;)
    Grazie ancora :)

    RispondiElimina
  41. Belle ricette e belle foto,
    che macchina fotografica usi Paoletta?

    Adesso ti metto nella lista delle osservate speciali, così tengo sott'occhio le tue produzioni!

    Ciao!
    Tlaz (Flavio)

    RispondiElimina
  42. Ciao Flavio, grazie!! Ho una Canon 350d ;)

    woooow addirittura tra le osservate speciali?? ma grazie !!

    RispondiElimina
  43. certo che sì, oltretutto abbiamo due o tre blog in comune tra i miei preferiti e poi mi pare di capire che sei toshana e avere conoscenze gastronomiche toshane vale sempre la pena, si sa mai he mi serva una honsulenza!

    :-)

    RispondiElimina
  44. Una honsulenza?? Ehm, Flavio... vivo in Toscana da quasi 20 anni ma sono nata in Umbria, ma farò del mio meglio ;)

    RispondiElimina
  45. Ciao paoletta, le ho fatte! non posto la foto perchè mi sono un po' "picchiata" con i tagli e non hanno una bella forma, ma sono buonissime. pensa che me le sognavo di notte, le faceva anni fa una pasticceria di qui che non c'è più (è diventata il solito bar di tendenza), e le compravamo con mia mamma uscite dalla messa. non le ho mai più trovate da altre parti! cose buone e ricordi d'infanzia, sigh!

    grazie!

    RispondiElimina
  46. Ciao Anonimo (chi sei?) ma che cosa stupenda aver ritrovato il sapore che sognavi, il sapore dell'infanzia :)
    E non puoi capire la mia gioia per aver esaudito un tuo desiderio...
    Grazie per avermelo detto!!

    RispondiElimina
  47. Scusa ho dimenticato la firma, sono Anto, lurkatrice di gennarino, sono la stessa che ha fatto la pizza rossa!

    RispondiElimina
  48. Paoletta! un nome, una garanzia!!
    le ho provate, erano ottime, morbidissime, ma come estetica... niente a paragone con le tue.. le mie erano stanche, si sono "sedute"....

    RispondiElimina
  49. Ciao valeria, be' importante il sapore :D :D
    Si sono sedute? Le pieghe le hai fatte, vero?

    RispondiElimina
  50. Si si, per non sbagliare "tipo" li ho fatti entrambi!!! dovevo fare solo quello a giro, vero??
    Per darti l'idea di come erano assomigliavano a quelle col tuppo, ma senza tuppo!
    mannaggia, mannaggia....ne ho da imparare..continuo a "frugarti", magari risparmio tempo!!
    grazie!

    RispondiElimina
  51. Ciao Vale, dovevi fare quelle del tipo due :)
    Riguarda sul sito di Adriano, vedrai ci sono tutti i passaggi!

    RispondiElimina
  52. buonissime le veneziane, le ho provate, complimentissimi

    RispondiElimina
  53. Stefy, grazie. Mi fa piacere che ti siano piaciute :)

    RispondiElimina
  54. Paolè, ci ho riprovato...decisamente diverse da quelle di qualche mese fa! Grazie

    RispondiElimina
  55. Valeria, le ho viste e sono uno splendore!!

    RispondiElimina
  56. Lauretta Brescia13 luglio 2009 20:18

    Paoletta sei incredibile! Sarà la decima ricetta che sto provando e sei una garanzia di successo! T ringrazia molto anche il mio fidanzato e tutti i parenti!hihhi! mi sto percimentare nella preparazione delle Veneziane...sarà sicuramente una domanda banale ma preferisco esserlo piuttosto che rischiare di sacrificare tutti i miei preziosi ingredienti...la crema al limoncello va messa prima o dopo la cottura?grazie grazie grazie!

    RispondiElimina
  57. @lauretta, ma grazie!! e benvenuta :)
    senti la ricetta dice di tagliare con le forbici la veneziana lievitata, ma siccome è pericoloso, specie con questo caldo, ti slievita in un attimo, e siccome la crema se la metti dopo la gusti in tutto il suo sapore, ti dico... dopo, dopo!! ;)
    mi fai sapere??

    RispondiElimina
  58. Lauretta brescia14 luglio 2009 10:48

    Paoletta sei fantastica e soprattutto carinissima!!Ti ringrazio tantissimo! Sono attualmente alla prese con la formatura delle palline...hhhi!già solo per fare dei pezzi da 55g ciascuno vado in crisi...non ho per niente "occhio",non ne azzecco mai una al primo colpo!ahah!ti aggiornerò sicuramente sull'esito...magari senza foto...uhuh!scherzo!grazie grazie grazie ancora!

    RispondiElimina
  59. Lauretta brescia14 luglio 2009 12:50

    Dunque...AGGIORNAMENTO....:AHAHAH!Sto ridendo da sola del mio risultato!dai a parte gli scherzi sono GRAZIOSISSIME! A parte il gusto magnifico...non ho nemmeno resistito ad aspettare di farcirle che ne stavo già mangiando una bollente...mamma la gola che peccato inguaribile! Sono contentissima del risultato, come lo sono ogni volta che provo una delle tue ricette perchè so che non si può assolutamente sbagliare...dosi sempre perfette, procedimenti illustrati in modo chiaro e semplice, gusto impeccabile...infatti quando voglio fare una buona impressione in cucina io mi affido sempre a te!
    Uniche difficoltà che ho incontrato:
    1) il mio FORNO...è ODIOSO!!Avrà 40 anni,è quello della mia nonna...rischio sempre di fare bruciare tutto sotto e anche le prime veneziane che ho cotto hanno fatto la stessa fine. Alla seconda manche ho usato 3 strati di carta da forno, ultimo piano in alto del forno e continuo monitoraggio...risultato MOLTO migliore, a scapito però di pollice, indice e medio della mia mano destra che ora sono tutti arrossati...hahaha!!
    2)la FARCITURA...ecco diciamo che è l'operazione nella quale ho un poco fallito...ho usato la sac a poche (bha si scrive così? nn ricordo...) della tupperware ma quanto è scomoda! no no no, becuccio troppo grande che mi disfaceva la briochina...ho provato a fare iniezioni di crema con una siringa ma la crema al limoncello è troppo densa per un foro così piccolo...che CASINO! risultato...degli strani e buffissimi ciuffetti in cima ad ogni veneziana...i tuoi sono molto più belli, i miei sembrano dei polipetti coi tentacoli!haahah!!!Ma quella forma che assume la crema sopra alle brioche è per la cottura in forno vero? Io ho aspettato dopo a farcire, come mi hai suggerito tu e infatti non ci sono stati problemi, ANZI! Forse di dimensione un pò più piccola delle tue, appena appena...però magnifiche. e SQUISITE! Grazie Paoletta, sei la mia soddisfazione! Un bacione!

    RispondiElimina
  60. @lauretta, ahhahah sei simpaticissima!
    dunque, 1. il forno della nonna NON si tocca, ci si adegua a lui e stop ;)
    p.s. metti una teglia sul fondo, magari arriva meno calore!

    2. per la farcitura dopo cotte, ci voleva il beccuccio lungo e sottile, ma fa nulla di, l'importante è il sapore... l'estetica viene dopo! che poi anche le mie mica son tanto belle, eh?
    baci, a presto!

    RispondiElimina
  61. Lauretta brescia17 luglio 2009 15:23

    Bravissima Paoletta, è vero!!!Sai che ci avevo pensato anche io alla teglia? Un pò tardi direi, infatti l'ho messa nella terza manche di cottura...ma a questa soluzione sono arrivata non tanto per tecnica quanto più per ESASPERAZIONE!!ahah!ormai era una questione di "vinti" e "vincitori" fra me e il forno!!! Grazie tantissimo di avermi risposto e voglio assolutamente provare i tuoi nuovi crostini di pollo! Sono graziosissimi! Un abbraccio virtuale!!!

    RispondiElimina
  62. Paoletta, voleva ringraziarti per la tua ricetta che é una pura delizia e mostrarti le mie veneziane (sono nel mio blog, l'intrata - Il forum di Gennarino). Grazie per il tuo blog. É bellisimo.

    RispondiElimina
  63. @eliabel, in ritardo, ma grazie a te :)

    RispondiElimina
  64. ecco...dopo aver trovato queste,posso morire feliceeee!Adoro le veneziane quand'ero incinta ne ho mangiate fino a scoppiare!!!...Le faccio di sicuro,non garantisco per le pieghe di adriano,ma m'impegnerò!!1Grazie,son nel giro da poco,ma ti trovo già mitica!;°)

    RispondiElimina
  65. Davvero bellissime e sicuramente strabuonissime !!! Mi sono iscritta al tuo blog e ti seguirò con piacere !!
    A presto, Marzia

    RispondiElimina
  66. Ciao paoletta e tutte, ho messo a riposare dopo la prima ora e non è lievitato molto, cme deve essere? Lo metto lo stesso in frigo o aspetto che lieviti? Le dovevo regalare e ... Aiutoooooooo
    Cmq nn sono anonima, sono Wanda :-/

    RispondiElimina